Attualità » Primo piano Ex FCU, lunedì 18 apre cantiere su tratta Umbertide-Città di Castello, Marini: ‘’Nuova vita per l'infrastruttura ferroviaria regionale’’

Riceviamo e pubblichiamo L'apertura, lunedì 18 settembre, del primo dei cantieri previsti nell'accordo siglato nel giugno scorso tra Regione, Umbria Mobilità e Rfi che mette a disposizione 51 milioni di euro per l'ammodernamento funzionale e la messa in sicurezza della Ferrovia Centrale Umbra, l'accelerazione dei tempi per il trasferimento a Rete Ferroviaria Italiana della concessione per la gestione dell'infrastruttura ferroviaria regionale, una indagine diagnostica sull'intera linea Sansepolcro-Terni per valutare eventuali lavori di manutenzione nei tratti non interessati dagli interventi e consentire la più rapida riapertura all'esercizio commerciale, da oggi temporaneamente sospesa. Sono i principali passaggi illustrati oggi nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Donini dalla presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, insieme all'assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti Giuseppe Chianella, al direttore regionale Diego Zurli, all'amministratore unico di Umbria Mobilità, Ferruccio Bufaloni, al direttore regionale di Busitalia Velio Del Bolgia e, in rappresentanza di Rete Ferroviaria Italiana, a Umberto Lebruto, direttore Produzione, e Gianfranco Pignatone, direttore Pianificazione strategica. In precedenza si è svolto un incontro al quale hanno partecipato i rappresentanti delle organizzazioni sindacali, di categoria e i rappresentanti sindacali aziendali.    "Si apre una nuova vita per la rete ferroviaria regionale – ha sottolineato la presidente Marini – con investimenti importanti che eleveranno gli standard di qualità e sicurezza dell'infrastruttura che tornerà di interesse nazionale. Entro i primi di novembre, riducendo i tempi, ci sarà il subentro di Rete Ferroviaria Italiana a Umbria Mobilità nella gestione della ex Fcu cui seguirà il trasferimento dalla Regione alla stessa Rfi della proprietà dell'infrastruttura ai fini dell'inserimento nel perimetro nell'infrastruttura ferroviaria nazionale. Completeremo così – ha aggiunto - il trasferimento del sistema integrato del trasporto pubblico regionale a un unico soggetto, il più qualificato e competente del Paese quale è Ferrovie dello Stato, gruppo del quale fanno Rfi, Busitalia e Trenitalia".   "Stamattina – ha proseguito - abbiamo convenuto su un programma e un calendario di attività per la ripresa del servizio nel più breve tempo possibile, eliminando così i disagi per gli utenti per i quali in questi mesi viene garantito il trasporto con autobus sostitutivi. A questo scopo, ad Rfi abbiamo affidato una indagine diagnostica che verrà svolta in questo mese di settembre sull'intera rete. A inizio 2018 potrà riaprire intanto il tratto fra Umbertide e Città di Castello, il primo a essere rinnovato". "Non si interverrà più con interventi ‘tampone' come è stato fatto in precedenza – ha rimarcato la presidente – ma grazie al lavoro e alla programmazione di Regione, Governo, Ferrovie dello Stato si aprono prospettive che cambiano in maniera qualificante il futuro della infrastruttura umbra".   "Oggi possiamo contare su risorse ingenti e su un quadro di opportunità e certezze di cui prima non disponevamo" ha detto l'assessore regionale Giuseppe Chianella che, tra gli altri interventi, ha ricordato "gli investimenti per il rinnovo del materiale rotabile che, nel giro di qualche anno, potrà portare alla sostituzione dei treni attuali con treni ad alimentazione elettrica".   "Su tutti i 153 chilometri del percorso – ha specificato il direttore Produzione di Rfi Umberto Lebruto – verranno effettuati gli interventi per la messa in sicurezza per adeguarlo agli standard richiesti dall'Agenzia nazionale per la sicurezza ferroviaria. Lavori per i quali è già in corso la progettazione, che verranno effettuati anche a binario aperto. Già pronti invece i cantieri per gli altri lavori finanziati con l'accordo del giugno scorso: lunedì cominceranno intanto i lavori sui 24 chilometri della tratta fra Umbertide e Città di Castello, che dureranno circa 4 mesi. Il secondo tratto, fra Ponte Felcino e Ponte San Giovanni, richiederà circa un mese di lavori; 15 i giorni necessari per l'adeguamento della tratta Papiano-Marsciano, mentre è previsto un tempo di esecuzione di 5 mesi per i lavori sulla tratta Todi-Massa Martana dove verrà sistemata anche una frana in località Rosceto".    Nei prossimi giorni verrà firmato il contratto fra Umbria Mobilità e l'impresa aggiudicataria dei lavori per il raddoppio e la rielettrificazione della tratta Perugia-Ponte San Giovanni; sono in corso le procedure o sono stati già eseguiti altri interventi per l'abolizione dei passaggi a livello e su alcune gallerie.    "Si compie una svolta in avanti in termini di maggior sicurezza e maggior efficienza" ha detto l'amministratore unico di Umbria Mobilità, Ferruccio Bufaloni, sottolineando come "positiva la cessione del ramo di azienda a Rfi, con cui si chiude un percorso avviato nel 2012, dopo l'affidamento a Busitalia del trasporto su gomma, con la garanzia dei posti di lavoro". Sulla questione del personale di Fcu si è soffermato il direttore di Busitalia Umbria, Velio Del Bolgia, dopo aver rimarcato "l'accelerazione decisa per il futuro dell'infrastruttura ferroviaria" e "l'impegno per gli investimenti per il rinnovo del materiale rotabile per assicurare ai passeggeri un servizio migliore ed efficiente". In questa fase transitoria "come abbiamo convenuto con le organizzazioni sindacali, con cui ci incontreremo anche venerdì prossimo, le 34 persone che sono in eccedenza verranno utilizzate in modo produttivo, innanzitutto nei servizi di controllo e verifica sugli autobus sostitutivi dei treni e sui mezzi del trasporto urbano ed extraurbano. Grazie ad un accordo con le direzioni regionali di Lazio e Toscana di Trenitalia e con Lfi di Arezzo, alcuni macchinisti potranno continuare a svolgere la stessa mansione in regioni limitrofe. Chi ha la patente di guida per gli autobus o chi volontariamente vorrà seguire corsi abilitanti che metteremo a disposizione, ha un'opportunità in più. C'è il massimo impegno per la salvaguardia dell'occupazione: nessuno resterà senza lavoro".  

13/09/2017 21:26:52 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Perugia: blitz della Polizia, i risultati delle operazioni

Due giorni di controlli hanno visto gli equipaggi delle volanti, della Squadra Mobile, del Reparto Prevenzione Crimine, impegnati in attività di controlli straordinari del territorio disposti dal Questore di Perugia Francesco Messina, con l’obiettivo di contrasto all’immigrazione clandestina, al fenomeno della prostituzione nonché alle attività di spaccio. Ancora una volta ad essere nel centro del mirino sono stati gli appartamenti di via del Macello e via Bellocchio a Perugia, con 6 appartamenti controllati e l’identificazione di 30 persone. All’interno di un’abitazione gli agenti hanno trovato 5 donne di colore, due delle quali prive di documenti. Accompagnate in Questura ed identificate come nigeriane del 1992 con pregiudizi per violazione delle norme in materia di immigrazione, dagli accertamenti sono risultate entrambe richiedenti protezione internazionale. Accompagnato in Questura anche un cittadino tunisino privo di documenti. Sottoposto ai rilievi fotodattiloscopici e compiutamente identificato, è risultato privo di pregiudizi ma irregolare sul territorio nazionale: preso in carico dall’Ufficio Immigrazione, sono in corso gli accertamenti finalizzati all’espulsione. Una 32enne cittadina dell’Ecuador è stata colpita da provvedimento di espulsione. La donna con pregiudizi per reati contro il patrimonio, rissa, resistenza e possesso di arnesi atti allo scasso, era stata arrestata nel 2010 per furto aggravato e condannata alla pena di 5 mesi di reclusione. Nella giornata di ieri è stata tradotta in un C.I.E. del centro Italia in attesa dell’imminente rimpatrio. Nel corso dei tre posti di controllo effettuati sono stati fermati 16 veicoli ed elevate 9 sanzioni per violazioni al codice della strada. Due veicoli sono stati sottoposti a sequestro amministrativo poiché trovati privi di copertura assicurativa.

13/09/2017 14:27:00 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Dalla Cambridge University una prestigiosa certificazione per gli studenti del ''Da Vinci'' di Umbertide

Riceviamo e pubblichiamo Gli studenti delle classi 3A e 3B del Liceo Scientifico con opzione International Cambridge del Campus “L.da Vinci” di Umbertide sono i primi studenti in Umbria ad ottenere la prestigiosa certificazione IGCSE in ENGLISH as a Second Language. Tutti gli alunni di entrambe le sezioni che hanno scelto l'opzione International Cambridge del Liceo Scientifico, hanno affrontato lo scorso maggio il primo esame IGCSE nella versione extended, la più completa ed impegnativa; in tre giorni i ragazzi sono stati sottoposti a prove avanzate di Lingua Inglese relative alle quattro abilità: reading, writing, listening e speaking. Tutte le prove svolte dai singoli alunni sono state inviate alla Cambridge University per la valutazione da parte dei docenti inglesi e nel mese di agosto sono stati restituiti i risultati di ciascun studente in modalità digitale. Il livello linguistico dell’esame è corrispondente ad un C1 del Quadro Comune di Riferimento Europeo e nonostante l'elevata difficoltà del livello, i risultati delle prove degli studenti sono stati ottimi, anche oltre le previsioni. Infatti, rispetto al sistema di valutazione Cambridge che prevede l’assegnazione di lettere che vanno da A (livello massimo) a G (livello minimo), due alunni hanno ottenuto la valutazione massima A, dieci alunni la valutazione B, sette alunni la valutazione C, sei alunni la valutazione D e nessuno quella minima G. La Preside, Franca Burzigotti che per prima in Umbria ha attivato l’indirizzo bilingue nel Liceo Scientifico, si è complimenta con tutti gli alunni delle classi 3A e 3B del Liceo Scientifico Cambridge che per primi (sono le classi con cui si è avviato il Progetto) hanno investito con tanto impegno ed entusiasmo in questa importante innovazione di bilinguismo dell’ Istituto umbertidese e con i docenti di Inglese di entrambe le classi, Prof.ssa Birgitta Roselletti, Rosi L. Margerita e Prof.ssa Borio Virginia docente madrelingua. Le docenti di Inglese hanno svolto un lavoro didattico di eccellenza con i propri studenti innovando anche le metodologie, attraverso un' attenta e costante progettazione del percorso, in copresenza, in gruppi aperti tra classi, utilizzando tecnologie digitali e in stretta collaborazione con la Cambridge University dalla quale, nel 2014, l' Istituto "L. Da Vinci" di Umbertide ha ottenuto l' accreditamento come "Cambridge International School" in Italia. Forti di questo primo importante risultato, a fine ottobre gli studenti, che quest' anno frequenteranno la 4A e 4B del Liceo Scientifico Cambridge, sosterranno l’esame IGCSE Mathematics e a seguire IGCSE Physics e IGCSE Chemistry completando così, prima di affrontare l’Esame di Stato per il Diploma italiano, gli esami nelle discipline studiate anche in Inglese. Ecco i bravissimi alunni che hanno conseguito la certificazione IGCSE in ENGLISH as a Second Language rilasciata dalla Cambridge University, arricchendo con questo significativo “credito formativo” il proprio curriculum scolastico: ALUNNI FRANCESCO BERNASCONI GIORGIA CAPORALI GIULIO CONIGLI ALESSANDRO FALCINI CHIARA FEDELI LUCA FONTI LUCIA MANCINI LORENZO MARTINI MARTINA MONNI MARTINA PAUSELLI ELISA SARTI COSMA WILLIAMSON ABRAMO ARGENTARI MATTIA BRUSCHI GIULIA CODOVINI ARIANNA CODOVINI CHIARA SILVIA CORBUCCI GLORIA CURTI GIANNI FALOCI MATTIA FUMANTI AGNESE MEDICI MARIA FRANCESCA MICUCCI CAMILLA MUSTAJAB ANSAR RUGGERI GIULIA SHURDHAQI SONIA   Si concretizza così, con questo risultato di eccellenza, una delle innovazioni più importanti e spendibili per il futuro percorso universitario e lavorativo degli studenti, messo in atto dal ”L. da Vinci”,guidato dalla Preside Burzigotti che sta conducendo con determinazione l’Istituto scolastico di Umbertide verso traguardi di rilevanza nazionale su più fronti dal bilinguismo (che ha avuto lo scorso anno l’attenzione della famosa trasmissione di SuperQuark di RAI 1), all’internazionalizzazione, all’innovazione digitale, al FABLAB, ai Progetti nazionali di DEBATE e LES (Liceo Economico Sociale) di cui è capofila regionale, alla Biblioteca Diffusa e Digitale, ai percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro e Placement per l’ immediato inserimento lavorativo dei giovani nel tessuto economico locale e tenendo sempre prioritaria la qualità della didattica.

12/09/2017 20:59:20 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Perugia: Carabinieri sequestrano oltre 2 kg di cocaina, due arresti

Sulla  scia  dei  positivi   risultati  conseguiti  nella lotta  ai  reati che destano particolare allarme sociale, quali il consumo e lo smercio al minuto di sostanze stupefacenti, i Carabinieri di Perugia rafforzano sempre di più i dispositivi di vigilanza e prevenzione nelle aree urbane più sensibili attraverso una costante e ravvicinata presenza dell’Istituzione alla cittadinanza, per garantire, oltre che un più efficace controllo del territorio, anche un maggior senso di sicurezza percepita. A tal fine, proprio per fronteggiare la delicata situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica nel capoluogo, l’Arma di Perugia  si sta avvalendo di unità di rinforzo del 4° Battaglione Carabinieri “Veneto”, messe a disposizione dal Comando Generale per una più incisiva azione di contrasto alla criminalità comune.     In quest’ottica, nel corso della nottata di ieri, a finire nei guai sono stati due cittadini albanesi, tratti in arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Uno dei due soggetti, già noto alle cronache giudiziarie, è stato intercettato da una pattuglia a bordo di un’autovettura che, a forte velocità, stava percorrendo un’arteria del capoluogo. Gli accertamenti di rito e la perquisizione del veicolo hanno consentito ai militari di rinvenire due panetti di cocaina del peso complessivo di 2,225 kg., astutamente celati all’interno della tappezzeria dei sedili posteriori. Le conseguenti operazioni condotte presso le due abitazioni in uso al malvivente hanno, inoltre, permesso di sequestrare 47 involucri termosaldati contenenti altrettanti grammi di analoga sostanza stupefacente, la somma contante di 6.990,00 euro, suddivisa in banconote di vario taglio, ritenuta provento di illecita attività di spaccio, nonché un telefono cellulare e materiale idoneo al taglio, al confezionamento e alla pesatura del narcotico.  Nel corso della perquisizione in uno dei due appartamenti, i militari hanno tratto in arresto il secondo soggetto, il quale, avendo la piena disponibilità dell’immobile, alla vista dei Carabinieri, ha tentato la fuga, per poi essere prontamente bloccato.    Al termine delle formalità di rito, i due sono stati associati alla casa circondariale di Perugia – Capanne, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

12/09/2017 17:25:39 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Il Comandante Generale dei Carabinieri in visita al Comando Regionale dell’Umbria

Oggi presso la Caserma ‘’Garibaldi” di Perugia, il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale di Corpo d’Armata Tullio Del Sette, ha fatto visita al Comando della Legione Carabinieri “Umbria”, dove ha incontrato le autorità istituzionali, tra cui l’on. Gianpiero Bocci – sottosegretario all’Interno – e  i carabinieri di ogni ordine e grado, dei diversi Reparti territoriali, speciali e forestali, impegnati quotidianamente nella regione.  Il Gen. Del Sette, accolto dal Comandante Interregionale Carabinieri “Podgora” di Roma, Generale di Corpo d’Armata Ilio Ciceri e dal Comandante della Legione Umbria, Generale di Brigata Massimiliano Della Gala, si è intrattenuto con  una nutrita rappresentanza di tutto il personale della Legione Umbria, gli Ufficiali Comandanti dei Reparti Territoriali e Speciali, dai Comandanti di Stazione  Carabinieri e dei reparti Tutela Forestale, nonché con militari dell’organismo di rappresentanza del Co.Ba.R. e dell’Associazione Carabinieri in congedo. Il Comandante Generale si è complimentato con i tanti Carabinieri che nella Regione operano con dedizione e responsabilità al fianco delle Istituzioni e in favore delle popolazioni, sottolineando il ruolo di fondamentale importanza dei Carabinieri quale presidio di legalità e vicinanza dello Stato alle esigenze dei cittadini.

12/09/2017 17:12:45 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Stop al traffico ferroviario lungo la ex FCU per lavori, la preoccupazione dei cittadini

Da domani, mercoledì 13 settembre, nessun treno percorrerà la linea ferroviaria della ex FCU, a causa dei lavori di ristrutturazione che interesseranno la tratta. Il primo stralcio dei lavori riguarderà la linea da Umbertide a Città di Castello, come annunciato in un commento su Facebook dall'Assessore regionale Fernanda Cecchini:''Entro 15 giorni partono i lavori nella tratta Città di Castello-Umbertide per un totale di 18 milioni di euro. Nell'intera tratta Sansepolcro-Terni saranno fatti i lavori di manutenzione per renderla sicura e ci saranno i servizi sostitutivi effettuati da Busitalia come previsto dal contratto. I soldi sono disponibili''. Monta la protesta dei sindacati che domani alle 9:30, in piazza Italia a Perugia, terranno un presidio organizzato da Filt Cgil, Fit Cisl, Faisa Cisal, Uiltrasporti, Fna Ugl e Orsa. Preoccupazione tra i dipendenti, ex dipendenti, pendolari ed altri cittadini. Un macchinista ha pubblicato un post su Facebook all'arrivo nella stazione di Umbertide:''Siamo arrivati in stazione. Oggi per me è stato l'ultimo viaggio, tra 2 giorni non so cosa farò dove andrò. Non ci saranno più insieme a te né buongiorno né buonasera, né albe né tramonti, ma nel mio cuore sarai sempre presente. Mi auguro che sia un arrivederci e non un addio. Ciao cara Ferrovia’’.    Potrebbe interessarti: http://www.perugiatoday.it/green/mobilita/treni-ex-fcu-protesta-presidio-sindacati-umbri.html Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/PerugiaToday/100142986753754

12/09/2017 12:54:12 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy