Attualità » Primo piano Energy Door: presentati i progetti degli studenti

Sono stati presentati questa mattina presso il Centro socio culturale San Francesco i progetti realizzati dagli studenti degli istituti superiori dell'Altotevere nell'ambito della seconda fase di “Energy Door”, il progetto promosso dal Centro di educazione ambientale Mola Casanova e finanziato dalla Regione Umbria con fondi Por- Fesr che invita studenti e cittadini a varcare la porta dell’energia per lasciarsi alle spalle abitudini errate e vecchie concezioni e farsi proprie tematiche quali il risparmio energetico e lo sviluppo sostenibile. Introdotti dalla responsabile del Centro Mola Casanova Tatiana Roscini e coordinati da Beatrice Castellani e Laura Di Giovanni del consorzio Ipass (Ingegneria per l'ambiente e lo sviluppo sostenibile) dell'Università di Ingegneria di Perugia, gli studenti altotiberini hanno illustrato ai loro coetanei i lavori realizzati durante il secondo e ultimo anno del progetto, che prevedeva la realizzazione di macchine per la produzione di energia da fonti rinnovabili e la pianificazione di interventi di risparmio energetico. Così i ragazzi dell'indirizzo Ipsia dell'Istituto Patrizi-Baldelli- Cavalotti hanno realizzato un sistema idraulico con microturbina, gli studenti di  Agraria del Patrizi-Baldelli-Cavallotti un mini-digestore a biomasse per la generazione di piccole quantità di biogas e i ragazzi dell'indirizzo Iti dell'Istituto Leonardo Da Vinci un mini generatore eolico. Altre scuole hanno invece realizzato pannelli riguardanti interventi di risparmio energetico, ed in particolare l'indirizzo Geometri dell'Istituto Franchetti-Salviani si è soffermato sul comportamento degli edifici ad uso residenziale attraverso un'analisi termografica, il liceo Leonardo Da Vinci ha analizzato l'efficienza energetica nei trasporti e il liceo Plinio il Giovane ha studiato l’ottimizzazione della gestione dell’illuminazione pubblica. Tutti i progetti hanno comunque contribuito al raggiungimento di un unico obbiettivo, quello di rendere i giovani più consapevoli dell'importanza del risparmio energetico e dell'uso razionale dell'energia. 

27/05/2015 18:54:57

Attualità » Primo piano Umbertide: il progetto Energy Door verso la conclusione

E' arrivato a conclusione il progetto didattico “Energy Door”, iniziativa promossa dal Centro di educazione ambientale Mola Casanova e finanziata dalla Regione Umbria con fondi Por- Fesr che invita studenti e cittadini a varcare la porta dell’energia, per lasciarsi alle spalle abitudini errate e vecchie concezioni e farsi proprie tematiche quali il risparmio energetico e lo sviluppo sostenibile. Mercoledì 27 maggio infatti alle ore 10 presso il Centro socio-culturale San Francesco si terrà l'evento finale del progetto, della durata biennale, che ha coinvolto gli istituti superiori dell'Alta Valle del Tevere. Una prima fase ha visto gli studenti realizzare degli spot sul risparmio energetico mentre la seconda parte del progetto, realizzata in collaborazione con il Consorzio IPASS della Facoltà di Ingegneria di Perugia, ha previsto la realizzazione di dimostratori e la pianificazione di interventi di risparmio energetico. In particolare l'Ipsia dell'Istituto Patrizi-Baldelli- Cavalotti ha realizzato un sistema idraulico con microturbina, l'indirizzo Agraria  del Patrizi-Baldelli-Cavallotti un mini-digestore a biomasse per la generazione di piccole quantità di biogas, l'indirizzo Iti dell'Istituto Leonardo Da Vinci un mini generatore eolico, l'indirizzo Geometri dell'Istituto Franchetti-Salviani dei pannelli sullo studio del comportamento di edifici ad uso residenziale con analisi termografica, il liceo Leonardo Da Vinci dei pannelli sullo studio dell’efficienza energetica nei trasporti e il liceo Plinio il Giovane dei pannelli sullo studio dell’ottimizzazione della gestione dell’illuminazione pubblica. 

26/05/2015 18:38:56

Attualità » Primo piano Umbertide: arrestato 25enne per detenzione di stupefacenti

Nell’ambito dell’intensificazione dei servizi repressivi in materia di spaccio di stupefacenti disposti dal Comando Provinciale di Perugia, i Carabinieri della Stazione di Umbertide hanno ottenuto l’ennesimo significativo risultato, traendo in arresto un cittadino nordafricano di 25 anni con l’accusa di detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari da un po' di tempo sospettavano che l’extracomunitario fosse coinvolto nell’attività di spaccio al dettaglio e, per tale motivo, lo tenevano d’occhio. L’attività informativa aveva inoltre consentito di scoprire che egli era solito recarsi in una zona semicentrale di Umbertide, verosimilmente per nascondere le dosi di stupefacente tra la vegetazione al fine di evitare, in caso di controlli, di essere trovato in possesso di un eccessivo quantitativo di hashish. Venerdì sera, a conclusione dell’attività d’indagine, i Carabinieri hanno effettuato un servizio di osservazione che ha consentito di sorprendere il 25enne mentre recuperava alcune dosi dal suo nascondiglio. Nel corso della perquisizione personale sono stati rinvenuti e sequestrati circa 5 grammi di hashish. Purtroppo per lui però, sul posto era già pronta anche un’unità del Nucleo Carabinieri Cinofili di Firenze. In pochi minuti il fiuto del cane ha consentito di individuare e sequestrare ulteriori 45 grammi di analoga sostanza. L’extracomunitario, con precedenti di Polizia e regolare permesso di soggiorno, è stato quindi arrestato in flagranza di reato per detenzione di stupefacenti. Sabato mattina il Tribunale di Perugia ha convalidato l’arresto e, in attesa del processo, ha disposto nei confronti del 25enne la traduzione agli arresti domiciliari presso la sua abitazione di Umbertide.

25/05/2015 13:57:29

Attualità » Primo piano Molini Popolari Riuniti: bilancio 2014 positivo

Riceviamo e pubblichiamo Si è svolta domenica 24 Maggio ad Ellera di Corciano l’annuale Assemblea dei Soci della MOLINI POPOLARI RIUNITI per la presentazione dei risultati di bilancio 2014.- Anche in questo esercizio abbiamo chiuso con un risultato positivo – ha affermato il presidente Dino Ricci - determinato da un miglioramento della gestione caratteristica, nonostante il contesto economico complessivo ancora molto difficile e gli andamenti climatici che ormai da alcuni anni condizionano negativamente le produzioni agricole.- L’esercizio 2014 è stato molto impegnativo per la cooperativa, la conclusione del primo stralcio del progetto di delocalizzazione (inaugurato il 10/05/2014), il trasferimento dell’attività iniziato nel mese di giugno e conclusosi alla fine  di settembre hanno determinato costi straordinari, non ripetibili sia sul versante gestionale che finanziario.- Nel mese di Dicembre si è perfezionato l’atto di fusione per incorporazione della cooperativa Terre del Carpine di Magione.- Il V.A. complessivo è stato di circa € 60 milioni con un calo rispetto all’esercizio precedente determinato dai minori quantitativi di cereali e da un calo dei prezzi.- Abbiamo avuto un incremento importante delle produzioni mangimistiche attestandoci ad oltre 620.000 ql.; le produzioni dei panifici sono state di oltre 50.000 ql.; i cereali complessivamente ritirati sono stati ql. 600.000.- Il Casch-Flow, cioè la ricchezza prodotta,  1,3 milioni di Euro circa superiore all’esercizio precedente .- Il bilancio conferma, nonostante i notevoli investimenti, un soddisfacente equilibrio patrimoniale e finanziario, il patrimonio netto ammonta ad € 14 Milioni.- Il personale occupato tra diretti ed indiretti è stato di 200 unità.- Riteniamo che il lavoro fatto in questi anni ci metta nelle condizioni di poter cogliere quelle opportunità di crescita che si rendono comunque necessarie per poter essere sempre più competitivi sul mercato e nel rapporto con la base sociale.- L’esigenza di una crescita delle attività della cooperativa passa necessariamente  per un ampliamento dell’attività di servizio all’agricoltura, vendita mezzi tecnici e ritiro cereali è una condizione necessaria per consolidare i processi di trasformazione, elemento indispensabile per valorizzare al meglio le produzioni dei nostri associati.- Stiamo definendo in questi mesi l’acquisizione di una struttura produttiva (molitoria) e di servizio all’agricoltura (stoccaggio e mezzi tecnici) nel comune di Amelia (Tr) sulla quale realizzare un progetto di sviluppo che rilanci la presenza della cooperazione agricola e agro-alimentare su quel territorio.- Gli obbiettivi di crescita e sviluppo che ci siano posti, implementazione impianto produttivo Pierantonio; processo di riorganizzazione produttiva, commerciale ed economica della Cantina di Magione; progetto di sviluppo sul territorio Narni/Amelia ed alto Lazio; sono sicuramente impegnativi, riteniamo tuttavia di avere le condizioni tutte per poterli portare a compimento.-   

25/05/2015 11:58:03

Attualità » Primo piano Festa a Preggio: ritornano i ragazzi della colonia Madonna delle Grazie

Sessant'anni fa Preggio ricevette una visita storica, quella di Papa Roncalli, allora patriarca di Venezia ed oggi santo, venuto a ringraziare la popolazione preggese per aver ospitato i bambini di Adria in seguito all'alluvione del Polesine del 1951. Dal 1949 e fino agli inizi degli anni Sessanta infatti a Preggio era presente la colonia della “Madonna delle Grazie” che ospitava bambini orfani, poveri e disagiati, provenienti da varie parti dell'Umbria ma anche da fuori regione, che qui non solo potevano contare su un tetto sotto il quale dormire e sull'affetto delle suore della Provvidenza e dell'Immacolata Concezione che gestivano la colonia per conto dell'Arcivescovato di Perugia, ma avevano anche l'opportunità di frequentare la scuola elementare. Quei bambini, diventati oramai adulti, si ritroveranno sabato 30 maggio a Preggio dove, a sessant'anni esatti dalla visita di papa Roncalli, si terrà una grande festa organizzata dalla pro loco, a commemorazione dello straordinario evento. Sarà l'occasione per gli ex ospiti della colonia per ritrovarsi e condividere ricordi ed emozioni, ma sarà un giorno importante per tutta la comunità preggese che vuole in questo modo rendere omaggio a San Giovanni XXIII, a cui la comunità locale lo scorso anno ha dedicato la piazza principale. L'appuntamento è infatti proprio in piazza San Giovanni XXIII dove dalle ore 9,30 alle ore 11,30 verranno registrati i presenti, ai quali verrà poi consegnata una pergamena ricordo. Le celebrazioni vere e proprie inizieranno alle ore 11,30 con il benvenuto del presidente della pro loco di Preggio Alberto Bufali e il saluto di Oscar Marta, presidente del Comitato dei ragazzi della colonia, che spiegherà i motivi del raduno degli ex bambini della “Madonna delle Grazie”, dopodiché verrà apposta una targa a ricordo della presenza dei bambini a Preggio e a ringraziamento per l'ospitalità ricevuta. La parola passerà quindi al parroco di Preggio don Francesco Bastianoni che ricorderà la visita in paese di papa Roncalli e, dopo il saluto del sindaco di Umbertide, il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia, incontrerà i bambini della ex colonia e impartirà la sua benedizione alla targa ricordo; sarà l'occasione per ascoltare le testimonianze degli ospiti della colonia e per leggere le lettere scritte dai bambini e ci sarà anche il tempo per collegarsi via Skype con uno dei bambini di Adria ospitati a Preggio dopo l'alluvione del Polesine, Beniamino Ingegneri. Alle ore 13 è poi previsto il pranzo nel piazzale della colonia mentre nel pomeriggio le celebrazioni riprenderanno alle ore 15,30 con il concerto in piazza San Giovanni XXIII della Banda musicale di Castel Rigone per concludersi alle ore 16,30 con la santa messa celebrata dal cardinale Bassetti con apertura del tabernacolo della Santa Spina. Durante tutta la giornata sarà inoltre presente il servizio filatelico delle Poste Italiane con un annullo speciale dedicato all'evento e verranno raccolti fondi da destinare in aiuto dei bambini terremotati del Nepal.

23/05/2015 11:08:18

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy