Categorie

Attualità » Primo piano Al via test rapidi Covid-19 grazie al comitato di supporto tecnico Università-Regione

Al via la sperimentazione di test rapidi per individuare soggetti positivi al Covid-19. All’uso dei tamponi si affiancherà un’azione strutturata in due fasi: la prima prevede il ricorso ad analisi sugli anticorpi; la seconda, successiva, un’integrazione di test molecolari. Il progetto prevede l’attiva e costante collaborazione con il Comitato Scientifico deliberato dalla Giunta Regionale a seguito delle indicazioni ricevute dall’Università degli Studi di Perugia, grazie alla collaborazione avviata con la firma del “Memorandum d'intesa per la salute - per una visione condivisa di salute e sanità del futuro”, siglato il 22 gennaio scorso dalla Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei e dal Rettore, Prof. Maurizio Oliviero. Il Comitato, composto da esperti, avrà il compito di fornire indicazioni e strategie a supporto delle azioni che verranno adottate dalla Giunta Regionale per il superamento dell’emergenza sanitaria, nonché di supervisionare eventuali sperimentazioni che saranno messe in campo dal sistema sanitario umbro. Il Comitato è così composto: Dott.ssa Paola Casucci, Regione Umbria (Coordinatore);  Prof.ssa Antonella Mencacci, Università degli Studi di Perugia - Direttore della Scuola di Specializzazione in Microbiologia;  Prof.ssa Daniela Francisci, Università degli Studi di Perugia - Direttore della Scuola di Specializzazione in Malattie Infettive e Tropicali; Prof. Edoardo De Robertis, Università degli Studi di Perugia - Direttore della Scuola di Specializzazione in Anestesia, Rianimazione e Terapia intensiva e del Dolore; Prof. Fabrizio Stracci, Università degli Studi di Perugia - Direttore della Scuola di Specializzazione in  Igiene e Medicina preventiva; Prof. Paolo Puccetti, Università degli Studi di Perugia  - Direttore del Dipartimento di Medicina Sperimentale e Coordinatore scientifico della Sezione di Farmacologia; Prof.ssa Cecilia Becattini, Università degli Studi di Perugia - Ordinario di Medicina interna nel  Dipartimento di Medicina.  A questi si affiancheranno altri tre membri: uno nominato dall’Istituto Superiore di Sanità, uno dalla Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica e uno dal Ministero della Salute.      

30/03/2020 19:09:48 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Tamponi presso la Residenza “Balducci”: i risultati comunicati daI responsabile sanitario Porrozzi

Nei giorni scorsi sono stati eseguiti tamponi su ospiti e operatori sanitari degli Istituti Riuniti di Beneficenza-Residenza Protetta "G.Balducci". Questo il resoconto comunicato dal Dott. Carlo Porrozzi, responsabile sanitario della struttura:   Il sottoscritto Dottor Carlo Porrozzi comunica che dal 14/03 al 27/03 nei confronti di 6 ospiti sono stati eseguiti controlli mediante tampone per la ricerca di Covid-19 come di seguito illustrato: - n°1 paziente positivo per Covid-19 e già trasferito presso struttura sanitaria specifica in data 15/03 come da precedente comunicato; - n°3 pazienti hanno eseguito n° 2 tamponi presso l’Ospedale di Città di Castello dove erano stati ricoverati nei giorni scorsi per diversificate motivazioni clinico-sanitarie; - n°1 paziente ha eseguito, in regime di isolamento all’interno della nostra Struttura, n° 2 tamponi con successivo riscontro di infezione delle vie urinarie; - n°1 paziente, in seguito al riscontro della positività per Covid-19 di un operatore (vedi in seguito), è stato sottoposto, pur essendo completamente asintomatico per l’intero periodo sopracitato, a n°1 tampone in data 27/03. Tutti gli esami fatti su questi ospiti sono risultati negativi. La restante parte dei pazienti della Struttura non ha presentato, né tuttora presenta, sintomi sospetti e/o riconducibili ad infezione da Covid-19 (febbre, tosse, desaturazione, mal di gola). Sono stati inoltre eseguiti dagli operatori del Distretto Sanitario n° 24 tamponi sul personale della Struttura. N°2 operatori sono risultati positivi all’esame effettuato. Questo personale era già stato messo in quarantena domiciliare dal giorno 15/03 e fino alla data odierna ha presentato sintomatologia di lieve entità (febbricola e tosse; sintomi oggi non più presenti). Tutti gli altri operatori sono quindi risultati negativi e non presentano sintomatologia clinica, potendo quindi essere reintegrati in servizio effettivo presso la nostra Struttura dal giorno 30/03. Sarà necessario, inoltre prendere in seria considerazione la possibilità di eseguire tutte le procedure già esistenti e/o quelle in imminente validazione per ultimare i controlli a tutti i restanti ospiti, al personale amministrativo e medico operante presso la nostra Struttura. Si coglie l’occasione inoltre di ringraziare calorosamente, per il costante e lodevole lavoro svolto, tutto il personale in servizio e quello che ha affrontato questo periodo di quarantena. Porgendo i saluti e i ringraziamenti dell'intero Consiglio di Amministrazione della Residenza, si invitano i familiari degli ospiti a far riferimento per eventuali informazioni e/o delucidazioni al Dottor Carlo Porrozzi evitando, ove possibile, di contattare direttamente la Struttura, al fine di garantire il normale svolgimento dei singoli turni di lavoro del personale in servizio. Umbertide 29/03/2020 Il responsabile sanitario Dottor Carlo Porrozzi

29/03/2020 11:42:10 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy