Notizie » Società Civile La solidarietà di Lions Club e Eurospin: nuove donazioni ad Umbertide

Qualche settimana fa il Club umbertidese era già sceso in campo contro il Covid-19, donando un quantitativo di dispositivi di protezione individuale e termoscanner al locale pronto soccorso.   In quell’occasione il presidente Michele Farabbi aveva preannunciato ulteriori iniziative di sostegno, frutto di variazioni sul tema della solidarietà resesi necessarie per contrastare l’emergenza sanitaria in corso. Il programma del Club era risultato stravolto proprio a causa dell’emergenza, ma il fuoco dello spirito di servizio che lo contraddistingue da sempre non si è certo spento.   Questa volta l’operazione è stata frutto di una vera e propria sinergia tra il terzo settore che il sodalizio rappresenta, quello imprenditoriale e le istituzioni. Al contributo del Club e del Distretto 108L (Umbria, Lazio, Sardegna) che ha reso possibile l’acquisto di buoni spesa, si è aggiunto quello di Eurospin, mentre sarà l’amministrazione comunale di Umbertide, attraverso i Servizi Sociali, ad individuare i destinatari e a provvedere alla loro consegna.   Un esempio di come, non solo nei momenti di crisi, la collaborazione tra le tre realtà possa costituire una spina dorsale del sistema paese. Un esempio di come il principio solidaristico consacrato nell’art. 2 della Costituzione sia realizzabile anche in virtù della cooperazione tra i vari players, così completando quello non meno importante scolpito nell’art. 118 della carta costituzionale, altrimenti detto sussidiarietà, in base al quale le istituzioni favoriscono le iniziative delle aggregazioni sociali.    Solidarietà, sussidiarietà, servizio. Queste le parole chiave, perché da soli, come diceva il fondatore del Lions Club International più di 100 anni fa e come ha ricordato nell’occasione il presidente Farabbi non si va da nessuna parte. E il Lions Club Umbertide questa volta non era solo, perché al suo fianco c’è stato il consistente apporto di Eurospin e in particolare del punto vendita di Umbertide, dove i buoni spesa, come ha ricordato il capo area della catena Pasquale Novello, potranno essere utilizzati.   Come ha ricordato nell’occasione della consegna la vicesindaco Annalisa Mierla, l’Amministrazione Comunale, a seguito della distribuzione quanto più vasta dei provvedimenti a carattere istituzionale, con i buoni donati dai Lions umbertidesi e da Eurospin riuscirà ad ampliare il raggio di azione verso i nuclei familiari del territorio in condizione di disagio economico e sociale causato dall'emergenza Coronavirus. La vicesindaco ha quindi ringraziato il Lions Club Umbertide e l'azienda per la preziosa donazione e ha evidenziato come l'associazione riconosca nell'Amministrazione un punto di riferimento per il coordinamento e la conseguente distribuzione dei buoni. Infine, come ha ricordato la vicesindaco, la collaborazione tra istituzioni, terzo settore, forze sociali e privati è la parte complementare e imprescindibile alla vera fase di rilancio del nostro Paese. Ma una cosa è certa: come Farabbi, Novello e Mierla hanno sottolineato, questa sarà la migliore occasione per ripercorrere gli stessi passi. Ovviamente con l’auspicio di non doverlo più fare con le mascherine, quando il virus sarà definitivamente sconfitto

05/06/2020 13:03:52 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Riapertura al pubblico della Biblioteca comunale di Umbertide: tutte le norme e gli orari

Da LUNEDI' 8 GIUGNO la Biblioteca comunale di Umbertide riaprirà al pubblico nei seguenti orari e rispettando le seguenti misure precauzionali di contenimento per contrastare la diffusione del virus Covid-19: Queste le norme di accesso specificate: 1 PERSONA ALLA VOLTA (30 MINUTI DI TEMPO), dietro prenotazione telefonica obbligatoria. Per l'accesso allo Spazio Ragazzi (0/14 anni) il minore può essere accompagnato da 1 adulto OBBLIGO DI MASCHERINA dall’ingresso e per tutto il tempo, fino all’uscita dai locali ALL'INGRESSO DISINFETTARE LA MANI All’ingresso compilare e sottoscrivere il modulo di AUTODICHIARAZIONE con la quale si attesta di avere una temperatura corporea non superiore ai 37.5° e di non avere sintomi riconducibili al COVID-19 (l’accesso è vietato a chi presenti una temperatura superiore a 37.5° o sintomi influenzali) All'interno della sede mantenere la DISTANZA interpersonale di almeno 1,50 METRI    COSA È POSSIBILE FARE prestito e restituzione libri e DVD; informazioni bibliografiche → anche per telefono ed email; iscrizione ai servizi e a MLOL (anche via email); riproduzioni (richieste solo per email).   COSA NON È POSSIBILE FARE studio e consultazione in sede dei volumi, compreso il materiale dell'Archivio Storico; uso postazioni internet; sostare nella zona caffé.   COME METTERSI IN CONTATTO Tel. 075.9414256                 Email:   biblioteca@comune.umbertide.pg.it NUOVO ORARIO di APERTURA AL PUBBLICO (in vigore dalla riapertura fino al 15 settembre)   Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato   Mattina   9 / 13     9 / 13   9 / 13   9 / 13   9 / 13   9 / 13   Pomeriggio   15,30 / 18,30       15,30 / 18,30        

05/06/2020 11:20:02 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Altotevere A Pietralunga un concorso per abbellire il paese: “Balconi e Angoli Fioriti 2020”

Pietralunga città floreale e multicolore. Al via il concorso "Balconi e Angoli Fioriti 2020" promosso dall’ Amministrazione Comunale, in collaborazione con l’Associazione Pro-loco di Pietralunga. L'iniziativa ha lo scopo di rendere sempre più accogliente il centro abitato e il paese tutto, con l’intento di promuovere e ampliare la cultura del verde, valorizzando con piante e fiori balconi, davanzali, terrazzi, giardini, vetrine e particolari architettonici visibili in strada.  La partecipazione al concorso è totalmente gratuita. Potranno partecipare: Residenti, Villeggianti, Associazioni, Gruppi creati per l’occasione, Operatori commerciali (non del settore florovivaistico) che a Pietralunga dispongono di un balcone, davanzale, terrazzo, vetrina o giardino privato o pubblico, fronte strada di qualsiasi genere e dimensione e che si impegnano ad arredarli con piante e fiori. Non saranno ammessi: - Gli arredi eseguiti con l’impiego di piante secche, sintetiche e fiori finti - Coloro che esercitano in proprio l’attività di fiorista e/o vivaista   Per ogni iscritto o gruppo creato per l’occasione verrà elargito un buono spesa da euro 15 per l’acquisto di fiori, semi, piante nei negozi presenti nel Comune di Pietralunga.   La commissione giudicatrice composta da un Presidente e due membri tra i quali almeno un esperto nel campo paesaggistico e/o florovivaistico, effettueranno senza preavviso le visite per assegnare il punteggio nel epriodo che va dal 1 al 4 luglio. I premi, previsti in buoni dal valore massimo di 150 euro da spendere nei negozi di Pietralunga, saranno riservati ai primi dieci classificati. Per tutte le informazioni e il modello da compilare: https://www.pietralunga.it/comune/servizi-online/notizie/565-concorso-balconi-ed-angoli-fioriti-2021.html#share-options La domanda potrà essere presentata dal 5 al 15 giugno

03/06/2020 18:57:13 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Città di Castello: inedito matrimonio ai tempi del Coronavirus. Il sì dei due volontari Antonella e Fabrizio

Anche il capo del Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Angelo Borrelli, attraverso un video-messaggio non ha voluto far mancare la sua presenza questo pomeriggio a Città di Castello, al matrimonio di Fabrizio e Antonella, una vita spesa nel volontariato, che, in divisa d’ordinanza, subito dopo le ore 17, hanno pronunciato il fatidico “si” davanti alla sede Coc (Centro Operativo Comunale di Protezione Civile) presso la cittadella dell’emergenza alla immediata periferia della città.    Nozze ai tempi della pandemia: la Protezione civile l’ha fatti incontrare cinque anni fa e la Protezione civile ha fatto da “testimone” alle loro nozze. Alla sede istituzionale del municipio hanno preferito quella insolita ma “familiare” dei locali del centro comunale dove da inizio emergenza Coronavirus si sono ritrovati spesso gomito a gomito con la mascherina ben indossata a lavorare senza sosta per gli altri sempre al servizio della cittadinanza. E’ la incredibile storia d’amore e di volontariato di Fabrizio Mancini, sottoufficiale della Croce Rossa e tecnico del comune di Città di Castello, e di Antonella Buschi, maestra d’arte e volontaria di Protezione Civile all'Associazione Carabinieri in Congedo Sezione di Città di Castello. Ad officiare la cerimonia il sindaco, Luciano Bacchetta, anche presidente della Provincia di Perugia che ha avuto modo di conoscere ed apprezzare l’operato del capo nazionale della Protezione Civile, Borrelli, in occasione della ricostruzione della scuola secondaria a Norcia.   “Una bella storia d’amore, un esempio per tutta l’Italia. E’ un orgoglio essere qui oggi. Mi è sembrato giusto – ha precisato il sindaco Bacchetta -  informare di questo matrimonio il dottor Borrelli, che ho avuto l’onore ed il piacere di conoscere, come presidente della Provincia di Perugia, a Norcia nel cantiere  della nuova scuola che andremo a terminare al più presto.  Credo che la giornata di oggi, questa bella pagina di vita quotidiana di provincia, rappresenti a suo modo uno di quei segni positivi di cui abbiamo tanto bisogno e premia l’impegno gratuito e disinteressato di tutti i volontari italiani. Antonella e Fabrizio hanno testimoniato anche nel giorno più importante della loro vita, l’attaccamento alla divisa della solidarietà, ai valori di umanità e altruismo che hanno caratterizzato la loro storia d’amore. Grazie”.   “Ho accettato l’invito del sindaco e Presidente della Provincia di Perugia, Luciano Bacchetta, poi all’ultimo momento improrogabili impegni sopraggiunti non mi hanno consentito di essere presente oggi qui con voi – ha detto Angelo Borrelli attraverso un video-messaggio che ha commosso tutti a partire dagli sposi – Sono particolarmente felice per Antonella e Fabrizio: la vostra promessa, specialmente in questo momento, rappresenta un segno concreto di speranza  ed è la testimonianza di quanto nella grande famiglia del volontariato si riescano a costruire relazioni importanti e profonde. Mi dispiace davvero di non poter partecipare alla cerimonia di oggi a Città di Castello – ha concluso Borrelli - ma appena sarà possibile verrò volentieri per incontrarvi personalmente insieme al Sindaco”.   In qualità di testimoni la responsabile del servizio di Stato Civile del Comune di Città di Castello, Daniela Salacchi, nel doppio ruolo di cugina dello sposo e assistente al sindaco e Noemi Brachelente, figlia della sposa che per l’occasione ha indossato guanti rosa del matrimonio della nonna (1963).   Anche i vestiti degli sposi in sintonia con il tema della cerimonia: al bando grisaglie con cravatta e tailleur o sfarzosi abiti in taffetà o tulle. Lei ha chiesto l’autorizzazione ad indossare la divisa dell’Associazione Nazionale carabinieri in Congedo, rosso-blu, mascherina blu con iniziali (donate dai colleghi del Coc) e comodi anfibi d’ordinanza al posto di vertiginosi tacchi “12”, lui quella della Protezione Civile blu con tanto di logo, nome del comune di Città di castello e tricolore che ha sfoggiato con vanto dall’inizio dello “tsunami” Covid-19, simboli inequivocabili del loro amore e della passione innata per il volontariato. Non è passato inosservato il bouquet della sposa con fiori bianchi e rossi come i colori del comune e fiocco blu come le divise. Una bambina, la nipote dello sposo ha consegnato le fedi nuziali. Fabrizio e Antonella si sono conosciuti proprio al Centro Operativo Comunale del Comune di Città di Castello, nel Maggio del 2015 mentre Fabrizio era a supporto delle attività divulgative agli studenti delle scuole medie e Antonella accompagnava la classe in visita.   “E’ scattato subito un interesse – ricorda Fabrizio - le ho domandato qual era il suo lavoro e quando mi disse che faceva la restauratrice, le chiesi un biglietto di visita, “non si sa mai che avessi dovuto restaurare qualche cosa”… da quel giorno sono iniziati i contatti, da tre anni viviamo insieme e avevamo già deciso di sposarci quando è scoppiata la pandemia”.   Ad Emergenza attenuata e quasi alla fine della Fase Due, Fabrizio ed Antonella hanno deciso di non rinunciare alla data scelta per il matrimonio ma di adattare la cerimonia ai tempi del COVID 19. Oggi fiori d’arancio all’aperto davanti al tricolore e alla bandiera europea nello spazio antistante il Coc, “che rappresenta – prosegue Antonella -sia la corrispondenza delle attività di entrambe nel prestare servizio nel mondo del volontariato e protezione civile sia il luogo dove ci siamo conosciuti cinque anni fa”. “Questa giornata, in questo momento particolare della nostra vita, del paese, di tante famiglie che hanno sofferto, soffrono, ci auguriamo che possa rappresentare un segno di speranza, della vita che va avanti e dell’amore e del bene che alla vince sempre sul male. Grazie a tutti e grazie al dottor Borrelli che c’ha fatto questa bella sorpresa con quelle parole di incoraggiamento ad andare avanti e cercare come sempre abbiamo fatto a non far rimanere indietro mai nessuno”, ha concluso Antonella con la voce rotta dalla emozione e il sorriso che dagli occhi lasciati liberi dalla mascherina è trapelato come un arcobaleno nel cielo dopo la tempesta. Nonostante il matrimonio sia stato all’insegna di una estrema sobrietà non sono mancate le sorprese, tra cui le mascherine blu con le iniziali commissionate dall’assessore alla Protezione civile, Luciana Bassini, da sempre in prima linea con tutti gli addetti del Coc. Gli sposi hanno deciso di rinunciare al viaggio di nozze in attesa di tempi migliori. Lunedì torneranno agli impegni di lavoro e di famiglia, al volontariato, la passione che ha fatto sbocciare l’amore. Ma ad una cosa non hanno rinunciato: il classico giro di valzer degli sposi. Tra le loro passioni infatti c’è anche il ballo, il particolare il ballo liscio da sala che frequentano nella scuola di Ballo Birimbo Dance Academy Valbalera di Sansepolcro

30/05/2020 17:36:03 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy