Notizie » Politica UMBERTIDE CAMBIA RISPONDE AL SINDACO IN MERITO ALLA NOMINA DEI REVISORI DEI CONTI

Leggiamo nel sito del Comune di Umbertide una incomprensibile dichiarazione del Sindaco Locchi e dell’assessore Tosti in merito alla votazione consiliare relativa alla nomina dei nuovi revisori dei conti, che necessita di una puntuale precisazione.   "I revisori dei conti non devono essere "giudicati" con un voto poiché rappresentano una funzione di controllo e garanzia. Per questo il gruppo di Umbertide cambia si è astenuta nella votazione in Consiglio Comunale, considerando la nomina una presa d'atto. I nominativi dei componenti il collegio sono infatti risultato di una procedura oggettiva, legata ad una estrazione effettuata dalla Prefettura da un apposito elenco di professionisti. Perciò è completamente fuori luogo la dichiarazione del Sindaco e dell’assessore Tosti sulla presupposta trasparenza da noi bloccata, fortunatamente assicurata da quella procedura, non tanto da un ammiccante voto favorevole. Da quanto sostenuto dal Sindaco e da Tosti, inoltre, pare che essi non conoscano il regolamento del Consiglio, il quale considera l’astensione solo ai fini della determinazione del numero legale e gli astenuti non entrano nel calcolo della maggioranza, così come accade per la Camera dei Deputati (magari possono farselo spiegare da qualcuno…) e diversamente dal Senato, per il quale l’astensione è voto contrario. Quindi con l’astensione non abbiamo espresso voto contrario. Semmai l’intervento del duo Sindaco-assessore solleva un problema di trasparenza e parità di accesso istituzionale all’informazione. Ci stupiamo che il sito istituzionale del Comune ospiti considerazioni di natura politica che dovrebbero essere previste in altri contenitori, invece che in uno spazio giustamente riservato alla comunicazione istituzionale di un ente pubblico. Altrimenti sarebbe doveroso consentire a chi viene chiamato in causa di replicare nello stesso modo. Stupisce, ancora nel ventunesimo secolo, questa incredibile commistione tra istituzione e polemica politica di parte e questa incapacità di distinzione tra ragioni partitiche e ragioni istituzionali. Il sito del comune non equivale ad una qualsiasi “Pravda”.

30/09/2015 11:46:45

Notizie » Politica M5S: IL PD SI VOTA CONTRO

Riceviamo e pubblichiamo Il Movimento 5 Stelle presentò il 2 marzo scorso un ordine del giorno relativo al complesso residenziale “La Fornace” chiedendo un impegno concreto da parte del Sindaco e di tutta l'Amministrazione ad iniziare un percorso di recupero di questa zona, nonché ad attivare tutte le misure che tutelassero il nostro Comune dal punto di vista urbanistico, sociale ed ambientale. Nello specifico si chiedeva di attivare tutte le procedure possibili per destinare tale immobile a canone sociale per famiglie ed attività se al termine del piano attuativo la società che detiene la proprietà degli immobili della ex fornace non avesse completato la struttura. Di recente vi è stata l'apertura di un bando d'asta per la vendita di tre unità abitative del complesso, situazione che potrebbe portare a possibili tentativi di speculazione sul complesso. Le tante voci che circolano ad Umbertide sull’utilizzo del complesso hanno qualcosa di fondato? La nostra proposta discussa nel Consiglio comunale del 28 settembre è stata bocciata dalla maggioranza, nonostante il suo contenuto si rifacesse al programma elettorale sottoscritto dall'intera coalizione del centro-sinistra umbertidese nelle passate elezioni amministrative. Non riusciamo a capire come riescano a votare contro ad un provvedimento che era stato messo persino nel loro programma elettorale. Evidentemente per il PD umbertidese gli impegni presi con i loro elettori sono solo fumo negli occhi. Un voto favorevole sarebbe stato un messaggio forte della nostra Amministrazione verso la situazione in cui langue l'intero complesso ed avrebbe messo in chiaro sull’utilizzo che si vuole fare di quella struttura.  

29/09/2015 15:33:10

Notizie » Politica Nominato il Collegio dei Revisori dei Conti, l'Amministrazione: “Incomprensibile l'atteggiamento delle opposizioni”

Riceviamo e pubblichiamo È stato nominato il nuovo Collegio dei revisori dei conti del Comune di Umbertide. Nel corso della seduta di ieri, il Consiglio comunale ha infatti approvato i nominativi che la Prefettura di Perugia ha provveduto ad estrarre dall'apposito elenco regionale per la nomina del nuovo collegio dei revisori dei conti che resterà in carica per il triennio 2015-2018. Dall'estrazione sono risultati nominati Rosella Murasecco, Paolo Mariani e Giancarlo Ceccarelli. La funzione di presidente è affidata a Paolo Mariani in quanto, come previsto dalla legge, ha ricoperto un maggior numero di incarichi nella Pubblica Amministrazione. È stato inoltre stabilito un compenso annuo di 2.780 euro, implementato del 50% per il presidente, applicando una forte riduzione della spesa rispetto al tetto massimo previsto per legge, pari a 7.500 euro circa. La nomina dei revisori di conti è stata approvata a maggioranza, con il voto contrario del consigliere di Umbertide Viva Monni e l'astensione dei consiglieri di Umbertide Cambia e del Movimento Cinque Stelle. "Ringraziamo i revisori uscenti per la serietà, la professionalità e l'attenzione che hanno dimostrato nel loro lavoro e rivolgiamo i nostri migliori auguri ai membri del nuovo collegio dei revisori dei conti per l'importante incarico che sono chiamati a ricoprire - hanno affermato il sindaco Marco Locchi e l'assessore al Bilancio Pier Giacomo Tosti. - Ci risulta però difficile comprendere la posizione delle opposizioni che, in sede di votazione, hanno espresso la loro contrarietà o astensione nei confronti delle nomine effettuate dalla Prefettura di Perugia. La legge stabilisce che la nomina debba essere effettuata tramite estrazione a sorte di nominativi da un apposito elenco regionale in cui vengono inseriti, su richiesta, i soggetti iscritti nel Registro dei revisori legali, nonché gli iscritti all’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, dunque non capiamo perché la minoranza si sia opposta, peraltro senza darne motivazione, ad una procedura che garantisce trasparenza ed imparzialità nella nomina di un organismo a cui spetta l'importate compito di vigilare sulla regolarità contabile, finanziaria ed economica del Comune. In più occasioni l'opposizione ci ha interpellato chiedendo una maggiore trasparenza nella gestione dell'Ente, invocando anche l'istituzione di Commissioni di controllo e garanzia, ma poi quando è stata chiamata ad approvare atti volti proprio a potenziare ulteriormente questa trasparenza, inspiegabilmente, si è tirata indietro. Con il voto di ieri la trasparenza è stata bocciata proprio da quell'opposizione che tanto la sbandiera a parole ma che invece è l'Amministrazione a garantire con i fatti”.

29/09/2015 15:26:05

Notizie » Politica M5S: grande partecipazione al convegno “Quale presente e quale futuro per la FCU”

La grande partecipazione al convegno “Quale presente e quale futuro per la FCU” svoltosi questa mattina a Umbertide, mostra la voglia degli umbri di mantenere vivo e funzionante un patrimonio, quello della ferrovia umbra,  che a 100 anni dalla sua inaugurazione rischia di spegnersi. “Mancata attenzione,  scarsa manutenzione, assenza di strategia e integrazione con le altre forme di trasporto, hanno trasformato un patrimonio in una carcassa. Le responsabilità sono chiare e ci stupiamo che solo oggi chi governa la regione da sempre, se ne accorga”. Questo è quanto emerso dal dibattito al quale hanno contribuito, oltre ai rappresentanti del M5S, organizzatori della giornata, anche comitati dei pendolari, cittadini e altri rappresentanti delle istituzioni. Questo è il presente, e il futuro? “Investimenti per rinnovare il parco macchine e la linea, integrazione con altre tipologie di trasporto pubblico locale e con le linee di Trenitalia. Si è parlato anche della valenza sociale della ferrovia come luogo di aggregazione e del progetto tram-treno, di rinnovare l’elettrificazione e integrazione con i trasporti delle regioni limitrofe”. “Il trasporto di persone e merci su ferro – concludono gli esponenti del M5S –  è fondamentale, perché non vogliamo le “corriere” e la conseguente concentrazione del traffico su strada, danno non solo per l’ambiente ma anche per la sicurezza delle persone. I cittadini devono farsi sentire perché se non agiamo adesso, domani sarà troppo tardi. Noi ci siamo e ci saremo”.  

28/09/2015 09:11:16

Notizie » Politica MOVIMENTO 5 STELLE: IL BRUTTO RISVEGLIO DEL PD UMBERTIDESE

Riceviamo e pubblichiamo   Nello strano mondo delle favole può accadere di tutto. Per esempio può accadere che il PD umbertidese un bel giorno si sveglia e, riferendosi al problema FCU, dica pubblicamente: “Negli anni sono state spese risorse pubbliche per l'elettrificazione ma ad oggi viaggiano solo treni diesel e due soli "minuetti" visto che dagli altri vengono prelevati "pezzi" per garantire la manutenzione ed il funzionamento degli unici due rimasti in servizio”. Eppure ricordiamo che i treni Minuetto erano stati presentati proprio ad Umbertide con tanto di banda musicale e rinfresco a base di porchetta e vino il 18 aprile 2008. Nell’occasione, come riportato su Umbertide Cronache, l’allora Sindaco di Umbertide, Giampiero Giulietti, disse: “Siamo tutti molto soddisfatti perché questo investimento è una garanzia per il futuro dell'azienda”. Il PD umbertidese poi si ricorda che prima di addormentarsi “negli ultimi mesi la tratta ferroviaria Umbertide-Città Di Castello aveva una velocità ridotta a 50 km/h per problemi di sicurezza”. Una bella dormita visto che è da diverso tempo che c’è un rallentamento lungo la tratta. Infine, sempre dopo il risveglio, gli sembra di ricordare che la regione Umbria punta decisamente al trasporto su ferro. Qualcuno provi a ricordargli che la nostra regione è quella che ha fatto di tutto per convincere il Governo a trasformare la E45 in autostrada, che punta alla Grosseto – Fano (Due Mari) ed alla Perugia – Ancona. Una rete stradale che la dice lunga sul tipo di trasporto a cui punta la nostra regione. Dovrebbe essere stato un gran brutto incubo quello vissuto dal PD umbertidese prima del risveglio, infatti non si sono nemmeno accorti che tutti i problemi da loro citati sono stati creati da scelte del loro partito.

25/09/2015 09:22:12

Notizie » Politica Pd: interrogazione dei consiglieri Ranuncoli e Valdambrini su ambiente

Riceviamo e pubblichiamo I consiglieri comunali Lucia Ranuncoli e Giovanni Valdambrini hanno presentato un'interrogazione che invita l'Amministrazione Comunale a promuovere politiche di salvaguardia dell'ambiente e di sviluppo sostenibile del territorio comunale di Umbertide.  Perseguendo nelle politiche adottate finora, che hanno visto la riduzione della produzione dei rifiuti, il potenziamento della raccolta differenziata dei rifiuti, il ricorso a fonti di energia rinnovabili autentiche, la salvaguardia del paesaggio e la riconversione delle cave in ambiti di ricomposizione ambientale e paesaggistica, avviandole al loro definitivo esaurimento, i consiglieri Ranuncoli e Valdambrini chiedono all'Amministrazione Comunale di porre in essere tutte le misure opportune volte a contrastare l'aumento della quantità di rifiuti trattati su tutto il territorio comunale; redigere un nuovo Regolamento Igienico-Sanitario e predisporre le necessarie varianti al PRG a maggior ed ulteriore tutela e salvaguardia della comunità e delle aree abitate da attività che possano compromettere gravemente la qualità di vita degli abitanti; mantenere ferma la scelta della ricomposizione ambientale delle aree dedite all'escavazione (in via di esaurimento) evitando di compromettere ulteriori porzioni del territorio; monitorare costantemente il sistema di raccolta dei rifiuti così da poter migliorare il servizio e mantenere i risultati raggiunti.

24/09/2015 17:48:20

Notizie » Politica I CONSIGLIERI PD PALAZZOLI E VALDAMBRINI INTERROGANO LA GIUNTA SULLA VICENDA DELLA EX FCU

Riceviamo e pubblichiamo I consiglieri comunali del PD di Umbertide Gianluca Palazzoli e Giovanni Valdambrini hanno presentato un'interrogazione al sindaco e alla Giunta comunale in merito alla situazione della ex Fcu che dal 10 settembre scorso ha visto sospendere, per motivi di sicurezza, il trasporto ferroviario sulla tratta Umbertide – Città di castello, causando notevoli disagi agli utenti. “La chiusura della tratta sta causando enormi disagi ai tanti studenti e lavoratori pendolari che usufruiscono del servizio ferroviario e che si sono acuiti con la chiusura del parcheggio della stazione, oggi adibito agli autobus sostitutivi– hanno affermato i consiglieri del Pd – La situazione è alquanto grave, visto che esiste la seria possibilità che anche la tratta Città di Castello – San Sepolcro possa rischiare a breve la chiusura per criticità analoghe, mettendo in discussione il futuro di un'infrastruttura di primaria importanza per il territorio regionale, che costituisce una dorsale strategica per l'Umbria. A tal proposito l'assessore regionale ai trasporti Chianella ha affermato che, per provvedere alle opere urgenti di manutenzione della ferrovia e consentirne la riapertura, occorrono 6 milioni di euro e un anno di lavori, per questo interroghiamo il sindaco e la Giunta di Umbertide per sollecitare l'Amministrazione Regionale e l'Ente gestore, Umbria Mobilità, a definire un piano di rilancio e di sviluppo della Ferrovia Centrale Umbra, in linea anche con quanto previsto dal nuovo Piano regionale del trasporti e a vigilare sul rispetto dei tempi indicati dall'assessore Chianella. Con questa interrogazione invitiamo inoltre l'Amministrazione Comunale a salvaguardare l'officina di Umbertide, ad istituire un tavolo permanente con le istituzioni ed i soggetti interessati al servizio di trasporto ferroviario regionale al fine di rilanciare la Fcu ed evitare in futuro il ripetersi di tali inaccettabili situazioni, ad individuare una soluzione alternativa per garantire il parcheggio delle auto presso la stazione di Umbertide e a verificare presso Umbria Mobilità la possibilità di ridurre i disagi degli utenti applicando agevolazioni sugli abbonamenti o sui biglietti giornalieri”.  

24/09/2015 11:22:45

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy