Attualità » Primo piano Il ringraziamento di Vicesindaco e Sindaco al Gruppo volontari della Protezione Civile di Umbertide

Riceviamo e pubblichiamo   Sono stati infatti tra i primi ad arrivare nelle zone terremotate   La vicesindaco Maria Chiara Ferrazzano e il sindaco Marco Locchi, a seguito del grave evento sismico del 26 ottobre, tengono a ringraziare il gruppo volontari della Protezione Civile di Umbertide che sono stati tra i primi, la notte stessa del terremoto, a recarsi nelle zone terremotate, in particolare a Norcia, per fornire assistenza alle persone colpite, dimostrando così ancora una volta la loro efficienza e il loro grande senso di responsabilità. Questo stimola l’amministrazione comunale a proseguire con sempre maggiore convinzione nel percorso già iniziato di comunicazione, informazione e prevenzione. Al riguardo, è in fase di conclusione il nuovo Piano di Protezione Civile che verrà quanto prima presentato alla popolazione. Lunedi 7 novembre si svolgerà il primo incontro di formazione per i referenti dei Consigli di quartiere per la protezione civile e verrà presentata la struttura del nuovo piano, alla presenza dell’ing. Bonucci. Tutto questo non sarebbe stato possibile senza la stretta collaborazione del gruppo volontari della Protezione Civile di Umbertide che devono essere ricordati sempre, anche nei momenti di tregua dalle emergenze, dato che il loro impegno è sempre costante nel territorio di Umbertide da quasi 20 anni visto che il prossimo anno ricorrerà il ventennale della loro nascita. La Vicesindaco e il Sindaco ricordano infine che il Comune di Umbertide ha aderito l’anno scorso alla Pro Civ, associazione nata nell’ambito dell’Anci per favorire un processo unitario all’interno dei vari comuni contro le calamità naturali e per realizzare rapidamente i piani antisismici all’interno di ciascun comune e predisporre tutta una serie di atti e strumenti di comunicazione verso i cittadini da poter utilizzare nei casi di calamità.

28/10/2016 19:19:20

Attualità » Primo piano Perugia: ruba in un bar ed aggredisce poliziotti con un piede di porco

Riceviamo e pubblichiamo L’allarme è scattato nel cuore della notte, dopo che alcuni rumori avevano insospettito i vicini del bar tabacchi di San Marco.   Si trattava di due ladri, che facevano la spola tra l’ingresso dell’esercizio ed una auto parcheggiata lì vicino. La volante, giunta sul posto, notava un uomo che si allontanava e un altro all’interno del locale. A terra, in prossimità della porta d’accesso, un piede di porco con il quale i due erano riusciti ad entrare.   Notando il complice all’interno del negozio, i poliziotti si sono introdotti intimando all’uomo di uscire da dietro il bancone dove si nascondeva. Quest’ultimo appariva collaborativo, ma al momento di avvicinarsi, si avventava improvvisamente contro di loro. Aggredendoli e dimenandosi nel tentativo di scappare e cercando di afferrare l’arma di uno dei poliziotti senza riuscirci. Riusciva, invece, ad afferrare il piede di porco nell'evidente intento di colpire gli operatori, ma veniva infine disarmato e bloccato.   Nella colluttazione i poliziotti rimanevano contusi riportando lesioni guaribili in 10 giorni. Il ladro si procurava una ferita al volto urtando la grata della porta d’ingresso.   L’uomo, un tunisino di 26 anni, è stato subito arrestato per i reati di tentato furto aggravato, lesioni e resistenza. L’auto usata nel colpo è risultata essere provento di furto perpetrato poco prima in via Machiavelli. 

28/10/2016 12:59:20

Attualità » Primo piano Umbertide: lavori estivi per ragazzi 2016, consegnati attestati e rimborsi

Riceviamo e pubblichiamo Venerdì 21 ottobre la consegna degli attestati e rimborsi   Venerdì pomeriggio presso l'Informagiovani di Umbertide si è conclusa l'esperienza dei "Lavori estivi per ragazzi 2016". Sono stati consegnati gli attestati di partecipazione al progetto, che consentono l'acquisizione di crediti formativi scolastici,  e i rimborsi spese per l'esperienza dei lavori estivi che ha coinvolto 23 giovani di età compresa tra 16 e 21 anni. Alla consegna erano presenti il Sindaco del Comune di Umbertide Marco Locchi, l' Assessore Maria Cinzia Montanucci, le cooperative Cassiopea e Galassia Down e gli educatori della Cooperativa Asad che hanno seguito i ragazzi nel percorso estivo. L'iniziativa, che va avanti ormai da anni, è stata promossa dal Comune di Umbertide in collaborazione con le Cooperative Asad (che con i propri operatori seguono passo a passo l'esperienza estiva dei ragazzi) e con le Cooperative di tipo B:Galassia Down e Cassiopea (che consentono ai ragazzi di diventare veri e propri soci volontari). Obiettivo del progetto è quello di avvicinare i ragazzi al mondo del lavoro in maniera protetta. Un'opportunità che i 23 ragazzi hanno saputo sfruttare al meglio dimostrando grande impegno e senso si responsabilità, diventando così un esempio per i loro coetanei. In particolare quest'estate i ragazzi si sono presi cura dei beni della collettività impegnandosi nella pulizia e risistemazione dei parchi pubblici (grazie anche alla collaborazione dei dipendenti e responsabili del Magazzino del Comune), nella pulizia e riordino dei Centri Estivi comunali e nella pittura del salone della Scuola Mavarelli-Pascoli.  

27/10/2016 19:40:45

Attualità » Primo piano Umbertide: lavori estivi per ragazzi 2016, consegnati attestati e rimborsi

Riceviamo e pubblichiamo Venerdì 21 ottobre la consegna degli attestati e rimborsi   Venerdì pomeriggio presso l'Informagiovani di Umbertide si è conclusa l'esperienza dei "Lavori estivi per ragazzi 2016". Sono stati consegnati gli attestati di partecipazione al progetto, che consentono l'acquisizione di crediti formativi scolastici,  e i rimborsi spese per l'esperienza dei lavori estivi che ha coinvolto 23 giovani di età compresa tra 16 e 21 anni. Alla consegna erano presenti il Sindaco del Comune di Umbertide Marco Locchi, l' Assessore Maria Cinzia Montanucci, le cooperative Cassiopea e Galassia Down e gli educatori della Cooperativa Asad che hanno seguito i ragazzi nel percorso estivo. L'iniziativa, che va avanti ormai da anni, è stata promossa dal Comune di Umbertide in collaborazione con le Cooperative Asad (che con i propri operatori seguono passo a passo l'esperienza estiva dei ragazzi) e con le Cooperative di tipo B:Galassia Down e Cassiopea (che consentono ai ragazzi di diventare veri e propri soci volontari). Obiettivo del progetto è quello di avvicinare i ragazzi al mondo del lavoro in maniera protetta. Un'opportunità che i 23 ragazzi hanno saputo sfruttare al meglio dimostrando grande impegno e senso si responsabilità, diventando così un esempio per i loro coetanei. In particolare quest'estate i ragazzi si sono presi cura dei beni della collettività impegnandosi nella pulizia e risistemazione dei parchi pubblici (grazie anche alla collaborazione dei dipendenti e responsabili del Magazzino del Comune), nella pulizia e riordino dei Centri Estivi comunali e nella pittura del salone della Scuola Mavarelli-Pascoli.  

27/10/2016 19:40:45

Attualità » Primo piano Donna partorisce in ambulanza nella notte del terremoto

Numerose chiamate sono giunte alla centrale del 118 di Perugia la scorsa notte, dopo le tante scosse di terremoto, di persone impaurite dagli eventi tellurici. Un adi queste chiamate è arrivata intorno a mezzanotte.  Un uomo ha affermato che stava trasportando la moglie, al nono mese di gravidanza, all’ospedale di Città di Castello, sostenendo che la donna stava per partorire. “Il nostro consiglio è stato quello di arrestare  immediatamente l’auto e di attendere l’arrivo dei soccorsi”, hanno riferito dalla centrale del 118 all’ufficio stampa dell’Azienda Ospedaliera di Perugia. In breve tempo la donna è stata trasferita  in autoambulanza nelle ultime fasi del parto, assistita dagli operatori sanitari, dott.ssa Valentina Ruscitto e dall’infermiera Marta Crispoltoni, che hanno provveduto a mettere in sicurezza mamma e neonata. Nel frattempo era stata allertata  un’equipe ostetrica e pediatrica presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Città di Castello, che provvedeva ai primi  monitoraggi e poi al ricovero. La bambina si chiama Talj, pesa 2.800 kg ed è la primogenita di una coppia che da anni  risiede nell’alta valle del Tevere. “ La notte di mercoledì vogliamo ricordarcela per questo intervento di soccorso per  una nuova vita, non certo per la disperazione della gente che chiedeva conforto dalle zone della Valnerina”, hanno riferito gli operatori del 118 che hanno soccorso la donna e la sua bambina.  

27/10/2016 13:01:20

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy