Attualità » Primo piano Foligno: un arresto per droga da parte dei Carabinieri

Continua senza sosta l’impegno dei Carabinieri della Compagnia di Foligno nella prevenzione e repressione dei reati in materia di sostanze stupefacenti. Questa volta a finire nel mirino dei militari della Benemerita è stato un 22enne di nazionalità albanese residente in Foligno, già noto alla Forze dell’ordine. Nel pomeriggio del 7 maggio, una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile ha incrociato un’Audi A6 che già la sera precedente era riuscita a sottrarsi al controllo. I Carabinieri alla vista dell’auto hanno immediatamente effettuato un’inversione di marcia per seguirla. Vista la manovra dei militari ed intuito chiaramente quali fossero le loro intenzioni, l’auto intercettata ha vistosamente accelerato la marcia tentando di far perdere le tracce. I militari dell’Arma hanno notato che, durante l’inseguimento, gli occupanti dell’Audi avevano gettato dal finestrino un qualcosa, tipo una palla da tennis. Fermato quindi il veicolo ed identificati gli occupanti, si è proceduto al controllo nei pressi del luogo dove era avvenuto il lancio, recuperando un involucro contenete 50 grammi di cocaina e poco distante un bilancino di precisione. Le analisi di laboratorio condotte presso il Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti (L.A.S.S.) del Comando Provinciale di Perugia hanno confermato l’ottima qualità della sostanza sequestrata, il cui quantitativo è stato ritenuto idoneo a ricavare circa 300 dosi, destinate prevalentemente alla piazza folignate. L’uomo è stato quindi tratto in arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso dell’udienza di convalida tenutasi nel pomeriggio dell’8 maggio, è stato convalidato l’arresto e disposta la misura cautelare degli arresti domiciliari sino alla data di fissazione del processo previsto per il 4 settembre 2018.  

09/05/2018 17:28:35

Attualità » Primo piano Umbertide, il Commissario De Rosa scrive a Umbra Acque e propone l'apertura di un Punto di facilitazione comunale

Riceviamo e pubblichiamo Il Commissario De Rosa scrive a Umbra Acque e propone l'apertura di un Punto di facilitazione comunale Il Commissario straordinario Castrese De Rosa ha inviato una lettera a Umbra Acque dando piena disponibilità ad attivare ad Umbertide un “Punto di facilitazione comunale”, così come previsto dalla delibera Auri 04/2018. Al fine di migliorare e potenziare il sevizio offerto ai cittadini dal Punto di facilitazione digitale di Umbra Acque aperto in piazza delle Erbe soltanto il mercoledì mattina, il Commissario De Rosa ha incontrato il presidente del Movimento consumatori – Sezione territoriale Umbria, Massimo Camerieri, raccogliendo la disponibilità dell'associazione ad avviare una collaborazione con Umbra Acque e il Comune di Umbertide per la realizzazione di un servizio di help desk per gli utenti umbertidesi. Il Movimento consumatori è già attivo ad Umbertide con uno sportello dislocato presso la Palazzina dei servizi sociali aperto il lunedì pomeriggio e potrebbe fornire agli utenti di Umbra Acque assistenza e supporto per l'espletamento delle varie pratiche attraverso le nuove tecnologie. Per dare seguito a tale ipotesi, Umbra Acque dovrà farsi carico della necessaria formazione dell'operatrice del Movimento consumatori e mettere a disposizione dello sportello le tecnologie necessarie per espletare il servizio. “Attraverso una stretta sinergia tra Umbra Acque, Comune di Umbertide e Movimento Consumatori, - ha affermato il commissario Castrese De Rosa - è possibile attivare un servizio utile per i cittadini di Umbertide, in grado di ridurre i disagi che, specie un'utenza di età avanzata, incontra nell'utilizzare le nuove tecnologie per l'espletamento delle varie pratiche”.

08/05/2018 09:07:03

Attualità » Primo piano E' scomparso Domenico Bruschi, ultimo partigiano di Umbertide

Con la morte di Domenico Bruschi, partigiano e presidente della sezione di Montone dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, scompare l’ultimo partigiano combattente della guerra di Liberazione residente a Umbertide. Domenico, nato nel 1925 in località Gaianello, nella frazione di Carpini del comune di Montone, abitava da molti anni ad Umbertide, ma era sempre rimasto legato al suo territorio di origine.  Ricevuta la cartolina precetto da parte della Repubblica Sociale Italiana, sfuggì all’arruolamento e, su sollecitazione di Bonuccio Bonucci, si unì alla Brigata proletaria d’urto San Faustino, entrando a far parte del “gruppo Capanne” guidato da Ruggero Puletti. Durante la sua attività di partigiano prese parte attiva alle azioni della Brigata San Faustino e tra queste alla battaglia di Montone del 6 maggio 1944 nel corso della quale Aldo Bologni restò ucciso. Tra gli incarichi che il suo gruppo fu chiamato a svolgere, vi fu anche quello di aiutare e proteggere il console degli Stati Uniti Walter W. Orebaugh, il quale, grazie al sostegno della Brigata, riuscì a raggiungere gli Alleati e a mettersi in salvo. Dopo la Liberazione Domenico fu sempre attivo e presente nella vita democratica e civile. Animatore delle attività dell’ANPI, ha profuso le sue energie per incontrare i giovani e raccontare le esperienze e le storie che lo videro attore e protagonista. Egli però non era solo un testimone, ma nelle sue parole ricordava sempre l’importanza delle lotte fatte per conquistare la Libertà e raccomandava a tutti difendere strenuamente la democrazia e la giustizia sociale. Figura esemplare, uomo onesto, lavoratore, di una umanità gentile e rara, ha contribuito al riscatto morale e alla liberazione dell'Italia dall'infame dittatura. 

07/05/2018 10:36:21

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy