Notizie » Politica M5S Umbertide:''Il tema della sicurezza è un punto centrale della convivenza civile''

Riceviamo e pubblichiamo Il tema della sicurezza è un punto centrale della convivenza civile, il vivere in un contesto urbano sicuro è da ritenersi diritto fondamentale di ogni cittadino e impegno primario di ogni amministrazione. Bisogna creare una sinergia tra i corpi locali e sviluppare una lotta al crimine intesa come prevenzione: adottare misure che riducano i fenomeni criminosi e al contempo restituire alla comunità una percezione concreta e tangibile di sicurezza. La sicurezza è un bene per la comunità e la convivenza civile, deve essere perseguita da tutti i cittadini, i quali possono contribuire fattivamente, basta solo fornire ad essi gli strumenti necessari. L’interazione con la Polizia Locale e le forze dell'ordine è fondamentale. Il controllo del territorio, rendendo presenti e visibili le forze dell'ordine, è anche un deterrente nonché stimolo per i cittadini a contribuire ad una maggiore sicurezza. L'impegno del M5S sarà quello di garantire un'attenzione specifica a questo tema sollecitando in maniera costante i diversi organi di controllo. Come ottenere ciò? Vogliamo incrementare la presenza della Polizia Municipale sul territorio comunale, la quale per poter svolgere appieno le sue funzioni di controllo dovrà essere armata, come già avviene in comuni limitrofi (Montone). Questo consentirà il monitoraggio del territorio attraverso controlli presso cantieri edili, verifiche relative a locazioni immobiliari (verifica sia dei domiciliati che dei residenti). Nello svolgimento delle mansioni d’ufficio della Polizia Municipale si dovrà affiancare un impiegato comunale ad un agente così che il maggior numero possibile di agenti sia presente sul territorio. Sarà possibile usufruire dei cittadini che hanno optato per il Servizio Civile e dedicarli a servizi oggi svolti dalla polizia locale, come il controllo degli incroci presso le scuole o operazioni di “ufficio”. Andrà implementata la presenza di telecamere sul territorio per monitorare le vie di accesso alla città e luoghi sensibili e pubblici (parchi, stadi, palazzetti, luoghi di culto) e potenziata l’illuminazione. Si potrà valutare, in base alle prossime disposizioni normative, anche la possibilità di ricorrere all'uso di droni per il monitoraggio del paese. Altro strumento utile sarà l'adesione al progetto “Controllo del vicinato”che si serve di una rete di volontari e specialisti in supporto all'amministrazione comunale al fine di sviluppare progetti di sicurezza partecipata. Sicurezza però non è solo quella legata a fenomeni della microcriminalità, ma è anche quella della viabilità cittadina attraverso una maggiore attenzione alla cura degli incroci pericolosi e alla manutenzione delle strade. Sicurezza collegata ai fenomeni di violenza domestica attraverso l'implementazione dei servizi di ascolto ai familiari colpiti. Facciamo funzionare al meglio certe commissioni e gruppi già esistenti, mettendoli nelle migliori condizioni possibili e incentivando le loro attività. Un'attenzione dunque a 360 gradi per garantire una serena convivenza nella nostra comunità. 

11/05/2018 11:17:03

Notizie » Politica UMBERTIDE CAMBIA:’’SICUREZZA INTEGRATA E PARTECIPATA’’

Riceviamo e pubblichiamo UMBERTIDE CAMBIA:’’SICUREZZA INTEGRATA E PARTECIPATA’’ Umbertide Cambia affronta per la prima volta nella nostra città il tema della sicurezza in modo ampio e complessivo, proponendo un piano che coinvolge tutte le forze di polizia ed anche i cittadini. “Vogliamo infatti – spiega Claudio Faloci, Vice Prefetto e capolista del movimento civico che appoggia la candidatura a sindaco di Gianni Codovini - una sicurezza integrata e partecipata. Integrata in quanto il territorio potrà essere controllato a turno da tutte le forze di polizia, ed anche dalla nostra polizia locale, che dovrà per questo essere armata perché solo messa nelle condizioni di operare essa stessa in condizioni di sicurezza potrà dare il proprio fondamentale contributo insieme a Carabinieri e Polizia di Stato nel pattugliamento del territorio comunale e nei fondamentali controlli stradali. Vogliamo inoltre una nuova caserma dei carabinieri ed un ampliamento del loro numero”. “La sicurezza – aggiunge Faloci - deve poi essere partecipata dai cittadini stessi con l'organizzazione del controllo di vicinato. Una forma di coinvolgimento degli abitanti nel controllo del proprio quartiere così come viene già fatto in tante città italiane ed europee. Solo così riusciremo a combattere i furti nelle abitazioni e lo spaccio di droga, sempre più diffuso nella nostra città”. “Occorre poi evitare il degrado urbano e situazioni come quella dell'ex Fornace e del parco Ranieri, diventati area di spaccio e consumo di droga. Proponiamo per questo di introdurre l'amministrazione condivisa dei beni. Significa che un quartiere, un condominio oppure un'associazione se vogliono prendersi cura di un giardino, di una piazza, di una particolare zona della città possono farlo con particolari agevolazioni fiscali e materiali concesse dall'amministrazione comunale. Lo si potrà fare con un regolamento apposito sui beni comuni. Quindi sicurezza partecipata da tutti gli umbertidesi. Non vogliamo sceriffi, ma una città che difende insieme alle forze dell'ordine la sua sicurezza. Bisogna poi aiutare chi è solo, chi percepisce di più il senso di insicurezza e di solitudine rispetto ad una realtà sociale che cambia intorno a lui. Avremo quindi un'attenzione particolare al problema della solitudine. Non vogliamo lasciare indietro nessuno”. “Non ci interessano proposte demagogiche”, conclude Faloci, che ribadisce, ”ci interessa risolvere i problemi degli umbertidesi con proposte concrete, senza chiederci se siano di destra o di sinistra. Pensando piuttosto che siano utili ed efficaci”.   10.05.2018   Umbertide cambia  

10/05/2018 14:25:37

Notizie » Politica Amministrative Umbertide 2018, Luca Carizia:''Un centro-destra unito può restituire ad Umbertide la dignità che si merita''

Riceviamo e pubblichiamo Luca Carizia: “Un centro-destra unito può restituire ad Umbertide la dignità che si merita” “Non possiamo commettere lo stesso errore del PD, perché quel tipo di sistema non ci appartiene”   “Un centro-destra unito può restituire ad Umbertide la dignità che si merita”. All’indomani della positiva presentazione ai cittadini, Luca Carizia chiede unità alle altre realtà politiche e si auspica una coalizione forte e coesa. "Visto il momento storico e le richieste che ci giungono dai cittadini – spiega Carizia -  auspico che il centro-destra corra unito e provi realmente a conquistare Umbertide liberandola dal giogo della vecchia ed usurata politica. Come ho già ribadito in altre occasioni, l’obiettivo nostro è quello di rinsaldare, attraverso politiche del buon senso, i nodi di un tessuto sociale indebolito e ricreare un’identità precisa. Per raggiungere questo traguardo servono persone preparate che mettano Umbertide e gli umbertidesi al primo posto, che vedano nella sicurezza una priorità assoluta e la costruzione della moschea un effettivo pericolo, non solo per la cittadinanza ma per l’intera Regione. Per il bene del nostro comune ritengo auspicabile, anzi invito esplicitamente tutte le forze di Centro-destra a riunirsi attorno ad un tavolo e lavorare, insieme, su programmi condivisi affinchè prevalga l'interesse che più di tutti, ognuno di noi ha a cuore, ovvero quello dei cittadini. È’ strettamente necessario ed essenziale anteporre i programmi amministrativi ai singoli personalismi – continua Carizia - la strada del dialogo si deve trovare perché la politica è servizio ed è solo con la buona politica che si può dare risposte concrete ai cittadini. In gioco c'è il futuro di una città forte, bella, martoriata per anni da lotte interne al Pd che l’hanno portata sino al commissariamento. Non possiamo commettere lo stesso errore, perché quel tipo di sistema non ci appartiene e i cittadini lo sanno visto che hanno premiato la coalizione di centro-destra anche alle ultime elezioni politiche. È un impegno che dobbiamo prendere per il bene della città perché, insieme e facendo squadra, si ricostruisce il tessuto sociale di una comunità, uniti si può vincere”

07/05/2018 19:35:56

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy