Notizie » Società Civile Il Lions Club Umbertide dona 2500 mascherine pediatriche

Il presidente del Club umbertidese Michele Farabbi l’aveva promesso. Ed è stato di parola, perché il grande impegno del sodalizio nella lotta al Coronavirus, già concretizzatosi nei mesi scorsi con la donazione di dispositivi di protezione individuale e termoscanner al pronto soccorso dell’Ospedale di Umbertide e nella distribuzione di buoni alimentari alle famiglie in difficoltà nel proprio territorio, ha dato alla luce una nuova importante iniziativa. Questa volta, proprio a ridosso delle festività natalizie, il Lions Club Umbertide ha voluto essere particolarmente vicino ai più piccoli, a coloro verso i quali, senza nulla togliere agli altri, l’attenzione deve essere massima. Ed è stato così che le mascherine pediatriche donate al reparto di oncoematologia pediatrica dell’Azienda Ospedaliera perugina sono state ben 2500. Una prova più che tangibile dell’impegno al fianco dei più deboli, perché il loro sorriso, soprattutto di coloro che soffrono, ma che ricevono le attenzioni di una struttura che ben può dirsi all’avanguardia mondiale della scienza medica, possa essere la luce del nostro futuro. Alla consegna, oltre al presidente Farabbi erano presenti Mauro Tarragoni Alunni, presidente della zona D della IX circoscrizione del Distretto 108 L del Lions Club International e il socio del club Dino Valigi. A ricevere l’importante dono il commissario straordinario dell’Azienda Dott. Marcello Giannico, il primario del reparto Dott. Maurizio Caniglia e il caposala Lorenzo Duranti, che hanno avuto modo di sottolineare la grande importanza della fornitura, dal momento che per i loro piccoli pazienti la disponibilità di quei dispositivi è più che fondamentale e non può mai mancare. Un Natale al servizio degli altri e per gli altri, come ha sottolineato in chiusura il presidente Farabbi. Perché la pandemia, come le altre sfide al fianco delle persone in difficoltà, si vincono solo con il servizio, che in realtà è ricevere molto più di quanto si può dare.

02/01/2021 10:28:17 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile La Banda regala agli umbertidesi un concerto itinerante

La tradizione non si ferma, dalla Banda Città di Umbertide nel pomeriggio del 23 dicembre ha regalato agli umbertidesi un concerto di Natale itinerante La Banda Città di Umbertide diretta dal Maestro Galliano Cerrini, anche quest'anno ha regalato musiche natalizie per le vie umbertidesi. A causa dell'inizio della zona rossa indetta in occasione per le festività natalizie, la Banda non ha potuto compiere la consueta sfilata per le strade cittadine nel giorno della Vigilia di Natale. Per questo, nel pomeriggio di mercoledì 23 dicembre il maestro Cerrini, vestito da Babbo Natale a bordo di una vettura allestita con  megafono, un  lettore mp3 e tanti luci natalizie ha donato un piccolo momento di gioia a grandi e piccini. I brani riprodotti, che fanno parte dei canti legati alla tradizione del Natale come ad esempio “Jingle bells”, “Astro del ciel”, “Adeste fidelis”, sono stati ripresi dal tradizionale concerto di Natale che si svolse il 17 dicembre del 2019. E' stato quindi un modo da parte della Banda per augurare buon Natale a tutti i cittadini e per far rivivere l'entusiasmo del coro di oltre 100 elementi formato da studenti delle scuole umbertidesi che accompagnò l'esibizione della Banda. Il sindaco Luca Carizia a nome di tutta l'Amministrazione Comunale ha voluto ringraziare il Maestro Cerrini, la presidente Antonella Cozzari e tutta la banda cittadina per la bellissima sorpresa, dando un messaggio di speranza in questo Natale totalmente diverso dagli altri. Il maestro Galliano Cerrini, la presidente Cozzari e tutto il consiglio direttivo “augurano a tutti buone feste e tanta gioia, come quella negli occhi dei bambini in questo periodo magico”.

24/12/2020 12:31:58 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile “Oltre la Parola: un calendario con le opere disegnate dai ragazzi disabili del Centro Arcobaleno

Da un'idea nata durante il lockdown vede la luce il calendario “Ri-usciamo con l'arte” dell'associazione Oltre la Parola: tutto il 2021 in compagnia delle opere realizzate dai ragazzi disabili del Centro Arcobaleno Dodici mesi in compagnia delle opere degli ospiti del Centro Arcobaleno di Umbertide. Tutto questo è l'iniziativa “Ri-usciamo con l'arte”, il calendario del 2021 realizzato con le opere dei ragazzi disabili che frequentano il Centro Socio Riabilitativo Arcobaleno. “Ri-usciamo con l'Arte” è un progetto promosso dall'Associazione di volontariato Oltre la Parola Onlus, con il patrocinio del Comune di Umbertide, in collaborazione con il Distretto Alta Valle del Tevere della Usl Umbria 1, la Cooperativa Asad, l'Associazione Genitori Amici Disabili (Agad), l'Università Popolare MusicArTerapia nella disciplina della Globalità dei Linguaggi (Upmat), l'Associazione Gruppo Volontari Umbertide, La Pantera Onlus, l'Università della Terza Età di Umbertide e a undici sponsor privati che hanno voluto dare il loro contributo alla realizzazione del calendario. La realizzazione grafica del progetto è stata curata dal Centro servizi volontariato (Cesvol) Umbria. Il progetto è nato durante il lockdown, mentre il servizio del Centro Arcobaleno era sospeso. Gli educatori della cooperativa Asad, insieme ai volontari dell'associazione Oltre la Parola, hanno deciso di collaborare in questo nuovo progetto, con l'intento di avere una memoria storica di questo momento caratterizzato dall'emergenza sanitaria, condividendo insieme emozioni e sensazioni, rimanendo sempre vicini, in contatto, nonostante la distanza, anche attraverso l'uso di tecnologie così come condiviso con il servizio e grazie alla sinergia di tutte le parti sociali attive. “Con grande soddisfazione – dice l'assessore alle Politiche sociali, Sara Pierucci - gli educatori Asad e gli operatori dell'associazione Oltre la Parola insieme alla loro presidente Luigina Tripponi, hanno guidato i ragazzi del Centro Arcobaleno lungo un percorso formativo, artistico e culturale, che ha portato alla realizzazione di un bellissimo calendario che porterà gioia nelle nostre case grazie ai colori e alla visione positiva con la quale vedono la vita. Aiutiamo l'associazione a sviluppare questi importanti progetti acquistando il calendario e cogliendo l'occasione per fare un gradito pensiero per le festività natalizie”. “L'arte – afferma la presidente dell'associazione Oltre la Parola, Luigina Tripponi - è la più alta espressione umana di creatività e fantasia ed è anche l'unico momento che permette all'uomo di esteriorizzare la propria interiorità. E' un linguaggio per comunicare con gli altri e non solo per rappresentare la realtà circostante, ma addirittura come 'cura per la salute'. I disegni sono stati realizzati in maniera spontanea dagli artisti realizzando prima un bozzetto e poi una volta al Centro Arcobaleno riprodotti su tela con molteplici materiali liberamente scelti. Gli educatori hanno accompagnato il lavoro e curato la valorizzazione delle opere che fanno parte di un'opera collettiva, vogliamo che entri nelle vostre case”. Dice la dottoressa Stefania Guerra Lisi, ideatrice della Disciplina della Globalità dei Linguaggi che da anni collabora con Oltre la Parola: “L'arte di vivere dei nostri ragazzi affiora in queste opere spontanee che hanno permesso di evadere da incertezze, paure e solitudini del Coronavirus. La qualità metrica dei rilievi è nostalgia di contatto: colori anche brillanti hanno spesso il contrappunto del nero. Il grigio del dubbio è messo in risalto sullo sfondo dei gialli delle scelte precluse. Ma gli alberi e i fiori, sommersi nel verde, si protendono a destra verso il sociale, persino nell'urlo rosso di un informale richiamo alla vita, espresso in MusicArTerapia nelle globalità dei linguaggi”. Per prenotare una copia del calendario è possibile contattare il numero di telefono 3406050471 che sarà consegnata dai volontari dell'associazione Oltre la Parola nel pieno rispetto delle norme anticontagio da Covid-19. Associazione Oltre la Parola L'associazione di volontariato Oltre la Parola Comunicazione-Espressione-Informazione per l'Integrazione sociale, senza fini di lucro, è nata il 28 gennaio 2004 su sollecitazione di tanti piccoli gruppi di persone. Persegue finalità di solidarietà sociale e ha lo scopo di promuovere, comunicare e favorire l'integrazione e la tutela dei diritti per l'evoluzione umana e sociale. Promuove su tutto il territorio regionale, in particolar modo in quello dell'Alta Valle del Tevere, progetti finalizzati alla ricerca, all'educazione attraverso le arti, secondo la Musicoterapia, nella Disciplina della Globalità dei Linguaggi della dottoressa Stefania Guerra Lisi, con seminari, convegni, attività ricreative, laboratori culturali, spettacoli, concerti e mostre d'arte. Tali iniziative hanno l'intento di promuovere prevenzione, valorizzando le persone, con particolare attenzione alle fasce deboli e a rischio di emarginazione sociale.        

18/12/2020 17:23:17 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Umbertide, le scuole del I e del II Circolo aprono le loro porte grazie agli Open Day virtuali

Le scuole del I e del II Circolo di Umbertide aprono le loro porte virtualmente alle famiglie e agli studenti per far scoprire le numerose attività che vengono svolte al loro interno. Le direzioni dei due circoli didattici cittadini hanno infatti organizzato degli Open Day virtuali, una serie di incontri in live streaming nei mesi di dicembre e gennaio. Per quanto riguarda il Primo Circolo, l'11 e il 14 dicembre (dalle 18.00 alle 19.00) e il 17 dicembre (dalle 21.00 alle 22.00) sarà il turno della scuola primaria “Giuseppe Garibaldi” e della scuola primaria di Pierantonio. Sempre relativamente alle scuole primarie sono in programma incontri online dalle 10.30 alle 11.30 per la “Garibaldi” e dalle 11.30 alle 12.30 per Pierantonio. Per quanto riguarda le scuole dell'Infanzia “Garibaldi” del capoluogo e quella di Pierantonio gli appuntamenti sono per il 12 dicembre (dalle 11.00 alle 12.00), il 15 dicembre e il 17 dicembre (entrambi dalle 18.00 alle 19.00). Inoltre, il 19 dicembre alle ore 11.30, in live streaming la scuola primaria di Pierantonio presenterà il nuovo ed interessante progetto della “Scuola senza zaino”. Gli incontri online delle scuole primarie del Secondo Circolo avranno luogo il 16 dicembre e il 13 gennaio a partire dalle ore 18.00, con viaggi virtuali che riguarderanno la “Giuseppe Di Vittorio”, “Anna Frank” di Verna e i plessi di Niccone e Lisciano Niccone. Il 17 dicembre il 14 gennaio sono in programma gli Open Day 2.0 riguardanti le scuole dell'infanzia “Marcella Monini” del capoluogo, di Calzolaro, Molino Vitelli, Montecastelli e Lisciano Niccone.   Dice la dirigente scolastica del I Circolo, Silvia Reali: “Si potranno visitare le aule veramente ampie e colorate dopo i lavori di sistemazione effettuati durante l’estate, un’aula-laboratorio didattico innovativa e l’elegante teatro con colonne in ghisa dei primi anni del ‘900, ripensato anche per ospitare eventi di interesse culturale del territorio. L’aula innovativa e l’antico teatro rappresentano la capacità del nostro Istituto di conciliare innovazione e tradizione. Si potrà vedere anche il magnifico parco dedicato interamente alle attività didattiche in orario scolastico. Il viaggio virtuale riguarderà anche la splendida scuola dell’infanzia Garibaldi, con aule spaziose e luminose, con l’ampio giardino a misura di bambino, un edificio completamente ristrutturato in modo antisismico, con spazi organizzati per le attività dei più piccoli, dove possono esprimersi in totale libertà ed armonia con l’ambiente. Oltre agli spazi i genitori avranno l’opportunità di conoscere la mission dell’istituto, dove si viene a scuola per crescere in maniera armoniosa, imparare ad imparare, condividere esperienze culturali, aprirsi ai cambiamenti, sentirsi parte del territorio, arricchirsi nelle diversità. Insomma sviluppare l’acquisizione delle competenze europee per la realizzazione personale degli alunni, per divenire cittadini attivi, per l’inclusione sociale”. Sul progetto “Scuola senza zaino” aggiunge: “In questa scuola innovativa, gli studenti non portano a casa i loro strumenti di lavoro, ma appunto li lasciano in classe. Via lo zaino e aule più funzionali. Nelle classi della “Scuola senza zaino” per esempio lo spazio è suddiviso in maniera diversa: c’è un’area tavoli, un’area laboratori, un’aerea agorà, un’area di lavoro individualizzato, un’area computer e tanto altro ancora. Un’altra tappa del nostro viaggio virtuale è dedicata alla scuola dell’infanzia di Pierantonio, con i suoi spazi ampi, accoglienti e luminosi, il giardino riservato ai giochi e ai momenti di svago dei bambini”.   Dichiara la dirigente scolastica del II Circolo, Angela Monaldi: “Sarà un viaggio virtuale alla scoperta delle scuole del II Circolo e dei suoi atelier, spazi innovativi in cui manualità e creatività si incontrano con artigianato e tecnologie, dove tradizione e futuro si compenetrano armoniosamente, la fantasia progetta e il fare genera tra analogico e digitale. Già da tempo, infatti, l’indirizzo seguito dall’istituto è quello di allestire ambienti che supportano la robotica educativa e l’apprendimento di nuovi linguaggi e alfabetizzazioni (pensiero computazionale, coding, digital storytelling), dotandosi di apparecchiature di ultima generazione come stampante 3D, proiettore interattivo, microscopio con telecamera per video e foto, tablet nelle postazioni di lavoro, attrezzature per la produzione della carta, bee bot e cubetto per il coding. In questi spazi creativi gli insegnanti sono promotori di una didattica attiva e dinamica, attivando costantemente laboratori per i propri alunni che si collocano nell’ambito di vari percorsi curricolari. Inoltre, da quest’anno in particolare modo, promuoviamo esperienze laboratoriali che vanno “oltre l’aula” con spazi esterni opportunamente pensati allo svolgimento di attività per cui quelle aree sono state strutturate. Già da qualche anno guardiamo alla nostra scuola come ad un ambiente in cui poter fare principalmente esperienze e acquisire competenze. Oggi abbiamo la fortuna di poter disporre di atelier creativi dotati di strumentazioni innovative in cui i nostri studenti sono costantemente coinvolti attraverso attività laboratoriali che incoraggiano la creatività e la manualità insieme all’uso dei media e delle tecnologie. Al centro delle nostre azioni c’è il bambino nella sua totalità, per queste ragioni diamo  massima attenzione all’accoglienza, alla sua cura e allo star bene a scuola che non dipende soltanto da spazi gradevoli e ben organizzati, quanto piuttosto dalle relazioni interpersonali che vi intercorrono. La relazione adulto/bambino e quella fra pari sono i fattori importantissimi che incidono sul sentirsi bene e quando si parla di “stare bene”, intendiamo una condizione emotiva che permette di esprimersi al meglio, di aprirsi agli altri con fiducia, di esplorare il mondo sereni e curiosi”.   Di seguito l'elenco degli indirizzi per prendere parte ai Virtual Open Day: - Per le scuole dell'infanzia e scuole primarie del I Circolo (“Giuseppe Garibaldi” e Pierantonio” e per il progetto “Scuola senza zaino” https://meet.google.com/pzg-tvrg-pbz - Scuola primaria “Di Vittorio” https://meet.google.com/iae-zptc-rzt - Scuola primaria Niccone https://meet.google.com/adp-ybkk-pvq - Scuola primaria “Anna Frank” di Verna https://meet.google.com/tua-caxb-tkj - Scuola primaria di Lisciano Niccone https://meet.google.com/hhd-ghkk-ouc - Scuola dell'infanzia “Marcella Monini” https://meet.google.com/ggg-uoko-xjo - Scuola dell'infanzia Calzolaro https://meet.google.com/pfn-idvv-cqy - Scuola dell'infanzia Molino Vitelli https://meet.google.com/qmg-tkbf-hwa - Scuola dell'infanzia Montecastelli https://meet.google.com/qdh-bjpt-hdy - Scuola dell'infanzia di Lisciano Niccone https://meet.google.com/bam-cubt-kfz

08/12/2020 10:14:56 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Slow food: a Natale dei Presìdi per aiutare i piccoli produttori

Nasce dall’idea di 3 donne Chiara, dell’azienda agricola biologica Chiara Filippi e Chef presso ristorante la Miniera di Galparino, Lucia, portavoce della comunità del Vinosanto affumicato dell’Alta Valle del Tevere, e Roberta, fiduciaria condotta Slow Food Alta Umbria, di dare solidarietà e supporto alla produzione agricola locale. In questo momento di grave difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria quindi la Condotta Slow Food Alta Umbria ha pensato di contribuire alla commercializzazione della produzione agricola più fragile, soprattutto nelle filiere locali, realizzando delle box con tutti e 10 i Presìdi Slow Food dell’Umbria.  Tre diverse Box, da 5 a 9 Presìdi, a seconda della box che si sceglie si può trovare Arcigola: Mazzafegato dell’Alta Valle del Tevere, Fagiolina del lago Trasimeno,                   Roveja di Civita di Cascia, Grano Saraceno della Valnerina. Arca del gusto: Cicotto di Grutti, Fava cottòra dell’Amerino, Sedano Nero di Trevi, Fagiolo secondo del Piano                         di     Orvieto, Vinosanto Affumicato dell’Alta Valle del Tevere. Terra Madre: Cicotto di Grutti, Fava cottòra dell’Amerino, Fagiolina del lago Trasimeno,                          Sedano Nero     di Trevi, Vinosanto Affumicato dell’Alta Valle del Tevere,                           Mazzafegato dell’Alta Valle del Tevere, Roveja di Civita di Cascia, Grano Saraceno                           della Valnerina, Fagiolo secondo del Piano di Orvieto.   Dentro la Box si trovano una o più ricette da realizzare con i Presìdi offerte da Chiara Filippi chef del ristorante La Miniera di Galparino. Inoltre si possono leggere tutte le informazioni sulle aziende agricole che producono i Presìdi stessi. Il ricavato della vendita andrà a sostegno dei piccoli produttori dei presìdi e come raccolta fondi per la Condotta Slow Food Alta Umbria. Le prenotazioni dovranno pervenire entro il giovedì pomeriggio di ogni settimana così da poter preparare i pacchi per il ritiro al Mercato della Terra di Umbertide sabato mattina  del 12 Dicembre 2020 e del 19 Dicembre 2020.  Possiamo anche spedire tramite corriere. Per ordinare Contatta i numeri ( Roberta ) 3920601226  o (Chiara ) 3476140798. Diamo supporto e solidarietà   alla produzione agricola locale, sosteniamo la biodiversità e tuteliamo il nostro territorio.       

02/12/2020 18:51:40 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile A Natale compra Locale: una campagna per promuovere l'economia del territorio

"Locale" è uno degli aggettivi che contraddistingue il nome che abbiamo scelto per il nostro giornale, proprio per sottolineare l'attaccamento al territorio, alla sua comunità, al suo tessuto sociale ed economico. Questa la breve premessa che accompagna l'idea di lanciare una campagna di comunicazione, promossa da Informazione Locale e Digital Editor, a sostegno di tutte le attività del territorio, che in questo momento di difficoltà legato all'emergenza epidemiologica da Covid-19, sono state e sono tutt'ora chiamate a grandi sacrifici.  Nel nostro piccolo abbiamo quindi pensato di sensibilizzare i cittadini ad acquistare negli esercenti del territorio al fine di rilanciare l'economia locale: chiedendo a tutti di concentrare il proprio shopping natalizio nei negozi umbertidesi. #ANATALECOMPRALOCALE è la campagna che quindi da oggi lanciamo con forza, sulle nostre pagine ma anche attraverso i nostri canali social (facebook e instagram), perchè siamo convinti che acquistare nei negozi di quartiere, nei centri storici, nel nostro paese sia un gesto d'amore verso  il nostro territorio.  Le bontà dei nostri produttori, la capacità ricettiva dei commercianti, l’arte e l’ingegno dei nostri artigiani, sono un punto di forza che dobbiamo e vogliamo difendere. I bar e i nostri negozi, i supermercati sono il nostro motore commerciale, le nostre aziende un orgoglio da mostrare, l’artigianato una risorsa sempre più preziosa nella nostra Umbertide. In questo periodo critico, determinato dalla crisi economica causata dalla pandemia, acquistare locale è sicuramente un segnale decisivo per il futuro e la sopravvivenza economica e sociale del territorio.  Ricordandoci che dietro le attività ci sono persone, famiglie, sacrifici che durano da decenni. Vogliamo stringerci attorno a loro, attorno al nostro territorio. Se una cosa questa pandemia ci ha insegnato è forse proprio che ognuno di noi è fortemente legato alla forza e alla salute degli altri. Siamo un sistema e in quanto tale solo attraverso la collaborazione di ogni sua parte si possono superare i momenti di crisi e guardare con fiducia verso il futuro. #ANatalecompraLocale sarà l'hashtag diffuso sui social ma nei prossimi giorni le attività commerciali riceveranno dei materiali promozionali con questo messaggio per diffondere con forza questa campagna.  Ognuno può fare la propria parte.

02/12/2020 12:53:14 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile UNITALSI: Giornata dell’Adesione 2020

Domenica 29 Novembre 2020 verrà celebrata in tutta Italia la "Giornata dell’Adesione" all'UNITALSI (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali). Anche il Gruppo di Umbertide condividerà questo importante appuntamento mediante la celebrazione della Santa Messa, alle ore 11:00, presso la Chiesa di Santa Maria della Pietà. Durante la cerimonia gli Unitalsiani di Umbertide, Sorelle di Assistenza, Barellieri, Medici, rinnoveranno il loro "eccomi" ovvero il loro impegno che nasce dal desiderio di realizzare pellegrinaggi insieme ai fratelli e alle sorelle più fragili presso i Santuari Mariani (Lourdes, Loreto, etc.) e che vuole diventare esperienza di tenerezza e carità quotidiana da vivere nel proprio territorio, in mezzo alla propria gente. “Distanti, ma uniti” è la parola d’ordine per la Giornata dell’Adesione 2020 in era Covid-19. Non solo i soci dell’Unitalsi, ma tutte le persone che sono vicine all’Associazione potranno vivere momenti di preghiera, di riflessione, di gioia, anche partecipando da remoto, ovunque si troveranno e tramite i mezzi di comunicazione a loro disposizione, a diverse iniziative locali e nazionali: Domenica 29 Novembre alle ore 8:30 su TV2000 sarà trasmessa in diretta la Santa Messa dal Santuario dell’Amore Misericordioso di Collevalenza, celebrata da P. Domenico Spagnoli, o.f.m. (per 9 anni Umbertidese), Assistente Spirituale dell’Unitalsi Umbra; alle ore 17:00, su tutti i canali social dell’Unitalsi, momento di preghiera di respiro nazionale. Come Unitalsiani ci avviamo a celebrare questo importante momento di vita associativa/pastorale con il messaggio di S.S. Papa Francesco all'Unitalsi (9 Novembre 2013) nel cuore: «Cercate sempre di essere sguardo che accoglie, mano che solleva e accompagna, parola di conforto, abbraccio di tenerezza. Non scoraggiatevi per le difficoltà e la stanchezza, ma continuate a donare tempo, sorriso e amore ai fratelli e alle sorelle che ne hanno bisogno. Ogni persona malata e fragile possa vedere nel vostro volto il volto di Gesù; e anche voi possiate riconoscere nella persona sofferente la carne di Cristo».  

26/11/2020 18:56:34 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile A Umbertide nasce Donne Insieme - dalla tua parte, una nuova associazione per dare voce ai diritti delle persone

Quando un gruppo di donne si unisce con degli obiettivi comuni è difficile arginare la forza creativa e l'energia vitale che sprigiona dalla loro unione. Poche cose nella vita riescono ad essere affrontate con la tenacia e la caparbietà che solo una donna può avere. E quando queste donne sono 15, di sicuro non potrà che nascere qualcosa di grande. Lo sanno bene le socie fondatrici dell'Associazione “Donne Insieme – dalla tua parte”, che non si sono fermate nemmeno davanti all'attuale pandemia da Covid-19, dando vita, in un periodo tanto particolare, a questa nuova realtà associativa del territorio umbertidese. Donne, mamme, mogli, zie, lavoratrici ma soprattutto libere pensatrici, che hanno scelto di unire le loro forze per dare voce ai diritti delle persone. Donne che si faranno portatrici di problematiche “in rosa” ma non solo, perchè l'obiettivo principale dichiarato dalla stessa associazione è proprio quello della prevenzione, della tutela e della rivendicazione dei diritti delle persone, soprattutto se appartenenti alle fasce più deboli della società. Ognuna di queste 15 donne, provenienti da settori diversi (impiegate, medici, educatrici, avvocate, giornaliste) e con il proprio bagaglio di esperienze, darà il proprio contributo per accrescere il ruolo della Donna nel tessuto sociale, per realizzare azioni positive e garantire la lotta ad ogni forma di discriminazione dell'Universo femminile.   Non è un caso se si è scelto di presentare questa nuova realtà proprio il 25 novembre, giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. Una data più che mai significativa, che sottolinea ancora di più lo spirito dell'associazione “Donne Insieme”, quello della solidarietà tra Donne, capace di promuovere azioni che mirano al benessere collettivo e alla felicità di ognuno.   L'idea di dar vita all'Associazione si è fatta strada pochi mesi fa, quando alcune di loro si sono unite in una raccolta firme in difesa del diritto di poter ricorrere alla pillola abortiva anche in regime domiciliare, consultoriale o in day hospital. Un'iniziativa che ha riscosso notevole partecipazione, sono state oltre 100 le prime firmatarie di questa petizione (300 le firme raggiunte in totale) e il confronto nato intorno a questa tematica ha portato a capire che ci fosse bisogno, qui ad Umbertide, di una nuova realtà capace di creare un proficuo e collaborativo scambio di idee, soprattutto attorno al tema dei diritti e delle libertà individuali. Molte le iniziative in programma per il futuro, che riguarderanno Umbertide e non solo.   Tanto il sostegno, a titolo gratuito, ricevuto in fase di costituzione dell'Associazione, per questo le stesse fondatrici ci tengono a ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile la nascita di “Donne Insieme”: l'Avvocato Paolo Bondi, l'esperto di associazionismo Massimo Camerieri, la giornalista Valentina Santucci, la formatrice e coach Emanuela Filippelli e il grande contributo dell'artista Claudia Andreani, che ha ideato e realizzato l'originale logo dell'associazione. Queste le quindici socie fondatrici: Ilenia Bartocci o Guardabassi, Eleonora Giannelli, Martina Ciocchetti, Eva Giacchè, Marta Migliorati, Ilenia Petrini, Valentina Pigliapoco, Simona Lepri, Laura Magrini, Marta Mastriforti, Cecilia Pascolini, Maddalena Rosi, Rosalia Sasso, Giulia Sburzacchi e Patrizia Tonanni.              

25/11/2020 10:05:38 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy