Attualità » Primo piano Arriva il commissario, l'ex Sindaco Locchi:''Chi ama veramente Umbertide non può fare quello che ha fatto per ripicca politica''

L'ormai ex Sindaco di Umbertide Marco Locchi, ha dato il benvenuto al Commissario prefettizio Castrese De Rosa. In un post su Facebook, l'ex primo cittadino umbertidese ha affermato:''Questa mattina si è insediato in comune il commissario Castrese De Rosa. Un uomo di grande esperienza, molto pratico e dinamico e determinato a portare avanti i progetti e le opere in corso di realizzazione e pianificate per il 2018. Ho dato allo stesso commissario la piena disponibilità a fornire, nell'interesse della nostra città, tutto il supporto necessario. Analoga disponibilità ho chiesto a tutti i dipendenti comunali con l'obiettivo comune di chiudere rapidamente questa brutta parentesi mantenendo il percorso amministrativo già definito. Ho visto anche oggi comunicati nei quali si dice che bisogna lavorare per il futuro, guardare avanti...che era assolutamente necessario fare quello che è stato fatto. Io sinceramente vi dico che queste dichiarazioni mi fanno rabbrividire: chi ama veramente Umbertide non può fare quello che ha fatto per ripicca politica a meno che non ci siano altre motivazioni che non conosco!!! Comunque oggi non voglio insistere ancora su questo punto in quanto è noto a tutti, ma vorrei soltanto rassicurare i nostri concittadini sul fatto che verrà fatto tutto il possibile per non rallentare gli iter tecnici ed amministrativi già avviato e/o programmati. Rinnovo l'invito per il 27 alle 21 da Adamo a Corlo. Buona serata''.

20/12/2017 21:10:48

Attualità » Primo piano I Carabinieri di Todi festeggiano la Virgo Fidelis

Si sono svolte nel pomeriggio di sabato 16 dicembre, a Compignano, frazione di Marsciano, le celebrazioni per la Patrona dell’Arma dei Carabinieri, la “Virgo Fidelis”. Al contempo sono stati commemorati, il 76° Anniversario della Battaglia di Culqualber e della Giornata dell’Orfano. La Santa Messa solenne è stata officiata dal Vescovo Ausiliare di Perugia, Mons. Paolo Giulietti, presso la Chiesa parrocchiale di San Cristoforo a Compignano e alla cerimonia sono intervenuti numerosi Carabinieri in servizio ed in congedo con i loro familiari, Autorità civili e militari. La Madonna Virgo Fidelis è stata nominata patrona dell’Arma dei Carabinieri nel 1949 da Papa Pio XII, in virtù della secolare tradizione dell’Arma, di fedeltà alla Patria e alle Istituzioni e in analogia con il suo motto “Nei secoli fedele”. Non esistendo nella liturgia ufficiale della Chiesa un giorno dedicato al culto della Vergine Fedele, è stata scelta, per tale ricorrenza, la data del 21 novembre, giorno della presentazione di Maria Vergine al Tempio, concomitante anche con la Giornata dell’Orfano e coincidente con uno tra i più gloriosi e sanguinosi fatti d’arme della storia dei Carabinieri: la Battaglia di Culqualber, in Africa Orientale, nella quale, nel 1941, il 1° Gruppo Carabinieri Mobilitato resistette, per quasi 4 mesi, contro soverchianti forze nemiche inglesi e abissine, a difesa di importante caposaldo, subendo ingenti perdite ed ottenendo dai nemici l’Onore delle Armi. Per l’eroica battaglia la Bandiera dell’Arma dei Carabinieri venne insignita della sua seconda Medaglia d’Oro al Valor Militare. La celebrazione ha visto la partecipazione delle Sezioni distaccate dell’ANC della Compagnia Carabinieri di Todi nonché della comunità di Compignano. 

19/12/2017 11:30:05

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy