Categorie

Attualità » Primo piano Domani lavori di Enel a Montecorona: rinnovata la linea elettrica

Proseguono a Umbertide gli interventi di E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete ettrica di media e bassa tensione, per la manutenzione e il potenziamento del sistema elettrico a Umbertide: a questo proposito, domani (mercoledì 14 luglio) l’azienda effettuerà un intervento di restyling della rete con particolare riferimento alla linea di media tensione denominata “Monte Corona” che costituisce una dorsale elettrica importante per il territorio. I tecnici dell’azienda rinnoveranno l’impianto attraverso l’installazione di nuovi sezionatori di linea e di cavo aereo più resistente, cosicché sarà possibile gestire la linea elettrica con maggiore efficienza garantendo continuità del servizio in situazioni ordinarie e tempi di rialimentazione più brevi, nonché aree geografiche più ristrette, in caso di disservizio per motivi accidentali. Le operazioni devono svolgersi in orario giornaliero per ragioni di sicurezza e richiedono un’interruzione temporanea del servizio elettrico, che E-Distribuzione ha programmato per domani, mercoledì 14 luglio, a partire dalle ore 9:30 con conclusione nel pomeriggio. Grazie a bypass da linee di riserva e rialimentazioni temporanee da circuiti di bassa tensione, l’area del “fuori servizio” sarà circoscritta a un gruppo ristretto di utenze tra le località Badia e Santa Giuliana (pochi civici per ogni via). I clienti sono informati attraverso affissioni, con il dettaglio dei numeri civici coinvolti, nella zona interessata. L’Azienda raccomanda di non utilizzare gli ascensori per la durata dei lavori e di non commettere imprudenze contando sull'assenza di elettricità: la corrente potrebbe essere riallacciata momentaneamente per prove tecniche. In caso di maltempo i lavori potrebbero essere rinviati. La società elettrica informa, inoltre, di aver già provveduto per questo periodo particolare a circoscrivere i lavori, che richiedano un’interruzione temporanea del servizio elettrico, alle situazioni urgenti e non rinviabili. A questo proposito E-Distribuzione precisa che, per i lavori di stretta necessità, vengono sempre effettuati tutti i bypass possibili per assicurare l’alimentazione elettrica alla maggior parte delle utenze durante le operazioni. Tuttavia, per ragioni di sicurezza determinati interventi devono essere eseguiti in orario giornaliero e in assenza di tensione; questo tipo di attività è ridotto alle circostanze illustrate sopra. E-Distribuzione ricorda anche che per segnalazioni è utile contattare 803.500, indicando il codice POD (nel formato IT001E…) dell’utenza riportato nella bolletta elettrica. Inoltre, è possibile registrarsi a e-Notify (https://www.e-distribuzione.it/servizi/Pratiche-e-comunicazioni/e-notify.html), il servizio che consente di ricevere da E-Distribuzione ​comunicazioni e avvisi tramite sms, email o telegram su interruzioni di corrente per lavori programmati di manutenzione previsti nell'area geografica in cui si trova la propria fornitura, sullo stato di avanzamento delle pratiche o su interventi di tecnici in loco.  È possibile, infine, ricevere informazioni anche sui canali social facebook e twitter E-Distribuzione nonché sul sito web www.e-distribuzione.it dove, nella sezione “interruzione di corrente”, è a disposizione la "mappa delle disalimentazioni" che fornisce dati in tempo reale sullo stato della rete elettrica.  

13/07/2021 18:55:53 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Esami di Stato 2021, una pioggia di 100 e di lodi al Campus Da Vinci di Umbertide

Esami di Stato 2021, una pioggia di 100 e di lodi al Campus “Da Vinci” di Umbertide: “Il Covid non ci ha piegati” 41 ragazzi da 100 di cui 10 con lode, 72 conseguono doppi Diplomi e quasi la metà degli studenti ottiene voti di eccellenza tra 90 e 100.   Risultati da record agli Esami di Stato 2021 per i 180 studenti delle 11 classi quinte del Campus Leonardo da Vinci di Umbertide, nonostante il Covid abbia costretto alla didattica a distanza per quasi l’ intero anno scolastico: 41 studenti hanno raggiunto il massimo dei voti, 10 hanno ottenuto anche la lode, 72 studenti ottengono doppi Diplomi ESABAC o CAMBRIDGE e circa la metà dei ragazzi hanno avuto voti di eccellenza dal 90 in su. “Il Covid e la didattica a distanza integrata non ci hanno piegati: studenti e studentesse insieme ai loro docenti hanno resistito e mantenendo la giusta motivazione sono riusciti a contenere le difficoltà e le criticità della DAD; i docenti hanno tenuto alta la qualità didattica e gli approfondimenti e gli studenti sono andati dritti all’obiettivo senza demordere o accontentarsi. Tutti hanno puntato al massimo, come ho sempre loro raccomandato e i risultati sono andati molto oltre le aspettative. Bravi ragazzi e ragazze, posso dire che, come al solito, non mi avete deluso e soprattutto avete fatto qualcosa di molto buono per il vostro prossimo futuro”, commenta la Preside Franca Burzigotti che non ha costantemente incoraggiato gli studenti e tenuto le fila dell’azione didattica dei docenti. La media di chi si è diplomato col massimo è altissima (22,7%) così come quella che ha ottenuto tra 90 e 99 (23%) e, pertanto, quasi la metà degli studenti si è diplomatoi con votazioni d’eccellenza tra 90 e 100 (45,7%). La votazione minima è stata assegnata solo a 5 studenti dei 180 (3,3%), tutti gli altri si sono attesati su votazioni intermedie che hanno rispettato sostanzialmente l’andamento scolastico dei cinque anni di studio. I cento, le lodi e voti di eccellenza sono distribuiti su tutti gli indirizzi dai Licei, al Tecnico al Professionale e precisamente: nelle due classi del Liceo Scientifico i 100 sono stati 15 con 4 lodi, nelle due classi del Liceo Linguistico Esabac i 100 sono 11 e le lodi 5, nella classe del Liceo delle Scienze Applicate, la prima ad uscire dopo l’ introduzione del progetto libri su i-Pad, sono stati assegnati 2 cento con 1 lode, nella classe delle Scienze Umane i 100 sono stati 4, mentre nella classe del Liceo Economico Sociale i 100 sono 5, nelle due classi del Professionale Servizi Commerciali i 100 sono 3 e nelle due classi del Tecnico Meccanica Meccatronica ed Energia, 1 ragazzo ha ottenuto 100. Da sottolineare che gli studenti del Liceo Linguistico, dove è attivo il Progetto Esabac, hanno affrontato anche un’impegnativa prova d’Esame aggiuntiva in storia e letteratura francese: 35 alunni su 37 l’hanno superata ottenendo il prestigioso Baccalaureat francese e quindi il Doppio Diploma di Stato, quello italiano e quello francese. Encomiabile anche l’impegno aggiuntivo di tutti gli studenti del Liceo Scientifico e del Liceo Economico Sociale che hanno seguito il percorso opzionale International Cambridge; a causa del Covid lo scorso anno non hanno potuto concludere gli esami per il loro doppio diploma inglese, ma nessuno ha rinunciato a concludere gli esami quest’anno e lo scorso novembre, nonostante il Covid e le quarantene, 37 di loro hanno ottenuto i prestigiosi certificati IGCSE della Cambridge University nelle discipline di Matematica, Fisica, Scienze, Inglese come lingua 2 ed Economia, grazie al superamento di tutti gli esami relativi, ottenendo anche per la maggior parte votazioni d’eccellenza. “ Di tutto questo sono orgogliosa: del fatto che in questo anno così difficile e complicato i ragazzi e le ragazze non hanno mollato, non si son fatti piegare dal Covid, dalla DAD e dai tanti momenti difficili che abbiamo tutti vissuto a scuola e in famiglia, costretti all’ isolamento sociale; hanno, invece, mantenuto lucidità e determinazione e non hanno rinunciato a nessuno dei loro obiettivi anche quanto molto sfidanti come ottenere il massimo dei voti e i doppi diplomi. Mi complimento con questi straordinari studenti e ringrazio i docenti dei consigli di classe, tutti i membri interni delle sezioni, i presidenti di commissione degli esami di stato, il personale ATA. Come al solito è una “squadra” che vince, non il singolo”, aggiunge la preside Burzigotti. Dei 180 candidati, tutti promossi all’esame di stato, questi sono i magnifici 10 ragazzi da cento e lode:  Bellezza Daniele, Caponeri Allegra, Renzini Martina, Nanni Matteo per il Liceo Scientifico  Allegrucci Anna Lucia, Guasticchi Ginevra , Moretti Eleonora, La Rocca Allegra, Rendinella Martina per il Liceo Linguistico Qose Emida per il Liceo delle Scienze Applicate E questi tutti gli altri che hanno ottenuto il massimo dei voti 100/100: Caseti Nina, Romei Aurora, Sierini Federico, Zebala Yanis, Calderini Chiara, Campanelli Davide, Carletti Elisa, Ceccagnoli Chiara, Costantini Giulia, Giorgi Martina, Rinaldi Claudia del Liceo Scientifico  Bargelli Letizia, Cavalaglio Lucrezia, Beacci Greta, Bini Federica, Galletti Giulia, Gentili Anna per il Liceo Linguistico Carletti Lorenzo per il Liceo delle Scienze Applicate Bazzucchi Sara, Giulietti Alessia, Trenti Viola, Zembi Elena per il Liceo delle Scienze Umane Becchetti Matteo, Carlini Aurora, Floridi Anna, Venturi Letizia, Ziada Rawene per il Liceo Economico Sociale Mauro Giorgia, Zomorroud Khadija, Pascolini Erica per il Professionale “Servizi Commerciali” Beati Lorenzo per il Tecnico “Meccanica, Meccatronica ed Energia”

13/07/2021 13:05:13 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Iniziati gli interventi di manutenzione stradale in alcune vie dil Umbertide

Sono partiti in questi giorni alcuni nuovi interventi di sistemazione di manutenzione stradale che stanno interessando alcune vie del capoluogo. I lavori ammontano a 100mila euro. Le risorse provengono per la totalità dal bilancio comunale. Le operazioni di sistemazione del fondo stradale stanno riguardando via Caravaggio e via della Repubblica. Nei prossimi giorni i lavori si sposteranno in via dei Falegnami presso la zona Industriale Madonna del Moro e in via Cesare Battisti. Quest'ultimo intervento ha l'obiettivo di portare a termine la riqualificazione dell’area dove sorgono il campo sportivo Usu e il magazzino Ex Tabacchi che al momento ospita il centro vaccinale anti-Covid cittadino. Successivamente in via Madonna del Moro verrà effettuato un intervento di messa a punto della strada. Tale via, nei mesi scorsi, è stata già interessata da lavori di bitumatura nella parte che si collega con via dei Fabbri. Infine, sarà interessata dai lavori la rotatoria posta difronte alla stazione ferroviaria. Intanto sono già terminate le sistemazioni di alcuni tratti stradali nella frazione di Calzolaro e altri sono in fase di partenza a Montecastelli. In questo caso i lavori ammontano a 47.337,89 euro. “Quelli che sono partiti in questi giorni sono altri interventi per il miglioramento della viabilità sulle strade cittadine – dicono il sindaco Luca Carizia e l'assessore ai Lavori pubblici, Alessandro Villarini - Si tratta di lavori che si concentrano su importanti strade del capoluogo e che hanno interessato e riguarderanno alcune frazioni del territorio comunale. Tutto ciò a dimostrazione di come manutenzione delle strade e l'attenzione nei confronti della viabilità cittadina siano al centro dell'azione di questa Amministrazione Comunale”.      

13/07/2021 12:50:43 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Un’altra studentessa del Campus Da Vinci di Umbertide supera la selezione per le Scuole Universitarie Federate di Pisa e Pavia

Con un punteggio di 81.76/100 Giulia Belardoni della classe 4A del Liceo Scientifico si è classificata al 15° posto (su 306) della graduatoria generale ed è riuscita a superare la severissima selezione per l'accesso al prestigioso corso di orientamento  offerto dalle Scuole Universitarie Federate di Pisa e Pavia, una Federazione costituita dalla Scuola Superiore Sant’Anna, dalla Scuola Normale Superiore e dalla Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia.   Giulia, con grande soddisfazione della preside Franca Burzigotti e di tutto il Campus Da Vinci di Umbertide, fa parte del ristretto gruppo di 306 studenti selezionati tra i migliori a livello nazionale, da scuole delle diverse regioni d'Italia e anche da paesi esteri, ammessi allo stage estivo di orientamento, organizzato dalla Federazione e che si è svolto nel periodo dal 29 giugno al 01 luglio scorso. Dal Campus "L. da Vinci", giovani talenti per queste Università ne sono ormai usciti molti: due solo in questo anno scolastico (Federico Caponi e Giulia Belardoni) che è l’undicesimo anno in cui le prestigiose Scuole Superiori di Pisa (la Normale e la Sant'Anna) scelgono studenti dell'istituto umbertidese, indice della qualità della didattica e dell'offerta formativa, ma anche della vivacità culturale e progettuale che caratterizzano il Campus “L. da Vinci”. Infatti queste Università di eccellenza selezionano i futuri allievi tra studenti di scuole italiane e straniere che vantano una media altissima, compresa tra 9 e 10 e non basta che siano dotati di elevate competenze, ci vuole motivazione, grinta, versatilità e determinazione, ma soprattutto intuizione, originalità e talento. Oltre la media altissima contano quindi crediti e titoli che attestino interessi culturali che vanno oltre le materie scolastiche e una spiccata curiosità intellettuale. Così per la nostra studentessa Giulia Belardoni oltre il merito per la media altissima, sono valse la partecipazione ad attività progettuali d'eccellenza offerte dall'istituto e svolte con impegno e responsabilità, la passione per le materie scientifiche, il suo costante impegno e la l’attenzione e la cura allo studio.   E, infatti Giulia, ha avuto l’opportunità di prendere parte a una intensa attività di formazione e informazione, attraverso lezioni, seminari e laboratori;l’esperienza offrirà di certo significativi spunti di riflessione per la futura scelta di studio e lavoro di Giulia alla quale la Preside, Franca Burzigotti, la prof.ssa Anna Maria Boldrini (funzione strumentale che cura, presso il Campus, le iniziative per la valorizzazione delle eccellenze e il protagonismo dei ragazzi), i docenti della 4 A del Liceo Scientifico, gli alunni della classe e tutta la comunità scolastica esprimono i migliori complimenti e gli auguri per un futuro di successo alla loro bravissima studentessa Giulia Belardoni. Per Giulia questo difficile anno scolastico è stato denso di soddisfazioni, in quanto ha anche ricevuto una prestigiosa Borsa di Studio dalla Fondazione “Istituto di Formazione Culturale Sant’Anna di Perugia, insieme con la sua compagna di classe Musaku Ambeta, quale riconoscimento per gli eccellenti risultati scolastici e la media annuale dei voti.            

09/07/2021 12:38:11 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Parte da Umbertide il sostegno alla ricerca per la malattia genetica rara derivante dalla mutazione del gene SLC6A1

Presentata ufficialmente l’Associazione SLC6A1 fondata e presieduta da Andrea De Colle   E’ stata ufficialmente presentata ad Umbertide SLC6A1 Connect Italia, prima associazione in Italia e in Europa nata con lo scopo di far conoscere la malattia genetica rara derivante dalla mutazione del gene SLC6A1 non solo all’interno della comunità civile ma anche in quella medico-scientifica al fine di aumentare il riconoscimento dei sintomi e la diagnosi precoce.   A fondarla e presiederla Andrea De Colle, padre di una bambina di 6 anni affetta dalla mutazione del gene SLC6A1, che domenica 4 luglio al Centro socio culturale San Francesco di Umbertide ha dato appuntamento alle famiglie che come lui stanno lottando contro la malattia e ai medici e ricercatori impegnati negli studi sul gene e sulle sue mutazioni, con lo scopo di dare vita, tutti insieme, ad un percorso finalizzato a realizzare quel sogno che è la cura per tutti i bambini e gli adolescenti affetti da questa malattia genetica rara.   L’evento è stato organizzato dal gruppo Rare Special Powers (RSP), che ha ufficialmente presentato l'associazione SLC6A1 Connect Italia, con il patrocinio del Comune di Umbertide ed ha visto la presenza del sindaco Luca Carizia.   Come illustrato da Andrea De Colle, nelle persone affette da mutazioni del gene SLC6A1, vi è una continua attività elettrica a livello neuronale che ha conseguenze gravi come l’insorgenza di epilessie di varia natura, quali crisi di assenza o altre forme associate a convulsioni, ritardo cognitivo, ritardo nello sviluppo del linguaggio e disturbi comportamentali. In alcuni casi SLC6A1 è associato anche a problemi più noti come schizofrenia, bipolarità e autismo.   Si sospetta che l’incidenza di questa malattia sia dell’ordine di 1 malato ogni 38.000 nuovi nati: ciò fa pensare al fatto che possano esserci circa 2.000 malati in Italia, ancora inconsapevoli di avere questa patologia, e circa 200.000 in tutto il mondo.   De Colle ha quindi raccontato il lungo e difficile percorso che ha portato alla diagnosi della malattia, resa possibile soltanto attraverso un esoma genetico, e il senso di solitudine in cui si rischia di sprofondare quando si scopre di avere a che fare con una malattia genetica rara e sconosciuta. Da qui l’idea di fondare l’associazione, la seconda nel mondo dopo la statunitense SLC6A1 Connect, con lo scopo da una parte di raccogliere fondi per sostenere la ricerca medico-scientifica e dall’altra di aiutare tutte le famiglie colpite e bisognose di fondi per le terapie riabilitative erogate da specialisti privati in aggiunta a quelle già fornite dal servizio sanitario nazionale.   Dopo la presentazione di De Colle, la parola è passata agli esperti, ai medici che fino ad oggi hanno seguito Andrea e la sua famiglia: la dottoressa Paola Antonelli  (responsabile NPI servizio integrato età evolutiva Altotevere della Usl Umbria 1), il dottor Franco Rondoni (reparto di Pediatria dell'ospedale di Città di Castello), il dottor Norman Panza (Unità neurologia infantile Ospedale Meyer di Firenze) e il dott. Andrea Vettori (ricercatore del Dipartimento di Biotecnologie dell'Università di Verona) che sta portando avanti l’unico studio sulla malattia in corso oggi in Italia.   Grazie al ricercatore Vettori, i presenti e gli spettatori che hanno seguito l’evento trasmesso anche in diretta Facebook, hanno potuto ammirare i progressi della scienza e degli esami condotti su modelli di pesciolini - pesci zebra – creati in laboratorio con la mutazione del gene SLC6A1 al fine di testare farmaci antiepilettici e capire il reale beneficio sull’attività cerebrale degli animali, affetti e non da questa patologia, in varie condizioni ambientali.   L’intervento del dott. Vettori si è poi concluso con il momento più emozionante della giornata, con i bambini che hanno consegnato al medico un assegno del valore di 2.000 euro, derivanti dai primi fondi raccolti dalla neonata associazione, un primo aiuto concreto alla ricerca sulla mutazione del gene SLC6A1.   L’evento si è poi chiuso con la presentazione del libro “Il cielo racconta” della professoressa Simonetta Ercoli dell'associazione "Starlight...un planetario tra le dita".

08/07/2021 17:43:09 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Umbertide, inaugurato il Palazzo Comunale

Taglio del nastro nella mattinata di martedì 6 luglio per il Palazzo Comunale di Umbertide, che ha visto riaprire il suo storico portone che si affaccia sulla centralissima piazza Matteotti. All'inaugurazione del Municipio, hanno preso parte il sindaco Luca Carizia, la presidente della Regione Umbria Donatella Tesei, il prefetto di Perugia Armando Gradone, il presidente dell'Assemblea legislativa dell'Umbria Marco Squarta, il deputato Riccardo Augusto Marchetti, il presidente della Seconda Commissione permanente dell'Assemblea legislativa dell'Umbria Valerio Mancini, il vescovo di Gubbio Monsignor Luciano Paolucci Bedini, il comandante della Compagnia Carabinieri Città di Castello Capitano Giovanni Palermo, membri della Giunta Comunale, del Consiglio Comunale e dell'Amministrazione Comunale, rappresentanti della vita socioeconomica cittadina, delle associazioni territoriali e cittadini che non sono voluti mancare a questo appuntamento. Il Palazzo Comunale è stato interessato negli ultimi cinque anni da lavori di adeguamento sismico, efficientamento energetico ed abbattimento delle barriere architettoniche per un importo complessivo di 2,4 milioni di euro provenienti da fondi statali, regionali e da risorse del bilancio comunale per 870mila euro. La cerimonia è stata aperta dal saluto del sindaco Luca Carizia a tutti i presenti. Successivamente è stata la volta dell'Inno Nazionale eseguito dagli allievi della scuola di musica “I Concertisti” diretti dai maestri Gianfranco Contadini e Sara Bonucci. Subito dopo il vescovo di Gubbio, Monsignor Luciano Paolucci Bedini ha impartito la benedizione. Al termine del breve rito religioso è avvenuto l'emozionante taglio del nastro. La cerimonia si è quindi spostata presso il “piano nobile” del Municipio dove nella sala del Consiglio Comunale sono intervenuti il sindaco Carizia, la presidente della Regione Umbria Donatella Tesei e il prefetto di Perugia Armando Gradone. “Oggi è un giorno di festa per tutta la nostra comunità – ha affermato il sindaco Carizia - Dopo cinque anni di lavori la casa degli umbertidesi torna a essere aperta a tutti. Da oggi i nostri concittadini possono contare su una casa più bella e accogliente che coniuga in sé la bellezza e la forza dell'antico e del moderno. Per questo esprimo un sentito ringraziamento ai tecnici dell'amministrazione impegnati nei lavori, ai progettisti, alle ditte che hanno eseguito gli interventi, alle restauratrici e a tutti coloro che a vario titolo si sono impegnati nella ristrutturazione del nostro Palazzo Comunale. Questa cerimonia inaugurale, la più importante del mio mandato di sindaco, abbiamo voluto effettuarla in un periodo della nostra storia molto particolare. Veniamo da mesi duri, in cui i sacrifici da parte di tutti noi sono stati tantissimi. Ora tutto sta tornando alla vita. Quello che vogliamo lanciare è un messaggio di speranza verso il futuro e di graduale ritorno alla normalità. Viva l'Italia, viva l'Umbria, viva Umbertide”. “E' un onore partecipare a questo evento così importante all'interno di un Palazzo Comunale così bello dopo gli interventi di ristrutturazione – ha detto la presidente Tesei - Essere oggi qui è un bel ritorno alla normalità. Un augurio sentito va al sindaco, ai rappresentati dell'Amministrazione e a tutti i cittadini di Umbertide perché il futuro sia migliore dei mesi che abbiamo passato e che sono stati molto impegnativi”. “Dopo i mesi dell'emergenza il nostro è diventato un Paese migliore – ha dichiarato il prefetto Gradone – Le Amministrazioni locali sono stati dei baluardi nel corso del periodo dell'emergenza e bisogna mettere i sindaci nelle condizioni di lavorare per il bene comune con più strumenti, risorse professionali e norme più semplici. C'è stata una riscoperta delle istituzioni come elemento fondamentale per la crescita di un Paese”. Conclusi gli interventi istituzionali è stata la volta di Monsignor Pietro Vispi che ha compiuto un excursus sulla storia del Palazzo Comunale presentando la sua ultima opera "Le pietre parlanti" e dell'ingegner Leonardo Locchi, uno dei tecnici che hanno seguito la progettazione e esecuzione degli interventi. Al termine della cerimonia è stato compiuto un tour all'interno delle stanze del Municipio.   Scheda Palazzo Comunale Costruito da Uguccione dei marchesi Bourbon di Sorbello nel 1720 sulle vecchie case del Terziere di Mezzo, passò poi alla famiglia Mavarelli che nel 1841 lo cedette per la residenza municipale. Situato in piazza Matteotti, sede istituzionale del Comune, è uno dei palazzi storici di Umbertide. Si tratta di uno dei palazzi più interessanti della città. Fino al 1700 il lato nord dell'odierna piazza Matteotti era fiancheggiato da umili case. Acquistate dai marchesi Bourbon di Sorbello furono abbattute per costruire un edificio di proprio uso. Nel XIX Secolo appartenne alla famiglia Mavarelli che, il 19 giugno 1841, stipulò un contratto di enfiteusi perpetua cedendolo per la residenza municipale. Nel 1923 fu apportata al palazzo qualche modifica interna e deliberata l'affrancazione dal canone enfiteutico: per tale operazione furono stanziate 70mila lire. In questo periodo fu anche rimosso il casotto di legno che ingombrava l'atrio. Vennero inoltre restaurati i quadri che ricordano personaggi umbertidesi e fu commissionata al professor Frenguelli l'esecuzione in travertino dei due stemmi d'Italia e di Umbertide, da murare tra le finestre centrali del primo piano. Il bombardamento aereo del 25 aprile 1944 risparmiò questa costruzione che tuttavia fu seriamente danneggiata in molte parti da eventi bellici. Nel dopoguerra si provvide alla riparazione di tutti i locali e a restaurare le volte affrescate al primo piano per una spesa totale di 1 milione e mezzo di lire. Per le sue condizioni di degrado e pericolosità il 21 settembre 1981 iniziarono i lavori di restauro e consolidamento che furono ultimati il 10 novembre 1984. Da 2015 sono iniziati i lavori che hanno riguardato il consolidamento sismico, l'efficientamento energetico e l'abbattimento delle barriere architetoniche, conclusisi nella primavera del 2021. La progettazione è stata affidata a un raggruppamento temporaneo di professionisti che ha visto EXUP s.r.l. come capogruppo e mandanti - M.T. Progetti studio Associato – studio LS Architetti Leonelli Paolo e Struzzi Mario – Geol. Rondoni Filippo – Polistudio Ingegneria Studio Associato – Polistudio A.P. – Estia s.r.l. Gli interventi sono stati eseguiti in un primo momento dalla Coluzzi Costruzioni e Restauri srl e conclusi dalla ditta Edilizia Teodori. Durante i lavori di miglioramento sismico sono stati rinvenuti alcuni reperti. Tra tutti i più interessanti sono sicuramente alcune tessere di un pavimento in cotto che si trovano esposte al piano nobile del palazzo comunale all'interno di una teca. Il graduale ritorno degli uffici e dei servizi presso la Residenza Municipale, che a causa dei lavori erano stati trasferiti in altre sedi, è iniziato gradualmente nel mese di ottobre dello scorso anno ed è terminato nel mese di aprile con il ritorno della Farmacia Comunale 1 nella sua storica sede di piazza Matteotti.   Foto del taglio del nastro di Paolo Ippoliti

06/07/2021 14:47:27 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Umbertide: Enel rinnova cabina elettrica. Ecco le vie interessate dai lavori

  E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete ettrica di media e bassa tensione, informa che giovedì 8 luglio effettuerà un importante intervento di restyling della rete elettrico nel territorio comunale di Umbertide, con particolare riferimento alla cabina denominata “Gerani” che fornisce alimentazione alla via omonima e alle aree limitrofe.   I tecnici dell’azienda elettrica procederanno alla sostituzione della componentistica elettromeccanica, che in parte risulta danneggiata in seguito al disservizio verificatosi martedì 29 giugno (i tratti di cavo interrato interessati sono già stati sostituiti, mentre in questa cabina vi è stato un danno indiretto). Per questo motivo, le squadre operative di E-Distribuzione rinnoveranno tutto l’impianto attraverso l’installazione di apparecchiature di ultima generazione e di interruttori motorizzati, con il rifacimento completo dei quadri di bassa tensione e l’attivazione di richiusori telecontrollati ed automatizzati per una gestione ottimale del sistema elettrico collegato alla cabina.   Le operazioni devono svolgersi in orario giornaliero per ragioni di sicurezza e richiedono un’interruzione temporanea del servizio elettrico, che E-Distribuzione ha programmato per giovedì 8 luglio, a partire dalle ore 8:30 con conclusione nel pomeriggio. Grazie a bypass da linee di riserva e rialimentazioni temporanee da circuiti di bassa tensione, l’area del “fuori servizio” sarà circoscritta a un gruppo ristretto di utenze tra via dei Gerani, via Ranieri, via Pitulo, via Fratta, via Garibaldi, viale Unità d’Italia, via delle Azalee e dintorni (pochi civici per ogni via). I clienti sono informati attraverso affissioni, con il dettaglio dei numeri civici coinvolti, nella zona interessata. L’Azienda raccomanda di non utilizzare gli ascensori per la durata dei lavori e di non commettere imprudenze contando sull'assenza di elettricità: la corrente potrebbe essere riallacciata momentaneamente per prove tecniche. In caso di maltempo i lavori potrebbero essere rinviati.   La società elettrica informa, inoltre, di aver già provveduto per questo periodo particolare a circoscrivere i lavori, che richiedano un’interruzione temporanea del servizio elettrico, alle situazioni urgenti e non rinviabili. A questo proposito E-Distribuzione precisa che, per i lavori di stretta necessità, vengono sempre effettuati tutti i bypass possibili per assicurare l’alimentazione elettrica alla maggior parte delle utenze durante le operazioni. Tuttavia, per ragioni di sicurezza determinati interventi devono essere eseguiti in orario giornaliero e in assenza di tensione; questo tipo di attività è ridotto alle circostanze illustrate sopra.   E-Distribuzione ricorda anche che per segnalazioni è utile contattare 803.500, indicando il codice POD (nel formato IT001E…) dell’utenza riportato nella bolletta elettrica. Inoltre, è possibile registrarsi a e-Notify (https://www.e-distribuzione.it/servizi/Pratiche-e-comunicazioni/e-notify.html), il servizio che consente di ricevere da E-Distribuzione ​comunicazioni e avvisi tramite sms, email o telegram su interruzioni di corrente per lavori programmati di manutenzione previsti nell'area geografica in cui si trova la propria fornitura, sullo stato di avanzamento delle pratiche o su interventi di tecnici in loco.  È possibile, infine, ricevere informazioni anche sui canali social facebook e twitter E-Distribuzione nonché sul sito web www.e-distribuzione.it dove, nella sezione “interruzione di corrente”, è a disposizione la "mappa delle disalimentazioni" che fornisce dati in tempo reale sullo stato della rete elettrica.     -------- Messaggio Inoltrato --------   Oggetto: UMBERTIDE: ENEL RINNOVA CABINA ELETTRICA “GERANI”, GIOVEDÌ I LAVORI Data: Mon, 5 Jul 2021 14:28:58 +0000 Mittente: Clementi Riccardo (IT COMM)  A: Clementi Riccardo (IT COMM)      Comunicato stampa E-Distribuzione (Gruppo Enel)   UMBERTIDE: ENEL RINNOVA CABINA ELETTRICA “GERANI”, GIOVEDÌ I LAVORI     Umbertide (Pg), 5 luglio 2021 – E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete ettrica di media e bassa tensione, informa che giovedì 8 luglio effettuerà un importante intervento di restyling della rete elettrico nel territorio comunale di Umbertide, con particolare riferimento alla cabina denominata “Gerani” che fornisce alimentazione alla via omonima e alle aree limitrofe.   I tecnici dell’azienda elettrica procederanno alla sostituzione della componentistica elettromeccanica, che in parte risulta danneggiata in seguito al disservizio verificatosi martedì 29 giugno (i tratti di cavo interrato interessati sono già stati sostituiti, mentre in questa cabina vi è stato un danno indiretto). Per questo motivo, le squadre operative di E-Distribuzione rinnoveranno tutto l’impianto attraverso l’installazione di apparecchiature di ultima generazione e di interruttori motorizzati, con il rifacimento completo dei quadri di bassa tensione e l’attivazione di richiusori telecontrollati ed automatizzati per una gestione ottimale del sistema elettrico collegato alla cabina.   Le operazioni devono svolgersi in orario giornaliero per ragioni di sicurezza e richiedono un’interruzione temporanea del servizio elettrico, che E-Distribuzione ha programmato per giovedì 8 luglio, a partire dalle ore 8:30 con conclusione nel pomeriggio. Grazie a bypass da linee di riserva e rialimentazioni temporanee da circuiti di bassa tensione, l’area del “fuori servizio” sarà circoscritta a un gruppo ristretto di utenze tra via dei Gerani, via Ranieri, via Pitulo, via Fratta, via Garibaldi, viale Unità d’Italia, via delle Azalee e dintorni (pochi civici per ogni via). I clienti sono informati attraverso affissioni, con il dettaglio dei numeri civici coinvolti, nella zona interessata. L’Azienda raccomanda di non utilizzare gli ascensori per la durata dei lavori e di non commettere imprudenze contando sull'assenza di elettricità: la corrente potrebbe essere riallacciata momentaneamente per prove tecniche. In caso di maltempo i lavori potrebbero essere rinviati.   La società elettrica informa, inoltre, di aver già provveduto per questo periodo particolare a circoscrivere i lavori, che richiedano un’interruzione temporanea del servizio elettrico, alle situazioni urgenti e non rinviabili. A questo proposito E-Distribuzione precisa che, per i lavori di stretta necessità, vengono sempre effettuati tutti i bypass possibili per assicurare l’alimentazione elettrica alla maggior parte delle utenze durante le operazioni. Tuttavia, per ragioni di sicurezza determinati interventi devono essere eseguiti in orario giornaliero e in assenza di tensione; questo tipo di attività è ridotto alle circostanze illustrate sopra.   E-Distribuzione ricorda anche che per segnalazioni è utile contattare 803.500, indicando il codice POD (nel formato IT001E…) dell’utenza riportato nella bolletta elettrica. Inoltre, è possibile registrarsi a e-Notify (https://www.e-distribuzione.it/servizi/Pratiche-e-comunicazioni/e-notify.html), il servizio che consente di ricevere da E-Distribuzione ​comunicazioni e avvisi tramite sms, email o telegram su interruzioni di corrente per lavori programmati di manutenzione previsti nell'area geografica in cui si trova la propria fornitura, sullo stato di avanzamento delle pratiche o su interventi di tecnici in loco.  È possibile, infine, ricevere informazioni anche sui canali social facebook e twitter E-Distribuzione nonché sul sito web www.e-distribuzione.it dove, nella sezione “interruzione di corrente”, è a disposizione la "mappa delle disalimentazioni" che fornisce dati in tempo reale sullo stato della rete elettrica.      

05/07/2021 17:13:03 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy