Categorie

Attualità » Primo piano Città di Castello: controlli in Centro su movida e sostanze stupefacenti

Proseguono i controlli da parte dei Carabinieri della Compagnia di Città di Castello che, anche nel week end di Ferragosto, hanno controllato soprattutto il centro storico per un’attività coordinata atta a verificare il rispetto delle misure anti COVID-19 e, nel contempo, proseguire il contrasto del consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti.  I militari hanno proceduto al controllo di numerose persone che nel tardo pomeriggio e nella sera hanno affollato il centro storico. In alcuni casi è stato opportuno richiamare il rispetto delle misure anti COVID-19, considerata la numerosa affluenza di persone in luoghi ristretti. Tuttavia, in chiave generale, è stata riscontrata una generale, buona attenzione alle normative vigenti. Le verifiche si sono concentrate anche sull’uso e lo spaccio di sostanze stupefacenti continuando l’azione di controllo del centro storico intrapresa da tempo. Numerosi controlli sono stati effettuati e alcuni giovani sono stati trovati in possesso di modiche quantità di droga.  Inoltre, è stato individuato un canale di spaccio facente capo ad una ragazza di Città di Castello. Dopo una pressante e risoluta azione info-investigativa, infatti, è stata effettuata a suo carico una perquisizione durante la quale sono stati sequestrati alcuni grammi di cocaina, oltre ad altri elementi circa l’attività di spaccio, al vaglio della Magistratura perugina.  La ragazza è stata quindi denunciata per l’ipotesi di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, mentre alcuni giovani sono stati segnalati quali assuntori alla Prefettura di Perugia.    

17/08/2020 15:59:01 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Il Comune di Umbertide al lavoro per far tornare tutti gli studenti all'interno delle proprie classi

  Proseguono a ritmo sostenuto i lavori di adattamento degli spazi nelle scuole di competenza comunale a seguito dell'emergenza Covid-19. Le operazioni sono in corso al fine di permettere la ripresa in sicurezza delle lezioni a settembre. Il Comune di Umbertide, in continuo e costante contatto con le dirigenti scolastiche del territorio, consentirà agli studenti umbertidesi la ripresa delle lezioni a settembre all'interno dei propri plessi scolastici. I lavori, in corso d'opera in questi giorni, prevedono interventi di edilizia leggera atti allo sfruttamento e al recupero di spazi reperiti nelle varie scuole. E' prevista anche una rimodulazione dello spazio presente al di sotto della Chiesa di Cristo Risorto per la scuola dell'infanzia “Marcella Monini”, che verrà adeguato alle esigenze scolastiche così come previsto dai protocolli anti Covid-19. Più nello specifico, nella scuola primaria “Giuseppe Garibaldi”, nella scuola primaria di Niccone e nella secondaria di I grado “Mavarelli-Pascoli”, gli interventi prevedono la demolizione di alcuni tramezzi divisori e, in alcuni casi, la realizzazione di pareti in cartongesso al fine di ampliare alcune aule garantendo così il dovuto distanziamento tra studenti e docenti. In tutte le scuole, poi, particolare cura sarà data alle opere che interesseranno gli impianti igienico-sanitari. “Gli interventi di adattamento e adeguamento dei locali scolastici concordati con le dirigenti – dicono il sindaco Luca Carizia e l'assessore all'Istruzione, Alessandro Villarini - permetteranno una ottimizzazione e un recupero degli spazi, garantendo così una ripresa delle lezioni in presenza per tutti i nostri studenti. Pur essendo i tempi molto stretti, l'Amministrazione e la comunità scolastica, in sinergia e con responsabilità, sono incessantemente al lavoro per raggiungere questo importante obiettivo”.        

17/08/2020 12:32:52 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Città di Castello: nuovo arresto per spaccio di droga. Fermato un giovane in zona Poste

Ancora una brillante operazione dei Carabinieri della Compagnia di Città di Castello nell’ambito del contrasto allo spaccio di stupefacenti, che segue di pochi giorni quella portata a termine il 1° agosto nel territorio di Umbertide. Questa volta sono stati i militari del N.O.RM. della Compagnia CC di Città di Castello ad arrestare un cittadino albanese 20enne, residente nella provincia di Pisa. Nella tarda serata del 4 agosto u.s., infatti, i militari della dipendente Aliquota Operativa, durante un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati inerenti lo spaccio e il consumo di sostanze stupefacenti tra le vie e le piazze di questo centro storico, hanno notato il giovane aggirarsi con fare sospetto e senza meta nei pressi del locale ufficio postale. Immediatamente fermato e controllato, il giovane è stato trovato in possesso di complessivi 10 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina, già suddivisa in dosi e abilmente occultata nelle scarpe, oltre ad una somma di denaro contante di € 170,00 ritenuta dagli investigatori presumibile provento dell’attività di spaccio.  Al termine delle operazioni il ragazzo, su disposizione del Magistrato di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Perugia, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della caserma, per essere poi sottoposto a rito direttissimo nella mattinata successiva, dove il Giudice ha convalidato l’arresto e condannato l’uomo a due anni di reclusione e alla multa di 4.000 €.   

08/08/2020 14:56:21 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy