Attualità » Primo piano Umbertide, il Commissario De Rosa scrive a Umbra Acque e propone l'apertura di un Punto di facilitazione comunale

Riceviamo e pubblichiamo Il Commissario De Rosa scrive a Umbra Acque e propone l'apertura di un Punto di facilitazione comunale Il Commissario straordinario Castrese De Rosa ha inviato una lettera a Umbra Acque dando piena disponibilità ad attivare ad Umbertide un “Punto di facilitazione comunale”, così come previsto dalla delibera Auri 04/2018. Al fine di migliorare e potenziare il sevizio offerto ai cittadini dal Punto di facilitazione digitale di Umbra Acque aperto in piazza delle Erbe soltanto il mercoledì mattina, il Commissario De Rosa ha incontrato il presidente del Movimento consumatori – Sezione territoriale Umbria, Massimo Camerieri, raccogliendo la disponibilità dell'associazione ad avviare una collaborazione con Umbra Acque e il Comune di Umbertide per la realizzazione di un servizio di help desk per gli utenti umbertidesi. Il Movimento consumatori è già attivo ad Umbertide con uno sportello dislocato presso la Palazzina dei servizi sociali aperto il lunedì pomeriggio e potrebbe fornire agli utenti di Umbra Acque assistenza e supporto per l'espletamento delle varie pratiche attraverso le nuove tecnologie. Per dare seguito a tale ipotesi, Umbra Acque dovrà farsi carico della necessaria formazione dell'operatrice del Movimento consumatori e mettere a disposizione dello sportello le tecnologie necessarie per espletare il servizio. “Attraverso una stretta sinergia tra Umbra Acque, Comune di Umbertide e Movimento Consumatori, - ha affermato il commissario Castrese De Rosa - è possibile attivare un servizio utile per i cittadini di Umbertide, in grado di ridurre i disagi che, specie un'utenza di età avanzata, incontra nell'utilizzare le nuove tecnologie per l'espletamento delle varie pratiche”.

08/05/2018 09:07:03

Attualità » Primo piano E' scomparso Domenico Bruschi, ultimo partigiano di Umbertide

Con la morte di Domenico Bruschi, partigiano e presidente della sezione di Montone dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, scompare l’ultimo partigiano combattente della guerra di Liberazione residente a Umbertide. Domenico, nato nel 1925 in località Gaianello, nella frazione di Carpini del comune di Montone, abitava da molti anni ad Umbertide, ma era sempre rimasto legato al suo territorio di origine.  Ricevuta la cartolina precetto da parte della Repubblica Sociale Italiana, sfuggì all’arruolamento e, su sollecitazione di Bonuccio Bonucci, si unì alla Brigata proletaria d’urto San Faustino, entrando a far parte del “gruppo Capanne” guidato da Ruggero Puletti. Durante la sua attività di partigiano prese parte attiva alle azioni della Brigata San Faustino e tra queste alla battaglia di Montone del 6 maggio 1944 nel corso della quale Aldo Bologni restò ucciso. Tra gli incarichi che il suo gruppo fu chiamato a svolgere, vi fu anche quello di aiutare e proteggere il console degli Stati Uniti Walter W. Orebaugh, il quale, grazie al sostegno della Brigata, riuscì a raggiungere gli Alleati e a mettersi in salvo. Dopo la Liberazione Domenico fu sempre attivo e presente nella vita democratica e civile. Animatore delle attività dell’ANPI, ha profuso le sue energie per incontrare i giovani e raccontare le esperienze e le storie che lo videro attore e protagonista. Egli però non era solo un testimone, ma nelle sue parole ricordava sempre l’importanza delle lotte fatte per conquistare la Libertà e raccomandava a tutti difendere strenuamente la democrazia e la giustizia sociale. Figura esemplare, uomo onesto, lavoratore, di una umanità gentile e rara, ha contribuito al riscatto morale e alla liberazione dell'Italia dall'infame dittatura. 

07/05/2018 10:36:21

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy