Notizie » Politica Comunicato del PD di Umbertide

COMUNICATO STAMPA STRAORDINARIA PARTECIPAZIONE ALLA FESTA DE L'UNITA' DI UMBERTIDE Domenica scorsa si è conclusa la storica festa de l’Unità di Umbertide, che ha visto una straordinaria partecipazione di pubblico. Per dieci sere, dal 19 al 28 agosto, il  parco Ranieri è stato inondato da persone di ogni età, complice il bel tempo e le numerose attrazioni. Oltre alla musica delle orchestre, alla buona cucina tradizionale, al bingo e all’area dedicata ai bambini, vanno segnalati gli eventi musicali di Reset, lo spazio della festa gestito dai giovanissimi, che  hanno richiamato una folla di coetanei grazie alle band e ai dj che si sono esibiti.  Nello  “spazio dibattiti”,  all’interno della libreria della festa, la cittadinanza ha potuto incontrare docenti universitari, amministratori, parlamentari e dirigenti nazionali del Partito Democratico oltre alla presidente della giunta regionale Catiuscia Marini che è stata presente domenica 28  insieme all’on. Giampiero Giulietti e a Matteo Ricci (sindaco di Pesaro e vice presidente dell’assemblea nazionale del PD). Chi ha potuto partecipare in particolare a quest’ultima serata probabilmente ha compreso meglio cosa rappresenta il PD nel panorama politico e verso quale direzione sta andando l’unico partito che ha il proprio orizzonte in una Europa più unita e più solidale. In precedenza si era discusso tra l’altro di welfare (legge sul “dopo di noi”), scuola (con il modello virtuoso del campus Da Vinci), riforme e referendum costituzionale. In questi giorni più di cento volontari hanno lavorato con grande passione per la riuscita della festa, un evento aggregativo ma anche culturale e politico importante nell’estate umbertidese; queste persone hanno anche contribuito ad affrontare l’emergenza causata dal sisma che ha scosso l’Italia centrale attraverso la raccolta di offerte, la cena di solidarietà del 28 agosto e la donazione dei 3.000 euro di incasso. Grazie ai volontari della festa de l’Unità e a tutti gli umbertidesi che si sono mobilitati e continueranno a farlo per alleviare le sofferenze di chi a causa del terremoto ha perso tutto.

01/09/2016 21:24:56

Notizie » Politica Comunicato del PD di Umbertide

COMUNICATO STAMPA STRAORDINARIA PARTECIPAZIONE ALLA FESTA DE L'UNITA' DI UMBERTIDE Domenica scorsa si è conclusa la storica festa de l’Unità di Umbertide, che ha visto una straordinaria partecipazione di pubblico. Per dieci sere, dal 19 al 28 agosto, il  parco Ranieri è stato inondato da persone di ogni età, complice il bel tempo e le numerose attrazioni. Oltre alla musica delle orchestre, alla buona cucina tradizionale, al bingo e all’area dedicata ai bambini, vanno segnalati gli eventi musicali di Reset, lo spazio della festa gestito dai giovanissimi, che  hanno richiamato una folla di coetanei grazie alle band e ai dj che si sono esibiti.  Nello  “spazio dibattiti”,  all’interno della libreria della festa, la cittadinanza ha potuto incontrare docenti universitari, amministratori, parlamentari e dirigenti nazionali del Partito Democratico oltre alla presidente della giunta regionale Catiuscia Marini che è stata presente domenica 28  insieme all’on. Giampiero Giulietti e a Matteo Ricci (sindaco di Pesaro e vice presidente dell’assemblea nazionale del PD). Chi ha potuto partecipare in particolare a quest’ultima serata probabilmente ha compreso meglio cosa rappresenta il PD nel panorama politico e verso quale direzione sta andando l’unico partito che ha il proprio orizzonte in una Europa più unita e più solidale. In precedenza si era discusso tra l’altro di welfare (legge sul “dopo di noi”), scuola (con il modello virtuoso del campus Da Vinci), riforme e referendum costituzionale. In questi giorni più di cento volontari hanno lavorato con grande passione per la riuscita della festa, un evento aggregativo ma anche culturale e politico importante nell’estate umbertidese; queste persone hanno anche contribuito ad affrontare l’emergenza causata dal sisma che ha scosso l’Italia centrale attraverso la raccolta di offerte, la cena di solidarietà del 28 agosto e la donazione dei 3.000 euro di incasso. Grazie ai volontari della festa de l’Unità e a tutti gli umbertidesi che si sono mobilitati e continueranno a farlo per alleviare le sofferenze di chi a causa del terremoto ha perso tutto.

01/09/2016 21:24:56

Notizie » Politica Comunicato di Umbertide cambia sulle unioni civili

Riceviamo e pubblichiamo    COMUNICATO STAMPA UMBERTIDE CAMBIA Sulle unioni civili solo ovvietà «Purtroppo il Sindaco Locchi, sulle unioni civili, è caduto un’altra volta nell’ovvietà, cosa peggiore per un politico anche rispetto alla polemica personale. Come consiglieri comunali abbiamo sollevato, nel silenzio totale (eremitico, appunto) del Sindaco e della Giunta su tale questione, gli stessi argomenti dei consiglieri perugini Bori e Bistocchi del Pd. Ossia, non c’è stata alcuna comunicazione interna ed esterna, che peraltro perdura, sulla informazione e modalità per dare esecuzione alla legge. Nemmeno un straccio di comunicato. Ovvio che le procedure d’ufficio siano state messe in atto: ci mancherebbe. Lo dice il Sindaco: è obbligo di legge. Ovvio. Quindi egli polemizzi col suo partito e  non con i consiglieri di Umbertide cambia, i quali, semmai, hanno dato esplicitamente sostegno a una legge molto avanzata. Rifiutare sprezzantemente il loro contributo, peraltro previsto per legge, come fa il Sindaco non aiuta certo alla sua realizzazione.». Il presidente di Umbertide cambia , Gianni Codovini, aggiunge inoltre che «l’ovvia risposta del Sindaco Locchi lascia inalterate i nodi politici di fondo che abbiamo sollevato. Bene il fatto che officerà le unioni civili (finalmente esce dal silenzio), ma la disciplina su queste va fatta conoscere e, soprattutto, si tratta ora di modificare alcuni regolamenti comunali che le escludevano. Per questo il nostro invito era rivolto ai consiglieri del Pd di Umbertide che mi sembra non abbiano sollevato alcuna proposta in merito».   I consiglieri comunali Orazi, Faloci, Conti e il Presidente di Umbertide cambia Codovini

29/08/2016 12:54:44

Notizie » Politica M5S: LA LUNGA STRADA DEGLI AFFIDAMENTI

Riceviamo e pubblichiamo  LA LUNGA STRADA DEGLI AFFIDAMENTI Sono passati ben 8 mesi dalla deliberazione di Giunta comunale che stabiliva che entro il 31 dicembre 2015 si sarebbe dovuta indire una gara per la concessione della gestione del Teatro comunale dei Riuniti. Nel frattempo veniva prorogata fino al 30 giugno 2016 l'attuale convenzione, ma ancora oggi del bando di affidamento non si ha traccia, anzi dal 2014 si fa un continuo ricorso a proroghe mentre la nuova concessione sarebbe dovuta partire dal 1 luglio 2017, secondo quanto indicato in un documento della Giunta comunale. Vorremmo sapere come mai non vengono rispettatati i tempi indicati, ma si ricorre sempre all'uso di proroghe. La stessa ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione) ha bacchettato le pubbliche amministrazioni per il frequente ricorso alle proroghe, definendole “un istituto assolutamente eccezionale” e sostenendo che ne viene fatto un uso distorto. Sappiamo che molte associazioni hanno manifestato interesse per questa gara di affidamento, vogliamo dunque sapere quanto ancora dovranno aspettare perché questo bando di gara veda la luce. Purtroppo questo non è un caso isolato, è una mancanza piuttosto frequente quella di non rispettare le scadenze. Altre convenzioni per l'affidamento di proprietà comunali sono scadute e si è ricorso alla proroga, a riprova che è divenuta ormai prassi anziché “istituto eccezionale”: la convenzione per la gestione della sala prove a San Francesco è scaduta nel 2014, ha avuto ben due proroghe, a quando un nuovo bando di affidamento? Stessa sorte per la gestione del cinema, convenzione scaduta nel novembre 2014, prorogata due volte e l'ultima proroga scaduta il 16 maggio di quest'anno. Il ricorso frequente a tale pratica va in contrasto con quanto previsto dai principi europei della libera concorrenza violando di fatto norme sia nazionali che europee che obbligano l'amministrazione ad indire una gara. Ĕ troppo pretendere il rispetto di certi principi, come quello europeo di libera concorrenza?  

22/08/2016 21:41:15

Notizie » Politica M5S UMBERTIDE: La lunga strada degli affidamenti

Riceviamo e pubblichiamo "Sono passati ben 8 mesi dalla deliberazione di Giunta comunale che stabiliva che entro il 31 dicembre 2015 si sarebbe dovuta indire una gara per la concessione della gestione del Teatro comunale dei Riuniti. Nel frattempo veniva prorogata fino al 30 giugno 2016 l'attuale convenzione, ma ancora oggi del bando di affidamento non si ha traccia, anzi dal 2014 si fa un continuo ricorso a proroghe mentre la nuova concessione sarebbe dovuta partire dal 1 luglio 2016, secondo quanto indicato in un documento della Giunta comunale. Vorremmo sapere come mai non vengono rispettatati i tempi indicati, ma si ricorre sempre all'uso di proroghe. La stessa ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione) ha bacchettato le pubbliche amministrazioni per il frequente ricorso alle proroghe, definendole “un istituto assolutamente eccezionale” e sostenendo che ne viene fatto un uso distorto. Sappiamo che molte associazioni hanno manifestato interesse per questa gara di affidamento, vogliamo dunque sapere quanto ancora dovranno aspettare perché questo bando di gara veda la luce. Purtroppo questo non è un caso isolato, è una mancanza piuttosto frequente quella di non rispettare le scadenze. Altre convenzioni per l'affidamento di proprietà comunali sono scadute e si è ricorso alla proroga, a riprova che è divenuta ormai prassi anziché “istituto eccezionale”: la convenzione per la gestione della sala prove a San Francesco è scaduta nel 2014, ha avuto ben due proroghe, a quando un nuovo bando di affidamento? Stessa sorte per la gestione del cinema, convenzione scaduta nel novembre 2014, prorogata due volte e l'ultima proroga scaduta il 16 maggio di quest'anno. Il ricorso frequente a tale pratica va in contrasto con quanto previsto dai principi europei della libera concorrenza violando di fatto norme sia nazionali che europee che obbligano l'amministrazione ad indire una gara. Ĕ troppo pretendere il rispetto di certi principi, come quello europeo di libera concorrenza?" Movimento 5 Stelle - Umbertide

22/08/2016 15:38:56

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy