Categorie

Sport Serie A1 Basket Femminile. Acqua&Sapone Umbertide incontra La Spezia

Passata la sbornia della Laguna e del tanto ”Azzurro”, domenica si torna al Palamorandi, questa volta alla solita ora, le 18.00, per un incontro inedito tra le mura amiche, contro La Spezia di coach Barbiero vera rivelazione del campionato di quest’anno. Le spezzine infatti condividono il sesto posto con Venezia a quota 16. La squadra ligure ha perso, a Gennaio, il suo play USA, ma ha ritrovato, oltre ad una coesione di gruppo, una Reke formidabile terminale offensivo. Altra rivelazione del campionato è il pivot Malone, autentica roccia del pitturato. Tra le italiane spiccano una ritrovata Favento, il loro vero leader, una Templari che si è scoperta adattissima a questa serie , dopo aver dominato in A2, un' ottima Striulli in cabina di regia, ed una Filippi che quando è in giornata cambia l’esito delle partite. Proprio contro L’Acqua&Sapone farà il suo esordio l’ex Elisa Buccianti, neo acquisto spezzino, proveniente da Orvieto e per questo sarà la terza volta che la ritroveremo da avversaria. Tutta la truppa è diretta da coach Barbiero che sta ritrovando la fiducia, a suon di risultati,del suo presidente Brunetto che lo aveva un po' criticato dopo una serie di sconfitte. Nelle fila umbertidesi solito clima, che non può che essere di soddisfazione per i risultati attenuti ( ricordiamo che qualche sirena ad inizio di campionato ci dava massimo a quota 20 punti finali), oltre la solita insidia di sentirsi appagati, questa settimana coach Serventi ha dovuto vedersela con l’assenza di Santucci, per una forma influenzale, e delle ragazze italiane trattenute dalle varie nazionali fino a mercoledì. Il coach reggiano, in odor di rinnovo, ha dichiarato in sintesi che  ” la partita dipenderà solo da noi, se giochiamo come abbiamo fatto negli incontri casalinghi, i due punti ce li porteremo a casa”   ed è già un gran risultato essere artefice del proprio destino senza dipendere dagli altri.

08/02/2014 12:45:30

Sport C. di Castello. Bicicletta sulle gradinate del palazzetto. Daspo per due persone

L’Ufficio Prevenzione Generale del Commissariato ha segnalato per la successiva applicazione del provvedimento del D.A.S.P.O. (acronimo di Divieto di Accedere alle manifestazioni SPOrtive) due soggetti, A.A. di anni 43 originario di Arezzo ed una donna Z.M. di anni 43 originaria di Cesena, in quanto in occasione del Torneo Nazionale di Pallavolo Femminile dedicato a Francesca Fabbri under 14-16, svoltosi a Città di Castello tra il 27 ed il 30 dicembre u.s., perveniva richiesta alla Sala Operativa 113 del Commissariato da parte di un custode del palazzetto dello Sport, circa il comportamento e gli atteggiamenti tenuti dai soggetti sopra menzionati. L’equipaggio della Volante, giunto sul posto, appurava la presenza di una bicicletta sulle gradinate, la cui posizione metteva a repentaglio la sicurezza di altri spettatori. Preso atto che la proprietà era riconducibile ad A.A., gli operatori chiedevano di spostare immediatamente la bicicletta. L’atteggiamento ricevuto era palesemente oltraggioso e debordante, sostenuto anche dall’intervento di Z.M.; malgrado i ripetuti inviti alla calma ed alla ottemperanza di quanto richiesto, i due soggetti insistevano, tanto che si rendeva necessario il loro accompagnamento presso gli uffici del Commissariato, per i rilievi foto dattiloscopici e la loro compiuta identità. Nei giorni successivi veniva redatto dettagliata comunicazione al Questore di Perugia, che emetteva per i due in questione, il provvedimento interdittivo del D.A.S.P.O. per anni 2.

03/02/2014 16:10:03

Sport Serie A1 Basket Femminile. L'Acqua&Sapone Umbertide vince contro Venezia 63-60

Dopo una partita dove si sono susseguiti tanti colpi di scena, l’Acqua&Sapone Umbertide esce vittoriosa dal Pala Taliercio battendo le padrone di casa del Venezia 63-60. Salgono così a sette le vittorie consecutive per la squadra di coach Serventi che rafforza anche il terzo posto nella classifica generale. Ad aprire le marcature ci pensa Black, ma poco dopo Venezia si porta avanti. Ci pensano Fontenette e Santucci a riportare in vantaggio la compagine bianco- blu. Vantaggio che si rafforza con una realizzazione di Black che fa segnare sul tabellone 10-4 per le umbertidesi. Le padrone di casa tornano a farsi sentire e a 4′ minuti dalla prima sirena si portano a -2 dalle ospiti. L’Acqua&Sapone non si lascia perdere d’animo e con il doppio centro di Gorini e due punti di Black arriva alla fine dei primi  10′ di gioco a +4 da Venezia, con il risultato di 16-12. Il secondo quarto si apre con una tripla di  Putnina, che centra due punti dalla lunetta del tiro libero. Con due punti di Dotto, un libero realizzato da Black e due punti di Fontenette a 5′ dall’intervallo le umbre portano il risultato a 26-19. Nella seconda metà dei secondi 10 minuti di gioco con altri quattro punti di Putnina e due di Consolini, le bianco- blu vanno a +13 dalle lagunari che tentano di rialzare la china, ma un tiro libero del capitano e due punti Black fanno disattendere le loro attese e si va al riposo sul risultato di 35-28 per Umbertide. All’inizio della ripresa Fontenette mette subito a segno tre punti. A 3′ dalla fine del terzo parziale, le veneziane riagganciano l’Acqua&Sapone appaiandosi a 44 punti, ma Putnina, Fontenette, Dotto e Consolini riportano le umbertidesi avanti facendo terminare la penultima frazione di gioco 51-44 per la Pfu. Negli ultimi 10′ del match le padrone di casa tentano di riagganciare le ospiti nell’ultimo giro d’orologio, ma due punti di Dotto mettono la parola fine sull’incontro, facendo conquistare all’Acqua&Sapone la settima vittoria di fila. Miglior giocatrice del match per le umbertidesi è stata Putnina,  con 13 punti segnati a referto, 8 tiri liberi su 8 messi nella retina e 22 di valutazione da parte della Lega. Fontenette è invece la miglior realizzatrice delle umbre. Per lei sono 15 i punti totalizzati. Doppia doppia per Black: 13 punti e 13 rimbalzi, di cui 10 difensivi e 3 offensivi. Dopo la vittoria in terra veneta, le ragazze di coach Serventi saranno impegnate sul parquet amico del Pala Morandi, domenica prossima alle 18 contro Virtus La Spezia. Finale: 60-63 (12-16; 28-35; 44-51) Umana Venezia: Melchiorri 2, Carangelo, Peresson ne, Zara 12, Scaramuzza, Formica, Ruzickova 15, Mc Callum 13, Nicolodi ne, Mandache 15, Penna 3. All. Liberalotto Acqua&Sapone Umbertide: Consolini 9, Gorini 4, Puliti, Ortolani ne, Cristofani ne, Linguaglossa, Dotto 5, Putnina 13, Black 13, Fontenette 15, Villarini ne, Santucci 4. All. Serventi

02/02/2014 22:09:03

Sport Serie A1 Basket Femminile. Trasferta in Laguna per l'Acqua&Sapone

L’Acqua&Sapone, domenica alle 19,00 chiuderà  la 4° giornata di ritorno facendo visita a Venezia nel Reyer- day, che si apre con lo scontro di A1 maschile Reyer vs Varese. Non è la prima volta che la società veneta organizza questo evento. Lo scopo è quello di avere un PalaTaliercio che rimanga gremito anche per la partita Femminile. Un bell’incontro che vedrà le due squadre affrontarsi a viso aperto e con parecchi obbiettivi già raggiunti ma due dei quali ancora in essere. Venezia deve assolutamente vincere per non perdere il treno delle posizioni che vanno dal 3° al 5° posto, che non sono solo una buona posizione per affrontare i play off ma che darebbero un altro significato alla stagione. Le lagunari sono reduci da due sconfitte consecutive dal sapore differente anche se hanno portato la stessa delusione. Contro una Schio senza Godin e Macchi  hanno perso una grossa occasione,oltre per mantenere l’imbattibilità casalinga, per battere la dominatrice del campionato; quella di Orvieto invece brucia per la resa incondizionata  nell’ultimo quarto. Ma nonostante ciò, Venezia ha trovato la quadratura, dopo un inizio stentato dove le straniere e Zara sembravano parlassero un' altra lingua rispetto alle loro talentuose giovani. Con l’uscita dal roster di Pertile e Formica, le rotazioni si sono fatte meno caotiche e le priorità più nette, la squadra ha cominciato a funzionare e soprattutto il trio di straniere, dove a turno si inserivano Melchiori, Carangelo e Penna, dava risultati vincenti. Per l’Acqua&Sapone- reduce da una settimana di grandi notizie, come la designazione di Lollo Serventi ad allenatore delle migliori straniere del campionato di Serie A1 che affronteranno nell'All Star Game dell'8 marzo la Nazionale italiana di basket femminile; e la convocazione in azzurro di Caterina Dotto, insieme a Consolini, Gorini e Santucci (Nazionale maggiore) e Ortolani (Nazionale Under 17), in vista del raduno di Castel San Pietro Terme della Nazionale italiana di pallacanestro femminile fissato per il 3 e 4 febbraio prossimi- tornare imbattuta dalla laguna significherebbe aver l’obbligo di lottare per il terzo posto, comunque una responsabilità per la squadra umbra che di contro ha sempre giocato alla giornata e con il solo obbiettivo di fare bene. Per l’occasione più di  cinquanta di tifosi, per ora, la seguiranno, anche questo un record, che sta a significare che oltre ai risultati questa squadra sa farsi amare e voler bene un obbiettivo già ampiamente raggiunto che le ragazze di Serventi cercano di incrementare ogni domenica anche con i risultati.

01/02/2014 14:03:21

Sport Non arrivano i rimborsi promessi. Quattro calciatori del Pierantonio sul piede di guerra

Malumori in casa del Pierantonio. Quattro giocatori del club calcistico, Vergari, Campagni, Urbani e Manuali, sentendosi presi in giro per la vicenda riguardante i rimborsi agli atleti che vivono fuori, hanno voluto rispondere a quello che ha dichiarato il direttore sportivo Pompei a margine della partita di domenica scorsa contro il Clitunno. I quattro non ci stanno e hanno dichiarato: “Veniamo etichettati come giocatori che hanno abbandonato la nave, ci sentiamo in dovere di fare qualche puntualizzazione in merito a questa triste vicenda. A inizio gennaio il Pierantonio proprio per mano di Pompei ha garantito ai giocatori non del posto un rimborso spese minimo ma sicuro fino alla fine dell’anno. Piccole cifre, sia chiaro, da poter coprire i costi per recarsi agli allenamenti e in trasferta. Armati di tanta passione abbiamo disputato delle gare con il coltello fra i denti, uscendo dal campo consci di aver dato il massimo. Martedì scorso, però, l’allenatore Pannacci comunica a tutta la squadra che la società non ha soldi per nessuno. Ma come, tre settimane fa erano soldi sicuri e adesso non c’è più un euro? Passano tre giorni nei quali noi giocatori chiediamo un confronto con la società. Venerdì scorso l’incontro tanto atteso: i dirigenti ci confermano la mancanza di soldi, proponendoci la divisione degli incassi (neanche fossimo a San Siro). Di fronte alla palese presa in giro abbiamo seccamente replicato che a queste condizioni non saremmo andati avanti, al di là del rimborso ci avevano tolto anche il gusto di allenarci e di giocare; alla nostra provocazione qualche dirigente ha risposto che non gli sarebbe parso il vero, poiché avrebbero tesserato qualche amatore (evviva la regolarità del campionato!). Dopo aver sentito queste parole ci siamo confrontati ed abbiamo deciso di non giocare. E ora, per colpa della mancata chiarezza e non serietà della società, ci troviamo costretti a stare fermi fino a giugno. Situazione questa che ci avvilisce più di tutto. E la foto provocatoria di Pompei? Indovinate quanti euro c’erano nella busta? Troviamo ingiusto dover rinunciare così a lungo alla nostra passione per colpe non nostre”.

31/01/2014 12:27:03

Sport Serie A1 Basket Femminile. L'Acqua&Sapone Umbertide trionfa su Cagliari e conquista il terzo posto in classifica

Grande nuova prestazione delle ragazze dell’Acqua&Sapone Umbertide che trionfano nella sfida casalinga contro il Cus Cagliari 67-48. Salgono così a sei le vittorie consecutive per la truppa di coach Serventi che conquista il terzo posto in solitaria in classifica con 22 punti. Partita sempre nella mani delle padrone di casa che non lasciano scampo alle sarde. Ci pensa Fontenette ad aprire le danze mettendo a segno i primi due punti del match. Poco dopo Cagliari ci prova, ma capitan Consolini fa’ tornare la parità sul tabellone luminoso. Il vantaggio ritorna nelle mani bianco- azzurre grazie a due tiri liberi messi a segno da Black e aumenta con una tripla di Dotto, che a metà del primo quarto porta il vantaggio a +5. Nella seconda metà dei primi dieci minuti di gioco, ci pensano Santucci e Black da due, poi Dotto dalla lunetta e con un canestro ciascuna Putnina e Consolini, a portare a 2′ dalla prima sirena il vantaggio +13. La prima frazione di gioco finisce però con un +11 delle umbertidesi sulle isolane, che lo concludono con un importante 19-8. Nel secondo quarto, con le doppie realizzazioni di Putnina e Gorini, la squadra di coach Serventi, a 7′ dall’intervallo, va a +15. In questi minuti fa’ il suo ritorno in campo la giovanissima Maria Chiara Ortolani e grazie alle realizzazioni ancora di Putnina, Black, Dotto e Santucci, l’Acqua&Sapone va al riposo a +16 da Cagliari, concludendo la seconda fase della gara 38-22. Il terzo quarto, con i centri di Black dalla lunetta e da due,  con i sei punti di Fontenette, i quattro di Gorini,  i due punti e una tripla di capitan Consolini e i due di Putnina, le umbertidesi volano a +21 e alla terza sirena il tabellone segna 56-35 per l’Acqua&Sapone. Negli ultimi 10′ di gioco fanno il loro ingresso in campo le giovanissime atlete umbertidesi Chiara Villarini e Martina Cristofani. Ci pensa poi capitan Consolini a mettere la parola fine al match. Infatti, a pochi secondi dalla sirena, mette a segno una tripla e la partita finisce 67-48 per la compagine casalinga. Miglior giocatrice dell’incontro è stata Chante Black, che porta a casa una doppia doppia e 20 di valutazione da parte della Lega. Sono 10 i punti totalizzati da lei e altrettanti sono stati i rimbalzi che ha effettuato, di cui quattro offensivi e sei in difesa. La palma di miglior realizzatrice del match va a ad Aija Putnina. Per lei sono 16 i punti segnati a referto. In doppia cifra anche Chiara Consolini. I punti messi a segno dal capitano sono stati in tutto 14. Prossimo impegno per le ragazze di coach Serventi sabato 1 febbraio, quando, alle 20.30, saranno impegnate nella sfida in trasferta contro l’Umana Venezia. Finale: 67-48 (19-8; 38-22; 56-35) Acqua&Sapone Umbertide: Consolini 14, Gorini 6, Puliti, Ortolani, Cristofani, Linguaglossa, Dotto 9, Putnina 16, Black 10, Fontenette 8, Villarini, Santucci 4. All. Serventi Cus Cagliari: Maiorano 9, Fassina 5, Carta 5, Rodocaj 10, Rulli ne, Johnson 10, Dettori ne, Arioli 8, Brunetti 8, Hailey 2. All.  Restivo

26/01/2014 19:34:32

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy