Attualità » Primo piano In fase di completamento i lavori nel piazzale delle scuole medie di Umbertide

Riceviamo e pubblichiamo Sono quasi giunti a completamento i lavori di sistemazione del piazzale antistante i due plessi delle scuole medie Mavarelli-Pascoli. L'intervento ha consentito di sostituire la precedente pavimentazione, in molti tratti deteriorata e diventata poco sicura per gli studenti, con una nuova pavimentazione in cemento e mattoni. Sempre in tema di lavori pubblici, a breve prenderanno il via i lavori per la realizzazione delle opere di urbanizzazione e di manutenzione straordinaria della viabilità comunale, per un importo totale pari a 200.000 euro. La gara è già stata espletata e i lavori sono stati affidati alla ditta Arkedil srl di Marsciano con termine previsto per la fine di giugno. Nello specifico sono previsti il completamento delle opere di urbanizzazione della lottizzazione Fonte Santa e il rifacimento delle pavimentazioni in conglomerato bituminoso su varie strade del capoluogo, oltre all'installazione di segnaletica orizzontale e verticale. Nell'ambito dei lavori di manutenzione della viabilità comunale è prevista anche la sistemazione della pavimentazione di largo Vibi, uno dei punti di accesso al centro storico, e la realizzazione di un guard rail lungo il ponte sul torrente Niccone in località Spedalicchio; i lavori, per un importo complessivo pari a 15.000 euro circa, sono stati aggiudicati dalla ditta Cims srl di Bologna.

28/02/2017 14:28:32 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano 19enne evade dai domiciliari, arrestato e portato in carcere

I Carabinieri di Bastia Umbra hanno rintracciato e arrestato un giovane 19enne, residente nel territorio bastiolo, che era evaso dagli arresti domiciliari. La scorsa settimana, i militari della Stazione di Bastia Umbra, dopo delle ricerche durate tutto il giorno, hanno rintracciato e arrestato un giovane 19enne, residente a Bastia Umbra, che era evaso dagli arresti domiciliari. Il giovane, alcuni giorni prima, era stato arrestato e sottoposto ai domiciliari in esecuzione di un’ordinanza di misura cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Perugia, poiché gravemente indiziato in concorso di vari furti verificatisi all’interno di numerosi esercizi commerciali della zona. Il giovane non era presente durante i consueti controlli effettuati dalle pattuglie che quotidianamente controllano il territorio. Allertate tutte le unità dell’Arma in servizio perlustrativo, il giovane è stato rintracciato nella tarda serata e ricondotto al regime degli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo presso il Tribunale di Perugia. L’arresto è stato convalidato e il giovane è stato sottoposto nuovamente al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione. In data odierna, in considerazione della gravità della violazione della misura restrittiva, il Giudice del Tribunale di Perugia ha disposto la custodia cautelare in carcere. Quindi il giovane, che aveva nuovamente violato le prescrizioni allontanandosi arbitrariamente dalla sua abitazione, è stato condotto nel carcere di Capanne a Perugia, ponendo fine alle continue violazioni.

28/02/2017 14:22:28 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Tentano di truffare un automobilista per la seconda volta, denunciati due 40enni

Due esperti truffatori seriali, un uomo e una donna, entrambi 40enni, italiani, gravati da numerosi precedenti specifici, hanno tentato una truffa ai danni di un eugubino. Tutto inizia la mattina del 20 dicembre 2016 quando la vittima, nel percorrere a bordo della sua auto via Leonardo da Vinci, all’altezza della piscina, sente una botta sullo specchietto. Credendo di aver urtato un auto che stava procedendo in senso contrario decide di fermarsi sul primo posto utile e, visto il traffico, si ferma nel piazzale della Coop. Lì viene raggiunto da un auto, quella che aveva urtato precedentemente. I due occupanti, un uomo e una donna, gli chiedono 350 euro per il danno causato. Non avendo disponibile la cifra e ritenendo tra l’altro che fosse esagerata, l’uomo, non rendendosi conto di essere vittima di una truffa, consegna in buona fede ai due 70 euro per la riparazione dello specchietto. Il caso ha voluto che a distanza di due mesi, mercoledì 22 febbraio scorso, l’inconsapevole vittima si trovasse a percorrere la stessa via, questa volta però nel senso opposto. Giunto all’altezza dell’ufficio postale sente urtare lo specchietto e come due mesi prima si ferma poco dopo. Incredibilmente si vede raggiungere da un auto, una lancia Ypsilon di colore scuro e ancora più incredibilmente da questa scendono i due individui che poco tempo prima lo avevano truffato. All’istante, così come la vittima li riconosce e realizza di essere stato truffato, allo stesso modo i due malviventi riconoscono l’uomo e si rendono conto di aver commesso un grave e fatale errore. Tentano di dileguarsi, ma l’eugubino li segue per un breve tratto e riesce a prendere il numero di targa. L’uomo si è così recato nella caserma dei Carabinieri di Gubbio per denunciare l’accaduto e il Comandante della Stazione, dopo una serie di accertamenti, è riuscito ad individuare i due presunti responsabili che sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria di Perugia sia per la truffa commessa a dicembre 2016 sia per quella tentata lo scorso mercoledì. In entrambi i casi i due hanno agito in concorso. Nei confronti dei medesimi è stata avanzata anche la proposta del “foglio di via obbligatorio” per evitare che possano tornare nel comune di Gubbio.  

28/02/2017 14:09:44 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy