Notizie » Politica Umbertide Cambia: ripristinare il servizio MOC

Riceviamo e pubblichiamo da Umbertide Cambia Il movimento Umbertide cambia ha presentato al Sindaco ed al Presidente del Consiglio Comunale una interrogazione in merito al servizio MOC (Mineralometria Ossea Computerizzata) interrotto dal mese di giugno, chiedendo all'Amministrazione d intervenire presso la Direzione ASL per un immediato ripristino del servizio stesso. Al momento questo esame può essere effettuato a Perugia ed a Foligno, con file di attesa che arrivano fino a 7 / 8 mesi. Oppure in ambulatori privati.   “La mineralometria – spiega la Consigliera di Umbertide cambia Alessia Bartolini - è stata per l'ospedale di Umbertide un fiore all'occhiello. Da tutta la regione dell'Umbria, ed anche dai territori limitrofi, venivano infatti pazienti per lo studio dell'osteoporosi,  diretto dal Prof. Paolo Filipponi. Dopo il pensionamento del professore il servizio è stato comunque garantito e da circa 2 anni lo si era anche allargato, usando questa metodica per lo studio dei disturbi dell'alimentazione, che cerca di prevenire il grande problema dell'anoressia, diventando anche in questo caso uno dei punti di riferimento per tutta la regione e non solo. Un esame come la M.O.C. - aggiunge Bartolini - è consigliato a tutte le donne che hanno compiuto i 60 anni, e ritenuto importante per diagnosticare l'osteoporosi, una delle malattie socio sanitarie di maggior peso, destinata a crescere negli anni futuri per l'incremento della vita media, concausa di eventi che determinano importanti costi sociali e sanitari (interventi a fronte di fratture, degenza, riabilitazione)”.   “Considerando che parliamo di una macchina che ha più di 10 anni, per la quale non si trovano più nemmeno i pezzi di ricambio – conclude la Consigliera di Umbertide cambia - è verosimile l’ipotesi, avanzata da alcuni, che sia stata rottamata. D’altra parte, il prezzo dello strumento nuovo va dai 20.000 ai 30.000 euro.  Ci sembra allora che il problema non sia tanto quello economico, quanto una ben chiara scelta di politica sanitaria: quella di non far funzionare il servizio”.

11/12/2014 10:35:26

Notizie » Politica Le proposte del Pd Umbertide per l'edilizia scolastica

Riceviamo e pubblichiamo dal Partito Democratico di Umbertide Ricordando l’impegno del governo nella scuola a garanzia della sicurezza e del decoro degli istituti scolastici, chiediamo in questa ottica anche all’Amministrazione comunale di predisporre progetti per accedere a finanziamenti ed elaborare un piano di investimenti adeguato nel settore dei lavori pubblici. Ricordiamo che dagli anni ’90 a seguire e anche recentemente a Umbertide sono stati numerosi gli edifici oggetto di interventi da parte del comune: scuola elementare Garibaldi, scuola media Mavarelli Pascoli, scuola secondaria di I grado di Pierantonio, scuola materna Garibaldi, scuola primaria di Pierantonio (miglioramento sismico, adeguamento degli impianti elettrici, termici, antincendio, bonifica dell’amianto….). Il Partito Democratico di Umbertide (conformemente a quanto scritto nel programma elettorale), dando priorità assoluta alla messa in sicurezza degli edifici scolastici, chiede all’Amministrazione di proseguire e completare l’opera di riqualificazione delle scuole comunali e di elaborare un piano da attuare in questa legislatura che porti al miglioramento sismico degli edifici che in questi anni non sono stati oggetto di interventi,in particolare la scuola dell’infanzia e l’asilo nido di via Morandi e la scuola primaria a tempo pieno del Niccone. Nel prossimo consiglio comunale presenteremo un ordine del giorno avente come oggetto questa richiesta. I coordinatori dei circoli del PD di Umbertide Il segretario del PD di Umbertide

10/12/2014 14:04:45

Notizie » Politica M5S: ad Umbertide record umbro di tassazione per imprese artigiane

Riceviamo e pubblichiamo dal Movimento 5 Stelle Umbertide Umbertide ha il record umbro di tassazione per le imprese artigiane. È quanto si evince da una indagine sugli effetti della IUC sulle imprese artigiane, condotta da Cna Umbria in collaborazione con il centro studi Sintesi, sulle aliquote deliberate dai 18 maggiori Comuni umbri in materia d’imposta unica comunale. La IUC, ricordiamo, comprende: Imu + Tasi sull’immobile più la Tari, tassa rifiuti. L’indagine ha analizzato le aliquote applicate a tre imprese-tipo: a)un idraulico con laboratorio di 70 mq e una rendita catastale di 400 euro  b) una carpenteria metallica con opificio di 200 mq e una rendita catastale di 4.200 euro c) un’altra carpenteria metallica, ma con un opificio di 2.000 mq e una rendita catastale di 6.000 euro. Per quanto riguarda l’impresa di tipo “A” il Comune di Umbertide, che lo scorso anno era all’ottavo posto, ora è il sesto comune per tassazione. Va molto peggio alle imprese di tipo “B” dove il comune di Umbertide detiene il triste primato del comune più caro mentre lo scorso anno era al terzo posto. Altissima la tassazione anche sulle imprese di tipo “C” che vede il comune di Umbertide al secondo posto per tassazione, proprio come lo scorso anno. Ci pesa dover dire “noi l’avevamo detto” ma purtroppo è proprio così.  Noi l’avevamo detto quando, in Consiglio comunale, avevamo chiesto la tariffa puntuale al posto dell’attuale tassa sui rifiuti che avrebbe permesso almeno il recupero dell’IVA. Noi l’avevamo detto quando, in Consiglio comunale, abbiamo votato contro l’approvazione delle tariffe di Tari, Imu e Tasi, ma l’Amministrazione sembra non essersi accorta della grave crisi che affligge gli artigiani e continua ad aumentare le tasse.   

08/12/2014 14:00:05

Notizie » Politica Forza Italia Umbertide: rinnovare i Consigli di Quartiere

Riceviamo e pubblichiamo dal coordinatore di Forza Italia ad Umbertide Vittorio Galmacci Nel maggio scorso gli Umbertidesi hanno eletto il loro sindaco e i vari consiglieri comunali; questi dovrebbero rappresentare la cittadinanza, ascoltando le istanze di tutti per poi prendere decisioni in merito su come meglio amministrare la città. Loro prima preoccupazione è stata quella di rinnovare tutte le cariche di governo o di rappresentanza assegnandole più o meno meritoriamente a Tizio o a Caio. Sono stati così nominati gli Assessori, i componenti delle tre Commissioni consiliari così come sono stati anche scelti i componenti della Commissione Pari Opportunità; inoltre proprio di recente sono stati anche nominati i delegati comunali per il Consiglio delle Autonomie Locali. In buona sostanza il Comune, eleggendo o nominando qualcuno in qua e in là, si è preoccupato di dare visibilità e ascolto a tutti, o meglio, quasi a tutti visto che qualcuno finora è stato escluso. Fateci caso: a distanza di 7 mesi dalle votazioni nessuno si è mai preoccupato di chiedere di rinnovare ed eleggere i nuovi rappresentanti dei Consigli di Quartiere. Questi invece rappresentano l'organo più importante e più vicino ai cittadini per ascoltare i loro bisogni o esprimere le loro opinioni su certi temi, ovviamente sempre che gli si dia la possibilità di riunirsi. Cosa si aspetta perciò a rinnovarli ? Si ha forse paura che alzino la voce su temi come la sicurezza, la nettezza urbana, l'illuminazione pubblica, la viabilità, le troppe tasse, le troppe spese e così via?

04/12/2014 10:33:49

Notizie » Politica Umbertide: insediata la Commissione Pari Opportunità, eletta Presidente Stefania Bagnini

Si è insediata ufficialmente lunedì sera la nuova Commissione Pari Opportunità del Comune di Umbertide. Alla prima riunione, a cui hanno preso parte anche il sindaco Marco Locchi e l’assessore con delega alle Pari Opportunità Maria Chiara Ferrazzano, si è provveduto ad eleggere presidente e vicepresidente; per la carica di presidente la Commissione ha scelto Stefania Bagnini, la vicepresidente è Elisa Boldrini mentre fanno parte dell’Ufficio di Presidenza Muriel Coletti, Agnese Romeggini ed Emanuela Becchetti. Alla Commissione Pari Opportunità è stata inoltre affiancata una segreteria composta da Cinzia Ragni e Francesco Biccheri. “Quest’anno la Commissione Pari Opportunità è stata allargata a 21 membri per rispondere alla crescente richiesta di partecipazione da parte della cittadinanza – ha affermato il sindaco Marco Locchi – il mio auspicio è che si riesca a coinvolgere un numero sempre maggiore di persone al fine di organizzare molteplici iniziative di sensibilizzazione e momenti di incontro sul territorio”. “Credo molto in questa Commissione Pari Opportunità e sono convinta che saprà traguardare risultati importanti – ha aggiunto l’assessore Ferrazzano – Abbiamo scelto persone valide, che sono sicura sapranno dare un aiuto concreto all’Assessorato per le Pari Opportunità”.   “E’ per me un onore essere stata eletta presidente della Commissione Pari Opportunità, una commissione di cittadinanza attiva, fatta da persone che dimostrano di volersi impegnare gratuitamente per il territorio e che ringrazio fortemente – ha dichiarato la neo presidente avv. Stefania Bagnini – Parlare di Pari Opportunità significa parlare della società in cui viviamo, del mondo che vogliamo, toccare la carne viva della nostra comunità, e auspico che questa Commissione sappia fare una buona sintesi delle esperienze, capacità e competenze di ciascuno dei suoi componenti, non indietreggiando mai sulla condizione della donna, ma certamente senza confinare la propria attività in detta seppur difficilissima tematica sociale. Una società è tale se costruisce e progetta sulla persona umana e sulla sua dignità. La Commissione per le Pari Opportunità promana direttamente dall'art. 3 della Carta Costituzionale laddove viene stabilito che tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali e che è compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana. Questa pertanto non sarà una commissione politica, né religiosa ovvero filosofica, ma sarà una commissione professionale e competente, di grande spessore umano che farà della propria passione per la difesa e la realizzazione dei diritti inviolabili dell'uomo la sua specifica missione”. “Ho visto persone motivate, pronte a mettere esperienza, cuore e passione al servizio della Commissione  – ha aggiunto la vicepresidente Elisa Boldrini – Per me si tratta della prima esperienza nel campo del sociale ma come consulente del lavoro sono in costante contatto con le pari opportunità; non vedo l’ora di cominciare a lavorare in questa Commissione che sono sicura saprà dare un contributo costruttivo, aprendo le porte a tutti coloro che avranno voglia di impegnarsi”. Questi i 21 membri della Commissione Pari Opportunità: Marina Alessandro, Stefania Bagnini, Giada Biccheri, Elisa Boldrini, Emanuela Becchetti, Barbara Castelletti, Muriel Coletti, Lucia Filippi, Eleonora Giannelli, Elvira Lepri, Ivana Mastriforti, Gessica Merli, Elisa Minchielli, Barbara Mischianti, Antonietta Norgiolini, Silvia Orticagli, Pamela Pippolini, Agnese Romeggini, Debora Simoncelli, Alessio Tardocchi, Valentina Tosti.   

03/12/2014 14:14:34

Notizie » Politica Elezione delegati CAL: le precisazioni del M5S Umbertide

Riceviamo e pubblichiamo dal Movimento 5 Stelle Umbertide In merito alla votazione avvenuta nello scorso Consiglio Comunale sulla nomina dei delegati CAL il M5S Umbertide tiene a fare queste precisazioni, viste le inesattezze comparse sulla stampa locale circa la nostra posizione in sede di votazione. Riportiamo pertanto la nostra dichiarazione di voto fatta in sede di Consiglio: L’art. 123 comma 4 della Costituzione riserva agli Statuti regionali la disciplina del Consiglio delle Autonomie Locali (CAL), quale organo di consultazione tra Regione ed Enti Locali. Vi è dunque una legittimazione a livello di Carta Costituzionale all’esistenza del CAL. Ciò premesso va comunque detto che il M5S ha sempre espresso chiaramente la sua posizione di favorire la partecipazione attiva dei Cittadini laddove vi sia necessità di procedere alla costituzione di un Organo su base elettiva, esigenza diventata ancora più evidente con la riforma “Del Rio” che ha sottratto ai Cittadini elettori la possibilità di eleggere direttamente Organi dello Stato come le Province e cosa ancor più importante il Senato della Repubblica. Così come è adesso il CAL è un’ulteriore Struttura o Sovra-Struttura che non ha strumenti di coinvolgimento e di informazione diretta nei confronti dei Cittadini, cosa ancor più deprimente se teniamo conto di quanto contenuto nella CARTA DELLA GOVERNANCE MULTILIVELLO IN EUROPA del 2 e 3 aprile 2014 sottoscritta dall’Italia. Quest'ultima fa riferimento alla Carta Europea delle Autonomie Locali e le dà completezza aggiungendo il valore della partecipazione diretta delle collettività locali e della sussidiarietà. La carta della governance multilivello prevede lo sviluppo di un processo di elaborazione delle politiche TRANSPARENTE APERTO ed INCLUSIVO (Titolo I, principi fondamentali 1.1), nonché PROMUOVERE LA PARTECIPAZIONE DEI CITTADINI AL CICLO POLITICO (Titolo 2: Attuazione).  Si ritiene che la situazione odierna del Cal, come quella delle Province, non rispetti la Carta Europea dell’Autonomia Locali sottoscritta anche dal nostro Paese nel 1985 ed entrata a far parte del nostro ordinamento nel 1989 con la legge 439. La Carta infatti afferma che i consigli locali devono essere costituiti da membri eletti a suffragio libero, segreto, paritario, diretto ed universale”. Questo resta dunque per noi l’unico percorso da seguire per rispettare il diritto dei cittadini di scegliere i propri rappresentanti in democrazia Pertanto, fino a che non verranno recepiti i sopra enunciati principi di trasparenza e di partecipazione attiva per i Cittadini, il M5S Umbertide ritiene inutile procedere e partecipare con gli attuali strumenti, considerati inadeguati e non rispondenti alle necessità della Collettività, al processo di formazione del nuovo CAL Umbria; il Movimento 5 Stelle Umbertide per i sovra indicati motivi non ha preso parte alla votazione. Movimento 5 Stelle Umbertide

03/12/2014 10:47:26

Notizie » Politica Umbertide: scelti dal Consiglio Comunale i delegati all'assemblea degli elettori del CAL

Nel corso dell’ultima seduta, il Consiglio Comunale di Umbertide ha provveduto ad eleggere i delegati all’assemblea per l’elezione dei componenti elettivi del Consiglio delle Autonomie Locali (CAL), secondo quanto previsto dall’artt. 7 e 7 bis della L.R. 16 dicembre 2008, n. 20. Per i Comuni con popolazione pari o superiore a 15.000 abitanti è infatti prevista l’individuazione di tre delegati che parteciperanno all’assemblea per l’elezione dei componenti elettivi del CAL. Sono invece membri di diritto del CAL i presidenti di Provincia e Regione e i sindaci dei Comuni sopra i 15.000 abitanti, tra cui quindi anche il sindaco Marco Locchi. La votazione è avvenuta con scrutinio segreto e non vi hanno preso parte i consiglieri del Movimento Cinque Stelle Pigliapoco e Venti e il consigliere di Umbertide Cambia Stefano Conti, che sono usciti dall’aula. Il Consiglio Comunale ha quindi eletto delegati i consiglieri Ilaria Fiorucci e Gianluca Palazzoli per la maggioranza e Giovanna Monni in rappresentanza della minoranza. Il CAL è un organo di consultazione e partecipazione ai processi decisionali della Regione e di rappresentanza unitaria del sistema delle autonomie locali dell’Umbria; ai sensi dell’art. 29 dello Statuto regionale, esprime all’Assemblea legislativa parere obbligatorio in merito alle proposte relative ad atti di programmazione generale, al disegno di legge di bilancio annuale e pluriennale e al disegno di legge di rendiconto e alle proposte di atti riguardanti l’attribuzione e l’esercizio di funzioni e competenze dei Comuni e delle Province. Inoltre può esprimere osservazioni su atti da sottoporre al’approvazione dell’Assemblea legislativa e svolge attività di informazione e di studio su temi che interessano gli Enti locali e i rapporti con la Regione e lo Stato. Le elezioni per il rinnovo dei componenti elettivi del Consiglio delle Autonomie Locali si terranno giovedì 18 dicembre.  

01/12/2014 14:25:56

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy