Cultura Alla Rocca di Umbertide la mostra

Sabato 18 maggio alle ore 17 verrà inaugurata alla Rocca di Umbertide la mostra “Figure e immagini”, curata dal critico Giorgio Bonomi e organizzata da FerrarinArte, con artisti cosiddetti “figurativi”, le cui immagini sono facilmente riconoscibili, a differenza dell’arte astratta che si basa su costruzioni geometriche e su colori puri senza un immediato riferimento alla realtà. Così, negli affascinanti spazi della Rocca medioevale, saranno esposti artisti tra i principali nel nostro panorama artistico, di diverse generazioni e poetiche: Franco Beraldo, Alexandra Bolgova, Sergio Cavallerin, Mark Kostabi, Gian Marco Montesano, Ugo Nespolo, Alex Pinna, Tino Stefanoni, Marcello Scuffi. Ogni artista, con il proprio stile, rappresenta aspetti della realtà e della fantasia, dalle nature morte ai paesaggi, dalle immagini fantascientifiche alle creazioni fantasiose; si ha un panorama, certamente non esaustivo ma sicuramente significativo, delle varie possibilità espressive delle emozioni umane come l’ironia, la nostalgia, il ricordo, la serenità. La Rocca di Umbertide ancora una volta dimostra la sua capacità di offrire al pubblico un’esposizione di alto livello, proseguendo la sua più che trentennale attività nel campo dell’arte contemporanea italiana e internazionale. La mostra, visitabile fino al 23 giugno, è organizzata da FerrarinArte in collaborazione con l'assessorato alla Cultura del Comune di Umbertide, con il sostegno di Regione Umbria.    

15/05/2019 13:05:03 Scritto da: Eva Giacchè

Cultura Nella Biblioteca comunale di Umbertide una targa dedicata a Carmela Pedone

Sabato 18 maggio alle 18 presso la Biblioteca Comunale di Umbertide verrà presentata l’opera poetica di Carmela Pedone “Frammentario”, pubblicata da Lietocolle a cura di Anna Maria Farabbi. Durante la serata verrà installata una targa dedicata a Carmela Pedone all’interno della biblioteca e verranno esposte installazioni create dagli ospiti della Comunità di Torre Certalda. L’evento patrocinato dal Comune di Umbertide è stato organizzato e promosso dall’assessorato alla Cultura, dalla Biblioteca comunale di Umbertide, e dall’associazione “Settepiani” di Perugia. Saranno presenti rappresentanti dell'Amministrazione Comunale e, per l’occasione, il fratello di Carmela donerà alla struttura ospitante la piccola biblioteca personale della sorella. Questo il ricordo di Carmela Pedone a cura di Anna Maria Farabbi: “Carmela Pedone è stata ospite della comunità di Torre Certalda, dentro cui ho lavorato come poeta dal 13 luglio 2015 all’8 settembre 2017. La strut­tura, situata a Umbertide è dedicata a un’utenza affetta da grave handicap psichico, disposta a doppia diagnosi, anche per tossicodipendenza. Conobbi Carmela quando aveva già raccolto la sua scrittura, battuta ordi­natamente a computer e poi stampata in una tipografia. Un libro ben rile­gato di una sola copia che lei teneva gelosamente con sé, portato da una clinica all’altra e, in ultimo, nella sua stanza, nella comunità di Umbertide. Quantitativamente imponente, il testo è scandito in sezioni, tra registri di narrativa e poesia, sotto il titolo Frammentario”.  

13/05/2019 11:43:14 Scritto da: Eva Giacchè

Cultura Premiati i vincitori del concorso di poesia

Si è svolta presso il Centro socio-culturale San Francesco la cerimonia di premiazione dei vincitori della trentasettesima edizione del concorso nazionale di poesia “Umbertide XXV Aprile”. All’evento erano presenti rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, il presidente del Centro socio-culturale San Francesco, Sergio Bargelli, la presidente della giuria del premio, Anna Maria Farabbi e i membri della commissione esaminatrice Sebastiano Aglieco, Marco Bellini, Stefano Guglielmin, Rita Pacilio e Paolo Pistoletti.   La giuria quest’anno ha avuto il compito di esaminare i lavori di 239 autori provenienti da tutta Italia. La sezione “Poesia edita” (che ha visto 77 partecipanti) è stata vinta da Andrea Inglese con “Poesie e prose 1998-2016, un’autoantologia” (Dot.compress, 2017). Il secondo posto è stato appannaggio di Gabriella Fantato con “La seconda voce” (Transeuropa, 2017), mentre il terzo posto di Franco Buffoni con “La linea del cielo” (Garzanti, 2018). La sezione “Poesia inedita” (con 159 partecipanti) è stata vinta da Piero Marelli, seguito al secondo posto da Fabio Franzin e al terzo da Silvano Sbarbati.   Questo, invece, l’elenco degli autori segnalati. Per la sezione “Poesia edita”: Marco Simonelli, “Le buone maniere” (Valigie Rosse, 2018); Giovanna Cristina Vivinetto “Dolore minimo” (Interlinea, 2018); Saragei Antonini, “La passione secondo” (Edizioni Forme Libere, 2017); Maria Grazia Calandrone, “Il bene morale” (Crocetti, 2017); Nicoletta Nuzzo, “Eccesso di luna” (Rupe Mutevole, 2017); Francesco Scaramozzino, “Preghiere, padre” (Orizzonti meridonali, 2016). Per la sezione “Poesia inedita”: Gabriella Bianchi, Ioana Cristina Nuta, Fabrizio Bregoli.  

29/04/2019 12:15:17 Scritto da: Eva Giacchè

Cultura Visite guidate e aperture straordinarie al Museo di Santa Croce

In occasione del periodo pasquale il Museo di Santa Croce di Umbertide propone a tutti i suoi visitatori delle visite guidate, pensate per avvicinare il visitatore ad una stupenda opera d’arte, conservata presso il Museo che è la Pala di Deposizione di Luca Signorelli. L'opera dipinta dal maestro cortonese nel 1516 sull'altare maggiore della Chiesa (ora Museo), è l'unica opera su tavola, fra i tanti lavori del pittore toscano, a trovarsi ancora nel suo sito originale. La Deposizione fu commissionata dalla confraternita di Santa Croce nei primi mesi del 1516 e terminata nel luglio dello stesso anno. La data compare in basso a destra sulla cornice originale, inglobata nel 1611-1612, in una più grande mostra lignea intagliata. La scena della Deposizione è inserita in un’ampia illustrazione dei momenti salienti della Passione: in alto a sinistra le tre croci sul Golgota; al centro la Deposizione, cui assistono il gruppo delle Marie, la Vergine già svenuta e la Maddalena; a destra San Giovanni, al disopra del quale sono rappresentati il trasporto del corpo verso il sepolcro e il compianto del Cristo morto. Essendo la confraternita intitolata alla Santa Croce, i tre pannelli della predella sono dedicati alla leggenda del Ritrovamento della vera Croce di Cristo, nella versione tratta dalla “Leggenda aurea” di Iacopo da Varagine, testo assai diffuso nel Medioevo.  Le iniziative vanno dal 19 aprile al 5 maggio 2019 con visite guidate tutti i giorni ore 16:00. Orario di apertura del Museo: Tutti i giorni dal 19 aprile al 5 maggio, con il seguente orario: Aprile 10:30-13:00/15:00-17:30 Maggio 10:30 – 13:00 /16:00 – 18:30 Visita guidata gratuita con il biglietto di visita al Museo.

18/04/2019 15:33:10 Scritto da: Eva Giacchè

Cultura Cosa vedere al Metropolis fino al 17 aprile

Nuova settimana e 5 nuovi film in programmazione: il divertentissimo BOOK CLUB, con quattro regine del cinema americano: i tre premi Oscar Jane Fonda, Diane Keaton e Mary Steenburger e la candidata all’Oscar Candice Bergen; in occasione della programmazione del film A UN METRO DA TE (al Metropolis da venerdì 12 aprile), evento speciale domenica 14 alla presenza del Gruppo di sostegno fibrosi cistica Città di Castello/Umbertide/Perugia: poi ancora: IL MIGLIOR REGALO in collaborazione con la Parrocchia Santa Maria della Pietà di Umbertide; in SALA ROMETTI ci sono invece LUIS E GLI ALIENI, per i nostri spettatoti più piccini, e il documentario KUSAMA - INFINITY che racconta la storia di una delle artiste più eccezionali del nostro tempo, Yayoi Kusama.   BOOK CLUB - TUTTO PUò succedere DI BILL HOLDERMANN dA VENERDì 12 APRILE COMMEDIA, / DURATA 104 MIN / USA 2019 BIM Quattro donne: Carol (Mary Steenburgen), Diane (Diane Keaton), Vivian (Jane Fonda), Sharon (Candice Bergen) alle prese con gli eterni problemi sentimentali. La loro vita scorre piuttosto noiosa fino a quando la lettura di Cinquanta Sfumature di Grigio la cambierà irrimediabilmente. Ispirandosi allo scandaloso romanzo, vivranno nuovi amori, vecchi ritorni di fiamma, situazioni esilaranti e sconvenienti… Saranno finalmente pronte a entrare nel nuovo capitolo della loro vita? Venerdì 12 ore 21:15 Sabato 13 ore 21:15 Domenica 14 ore 21:15 Lunedì 15 ore 18:30 VOST Martedì 16 ore 18:30 VOST Mercoledì 17 ore 21:15 [biglietto 4 euro] VOST = versione in lingua Inglese con sottotitoli in Italiano    a un metro da te DI JUSTIN BALDONI dA VENERDI 12 APRILE SENTIMENTALE, DRAMMATICO/ DURATA 117 MIN / USA, 2019 NOTORIOUS PICTURES In A Un Metro da Te, due adolescenti affrontano gli ostacoli più folli per innamorarsi – non possono nemmeno sfiorarsi, e di certo non possono baciarsi, devono evitare a tutti i costi di avvicinarsi troppo. Il fato dei diciassettenni Stella e Will potrebbe sembrare avverso... In occasione della programmazione del film al Metropolis il Gruppo di Sostegno Fibrosi cistica Città di Castello – Umbertide organizza domenica 14 aprile un banchetto informativo atto a promuovere le attività svolte, informare e raccogliere offerte per sostenere la ricerca. Prima della proiezione delle 18.30 la referente Tiziana Cecconi interverrà per parlare del lavoro svolto dall’associazione. Venerdì 12 ore 18.30 Sabato 13 ore 18.30 Domenica 14 ore 16.00 18.30 Lunedì 15 ore 21.15 Martedì 16 ore 21.15 Mercoledì 17 ore 18.30 [biglietto 4 euro]   IL MIGLIOR REGALO DI JUAN MANUEL COTELO SOLO GIOVEDI 11 APRILE DOCUMENTARIO/ DURATA 107 MIN / SPAGNA, 2019 INFITINO MAS UNO La storia del film “Il miglior regalo” inizia durante le riprese dell’ultima sequenza di un western. Tutto sembra esser pronto ma all’ultimo momento il regista decide di modificare lo script classico dove il buono uccide il cattivo. Non convinto che la vendetta sia l’unico modo per dare una buona fine al suo lavoro, l’artista decide allora di intraprendere un viaggio nel mondo alla ricerca di una migliore soluzione, per sconfiggere qualsiasi guerra, perché il tema della vendetta diventi il tema del perdono. Giovedì 11 ore 19.00 - 21.15   LUIS E GLI ALIENI DI CHRISTOPH LAUENSTEIN, WOLFGANG LAUENSTEIN dA GIOVEDI 11 APRILE DRAMMATICO / DURATA 85 MIN / GERMANIA, 2018 KOCH MEDIA Luis è un dodicenne timido e introverso, spesso bullizzato dai compagni. Suo padre, l’ufologo Armin Sonntag, non gli dedica molto tempo, intento com’è a scrutare il cielo alla ricerca di vita extraterrestre. Anche il Preside della scuola si accorge della situazione familiare di Luis e decide di mandarlo nell’Istituto gestito dalla severa e inquietante Signorina Sadiker. Tutto cambia però quando dallo spazio 3 goffi Alieni (Mog, Nag e Wabo), intercettano una televendita terrestre dell’imperdibile materassino massaggiante “Nubbi dubbi”. Ne vogliono uno a tutti i costi! Partono, così alla volta della terra, schiantandosi nei pressi della casa di Luis dopo una manovra maldestra. Dopo aver fatto amicizia, i tre alieni, dotati di singolari extrapoteri, e il coraggioso Luis, vivranno avventure incredibili e si aiuteranno a vicenda per risolvere i loro problemi. Giovedì 11 ore 18.30 Venerdì 12 ore 18.30 Sabato 13 ore 18.30 Domenica 14 ore 16.00 - 18.30 Lunedì 15 ore 18.30 Martedì 16 ore 18.30 Mercoledì 17 ore 18.30 [biglietto 4 euro]   KUSAMA - infinity DI HEATHER LENZ. dA GIOVEDI 11 APRILE DOCUMENTARIO/ DURATA 80 MIN / USA, 2019 WANTED Kusama – Infinity racconta la storia di una delle artiste più eccezionali del nostro tempo, Yayoi Kusama. Il film esplora la sua ascesa verso il successo mostrando da vicino il suo talento, le sue ossessioni, la malattia mentale e le difficoltà incontrate durante il suo percorso, la sua significativa importanza artistica e culturale. Utilizzando il materiale d’archivio e quello inedito, viene raccontata in modo intimo la storia di Kusama, attraverso le sue stesse parole e le toccanti interviste a direttori di musei, galleristi, curatori, critici, collezionisti, amici e collaboratori. Esito di oltre un decennio di attività della regista, il documentario getta una nuova luce su una protagonista assoluta dell’arte contemporanea del Novecento e della nostra epoca. Giovedì 11 ore 21.15 Venerdì 12 ore 21.15 Sabato 13 ore 21.15 Domenica 14 ore 21.15 Lunedì 15 ore 21.15 VOST Martedì 16 ore 21.15 VOST VOST = versione in lingua Inglese con sottotitoli in Italiano

11/04/2019 16:13:42 Scritto da: Eva Giacchè

Cultura Alla Rocca di Umbertide la mostra 'Artisti colombiani in Italia'

Sabato 13 Aprile alle ore 17 verrà inaugurata alla Rocca di Umbertide la mostra “Artisti colombiani in Italia”, ampia panoramica sulla produzione di alcuni tra i più significativi esponenti della scena artistica contemporanea del Paese sudamericano che vivono in Italia. Questi gli artisti colombiani che espongono in questa occasione: Francisco Gaona, Fanor Hernández Ordóñez, Rubén Martínez, Lucía Italia Morana, Juan Eugenio Ochoa, Andrés Pardo Gómez, Natalia Pontón, Mauro Federico Romero Bayter, Natalia Triviño Lozano, Lalula Vivenzi. La mostra, curata dal critico Giorgio Bonomi, non ha per base una teoria estetica particolare, ma vuole documentare in maniera plurale la presenza di parte della creatività colombiana così come possiamo trovarla in Italia, quindi senza preclusioni di tipo ideologico o soggettivo. Sono questi, infatti, artisti, uomini e donne, di diverse generazioni e di differenti pratiche. Sono pittori, scultori e fotografi, con poetiche figurative ed astratte, che possono dare un panorama per quanto possibile, nonostante il numero limitato, ampio e completo delle varie forme espressive contemporanee. L'evento si inserisce nell'ambito dell'iniziativa “Umbertide incontra la cultura colombiana”, organizzata dall'assessorato alla Cultura del Comune di Umbertide, in collaborazione con Ambasciata di Colombia in Italia, il Consolato Generale di Colombia a Roma, l’Università degli Studi di Perugia (Dipartimento di Lettere - Lingue, Letterature e Civiltà Antiche e Moderne) e Comune di Perugia, che vede una serie di appuntamenti dedicati all'approfondimento di alcuni aspetti della cultura contemporanea colombiana: dalle arti visive alla letteratura, dalla gastronomia alla lingua spagnola colombiana. La mostra, sarà visitabile fino al 12 maggio con i seguenti orari: dal martedì alla domenica: 10:30-12:30 / 16:30-18:30; lunedì chiuso. La stagione espositiva della Rocca proseguirà, quindi, dal 18 maggio al 23 giugno con la collettiva “Figure e immagini”. L'evento, curato da Giorgio Bonomi, è dedicato ad affermati artisti cosiddetti “figurativi”: Tino Stefanoni, Marcello Scuffi, Stefano Di Stasio, Paola Gandolfi, Gianmarco Montesano, Bruno Ceccobelli, Ugo Nespolo, Mark Kostabi, Luca Alinari, Franco Beraldo, Alex Pinna, Paolo Migliazza. Dal 29 giugno al 9 settembre la Rocca ospiterà “Ambiguità della percezione”, dell’artista triestino Sandi Renko. L'evento è curato sempre dal professor Bonomi in collaborazione con FerrarinArte. Dal 14 settembre al 13 ottobre sarà la volta di “Forme dell’interpretazione”. La mostra nasce dalla riflessione formale che quattro artisti (Edoardo Cialfi, Lorenzo Di Loreto Uccellini, Michael Morris, Claudio Parrini), di diversa estrazione culturale ed artistica, hanno svolto sulla realtà attuale. Spazio e arte intervengono nella mostra “4Stress” (visibile dal 19 ottobre al 24 novembre) attraverso le opere di 4 artisti molto diversi tra loro: Giulia Manfredi, Antonio Massarutto, Massimiliano Poggioni e David Pompili. La stagione espositiva alla Rocca si concluderà con “Tre artiste 2” (curata da Bonomi e in programma dal 30 novembre al 22 dicembre), con la quale la scultrice Tonina Cecchetti, la pittrice Lucilla Ragni e la fotografa Adriana Festa offrono uno spettro ampio dell’arte contemporanea, dalla figurazione all’astrazione, alla fotografia d’arte.

11/04/2019 15:54:01 Scritto da: Eva Giacchè

Cultura Direzione artistica del Teatro dei Riuniti, un nuovo capitolo di una vecchia storia

La stagione teatrale 2018/2019 del Teatro dei Riuniti di Umbertide, diretta e gestita dell'Accademia dei Riuniti, è stata una stagione particolare per molti motivi. E’ stata una stagione caratterizzata dalla riapertura del teatro dopo una chiusura forzata durata più di un anno, dal grande successo di pubblico oltre ogni più rosea previsione ma anche dalla prima programmazione senza il supporto dello storico direttore artistico Achille Roselletti. Un grande lavoro artistico ed organizzativo in un periodo eccezionale, nel vero senso etimologico del termine, che non ha impedito ai soci dell'Accademia dei Riuniti di interrogarsi sul futuro del teatro umbertidese. Oggi è possibile non solo tracciare un bilancio di questi mesi, ma anche individuare la strada che la compagnia intende percorrere nei prossimi anni e quindi, con grande orgoglio, comunicare il nome del nuovo direttore artistico del Teatro dei Riuniti. Una premessa doverosa: per la storica compagnia umbertidese è stata una scelta non facile, sospesa tra continuità e innovazione, tra volontà di consolidamento della propria storia e necessità di indirizzarsi verso nuovi approdi artistici.   Il direttore artistico del Teatro dei Riuniti di Umbertide, per tutta la durata dell'affidamento in capo all'Accademia dei Riuniti, sarà Massimiliano Civica, tra i più brillanti protagonisti della scena teatrale italiana, con al suo attivo numerose e significative esperienze di direzione teatrale e regia. Al suo fianco, come consulente artistico, sarà presente Piergiorgio Giacchè, probabilmente il più grande antropologo teatrale italiano (e sappiamo che sorriderà leggendo questa infelice definizione).   Teniamo a sottolineare come entrambi abbiano accettato di imbarcarsi in questa avventura a titolo gratuito, immaginiamo stimolati dal pensiero di raccogliere una eredità dolce e pesante allo stesso tempo, avendo conosciuto e apprezzato l’originale lavoro fatto da Achille Roselletti in tanti anni di attività. A loro va un immenso “grazie” e un incondizionato applauso, sapendo come non sia per nulla scontato il fatto che una piccola realtà teatrale come quella umbertidese possa avvalersi di professionisti di tale livello.   L’individuazione di una nuova direzione artistica è uno snodo fondamentale nella vita di un teatro e per questo crediamo che, per il pubblico del Teatro dei Riuniti, la miglior maniera di conoscere i protagonisti di questa nuova avventura sia di incontrarli direttamente, sulla scena. E’ per questo che invitiamo tutto il nostro pubblico per il giorno GIOVEDI’ 11 APRILE, alle ore 21.00, presso il Teatro dei Riuniti, quando il nuovo direttore artistico Massimiliano Civica si presenterà con una conferenza-spettacolo dedicata ad Eduardo De Filippo, dal titolo “Parole imbrogliate”. Rileggendo le note di presentazione della conferenza, il nostro pensiero non può che andare al ricordo di Achille Roselletti e alla nuova strada che intraprendiamo nel solco dei suoi insegnamenti.  

05/04/2019 18:43:02 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy