Attualità » Primo piano Umbertide: Sindaco ed Amministrazione esprimono soddisfazione per i controlli nella ''ex fornace''

Riceviamo e pubblichiamo L’Amministrazione comunale esprime profonda soddisfazione per i maggiori controlli compiuti dall’Arma dei Carabinieri e dalla Polizia di Stato presso il complesso residenziale disabitato della Fornace. In particolare l’ultimo accesso del 3 novembre 2016 è stato effettuato congiuntamente dall’Arma dei Carabinieri e dal personale del Commissariato di Città di Castello che hanno unito le loro forze e le loro competenze per realizzare un intervento accurato su tutta la vasta struttura. I maggiori controlli hanno da subito prodotto i loro effetti in quanto sono notevolmente diminuite le segnalazioni di presenze abusive all’interno della struttura da troppo tempo non abitato e oggetto di una complessa procedura esecutiva che rende difficile una riqualificazione del vasto complesso residenziale. I nuovi intereventi delle Forze di Polizia del territorio fanno seguito alla riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica indetta dal Prefetto in data 25/10/2016 nel corso della quale il Sindaco del Comune di Umbertide Marco Locchi ha nuovamente sottolineato la necessità di tenere costantemente sotto controllo il complesso La Fornace per evitare che diventi un fattore di insicurezza della città. L’Assessore alla Polizia Municipale Paolo Leonardi evidenzia come la risposta delle Forze di Polizia sia stata immediata e come abbia già portato a controlli della struttura più incisivi e frequenti. Il Sindaco Marco Locchi sottolinea come la questione Fornace sia un problema complesso che interessa la sfera della sicurezza pubblica in generale e soprattutto la sicurezza del territorio umbertidese. Per tale motivo l’Amministrazione comunale ha dato anch’essa il proprio apporto attraverso la  recente estensione anche all’area della Fornace del servizio di vigilanza notturna realizzato da un istituto di vigilanza privata che ha il compito di controllare l’area e segnalare eventuali fattori di insicurezza alle Forze di Polizia impegnate sul territorio.  

05/11/2016 22:46:00

Attualità » Primo piano Perugia: controlli dei carabinieri, arresti e denunce

I carabinieri della Compagnia di Perugia hanno intensificato i controlli del territorio in occasione del ponte di Ognissanti. Presso un centro commerciale del capoluogo, oggetto di furti su auto in sosta, è stato fermato uno straniero mentre asportava alcuni oggetti dall’abitacolo di un’autovettura. L’uomo aveva poco prima rubato un paio di scarpe da un negozio del centro storico. Il malvivente si è scagliato contro i militari colpendoli con calci e pugni. Al termine delle formalità di rito, lo straniero, un 30enne marocchino, senza fissa dimora, nullafacente, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato per i reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale e tentato furto aggravato. I militari sono intervenuti presso un esercizio commerciale per la vendita di abbigliamento, a seguito della segnalazione di un furto di merce da parte di uno straniero. I carabinieri hanno rintracciato l’uomo mentre tentava di allontanarsi dal luogo del reato. I primi accertamenti hanno permesso di riscontrare che lo straniero, dopo aver prelevato alcuni capi di abbigliamento dagli scaffali del negozio e rimosso i dispositivi anti taccheggio, era uscito dall’esercizio commerciale senza pagare. Un addetto alla vigilanza del negozio però,  ha avvertito il titolare che ha immediatamente chiamato i carabinieri. Il malvivente è stato bloccato, perquisito e trovato in possesso di tutta la merce rubata. La refurtiva, del valore complessivo di 145 euro, è stata recuperata e restituita al responsabile della struttura commerciale, mentre il giovane, un 19enne di origine sudamericana, nullafacente, regolare, è stato arrestato per furto aggravato. Denunciati anche due stranieri responsabili di diversi reati. Un 33enne tunisino, nullafacente, irregolare e con diversi precedenti di polizia, è stato denunciato per porto abusivo di arma.   Un 47enne cuoco algerino, regolare, con qualche precedente , è stato denunciato per furto di generi alimentari. Lo straniero prima si è recato al banco pescheria all’interno di un supermercato ed ha preso del pesce fresco misto mare, del valore complessivo di circa 60 euro, poi ha tentato di uscire dal supermercato, senza pagare, oltrepassando la barriera delle casse. Fermato da un addetto alla vigilanza del supermercato e sorpreso con la refurtiva occultata sotto la giacca, è stato deferito per furto aggravato dai carabinieri.  

04/11/2016 17:07:43

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy