Notizie » Società Civile Le Clarisse di Montone lanciano un'idea per raccogliere storie e testimonianze

Il messaggio delle Clarisse dal Monastero di "S.Agnese" "Siamo le Sorelle Clarisse del Monastero “S.Agnese” di Montone, veniamo a voi per chiedere il vostro contributo circa un’idea che abbiamo avuto. Ci capita spesso di ascoltare racconti, ricordi e aneddoti di persone che hanno fatto l’asilo qui dalle nostre suore...ormai, di quella generazione, rimane solo sr. Celina! Da quello che ci perviene si capisce che, per tanti di voi, quelli sono stati anni significativi e importanti. Ci siamo rese conto di come noi suore più giovani conosciamo solo una parte di quei tempi, quella che ci hanno raccontato le sorelle anziane, ma ci manca tutto il punto di vista di chi, in quegli anni, era bambino...il vostro, dunque! Ecco l’idea: perché non scrivere qualcosa? Qualcosa che rimanga nella storia e che non venga dimenticato. In fondo sono stati tempi significativi per voi, per noi suore e per l’intero paese. Abbiamo pensato, se la cosa va in porto e se avremo i vostri contributi, di fare una pubblicazione. Vi chiediamo una vostra testimonianza firmata, che precisi gli anni in cui avete fatto qui l’asilo che però non sia solo una semplice cronaca dei fatti, piuttosto un racconto di emozioni, di ricordi, di un segno lasciato...qualcuno ci ha parlato di “profumi” (del minestrone, per esempio!), o del sevizio svolto dalle suore, delle loro caratteristiche... Non c’è bisogno di far cose lunghe, ma di condividere in sincerità, senza fare troppe lusinghe, non tralasciando le cose più “storte” e gli aneddoti più simpatici, quello che ancora portate in cuore. Ci sembra una bella idea, un pezzo di vita che vale la pena ricordare e ricordare insieme! Speriamo e puntiamo sul vostro contributo! Ciò che vorrete condividere potete inviarlo alla nostra mail: monastero.santagnese@gmail.com Per ogni spiegazione o chiarimento telefonate al monastero e chiedete di sr. Gloria, il nostro numero è: 0759306140. Ringraziamo Giuseppina Tirimagni che ci sta aiutando a rintracciarvi! Sicuramente scorderemo qualcuno; chiediamo il vostro aiuto per poter spargere la voce affinché nessuno venga lasciato indietro. Purtroppo nel nostro archivio non c’è una lista di tutti i bambini che hanno frequentato l’asilo. Grazie di cuore! Portiamo tutti voi, insieme alle vostre famiglie nella nostra preghiera" Le sorelle Clarisse di Montone

24/05/2020 11:52:57 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Altotevere Città di Castello: 3 nuovi guariti, 10 positivi totali, 3 ricoverati e 7 a casa

 “L’aggiornamento di oggi è molto positivo con tre guariti e nessun caso di nuovi positivi." Inizia così la nuova dichiarazione del SIndaco di Città di Castello Bacchetta. "I dati confermano che la curva discendente è costante a parte qualche piccolissima eccezione dei giorni scorsi. I positivi residui sono 10, 3 sono ricoverati in ospedale e 7 sono in isolamento domiciliare che implica condizioni di salute non preoccupanti. A loro gli auguri di pronta guarigione. Questo quadro non deve farci abbassare la guardia perché deriva dai corretti comportamenti dei cittadini che devono continuare nell’osservazione delle misure di distanziamento sociale. La lunga battaglia che abbiamo sostenuto ognuno nel proprio campo è stata molto difficile. Un nuovo propagarsi dell’epidemia non è uno scenario escluso dagli esperti quindi dobbiamo stare molto all’erta perché tale evenienza prevede che siano mantenute o ripristinate a seconda dell’aggressività le misure più restrittive dell’Emergenza. E’ bene non rischiare. Attualmente andiamo verso la normalità in modo molto graduale. Domani, sabato 23 maggio 2020, alle ore 18.00 il vescovo mons. Cancian officierà nella Chiesa della Madonna delle Grazie una messa per tutti i defunti con o per il Covid 19 durante l’Emergenza che non sono stati onorati con i dovuti crismi. Mi sembra una cosa molto bella, spero che domani ci sia partecipazione”.  

22/05/2020 15:27:53 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Il futuro dei servizi sanitari oltre la pandemia: le proposte del PD di Umbertide

Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa a firma del PD Umbertide  "La pandemia in corso ha messo a dura prova il Sistema Sanitario nazionale, evidenziando criticità attribuibili ai tagli operati nel corso degli anni, soprattutto in alcune regioni. Nel nostro territorio fortunatamente l'epidemia ha avuto una diffusione contenuta ed il sistema ospedaliero ha tenuto, grazie soprattutto alla professionalità e dedizione degli operatori sanitari. Il prezzo pagato per arginare la diffusione della pandemia durante il lockdown è estremamente alto non solo dal punto di vista economico ma anche sanitario. Come previsto dalle varie DGR, nel nostro comune sono state sospese parte delle attività chirurgiche, i ricoveri in medicina sono stati ridotti in maniera consistente, è stata chiusa la RSA, è stata sospesa tutta l'attività specialistica ambulatoriale oncologica, ridotta alle sole urgenze non differibili l'attività radiologica e di pronto soccorso. Attualmente siamo nella cosiddetta fase 2 e non è ancora chiaro quali attività potranno essere riprese e comunque con un sistema molto lento in grado di garantire tutti i protocolli di sicurezza. Ma in un tempo, speriamo non lontano, si arriverà alla fase 3 ed allora occorrerà ridisegnare le attività che dovranno essere garantite alla nostra comunità. Riteniamo sia indispensabile sostenere e mantenere una efficiente day e week surgery, garantire un numero idoneo di letti per la medicina (e una ristrutturazione che vada oltre una veloce imbiancatura), riaprire la RSA rapidamente in modo che le famiglie possano essere aiutate nella gestione del paziente fragile, potenziare l'ambulatorio oncologico agevolando i pazienti oncologici nel seguire l'iter di cura, potenziare il pronto soccorso che come già evidenziato costituisce un punto di riferimento non solo per la popolazione residente ma anche per i comuni limitrofi e in relazione al pronto soccorso occorre mettere mano rapidamente alla ristrutturazione edilizia da tanto tempo annunciata e mai eseguita. Inoltre occorre garantire e non depotenziare l'attività specialistica ambulatoriale (a parte dalle specialistiche principali di ortopedia, oculistica, otorino e cardiologia) che fino ad ora ha garantito una offerta diversificata e professionalmente eccellente. Occorre investire nella medicina del territorio e nella prevenzione recuperando anche quei servizi che sono venuti meno negli ultimi anni. E non possiamo tralasciare l'Istituto Prosperius Tiberino, una realtà con più di venti anni di esperienza che oggi attraversa momenti complicati. La componente pubblica potrebbe svolgere una parte significativa se sarà in grado di puntare più sulle competenze che sulle appartenenze politiche. Il PD guarda al futuro dei nostri servizi sanitari (che hanno radici antiche) ben consapevole che dagli stessi dipende il diritto alla cura e alla salute dei nostri concittadini."    

22/05/2020 12:53:58 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Pierantonio: aperotatoria, un piccolo progetto nella giornata delle api

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa relativo ad un progetto dell'Associazione Insieme Umbertide-Pierantonio << Ieri si è celebrata in tutto il mondo la Giornata delle Api istituita tramite la Risoluzione delle Nazioni Unite nel 2017. Cogliamo questo momento per parlare di un piccolo progetto che come Associazione Insieme vorremmo offrire a Pierantonio nelle prossime settimane. Infatti studi scientifici attendibili mostrano come la popolazione delle colonie delle Api in tutto il mondo sia in forte calo, con pesanti ripercussioni sugli equilibri naturali ed ecosistemici anche dei nostri territori. Un problema questo che riguarda ciascuno di noi, dall’agricoltore all’apicoltore, passando per ogni cittadino che attraverso il rispetto dell’ambiente che lo circonda può svolgere un’azione importante nella tutela di questo insetto fondamentale per la vita di piante e degli altri esseri viventi. Da anni come Associazione Insieme siamo presenti sul territorio con iniziative e progetti volti a valorizzare le tradizioni locali ma al tempo stesso a stare al passo con gli sviluppi delle questioni attuali, come appunto quella dell’ambiente. Ricordiamo la manutenzione della rotatoria stradale posta all’ingresso di Pierantonio che, con il grande spirito di collaborazione di associati e cittadini, stiamo ancora gestendo gratuitamente. Proprio da qui nasce l’idea in seno alla nostra associazione di avviare al più presto una riqualificazione di questo spazio urbano, ponendo la massima attenzione al problema delle api e ragionando su quali piccoli arbusti concentrare la scelta per sostituire la vegetazione ora presente. Infatti la conservazione di siepi, filari ma anche di bordature stradali mediante la consociazione di alcune specie vegetali cosiddette mellifere, aiutano gli insetti impollinatori come le api a sostenere la propria funzione ecologica. Un contributo che seppur piccolo potrà permettere di mantenere verde e pulito questo spazio di traffico veicolare quotidiano, affiancando un’ulteriore funzione di supporto naturale. Terremo aggiornati tutti, sicuri che questa iniziativa possa trovare gradimento tra i nostri compaesani.>>   ASSOCIAZIONE INSIEME, Pierantonio-Umbertide

21/05/2020 15:26:19 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Umbertide, importante donazione di soci e lavoratori Coop al Gruppo Volontari

    Dopo la Spesa SOSpesa e tutte le iniziative per il sociale già lanciate nel tempo dalla sede Coop di Umbertide, è arrivato un ulteriore e preziosissimo contributo, un altro raggio per il nostro Sole che continuerà ad illuminare questo periodo buio. Soci e Lavoratori di Coop Umbertide hanno deciso di donare ore lavorative e gettoni di presenza per l'emergenza Covid-19.   La Cooperativa ha accolto la loro proposta, decidendo inoltre di contribuire a sua volta, raddoppiando il valore della donazione. Ed è così che i nostri Volontari hanno ricevuto due pallet carichi di prodotti di prima necessità che saranno stoccati e distribuiti alle famiglie bisognose del territorio in coordinamento con i Servizi Sociali. Ringraziamo di cuore tutti i Soci e Lavoratori della Sede Coop di Umbertide ed in particolare tutti coloro che si sono offerti volontari anche fisicamente, rimboccandosi le maniche ed aiutandoci a caricare i prodotti!    L'emergenza Covid-19 non è ancora rientrata a livello sanitario e nemmeno a livello economico e sociale. L'appello che facciamo ai nostri concittadini, che ringraziamo per il sostegno che ci hanno sempre dimostrato, è quello di continuare ad aiutarci ad aiutare. Ci sono molte famiglie nel nostro territorio che si trovano in stato di necessità, ogni piccolo contributo può essere di grande aiuto.

21/05/2020 12:47:46 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Altotevere Pietralunga: il Comune lancia il progetto 'Ripuliamo il paese'

 E’ ufficialmente iniziato a Pietralunga il progetto “Ripuliamo il paese”. L'amministrazione comunale ha scelto di scendere in campo in prima persona per riqualificare il proprio territorio. Sono infatti già due i week-end che hanno visto impegnati i consiglieri del gruppo di maggioranza, Alessandro Fabbri, David Fiorucci e Luca Perli, insieme al vice sindaco Francesco Rizzuti, in una vera e propria operazione di ripulitura, sfalcio e raccolta di rifiuti. L’iniziativa, mirata a sensibilizzare la comunità sulle tematiche ambientali e sul corretto conferimento della spazzatura, ha coinvolto anche alcuni cittadini che, spontaneamente, hanno sposato la causa con entusiasmo e disponibilità.  "L'idea è anche quella di sensibilizzare sempre più la cittadinanza alla cura e alla salvaguardia del proprio ambiente – spiega il vice sindaco Rizzuti -. Per fare questo era necessario scendere in campo in prima persona, magari incentivando sempre più persone ad unirsi a noi nel ripulire il nostro splendido paese. In questo momento in cui sembra esplodere la passione per le corse, le passeggiate e lo sport all’aria aperta in generale, mi sento di fare un appello a tutti per cercare di essere rispettosi della natura. Evitiamo di gettare cartacce, sigarette e bottiglie, ma anzi muniamoci di uno zainetto e dei guanti e raccogliamo i rifiuti che incontriamo al nostro passaggio. Il gesto di una persona è un atto per tutti e se ognuno di noi desse il proprio contributo sarebbe sicuramente un mondo più pulito”. La campagna green proseguirà lungo i sentieri e le zone di Candeleto, cercando di coinvolgere quante più persone possibili per convergere anche le professionalità e le competenze dei concittadini al servizio del proprio paese. Non a caso, per avere un Paese curato è indispensabile l'aiuto e il sostegno di tutti.  

19/05/2020 15:22:06 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy