Categorie

Attualità » Primo piano Pietralunga: vivere con il terremoto

Iniziare ad ascoltare la terra e i messaggi che questa ci lancia". Questo il messaggio più forte emerso dall'incontro sul terremoto voluto fortemente dal sindaco di Pietralunga Mirko Ceci mercoledì scorso a Sant'Agostino. Vi ha preso parte una buona fetta di cittadinanza interessata a conoscere che cosa potrà accadere i mesi prossimi a causa di queste continue scosse telluriche che stanno interessando in maniera importante tutta Pietralunga. “Questa – ha detto il sindaco – è un'iniziativa coraggiosa, che vede coinvolti i vigili del fuoco, presenti con il proprio comandante provinciale, la protezione civile con la nostra associazione Anteo e l'assessore provinciale Roberto Bestini. E’ compito di noi sindaci prenderci queste responsabilità: informare la cittadinanza. Da agosto siamo oggetto di sciami sismici”. Ha poi preso la parola Graziano Scurria, ingegnere comunale che ha curato il piano di protezione civile: "Ringrazio il personale della Provincia, quelli dei Comuni e i volontari pietralunghesi che ci hanno aiutato a redigere il documento. Bisogna infatti conoscere a menadito i comportamenti più giusti da adottare per ogni evento. Inoltre fondamentale è individuare aree per la protezione civile in caso occorrano". Il capo dei vigili del fuoco ha rimarcato il loro importante lavoro in caso di calamità: "Il nostro è un ottimo sistema di protezione civile assolutamente superiore ad esempio a quello degli Stati Uniti. Questo a causa anche della grande componente volontaria e permanente". E' stato poi descritto il ruolo dei vigili del fuoco in caso di terremoto: "Il primo intervento spetta a noi. Di primo acchito salviamo le persone rimaste intrappolate sotto le macerie. In secondo luogo, un'operazione che potrebbe durare per mesi o anni, pensiamo alla messa in sicurezza degli edifici". L'assessore Bertini ha affermato: “Abbiamo completato per tutti i 59 comuni della provincia il piano di protezione civile. Così, in caso di terremoti, trombe d'aria, frane, neve, sappiamo come muoverci e i comportamenti da tenere". L'assessore rimarca che sono state verificate le situazioni delle strutture. Inoltre, per le nuove abitazioni, attraverso il servizio controllo costruzioni che autorizza o meno i vari progetti, esse sono tutte antisismiche.

12/01/2014 09:55:35

Attualità » Primo piano L'ospedale di Umbertide: ammodernamento ed efficienza

Il sindaco Marco Locchi ha partecipato lo scorso 23 dicembre allo scambio di auguri con il personale medico, amministrativo ed infermieristico dell'ospedale di Umbertide. Erano presenti il direttore generale dell'Asl 1 Giuseppe Legato, il direttore del presidio ospedaliero di Città di Castello- Umbertide Silvio Pasqui, i responsabili di reparto e il personale del nosocomio cittadino. “Dopo la riorganizzazione aziendale avvenuta quest'anno, per il 2014 ci aspetta un anno di assestamento organizzativo – ha affermato il direttore Legato – Voglio però rassicurare il sindaco Locchi e tutto il personale medico e sanitario: l'ospedale di Umbertide continuerà a vivere e a lavorare bene come ha fatto sino ad ora. Nel 2014 verranno effettuati alcuni interventi di maggiore eficienza e razionalizzazione, previsti per tutti i nosocomi, a partire dall'ammodernamento del servizio di Radiologia e alla conversione di alcuni posti letto in Residenza sanitaria assistita”. “Con il personale dell’ospedale ho avuto un incontro poco tempo fa durante il quale sono state evidenziate varie questioni e fatte osservazioni che mi sono preoccupato di portare  all’attenzione del dott. Legato – ha affermato il sindaco Locchi – oggi quindi ci fa piacere ascoltare le parole del direttore generale che confermano la validità e la strategicità dell’ospedale cittadino, punto di riferimento per Umbertide e il territorio. Per noi è importante sapere che l’ospedale di Umbertide non subirà alcun ridimensionamento e credo che debbano essere accolti con favore gli interventi di efficientamento previsti per il prossimo anno ma è fondamentale mantenere e tutelare i servizi e il livello di qualità raggiunta dal nostro ospedale, che è sempre più un punto di riferimento per alcune specialità, come la chirurgia ricostruttiva, il reparto di medicina e il nuovo servizio per la cura dei disturbi del comportamento alimentare”.

25/12/2013 16:21:54

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy