Categorie

Attualità » Primo piano Pietralunga: Fase 2, il Comune consegna mascherine pediatriche

E’ iniziata la distribuzione delle mascherine pediatriche da parte dell’Amministrazione comunale di Pietralunga.   Nello scorso week-end i consiglieri di maggioranza hanno consegnato personalmente i dispositivi di protezione ai giovani concittadini pietralunghesi. Tale iniziativa continuerà durante tutta la settimana. Un gesto importante quello dell'Amministrazione che ha voluto restare vicino alle famiglie sopperendo, ancora una volta, alle esigenze dettate dall'emergenza Covid-19; il tutto senza intaccare le casse comunali, ma a proprie spese personali. "Indossare la mascherina è un gesto ancora nuovo per tutti, ma ci stiamo abituando e confidiamo nella responsabilità e pazienza dei più giovani, la stessa dimostrata nei mesi di quarantena – spiega Federica Radicchi, assessore alle politiche sociali e alla scuola -. Ci rendiamo perfettamente conto che si chiede un grosso sforzo ancora, ma siamo altresì sicuri che i più giovani stiano imparando quale sia l'importanza di proteggere la propria e l'altrui salute. Questa emergenza li ha catapultati in un mondo totalmente sconosciuto e il repentino cambio di abitudini li ha portati sicuramente a compiere profonde riflessioni, sia intime che condivise in famiglia. Sono stati mesi fatti di rinunce, ma anche di crescita personale e sociale. Sicuramente i giovani stanno interiorizzando i concetti di salute, libertà e responsabilità civica, un processo non semplice e affatto scontato”. Le mascherine scelte sono 100% made in Italy (interamente ideate, realizzate e personalizzate da aziende del territorio), lavabili e riutilizzabili. Una scelta ecologica che vuole sensibilizzare ulteriormente i ragazzi sulla tutela e il rispetto dell'ambiente.

18/05/2020 15:16:32 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Gubbio: usl 1 avvia screening della popolazione a rischio. 500 test sierologici a disposizione

Oltre 500 test sierologici saranno messi a disposizione dell'Usl Umbria 1 per avviare la prima fase delle screening della popolazione che si è esposta a rischio partecipando, il 15 maggio, a assembramenti e manifestazioni spontanee nelle vie della Città di Gubbio: lo comunica l'assessore regionale alla Salute, Luca Coletto, rendendo noto che "l'Usl 1, tenuto conto dei comportamenti non rispettosi delle regole in vigore in questo momento a causa della pandemia, ha chiesto al sindaco di Gubbio di trasmettere ai Servizi di Igiene e Sanità Pubblica l'elenco delle persone individuate dalla Polizia Municipale". "Sulla base dell'elenco – spiega l'assessore – si procederà a chiamare le persone interessate per fare una valutazione della situazione e per effettuare il test sierologico. In caso di risultato positivo, verrà effettuato il tampone e sarà individuata la rete dei contatti a partire dai familiari. Nel frattempo, altri test saranno effettuati al Pronto soccorso e in Ospedale per accertare che non ci sia circolazione del virus e per monitorare al meglio la situazione".  Inoltre, l'Usl Umbria 1 invita ad un atto di responsabilità e chiede ai cittadini che il 15 maggio a Gubbio si siano trovati all'interno degli assembramenti, a limitare tutti i rapporti diretti con altre persone  e  contattare il Nus al numero 800 63 63 63, inviare un'email al servizio prevenzione della Usl Umbria 1 all'indirizzo prevenzione@uslumbria1.it oppure a contattare il servizio Igiene e sanità pubblica del distretto Alto Chiascio al numero 075 9239506 /620 fornendo il proprio nominativo per avviare le procedure per i necessari test.      

18/05/2020 11:51:23 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Gualdo: il Sindaco limita gli spostamenti da e verso Gubbio. Emessa ordinanza dopo gli assembramenti di ieri

Dopo gli assembramenti di ieri a Gubbio e le forti dichiarazioni avvenute via social, il Sindaco di Gualdo Presciutti ha pubblicato un'ordinanza con cui limita gli spostamenti a tutti gli eugubini e i gualdesi da Gubbio e Gualdo e vicerversa. Questo il testo contenuto nell'ordinanza n.66 del 16/05/2020: " RITENUTO, sulla base di quanto esposto, di dover limitare gli spostamenti dei cittadini residenti nel Comune di Gubbio verso il Comune di Gualdo Tadino ed ai cittadini residenti nel Comune di Gualdo Tadino verso il Comune di Gubbio quale misura di natura precauzionale tesa a prevenire una possibile potenziale trasmissione e diffusione del virus; ORDINA che, con decorrenza dal 16.05.2020 e per i prossimi 14 giorni, sono consentiti gli spostamenti dei cittadini residenti nel Comune di Gubbio verso il comune di Gualdo Tadino ed ai cittadini residenti nel Comune di Gualdo Tadino verso il Comune di Gubbio, ai sensi dell'art.1 del DPCM 26 aprile 2020, solo se motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute purché venga rispettato il divieto di assembramento e il distanziamento interpersonale di almeno un metro e vengano utilizzate protezioni delle vie respiratorie.     Il Sindaco di Gualdo, Presciutti aveva annunciato provevdimenti duri già ieri sera dichiarando: “Già da domattina mi attiverò con chi di dovere per prendere i provvedimenti necessari a tutela della salute di tutti. Non escludo nulla, perchè il messaggio deve arrivare forte e chiaro nessuno può permettersi di giocare con la vita degli altri. Mi dispiace per la stragrande maggioranza degli eugubini che sono stati responsabili e ligi alle regole, mi dispiace per il collega Sindaco e tutti gli amministratori che sono persone per bene ed amici. Certi atteggiamenti in piena pandemia non possono essere tollerati nella maniera più assoluta, non fosse altro per il rispetto che dobbiamo nei confronti di chi da settimane sta in prima linea negli farmacie, nelle case di riposo, per le strade, in divisa a tutela della nostra incolumità”. Nel pomeriggio la conferenza stampa presso la Sala consiliare di Palazzo Pretorio del Sindaco di Gubbio Filippo Stirati.

16/05/2020 12:17:39 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy