Attualità » Primo piano Città di Castello, Bacchetta: “3 positivi in tutto. Al lavoro per l'estate in città ai tempi del Covid”

Dichiarazione del sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta: “L’aggiornamento di oggi parla di 2 positivi storici e la nuova positività di cui si è parlato ieri per altro asintomatica. Il numero dei positivi complessivo a Città di Castello è 3.   Rispetto alle evoluzioni di questo virus anche gli esperti vanno cauti perché ci sono evenienze a volte non previste né prevedibili. Le persone positive a Città di Castello però sono 3 e il numero dice da solo che la situazione è sotto controllo anche nella ripresa di tante attività e della vita culturale cittadina, come la Pinacoteca e la Biblioteca; annuncio che domani, giovedì 11 giugno, riaprirà anche il Digipass. Il 20 giugno prossimo davanti all’ospedale si svolgerà la messa di ringraziamento verso i sanitari che sono stati in prima linea, la messa è stata fortemente voluta da Sua Eccellenza il vescovo Cancian; domenica prossima 14 giugno ci sarà alla la celebrazione, in modalità distanziamento, del Corpus Domini. Per concludere siamo reduci da un lungo incontro sulle iniziative di Estate in città. Stiamo improntando alcune iniziative che spero andranno in porto e che garantiranno una fruibilità per i cittadini del centro storico e di tutto il territorio.   Stiamo facendo questi sforzi per dare un segnale di ripartenza dato che la situazione sanitaria è stabilizzata e non abbiamo focolai che destino preoccupazione. Il lavoro compiuto dalle nostre strutture sanitarie è stato di grande livello e l’impegno profuso nel contenimento del virus è stato encomiabile. Le novità che si sono manifestate sono riconducibili all’oggi e, a quanto viene detto dagli esperti, si tratta di casi isolati. Faticosamente, lentamente le cose stanno tornando ad essere quelle di una volta”.

10/06/2020 15:41:35 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Montone, in arrivo riduzione per il trasporto scolastico e mensa. Eliminata Tosap e Tari diminuita

Nel palazzo del Comune di Montone si sono riunite le Commissioni consiliari permanenti, che hanno condiviso all’unanimità alcune proposte finalizzate a supportare la comunità in questo periodo così difficile e di grave crisi economica, a seguito del Covid-19. L’incontro ha confermato e definito alcune scelte già prese dalla giunta comunale, che, proprio per aiutare le persone in difficoltà a causa della pandemia, aveva già sospeso tutte le tassazioni, in attesa di reperire risorse sufficienti a supportare chi ha avuto delle oggettive penalizzazioni dai decreti che si sono susseguiti nei mesi scorsi. Di fatto, grazie alle rinegoziazioni dei mutui in essere e alle risorse che arriveranno dallo Stato centrale, sarà possibile fin da ora praticare alcune riduzioni che alleggeriranno la pressione fiscale sui contribuenti. In particolare, per le famiglie che hanno bambini e ragazzi che frequentano la scuola di Montone è prevista la riduzione del 40% del contributo per il trasporto scolastico e la riduzione della tariffa della mensa rispettivamente di 3 mensilità per la scuola primaria e secondaria e di 4 mensilità per l’infanzia. Per chi ha già pagato l’intero importo sarà possibile congelarlo fino a settembre con la ripresa della scuola o richiedere il rimborso agli uffici. Altre decisioni importanti riguardano le attività commerciali e i servizi: il Comune ha deciso di eliminare la Tassa sul suolo pubblico (Tosap) per l’anno in corso e verranno cancellati i canoni di affitto sulle proprietà comunali per i mesi di chiusura obbligatoria. Per le aziende che insistono nel territorio comunale, inoltre, verrà ridotta la TARI in base ai giorni di chiusura obbligatori. Questa operazione, pari a oltre 20 mila euro, sarà resa disponibile alle attività commerciali e alle aziende grazie ad un bando che verrà pubblicato sul sito comunale e al quale si potrà partecipare con una semplice autodichiarazione. Tali misure si vanno ad aggiungere a quelle ordinarie a domanda individuale (REI, Reddito di cittadinanza ecc..) e a quelle straordinarie messe a disposizione nei mesi passati per le famiglie in difficoltà a causa della pandemia, come nel caso dei buoni spesa. Le commissioni hanno valutato anche altre proposte riservate alle famiglie, riservandosi di approfondirne i criteri, benché tutti hanno convenuto sulla necessità di una facilitazione di accesso ai servizi per quest’ultime, come per esempio per i centri estivi, e un rilancio economico e turistico del territorio che favorisca una celere ripresa per tutte le attività.    

10/06/2020 15:26:55 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Fine anno scolastico, il saluto del sindaco Carizia e dell'assessore Villarini

“Carissime ragazze e carissimi ragazzi, è giunto alla conclusione anche quest'anno scolastico, un anno insolito e complicato che ha messo a dura prova tutto il mondo della scuola, voi studenti, le vostre famiglie, il corpo docente e non docente, le Dirigenze, il personale tecnico amministrativo”: inizia così il messaggio agli studenti in occasione dell'ultimo giorno di scuola da parte del sindaco Luca Carizia e dell'assessore all'Istruzione, Alessandro Villarini.   “Tutti insieme – proseguono sindaco e assessore - abbiamo reagito con grandissima forza e coraggio alle difficoltà scaturite dall'emergenza sanitaria legata al Coronavirus, siamo stati costretti a cambiare le nostre abitudini, ma abbiamo mantenuto la nostra capacità di guardare al futuro con speranza e ottimismo, sapendo che certi difficili passaggi vanno superati tutti insieme come una vera comunità.   Quindi, grazie ragazzi per l'entusiasmo che avete sempre mantenuto e per non esservi arresi nei momenti di difficoltà, grazie alle vostre famiglie  che hanno condiviso con voi un passaggio complicato supportandovi, e grazie al corpo docente che con grande serietà, professionalità e dignità è riuscito a portare avanti il proprio lavoro e a svolgere la propria funzione, rappresentando un importantissimo sostegno per tutti. Grazie di nuovo e in bocca al lupo per il vostro futuro”.  

09/06/2020 12:59:48 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Scuola: “un anno difficile da dimenticare, a volte drammatico. L'augurio è che si torni alla normalità”

 Il saluto del Presidente della Provincia di Perugia Bacchetta e del Consigliere Masciolini a studenti, famiglie, corpo docente e non docente “Si è chiuso un anno scolastico durante il quale dall’oggi al domani ci siamo dovuti reiventare modalità di approccio alla didattica e ai rapporti interpersonali in una situazione di forzata “clausura” determinata dall’emergenza sanitaria. Un anno scolastico che difficilmente dimenticheremo, a volte drammatico, ma che ha anche permesso di mettere ancor più in risalto l'importanza fondamentale dell’istruzione. Con grande sforzo da parte di studenti, famiglie, corpo docente e non docente si è rimarcata la necessità di garantire alle generazioni del futuro la possibilità di andare a scuola e di usufruire di un apprendimento costante”. Il Presidente della Provincia di Perugia, Luciano Bacchetta e il Consigliere delegato all’edilizia scolastica Federico Masciolini ringraziano il mondo della scuola per l’impegno e risultati positivi conseguiti, impensabili il 5 marzo quando scattò la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado. Un grazie va anche alle famiglie che in questi giorni hanno aiutato i loro figli, soprattutto i più piccoli a non perdere preziosi giorni di didattica in modalità remota. “Il lavoro messo in campo dai dirigenti scolastici ed insegnanti – aggiungono - l’impegno degli studenti e la collaborazione delle famiglie, hanno consentito, malgrado tutto, lo svolgimento delle lezioni”. E già si guarda alla riapertura delle scuole prevista a settembre che vede nella Provincia di Perugia 29.890 studenti iscritti al prossimo anno scolastico che occuperanno circa 1.385 classi così suddivisi: indirizzi Liceali n. 654 classi per 15.081 studenti; indirizzi Tecnici n. 455 classi per 9.684 studenti; indirizzi Professionali n. 276 classi per 5.125 studenti. “Le Province e i Comuni – prosegue Bacchetta - sono chiamati a garantire, in vista della riapertura autunnale delle scuole, la massima garanzia di sicurezza in termini sanitari. Stiamo lavorando senza sosta affinché i nostri ragazzi possano tornare ad essere una comunità senza timori, nel rispetto di tutte le norme che sono state previste dal Governo centrale. E’ nostra ferma volontà contribuire a ripristinare con l’avvio del nuovo anno scolastico il rapporto diretto tra studenti e insegnanti fondamentale per l’armonico sviluppo della personalità dei giovani. Gli uffici sono impegnati altresì a mettere in campo un piano per l’utilizzo degli spazi anche alla luce delle maggiori iscrizioni verso i licei rispetto agli altri indirizzi. L’augurio quindi è che anche il mondo della scuola possa tornare alla normalità”. “Una menzione speciale – conclude Bacchetta – va alla popolazione scolastica delle aree terremotate della Valnerina, in particolare a Norcia dove, già prima che scattasse il lockdown per il Coronavirus, insieme al capo della Protezione civile Angelo Borrelli, al sindaco Nicola Alemanno e alla dirigente scolastica Rossella Tonti, la Provincia è impegnata nella costruzione della nuova scuola secondaria che auspichiamo possa essere inaugurata con l’avvio dell’anno scolastico 2020-2021”.

09/06/2020 12:21:12 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy