Attualità » Primo piano Marsciano e Todi: i Carabinieri eseguono due provvedimenti cautelari

I Carabinieri di Marsciano hanno dato esecuzione ad un provvedimento restrittivo emesso dal GIP presso il Tribunale di Spoleto nei confronti di un pregiudicato di 55 anni, nato e residente nel centro umbro, resosi responsabile di estorsione aggravata e continuata e minacce. La vicenda risale ai primi giorni del mese di dicembre scorso, quando l’uomo ha fatto irruzione nel negozio di parrucchiere di proprietà della sorella minore, sito nella vicina Collazzone, pretendendo la consegna di una somma di denaro. Al rifiuto della donna l’uomo ha reagito violentemente minacciandola di morte, danneggiandole l’autovettura e prendendo a calci la vetrata dell’esercizio commerciale. I carabinieri hanno raccolto la denuncia ed hanno accertato che la donna, già in passato, aveva subito in silenzio analoghe violenze dal fratello. In base agli esiti investigativi il GIP presso il Tribunale di Spoleto ha emesso una ordinanza di custodia cautelare nei confronti di quest’ultimo, che è stato posto agli arresti domiciliari. Nella stessa giornata, i carabinieri di Todi, al termine delle indagini, hanno notificato ad una giovane donna tuderte, un provvedimento sempre emesso dal GIP presso il Tribunale di Spoleto, di divieto di avvicinamento nei luoghi frequentati dall’ex convivente, nei cui confronti la donna, come accertato dai militari, si è resa responsabile di stalking attraverso una condotta persecutoria ed aggressiva, concretizzatasi in reiterati pedinamenti e continui messaggi telefonici offensivi e minacciosi.     

06/01/2018 14:51:45

Attualità » Primo piano Carabinieri Forestali: Biodiversità in corsia per una befana senza carbone

Parte il 6 gennaio da 30 strutture ospedaliere e di accoglienza in tutta Italia l’operazione “La Befana della Biodiversità”, una campagna dei Carabinieri Forestali di prevenzione, per il contrasto degli incendi e delle illegalità ambientali, che passa dalla conoscenza e l’amore per la natura e la biodiversità.   Assisi – I carabinieri del Comando Unità Tutela Forestale, Ambientale e Agroalimentare (CUTFAA) e del Raggruppamento Biodiversità hanno organizzato “La Befana della Biodiversità”, una giornata speciale di educazione ambientale e solidarietà che avrà luogo presso i reparti pediatrici delle province e capoluoghi italiani. Ad Assisi, i Carabinieri visiteranno l’Istituto Serafico per sordomuti e ciechi nella giornata di giovedì 11 gennaio. L’iniziativa tende ad avvicinare alla biodiversità i bambini assistiti ed il personale delle strutture. L’educazione ambientale è una mission propria dei Carabinieri Forestali, è un’attività diretta a prevenire condotte che mettano in pericolo l’ambiente e la salute. Le attività proposte ai bambini sono caratterizzate da grande impatto emozionale e tendono a generare una particolare empatia con la natura. Vengono svolte con successo da anni con migliaia di studenti in tutta Italia. Da oggi sarà possibile “vivere la natura” anche per quei bambini che vivono parte della loro vita in strutture ospedaliere e assistite. Durante le visite saranno donati piccoli oggetti in legno realizzati dalle brave maestranze dei Reparti Carabinieri Biodiversità . Dal Centro Recupero Animali Selvatici (CRAS) di Formichella-Orvieto, che dipende dal Reparto Carabinieri Biodiversità di Assisi, i Carabinieri Forestali porteranno alcuni esemplari di fauna selvatica (rapaci e piccoli mammiferi), curati dagli operatori del Centro, ormai prossimi alla reimmissione in ambiente naturale. Un’esperienza per i piccoli degenti utile a far conoscere il ruolo dell’Arma a tutela della natura e a sostegno delle fasce più deboli. Natura e solidarietà, Carabinieri e bambini insieme, per la sopravvivenza del pianeta.

05/01/2018 13:33:22

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy