Categorie

Sport Basket A2/F: Capolavoro Umbertide, La Bottega del Tartufo vola alle final eight di Coppa Italia

Capolavoro de La Bottega del Tartufo Umbertide che centra la qualificazione alle final eight di Coppa Italia, dopo aver battuto la rivelazione Ariano Irpino. Le bianco-azzurre hanno trionfato con il punteggio finale di 71-66. Un successo che sembrava inatteso, visto che la squadra di coach Contu si trovava in stato di emergenza, con Paolocci out, Giudice reduce da un'influenza, Gelfusa non disponibile e Spigarelli non ancora al 100% della forma. Un match molto combattuto e spettacolare, con le squadre ad inseguirsi per tutti i 40 minuti di gioco. Un successo che premia, non solo il grande lavoro della squadra e dello staff, ma anche di una società storica, quella del presidente Betti, ritornata ad essere credibile fin dalla passata stagione. Top scorer Aneta Kotnis con 17 punti, in doppia cifra tra le umbertidesi anche il capitano Federica Giudice con 16 e De Cassan con 14. La PF Umbertide sale così a quota 18 punti in classifica ed al 4° posto in solitaria. Le final eight di Coppa Italia si svolgeranno, probabilmente, a Moncalieri il 13-14-15 marzo. Intanto la PFU deve pensare a raggiungere i playoff ed ha già la mente a Faenza, il prossimo appuntamento che inaugura la fase di ritorno. Palla a due sabato 11 gennaio a Faenza. La Bottega del Tartufo Umbertide vs Ariano Irpino 71-66 (22-21, 40-33, 53-48) Umbertide: Pompei 5, Giudice 16, Bartolini ne, Kotnis 17, Prosperi 8, Spigarelli 4, Moriconi 7, Paolocci ne, Gambelunghe, De Cassan 14. Allenatore: Alessandro Contu. Vice: Michele Crispoltoni. Ariano Irpino: Moretti ne, Orchi 8, Cifaldi ne, Sansalone, Albanese, Seskute 7, Zanetti 13, Scibelli 10, Fabbri 13, Pastore ne, Zitkova 14, Bambini 1. All: Orlando.

07/01/2020 10:43:56 Scritto da: Eva Giacchè

Sport Nell’ultima trasferta del 2019, il Volley Umbertide cede al tie break contro Narni

In vantaggio di due set, le biancorosse si fanno rimontare e dopo 2 ore e 40 minuti di lotta sono le padrone di casa a d aggiudicarsi la vittoria   Arrone – Coach Rosi sapeva che l’ultima trasferta dell’anno sarebbe stata molto impegnativa. Però le sensazioni positive veicolate dagli ultimi due successi pieni, soprattutto quello del turno infrasettimanale contro Colleluna Terni, facevano ben sperare.  In quelle due partite le umbertidesi avevano messo a punto molte cose. A partire dall’attacco, che era apparso molto più produttivo e non aveva costretto le attaccanti a giocare molti palloni prima di trovare il successo nello scambio. Cosa che nella sfida contro Narni erano riuscite a fare egregiamente nel corso dei primi due set.  Poi, però, forse anche in ragione di un leggero calo fisico, l’attacco si è via via fatto più evanescente e le avversarie, scontato dirlo, ne hanno approfittato alla grande. E non è bastato un tie break nel quale Ubaldi e socie si sono portate in vantaggio ben sopra il breake hanno avuto un match point, mentre dall’altra parte della rete la prima occasione per aggiudicarsi l’incontro, è stata quella buona.     La partita Per lunga parte del primo set le squadre sono andate punto a punto e l’equilibrio si è mantenuto fino al 20 pari. A quel punto le ospiti non hanno sbagliato più nulla, mentre nel momento decisivo le padrone di casa si sono disunite concedendo molto. Il parziale finisce con il Volley Umbertide a + 4 (21 – 25). Narni non molla, ma Umbertide sembra essere quella dei momenti migliori. E nonostante Maddalena Rosi vari molto il reparto che in quel frangente è sembrato essere in maggior difficolta, cioè quello delle pedine di zona 4, colleziona due set point che tuttavia Narni annulla. Gli scambi sono molto lunghi perché appunto è proprio da zona 4 che la palla stenta a cadere sul campo delle narnesi; narnesi che dal canto loro difendono molto, ma che sono costrette a capitolare ai vantaggi (25 – 27). Alla ripresa del gioco Umbertide sembra decisa a far propria l’intera posta, portandosi a + 4 (3 – 7). Narni ferma il gioco e quando le squadre tornano in campo, le sue attaccanti di palla risultano essere molto prolifiche, mentre dall’altra parte accusano il colpo. Il set finisce con il punteggio di 25 – 18 e Umbertide appare appannata e senza smalto. Perdita di smalto che costa anche la quarta frazione, con le padrone di casa che largheggiano nel punteggio (25 – 11), tanto che coach Rosi decide di fare ampio turn over e di rimandare tutto al gioco decisivo. Il tie break inizia sotto i migliori auspici. Umbertide si porta sul 3 – 7 e al cambio di campo è ancora in vantaggio di 3 (5 – 8). Ma prima un errore al servizio della palleggiatrice umbertidese e poi un’ottima serie al servizio di quella narnese, ribaltano lo score: 10 – 9. Ma non è finita, perché le ospiti ce la mettono tutta e conquistano un match point sul 13 – 14. Narni annulla, si riporta in parità e quando ha la palla dell’incontro, chiude alla prima occasione con un attacco vincente (17 – 15).   Qualche rimpianto, ma la classifica non cambia Per la terza volta in questa stagione Umbertide si è trovata in vantaggio di due set e per la terza volta ha ceduto al gioco decisivo. Anche all’andata Narni si era imposta con lo stesso punteggio e con la stessa rimonta. Probabilmente le ragazze di Maddalena Rosi, che in ogni caso scontano fin dall’inizio del campionato un’incisività minore di quella che ci si sarebbe aspettata dalla schiacciatrici/ricevitrici, hanno subito anche un calo fisico che le ha condizionate nel terzo e nel quarto set.  Tutto era sembrato tornare a posto in vista dello sprint finale, quando in vantaggio sopra il break hanno però subito un parziale 5 – 0 su un errore al servizio, ma soprattutto cedendo all’incisività di quello della palleggiatrice avversaria. La pausa natalizia (si tornerà a giocare l’11 gennaio), servirà per staccare e per immagazzinare energie positive. Già, perché non si va in vantaggio per caso, per di più di due set, con un’avversaria attrezzata e ambiziosa come Narni, così come è successo nelle altre partite fotocopia di quest’ultima. Tuttavia la classifica, con Colleluna Terni che ha ceduto 3 a 1 a San Feliciano, non cambia per Umbertide, che si trova sempre al terzo posto, a pari punti proprio con le ternane, mentre al primo posto, ma ad una sola lunghezza, è tornata proprio Narni, che ha massimizzato gli effetti del proprio successo, oltre che quelli della sconfitta della prima. Mancano tre partite alla fine di questo girone e la formula impone di guardare anche all’altro digirone, che vede Libertas Perugia a quota 30 e che negli incroci della seconda fase potrebbe risultare molto difficile da combattere, quanto meno per la conquista della prima piazza, cioè l’unica che consente la promozione diretta. Dunque appuntamento all’11 gennaio, quando dopo il panettone, il capodanno e l’Epifania, si tornerà a schiacciare sul campo di Pallavolo Perugia.     ASD SCALO 82 NARNI – VOLLEY UMBDERTIDE  3 – 2   (21-25, 25-27, 25-18, 25-11, 17-15)     VOLLEY UMBERTIDE: Ubaldi (C), Bianconi, Leonelli, Giorgi, Busti, Moretti, Sarnari, Palazzetti, Leveque, Fiorucci, Morbidoni, Girelli (L1), Giulietti (L2). N.e.: Beacci. Allenatore: Maddalena Rosi.   ASD SCALO 82 NARNI: Camilli, Pettini, Eresia, Rocchetti, Novelli, Rossi, Pioli. N.e.: Arbuatti, Silveri, Cesaroni, Ferrante. Secondo allenatore: Nicola Lalleroni.  

26/12/2019 17:50:47 Scritto da: Eva Giacchè

Sport Allunga ancora il Volley Umbertide nell’ultima trasferta: School Volley Perugia superata 3 a 0

Perugia – La squadra guidata da Maddalena Rosi fa ancora il pieno nella trasferta perugina che la vedeva opposta alla School Volley. Un compito solo apparentemente facile, perché le scolare, guidate nell’occasione da Roberto Farinelli, sono una compagine che non molla mai e che anzi può prendere di sorpresa l’avversario di turno, tanta è la voglia di fare bene, che nonostante la giovane età delle sue componenti, si sposa con una tecnica non certo di secondo livello. Però in questo scorcio di stagione le biancorosse sembrano molto più ciniche e non perdono occasione per incamerare punti che serviranno come oro nel prosieguo della stagione   La partita Ai blocchi di partenza le perugine, non senza la complicità delle ospiti, accelerano in modo consistente, portandosi sul 4 a 1. Poi Umbertide comincia a macinare gioco, non solo a muro con Giorgi (suo il vincente del 5 – 2), ma anche con Busti che accorcia ancora con un ottimo mani out (8 – 5). Però non basta, perché l’attacco da zona 4 delle padrone di casa sembra poter prevalere. Sul 13 – 9 coach Rosi fa scendere in campo la giovanissima Morbidoni, che avvicenda la centrale Moretti sulla linea dei nove metri. Ed è proprio qui la svolta del parziale, perché il lato umbertidese (che peraltro negli altri campionati gioca libero), mette a segno una serie di 5 battute spin consecutive, creando difficoltà alla ricezione avversaria e consentendo alle compagne di ribaltare il punteggio sul 13 – 14. Allungano ancora Giorgi, sia al servizio che in attacco, e poi Leonelli, che mette a segno l’attacco decisivo del 19 – 25. Alla ripresa del gioco è ancora sugli scudi l’attacco da zona 4 delle padrone di casa, che mantengono la parità (4 – 4). Poi, però, Umbertide accelera in modo consistente e convincente e nonostante continui a soffrire un po’ e giochi sempre in svantaggio di 2 – 3 punti, trova il bandolo della matassa grazie all’esperienza di Giorgi (20 – 18) e a una superpositiva Busti, che firma gli attacchi del sorpasso (20 – 21) e dell’allungo decisivo (21 – 23). Il varco per la conquista del secondo set è aperto e Umbertide non si scappare l'occasione (22 – 25). La resistenza delle padrone di casa sembra vacillare all’inizio del quarto set, quando Umbertide si porta ben sopra il break (4 – 8). Sarnari piazza buoni attacchi, mantenendo il punteggio in bilico (9 – 10, 18 – 17), ma School Volley allunga ancora, mettendo ancora il naso avanti (21 – 18). A quel punto salgono di nuovo in cattedra Giorgi e Leonelli, che firmano gli attacchi del pareggio e del nuovo sorpasso (24 – 25). Chiude il match il capitano Ubaldi, sfruttando a dovere la possibilità di chiudere di seconda intenzione (24 – 26).   Punti e classifica La buona prova contro un’avversaria che non ha mai mollato e che ha dato del filo da torcere alle umbertidesi è il miglior viatico per affrontare l’ultima fatica prima della pausa natalizia. Sabato 21, infatti, Ubaldi e socie saranno impegnate contro Narni, che nell’occasione ospiterà l’incontro nell’impianto di Arrone. Ma tanto ci siamo non è poi male dare uno sguardo alla classifica. Già perché nell’ultima partita disputata, Narni ha ceduto l’intera posta a Pallavolo Perugia e dunque è a pari punti (23) con Umbertide, con Colleluna ad una sola lunghezza di distanza. Ancora uno scontro diretto, con l’auspicio che sotto la rete ci sia un panettone a forma di vittoria.     SCHOOL VOLLEY PERUGIA – VOLLEY UMBERTIDE    0 – 3 (19 – 25, 22 – 25, 24 – 26)   VOLLEY UMBERTIDE: Ubaldi (C), Bianconi, Leonelli, Giorgi, Busti, Moretti, Sarnari, Morbidoni, Leveque, Girelli (L1), Giulietti (L2), Palazzetti. N.e.: Beacci. Allenatore: Maddalena Rosi   SCHOOL VOLLEY PERUGIA: Baioletti (C), Orazi B., Borzetta, Rosati, Arcaleni, Morbidelli, Radi, Lelli, Bellanca, Baglioni, Lemmi, Orazi V. (L1), Urbani (L2). Allenatore: Roberto Farinelli, vice allenatore Cucchiarini   Arbitro: Renato Baldelli  

18/12/2019 11:05:35 Scritto da: Eva Giacchè

Sport Ottima prova del Volley Umbertide tra le mura amiche: Colleluna Terni battuta 3 a 1

Turno infrasettimanale favorevole alle biancorosse di Maddalena Rosi, che si aggiudicano l’intera posta contro le ternane, riportandosi a una sola lunghezza dalla seconda piazza e a tre dalla vetta Umbertide – Servivano punti pesanti e una prestazione di sostanza per dimostrare che l’ultima partita a San Feliciano, quando le umbertidesi, pur in vantaggio di due set avevano subito la rimonta delle lacustri e avevano ceduto al tie break, fosse solo un incidente di percorso. Serviva dimostrarlo contro una delle squadre che in questo scorcio di campionato si è dimostrata tra le più attrezzate e che nella partita di andata disputata tra le mura amiche aveva prevalso al gioco decisivo. Serviva farlo davanti al proprio pubblico, che nonostante l’insolito turno infrasettimanale di giovedì, era accorso numeroso a sostenere la squadra di casa. Alla fine operazione riuscita, peraltro con una sapiente gestione dei cambi e senza particolari patemi d’animo per il set ceduto.   La cronaca Umbertide parte in sordina, con l’attacco che stenta a decollare. Le ospiti vanno in vantaggio (1 – 4), ma la ricezione della squadra di coach Rosi funziona e consente all’attacco di palla bassa di Giorgi di andare a segno tre volte, riportando la parità. Colleluna rimette il naso avanti (12 – 15), ma Palazzetti (entrata pe il servizio al posto della centrale Moretti), mette a segno due aces consecutivi (15 – 15). Umbertide cambia anche la diagonale e sono un altro ace (di Fiorucci), oltre al muro di Leveque e a un suo attacco a portare i punti del 22 – 19. Chiude il set Busti con due attacchi vincenti in successione (25 – 19). Umbertide accelera con decisione nel secondo parziale. Due muri consecutivi di Giorgi e un attacco della centrale di origini tifernati valgono il 9 – 4. Vanno anche gli attacchi di Leonelli e Busti (13 – 5) e a metà set c’è spazio anche per Sarnari al posto di Bianconi e per la giovanissima Ceccagnoli per il turno di servizio al posto della centrale Moretti. Colleluna non ha la forza di rialzarsi e il frangente è delle padrone di casa con ampio margine (25 – 18). Al rientro in campo delle squadre, le ternane si producono nel massimo sforzo, forzando molto anche al servizio e proprio grazie ad un ace portandosi a + 6 (9 – 15). Nuovo cambio della diagonale in casa Umbertide, con il muro di Busti e l’ace di Moretti che riportano le padrone di casa a – 2 (17 – 19). Ancora Leveque a segno per il 18 – 20, ma qualche disattenzione di troppo consente alle ospiti di aggiudicarsi il set (19 – 25). Le umbertidesi sono decise ad aggiudicarsi l’intera posta in gioco e nel quarto set si mantengono costantemente in vantaggio: 9 – 7 e 10 – 8 con gli attacchi vincenti da zona 2 dell’opposta titolare Leonelli. Sarnari a segno in mani out (16 – 14) e allungo decisivo con il muro vincente di Moretti (17 – 14) e gli attacchi al centro di Giorgi (21 – 16, 24 – 16). Il match è di Umbertide con l’errore al servizio di Colleluna che vale il punto del 25 – 17.   Giusto il tempo di rifiatare L’eccellente prova e i tre punti incamerati consentono alla squadra di coach Rosi di riavvicinarsi all’olimpo della classifica, guadagnandoli proprio su una delle avversarie dirette, adesso seconda a un solo punto di distanza dalle umbertidesi. Il terzo posto in solitario, con San Feliciano a quattro lunghezze di distanza e Narni in vetta alla classifica con soli tre punti in più, fanno sperare in un Natale in tranquillità Ma prima di scartare i regali sotto l’albero e prima di mangiare il panettone, si giocherà ancora nel fine settimana contro School Volley e sabato prossimo l’impegno sarà di nuovo nella sfida diretta contro Narni. Però se verrà confermato quanto visto in questa partita, Babbo Natale potrà mettere le ragazze umbertidesi tra quelle alle quali non porterà carbone, ma dolci e sorrisi.   VOLLEY UMBDERTIDE  - COLLELUNA S.G. BOSCO TERNI  3 – 1 (25-19, 25-18, 19-25, 25-17)   VOLLEY UMBERTIDE: Ubaldi (C), Bianconi, Leonelli, Giorgi, Busti, Moretti, Sarnari, Palazzetti, Leveque, Fiorucci, Beacc, Ceccagnoli (L1), Giulietti (L2). Allenatore: Maddalena Rosi. COLLELUNA S.G. BOSCO TERNI: Dominici (C), Galvani, Canestrini, Persichetti, Morosi, Brunetti, Paoletti G., Paoletti A. (L), Polli, Ferrotti, Malatesta, Menichini. Allenatore: Stefano Montineri; Aiuto Allenatore: Giovanni Piergiovanni. Arbitro: Lo Moro

16/12/2019 15:47:32 Scritto da: Eva Giacchè

Sport Basket A2/F: La Bottega del Tartufo Umbertide supera Livorno all'overtime

La Bottega del Tartufo Umbertide cala il tris, dopo aver espugnato all'overtime, la Jolly Acli Livorno. Le umbertidesi riescono a strappare la vittoria dopo un match che, dal terzo quarto, era ormai dominio delle livornesi. Coach Contu ha dovuto fare a meno di Aneta Kotnis ed Elisa Spigarelli. Questa volta le bianco-azzurre non hanno brillato, ma negli ultimi minuti hanno tirato fuori orgoglio e carattere, rimontando dal meno 11, con De Cassan che ad 8 secondi dalla fine ha piazzato la tripla che ha impattato la gara sul 52-52. Nel supplementare le bianco-azzurre si portano avanti con Giudice ed allungano grazie ai liberi di Prosperi e Pompei. Finisce 68-62. Top scorer il capitano Federica Giudice con 20 punti. In doppia cifra tra le umbertidesi anche Prosperi (16), De Cassan (13) e Pompei (11). PFU che sale così a quota 14 punti in classifica. Ora il calendario prevede l'anticipo della 14ma giornata con il match di Civitanova, mercoledì 18 alle 21. Sabato 21 dicembre alle 15 si torna al Pala Morandi contro la Virtus Cagliari. Jolly Acli Livorno – La Bottega del Tartufo Umbertide 62 – 68 (9-13, 20-24, 33-30, 52-52) JOLLY ACLI LIVORNO : Vanin 6, Ceccarini 3, Maffei, Bindelli 15, Simonetti, Orsini 18, Tripalo 14, Collodi 4, Sassetti ne, Lucchesini 2, Mandroni, Nannipieri ne. Allenatore: Pistolesi LA BOTTEGA DEL TARTUFO UMBERTIDE: Pompei 11, Giudice 20, Bartolini ne, Kotnis ne, Prosperi 16, Spigarelli ne, Moriconi 3, Paolocci 1, Gambelunghe ne, Gelfusa 4, De Cassan 13. Allenatore: Alessandro Contu.

16/12/2019 15:42:41 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy