Notizie » Società Civile Giovanni Ravelli di ARTI-Italia si esprime sui rifiuti abbandonati in mezzo alla natura

Ha destato non poco scalpore l'atto di inciviltà che ha visto abbandonare in alcune zone naturali del nostro territorio sacchi pieni di toner e cartucce di stampa esauste. Ad esprimersi sul fatto anche Giovanni Ravelli, Presidente di ARTI-Italia, Associazione Rigeneratori Toner Inkjet Italia.   "Alla Regione più Verde d’Italia è toccato l’imbrattamento più offensivo che si possa immaginare: sono stati ritrovati consumabili di stampa dismessi e abbandonati sul suolo pubblico in una delle Terre più belle del nostro Paese.  E' quasi paradossale che nella Regione degli Stampatori, Città di Castello è sede del Museo delle Arti Grafiche, siano stati lasciati nei prati e in strade secondarie, alcuni big bag contenenti toner e cartucce di stampa esausti anziché conferirli nei centri di smaltimento e recupero. Gli autori di questo ignobile e incivile atto saranno, si spera presto, individuati dalle forze dell’ordine e giudicati dalla Legge.  Nella regione che ha dato i natali a uno dei più grandi autori televisivi, Enrico Vaime recentemente mancato, scrittore di testi per Valter Chiari e Paolo Villaggio tra gli altri. Dove si svolge il grande appuntamento estivo Umbria Jazz e nell’ambito artistico e cinematografico il Festival dei Due Mondi. Nella terra delle cascate delle Marmore e dei paesaggi naturali più belli al mondo. Nei luoghi del lago Trasimeno e del Parco del Sole uno dei più grandi d’Europa. Nei posti dove è vissuto San Francesco che lodava le bellezze e i doni del Creato oggi imbruttito e inquinato da persone che non sanno averne cura per se e neppure per i loro figli. Proprio in questi giorni si sta discutendo dell’Accordo Volontario che vede impegnati gli stati membri e le associazioni come ETIRA per definire le regole che si dovranno rispettare per la riduzione dei rifiuti da toner e cartucce esauste e per consentirne liberamente e incrementarne il loro riutilizzo. Ed è solo di qualche mese fa una sanzione esemplare dell’AGCM che ha punito con il massimo della sanzione una grande produttore di stampanti e cartucce con 10 milioni di euro, per aver indotto i consumatori senza informarli che aggiornando il firmware sarebbero stati limitati nell’uso di prodotti non originali e registrato i dati di funzionamento e rifiutato di prestare garanzia se avessero usato cartucce rigenerate. La nostra Associazione ARTI-Italia - continua Ravelli - esprime solidarietà ai cittadini che hanno dovuto subire lo scarico abusivo di toner e cartucce sul loro Verde territorio. Ci auguriamo che non risultino anche essere cloni d’importazione; la qual cosa sarebbe oltretutto pericolosa per via delle plastiche e le polveri nocive usate nella fabbricazione di prodotti “compatibili”, come purtroppo spesso ormai accade quando si tratta di prodotti d’importazione da Estremo Oriente. Invitiamo tutti a visitare questa Regione in segno di vicinanza e di interesse per una terra ricca di storia e preziosa per tutti; fatelo appena sarà possibile riprendere una vita normale e un turismo sostenibile nel rispetto civile di un’umanità che ritrova le ragioni dello stare Insieme".

13/04/2021 14:58:10 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Montone: donazioni all'Ospedale di Città di Castello grazie alla raccolta fondi attivata dal Comune

Montone – Covid & Solidarietà, funziona la raccolta fondi attivata dal Comune Consegnati tute, calzari e gel disinfettante all’Ospedale di Città di Castello   La comunità montonese dimostra ancora una volta il suo grande cuore con un altro significativo gesto di solidarietà. Grazie alla campagna di raccolta fondi per l’emergenza sanitaria, promossa dal Comune di Montone a favore del reparto Covid dell’Ospedale di Città di Castello, l’Amministrazione e il Gruppo comunale di Protezione civile hanno consegnato tute, calzari e gel disinfettante alla struttura sanitaria dell’Alto Tevere. Presente anche la Caposala del reparto Covid Giuliana Bagiacchi, che ha espresso parole di ringraziamento per la generosa sensibilità di tutti i partecipanti alla raccolta. Come per la precedente iniziativa di solidarietà, che ha visto una grande risposta da parte della comunità montonese, anche in questo caso, il materiale consentirà agli operatori quotidianamente in prima linea nella lotta contro il virus di essere meglio protetti per fronteggiare la pandemia.  Nel frattempo la raccolta fondi del Comune continua, gli interessati possono farlo tramite bonifico bancario, usando le seguenti coordinate: Poste Italiane - IBAN: IT85U0760103200001048537144, o con bollettino postale: C/C N.: 001048537144, intestato a Comune di Montone, specificando nella causale "Donazione per Emergenza Coronavirus".  

09/04/2021 15:47:03 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Disturbi alimentari: domani sera un webinar online organizzato da Donne Insieme

Domani sera, giovedì 8 Aprile alle ore 21 in diretta Facebook sulla pagina dell’ Associazione Donne Insieme (dalla tua parte) verrà trasmesso il sesto appuntamento della rubrica on line “Verso una società gentile: l’inizio di una rivoluzione”  Quello di giovedì, fanno sapere dall’Associazione è l’ultimo webinar dedicato al tema della cosidetta “Rivoluzione gentile”; l’argomento che verrà affrontato stavolta è quello dei disturbi alimentari, nei bambini e negli adolescenti in particolare. Si parlerà del significato di disturbo alimentare, di quelli che sono i segnali premonitori, di ciò che si può nascondere dietro al problema. Si affronterà il tema anche puntando l’attenzione al nesso esistente fra cibo e relazioni  personali e come al solito si cercherà di dare informazioni utili che possano servire a chi ha  necessità di approcciarsi a tale argomento. Si discuterà del possibile cambiamento che durante il  lock down ci può essere stato nel rapporto con il cibo e di quanto questo abbia influito nel nostro vivere quotidiano. ,  “Nel corso di questi 2 mesi”- dicono dall’associazione-"abbiamo cercato di affrontare diversi ed importanti temi di attualità generale puntando l’attenzione in particolar modo al mondo dei ragazzi  e dei giovani;abbiamo l trattato fenomeni come il revenge porn e il bullismo, l’educazione sessuale,  la DAD, sempre con l’ intento di approcciarsi ad argomenti seri e complessi usando il filtro della  gentilezza, intendendo per gentilezza non solo l’utilizzo di modi garbati ma anche e soprattutto la  possibilità di un linguaggio che riesca a cogliere le sfumature, che possa mettere a confronto per  accogliere ed ammettere l’espressione dell’altro.  L’appuntamento è quindi per giovedì 8 aprile sulla pagina Facebook dell’Associazione Donne Insieme dalla tua parte.  

07/04/2021 11:58:00 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Montone: uova di Pasqua per gli studenti delle scuole del borgo

Un uovo di cioccolato per tutti gli studenti delle scuole di Montone. Anche quest’anno in occasione delle festività pasquali l’Amministrazione comunale, il Gruppo di Protezione civile e la Pro loco montonese hanno deciso di regalare un po’ di dolcezza ai bambini e ai ragazzi del territorio. Un piccolo gesto di affetto che vuole dare, ancora una volta, un segnale di speranza in questo difficile momento di emergenza sanitaria. Nelle giornate di venerdì 2 e sabato 3 aprile, tutti gli studenti delle scuole del borgo potranno ritirare il proprio uovo di cioccolato, nel pieno rispetto delle norme anti-Covid, in piazza Fortebraccio, al Circolo UISP Sant’Angelo di Santa Maria di Sette e, solo sabato, anche a Carpini, nella piazzetta della strada provinciale 201. “Un piccolo pensiero – riferisce l’Amministrazione – per regalare un sorriso, ma soprattutto per mostrare la nostra vicinanza ai più piccoli della comunità, che sono il nostro futuro. A tutti gli studenti e alle famiglie auguri di buona Pasqua”.   Ecco dove ritirare il proprio uovo di Pasqua:   Venerdì 2 aprile dalle 14 alle 19.30:  Montone Piazza Braccio Fortebraccio; Santa Maria di Sette Circolo UISP Sant’Angelo.   Sabato 3 aprile dalle 10 alle 15:       - Carpini - Piazzetta Strada Provinciale 201;      - Montone - Piazza Braccio Fortebraccio;      - Santa Maria di Sette - Circolo UISP Sant’Angelo.  

30/03/2021 15:28:23 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile In memoria di Paolo Burzigotti

La morte è sempre difficile da accettare, ci lascia spesso increduli, soprattutto quando ad andarsene è una persona giovane, come Paolo Burzigotti. La sua vita si è fermata lo scorso 2 febbraio, a 44 anni, per colpa di una malattia che non gli ha lasciato scampo. Il primo pensiero è per lui, per l’interruzione del suo progetto di vita, per sua moglie Alessia e le sue due splendide bambine, Azzurra e Aurora, per lo sforzo che dovranno fare per sopravvivere ad un dolore così grande, per gli amici e poi per tutti noi. Già perchè il senso di impotenza che si prova davanti ad una simile scomparsa ci spinge irrimediabilmente a riflettere, a interrogarci, a ricercare un senso nella perdita. E una vita che si spegne troppo presto toglie un po’ di futuro e di fiducia a tutti.  Abbiamo scelto di ricordarlo, per il ragazzo che è stato, per l'uomo, il marito, il padre che è diventato, e per il professionista che era, con una brillante carriera avviata presso l'Agenzia Spaziale Europea (ESA).  Paolo Burzigotti è nato e cresciuto ad Umbertide, dall'amore dei genitori Italo e Laura, e qui ha vissuto la prima parte della sua vita, studiando al Liceo Scientifico "Leonardo da Vinci" e diplomandosi con il massimo dei voti. Ha dimostrato un'intelligenza fuori dal comune fin dall'adolescenza, una mente aperta e acuta, che Paolo da ragazzo serio e modesto qual era, non ha mai ostentato. I suoi studi sono poi proseguiti a Perugia, dove si è laureato in Ingegneria Elettronica nel 2000.   Da lì in pochi mesi è iniziata la sua carriera in Space Engineering S.p.A. a Roma, dove è rimasto a lavorare per 5 anni. Nel 2005 si è sposato con Alessia, anche lei ingegnere, forte e intelligente ma anche umile e semplice, proprio come il suo Paolo. Dopo un solo anno di matrimonio è arrivata una delle scelte più importanti per la vita lavorativa e non solo: accettare un ruolo importante per l'ESA, che lo avrebbe portato a lavorare fuori dai confini nazionali, in Olanda. Paolo, da uomo determinato ha accettato dando avvio ad un'importante carriera, che lo ha portato a seguire il progetto IRIS, la soluzione di telecomunicazione satellitare per la gestione del traffico aereo, diventandone Project Manager. Proprio l'Agenzia Spaziale Europea lo ha ricordato con un lungo messaggio commosso: "[...] Iris era particolarmente vicina al suo cuore; ha sostenuto il progetto dall'inizio fino a diventarne forza trainante. Supportato dalla sua visione, ha sempre fissato standard elevati per se stesso e il suo team, sottolineando l'importanza della trasparenza, dell'obiettività e dei risultati. Il talento e la leadership di Paolo sono stati riconosciuti e apprezzati sia all'interno che all'esterno dell'ESA, attraverso la sua collaborazione con i principali operatori delle telecomunicazioni, nonché con l'industria spaziale europea, l'industria aeronautica, le delegazioni e le istituzioni europee come SESAR e Eurocontrol. La sua scomparsa è uno shock per tutti quelli che lo conoscevano: abbiamo perso un collega stimato, un manager brillante, una persona fantastica e, per molti, un caro amico. Le qualità eccezionali e gli ottimi ricordi di Paolo rimarranno con tutti noi". Ma la carriera, seppur importante ed impegnativa, non ha compromesso gli affetti e la famiglia, sempre una priorità per Paolo, capace di trasmettere alle sue figlie principi e basi solide per affrontare la vita, ma anche il suo straordinario sorriso e la sua grande determinazione.  Paolo, sapeva di avere davanti una malattia difficile da sconfiggere, e assaporava ogni istante perchè aveva ben chiaro che il tempo è un dono prezioso. Amava la montagna e le sfide: la prima volta che ha indossato gli sci aveva 42 anni, ma anche in questo è stato subito molto bravo. Amava il buon cibo e il buon bere, quasi come se assaggiando una pietanza o sorseggiando un bicchiere di vino, riuscisse a sentire il gusto della vita ancora più pieno. Nell'ultimo periodo aveva aggiunto proprio la cucina tra le sue numerose passioni: concentrandosi a guardare video e ricette di chef stellati e impegnandosi al massimo come era abituato a fare per ogni cosa. Paolo poi amava le persone, conoscerne di nuove e parlare con loro, perchè era convinto che dagli altri si può sempre trarre un arricchimento.   Fino alla fine ha cercato di contrastare la malattia con la forza e la vitalità che lo contraddistinguevano.  Da oggi, il suo ricordo sarà per tutti un faro ispiratore, ed un testimone da raccogliere e tramandare con responsabilità. 

30/03/2021 11:28:20 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Bullismo: un nuovo webinar organizzato da “Donne Insieme”

Giovedì 25 Marzo alle ore 21 in diretta Facebook sulla pagina dell’ Associazione Donne Insieme (dalla tua parte) verrà trasmesso il quinto appuntamento della rubrica on line “Verso una società gentile: l’inizio di una rivoluzione”. Ad essere affrontato questa volta è il tema del bullismo che, come sempre, verrà discusso attraverso la voce di esperti che aiuteranno a meglio comprendere un argomento complesso e purtroppo molto attuale. Si esaminerà il significato della parola bullismo e i probabili motivi che spingono un ragazzo a diventare un “bullo”, quindi, si toccheranno argomenti quali autostima, ascolto degli altri, cura delle emozioni. Si metterà in evidenza il ruolo che la scuola ha in questo contesto, quali strumenti può offrire e se e come si può costruire una scuola gentile. "Cercare probabili soluzioni - dicono dall’Associazione - è ciò che contraddistingue tutti i nostri webinar e anche su questo argomento cercheremo di farlo, ponendo l’attenzione sulla capacità di poter creare una società più responsabile, inclusiva, che sa ascoltare e vedere e una scuola più creativa e generativa che possa aiutare ogni ragazzo a realizzare ciò che è nelle sue potenzialità. Ad intervenire: Angela Monaldi, Dirigente scolastico della Direzione Didattica II Circolo "G.Di Vittorio" di Umbertide, Giada Biccheri, Psicologa, Nicola Donti, Docente esperto in comunicazione. A moderare l'incontro Emanuela Filippelli, Trainer e consulente risorse umane di CREO. L’appuntamento quindi è per giovedì 25 Marzo ore 21 sulla pagina “Donne Insieme"        

24/03/2021 11:37:37 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Montone: Umbria Film Festival arriva la sezione AMARCORTI

L’edizione 2021 apre le porte ai giovani registi. Iscrizioni aperte, c’è tempo fino al 16 maggio per partecipare   Quest’anno tra le tante novità della 25ª edizione dell’Umbria Film Festival, in programma a Montone dal 7 all’11 luglio, c’è la sezione AMARCORTI. “Una nuova proposta – spiegano gli organizzatori del Festival - rivolta ai giovani registi, che avranno la possibilità di portare il proprio lavoro là dove dovrebbe sempre essere mostrato: il grande schermo, sotto gli occhi del pubblico che potrà vederlo ed apprezzarlo. Le opere migliori saranno infatti proiettate nelle giornate del Festival e per il vincitore della rassegna, oltre Fortuna e Gloria, ci sono anche splendidi premi in palio”. Nello specifico il concorso per cortometraggi si rivolge a registi italiani o residenti in Italia, con particolare attenzione alle cinematografie emergenti, ai giovani cineasti e agli indipendenti, con l'intento di promuovere e divulgare le loro opere, proponendosi come luogo di incontro e confronto per il nuovo cinema nazionale nelle sue diverse prospettive e tendenze artistiche. Possono partecipare a questa sezione corti realizzati nel triennio 2019-2021 della durata massima di 25 minuti (titoli inclusi), senza alcuna preclusione di stile o di genere. Nel regolamento sono ammessi alla selezione anche cortometraggi già presentati o premiati in altri festival.  Per quanto riguarda l’iscrizione al bando, la domanda dovrà essere inviata entro il 16 maggio all’indirizzo vanessastrizzi@umbriafilmfestival.com in una mail, il cui oggetto dovrà essere “AMARCORTI” e dovrà contenere il nome, cognome e data di nascita del proprietario del film, insieme al titolo, sinossi e scheda tecnica del cortometraggio. E’ richiesto inoltre un formato digitale del film (video HD, preferibilmente file MOV o MP4) o un link streaming con eventuale password per la visione da parte della giuria, oltre a due foto del film e una del regista. Gli autori delle opere selezionate, una volta ricevuta la comunicazione da parte dell'organizzazione, dovranno inviare tempestivamente il cortometraggio selezionato (con eventuali sottotitoli integrati richiesti qualora non fosse in lingua italiana) in un file con qualità adeguata alla proiezione, seguendo le istruzioni che saranno fornite dalla segreteria del concorso al momento della selezione.   Questi i primi dell’edizione 2021: Miglior corto: Distribuzione internazionale sulla piattaforma CinemaItaliaUK e collaborazione per la realizzazione di una nuova opera a cura di Produzione Straordinaria S.r.l.; Menzione d’onore: Libero accesso all’archivio di Augustus Color, eccellenza da oltre 40 anni nel campo della produzione, post-produzione e restauro di vecchie pellicole.  

19/03/2021 15:55:22 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy