Categorie

Attualità » Primo piano Pietralunga: arrestate tre persone per furto

I Carabinieri della Stazione di Pietralunga, unitamente ai colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Città di Castello, mercoledì pomeriggio hanno arrestato tre persone ritenute responsabili di furto aggravato in danno di un supermercato del posto. Una quarta persona è stata invece denunciata in stato di libertà. Verso le 17 il titolare dell’esercizio commerciale ha notato quattro stranieri dell’est Europa, due uomini e due donne, a bordo di un’autovettura. Il veicolo ha parcheggiato ad una certa distanza dal supermercato e tre degli occupanti sono entrati all’interno, apparentemente come normali clienti. Dopo qualche minuto il gruppetto si è allontanato. Insospettito, il commerciante ha annotato il numero di targa ed ha chiamato i Carabinieri. I militari, fatti veloci accertamenti, verificano che il veicolo è in uso a soggetti dell’est anche con precedenti di Polizia per furto ed altri reati. Una pattuglia della Stazione di Pietralunga ed una del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Città di Castello si pongono alla ricerca del veicolo, che viene individuato poco dopo per le strade del paese. A bordo vi sono soltanto due occupanti, che giurano di essere da soli. Ciò insospettisce ancor di più i militari che, proseguendo le ricerche, riescono ad individuare e fermare anche gli altri due. Uno di essi, sottoposto a perquisizione, viene trovato in possesso di numerose confezioni di prodotti da barba, del valore di circa 400 euro, risultati rubati poco prima proprio nel supermercato. Grazie a diverse testimonianze ed alle riprese del sistema di videosorveglianza dell’esercizio commerciale, è stato possibile ricostruire esattamente l’accaduto. A conclusione degli accertamenti tre persone di età compresa tra i 30 ed i 35 anni, due uomini ed una donna, provenienti dal Lazio, sono stati arrestati con l’accusa di furto aggravato. Un’altra donna 31enne, in stato interessante, è stata invece denunciata in stato di libertà con la medesima accusa. La refurtiva è stata ovviamente restituita al legittimo proprietario. 

08/08/2014 10:07:37

Attualità » Primo piano Trasporto scolastico: riconfermata la corsa Bosco- Umbertide

La Provincia di Perugia, con la fattiva collaborazione del Comune di Umbertide, ha riconfermato anche per il prossimo anno scolastico il servizio di trasporto autobus sulla linea Bosco- Umbertide. Il servizio era stato istituito lo scorso anno in via sperimentale su sollecitazione dei genitori degli studenti dell’istituto superiore “Leonardo Da Vinci” residenti nelle frazioni a nord di Perugia che avevano lamentato l’assenza di servizi di trasporto adeguati da e per la scuola umbertidese. La nuova linea di autobus consente infatti di mettere in collegamento agevolmente le frazioni a nord di Perugia (Bosco, Ramazzano, Casa del Diavolo, Resina, Solfagnano, Rancolfo, Tavernacce e Sant’Orfeto), che non usufruiscono di alcun collegamento ferroviario, con Umbertide ed in particolare l’istituto superiore. Visto il gradimento riscontrato tra gli utenti nel corso del primo anno di servizio sperimentale, la linea di trasporto pubblico da Bosco ad Umbertide e ritorno verrà riproposta anche per il prossimo anno scolastico, nella speranza che venga inserita in vai definitiva nel prossimo Piano regionale dei trasporti. I soggetti interessati possono quindi sottoscrivere l’abbonamento annuale alla corsa a partire da lunedì 11 agosto e fino al 30 settembre rivolgendosi presso la sede della ditta Autonoleggi Ceccarelli, a cui è stato affidato in gestione il servizio, sita ad Umbertide, in via Madonna del Moro, 12 (orario ufficio).

02/08/2014 14:30:02

Attualità » Primo piano Viaggio premio in Germania per studentessa umbertidese

C’è anche una ragazza dell’Istituto superiore “Leonardo Da Vinci” di Umbertide tra i quaranta studenti italiani che hanno vinto un viaggio-premio in Germania della durata di un mese finalizzato a migliorare la conoscenza della lingua tedesca. Si chiama Giorgia Gillosi, ha 16 anni e quest’anno ha frequentato la III A dell’indirizzo liceo linguistico. Nonostante la maggior parte degli studenti che hanno partecipato alla selezione avesse un anno più di lei, Giorgia è riuscita a superare brillantemente la prova, rientrando tra le due studentesse scelte per l’Umbria. In tutto solo quaranta studenti provenienti da ogni regione d’Italia hanno avuto la possibilità di partire per il viaggio-premio, quattro settimane, dal 25 giugno al 19 luglio, di full immersion nella lingua tedesca. Le prime tre settimane Giorgia e gli altri studenti le hanno trascorse nella cittadina di Würzburg, in Baviera, dove hanno potuto anche frequentare una scuola tedesca, mentre gli ultimi giorni hanno avuto l’opportunità di visitare la capitale Berlino. “E’ stata un’esperienza fantastica che consiglio a tutti di fare e che mi ha permesso di conoscere meglio la lingua e di acquisire più sicurezza nella conversazione. – ha dichiarato Giorgia – Durante il mese trascorso in Germania abbiamo parlato così tanto in tedesco che alla fine non parlavamo più italiano nemmeno tra noi studenti. Inoltre questo viaggio premio ci ha dato la possibilità di conoscere tante nuove persone, arricchendoci quindi non solo dal punto di vista delle competenze linguistiche ma anche sul piano umano e personale”. Un motivo di orgoglio in più per l’istituto umbertidese guidato dalla dirigente scolastica Franca Burzigotti che per il secondo anno consecutivo ha partecipato al prestigioso progetto: lo scorso anno era stata infatti Chiara Caseti a volare in Germania e quest’anno è toccato a Giorgia, in attesa di vedere il prossimo anno altri studenti del “Leonardo Da Vinci” salire su un aereo per approfondire e migliorare la conoscenza di una lingua sempre più richiesta nel mondo del lavoro.   

01/08/2014 09:04:51

Attualità » Primo piano Ad Ecofuturo gli spot di Energy Door

Anche “Energy Door”, il progetto di educazione ambientale che ha coinvolto numerosi studenti dell’Altotevere, ha fatto tappa ad Ecofuturo, il festival delle ecotecnologie e dell’autocostruzione in programma fino al 2 agosto presso la Libera Università di Alcatraz. Il Centro Mola Casanova, tra i partner di Ecofuturo, ha infatti voluto portare alla manifestazione gli spot sul risparmio energetico realizzati dagli studenti degli istituti superiori dell’Alta Valle del Tevere nell’ambito di “Energy Door”.  Oltre ai vari laboratori rivolti ai bambini e alle loro famiglie e alle visite guidate al centro di educazione ambientale di Umbertide, il Mola Casanova ha allestito anche uno stand dove sono state esposte le “macchine dell’energia” e sono stati proiettati i sei spot realizzati nell’ambito del progetto ideato e promosso dal Centro Mola Casanova e finanziato dalla Regione Umbria con l’obiettivo di disseminare consapevolezza in materia di risparmio ed efficienza energetica. “Ecofuturo ci è sembrata un’ottima opportunità per riflettere sui problemi legati alle cattive abitudini e agli sprechi energetici – ha spiegato la responsabile del Centro Mola Casanova Tatiana Roscini - Il contesto era perfetto per Energy Door e ci ha permesso di disseminare i contenuti del progetto e di mostrare ad un vasto pubblico gli spot realizzati dai ragazzi”. Ecofuturo è un festival che offre occasioni di incontro per scambiarsi informazioni, connessioni, idee e tecniche. Fra gli altri, hanno aderito al festival decine di associazioni, aziende e ricercatori indipendenti, tra cui Wwf, Legambiente, Slow Food, Acqua Pubblica e Politecnico di Milano. Domani, giovedì 31 luglio, è in programma la visita al Centro Mola casanova e ad Alcatraz verrà organizzato un pulmino per tutti coloro che sono interessati all’iniziativa.

30/07/2014 23:32:11

Attualità » Primo piano Incontro tra Comune di Umbertide e Provincia di Perugia

L'Amministrazione Comunale di Umbertide ha ricevuto ieri pomeriggio la visita del presidente della Provincia di Perugia Marco Vinicio Guasticchi. Accompagnato dall’assessore alla Viabilità Domenico Caprini, Guasticchi ha incontrato il sindaco Marco Locchi insieme agli assessori Paolo Leonardi, Cinzia Montanucci e Pier Giacomo Tosti e al presidente del Consiglio comunale Giovanni Natale. Il presidente Guasticchi ha esordito spiegando il nuovo sistema elettorale delle Province, informando i presenti che comunque rispetto alla data indicativa di fine settembre per l’elezione del nuovo Consiglio provinciale, il Governo ha concesso una proroga e quindi l’elezione è rimandata ad ottobre, salvo ulteriori proroghe. Ha poi confermato che le nuove Province conserveranno deleghe in materia di viabilità, ambiente (soprattutto in termini di controlli, che saranno affidati alla polizia provinciale, corpo che rimarrà anche con la riforma) ed edilizia scolastica, più eventuali altre funzioni che saranno affidate per delega dalla Regione. Ha poi informato la Giunta di quanto la Provincia ha fatto in questi mesi a livello di intermediazione con il Governo per risolvere problemi concreti dei Comuni in materia di edilizia scolastica.  Più difficile la situazione per quanto riguarda la viabilità, perché i finanziamenti sono stati bloccati per quest’anno dal Governo. Il sindaco Locchi ha fatto presente la criticità della strada provinciale del Niccone nel tratto Niccone-Spedalicchio, per il quale è stato chiesto un finanziamento alla Regione di circa 200mila euro. E’ stato sollevato il problema dell’erba alta lungo le banchine che ostruisce in alcuni casi la visuale stradale. Alla Provincia è stato poi chiesto di mettere a disposizione il corpo di polizia provinciale per controllare il Tevere nelle ore notturne, verificando atti penalmente rilevanti che potrebbero inquinare il fiume. In particolare nelle ultime settimane sono stati riscontrati livelli di torbidità nelle ore mattutine. Gravi le conseguenze per il campo di gara per la pesca sul Tevere, con tre gare annullate di cui una a livello nazionale. Su tutte queste richieste il presidente Guasticchi ha garantito l’impegno della Provincia. Infine è stato affrontato il tema della caserma dei carabinieri: la Provincia ha stanziato 300mila euro per la ristrutturazione dell’attuale sede di via Spoletini, ma è pronta a discutere con l’Amministrazione e l’Arma dei carabinieri eventuali altre soluzioni che saranno prospettate.

30/07/2014 20:12:17

Attualità » Primo piano Le precisazioni dell'Amministrazione Comunale di Umbertide sulla chiusura dello Iat

Riceviamo e pubblichiamo dall'Amministrazione Comunale di Umbertide In merito all’articolo relativo alla chiusura dell’ufficio informazioni turistiche apparso oggi sulla stampa, l’Amministrazione Comunale precisa quanto segue. L’Ufficio Iat è un servizio che non viene gestito dal Comune di Umbertide bensì dal Comune di Città di Castello in quanto Comune capofila del servizio turistico integrato promosso a livello di ambito territoriale e finanziato dalla Regione Umbria. L’ufficio di Umbertide è infatti una sede distaccata dello Iat di Città di Castello, attiva presso i locali di via Cibo messi a disposizione a titolo gratuito dal Comune di Umbertide. La stessa addetta è dipendente del Comune di Città di Castello a cui spetta quindi la gestione del personale. In ogni caso, durante il periodo di chiusura dell’ufficio, il materiale turistico relativo ad Umbertide e al territorio limitrofo è rimasto a disposizione dei turisti presso l’ufficio di Polizia Municipale nell’adiacente piazza Matteotti e gli interessati sono stati avvisati di tale possibilità tramite apposito cartello informativo affisso all’esterno dell’ufficio Iat. Senza dubbio la chiusura temporanea dell’ufficio turistico non sta a significare che sia venuta meno l’attenzione da parte dell’Amministrazione Comunale rispetto al settore del turismo. Siamo ben consapevoli dell’importanza che tale settore riveste per l’economia e lo sviluppo di Umbertide e continueremo a mettere in atto tutte le azioni che sono nelle nostre possibilità, valorizzando sempre di più le nostre bellezze artistico-architettoniche e paesaggistiche e promuovendo iniziative che sappiano coinvolgere la numerosa comunità di stranieri residenti ad Umbertide, al fine di potenziare l’appetibilità della nostra città ed incrementare la permanenza dei turisti.  L'Amministrazione Comunale di Umbertide si attiverà comunque presso il Comune di Città di Castello al fine di evitare il ripetersi di tali disagi per gli utenti.

29/07/2014 16:43:37

Attualità » Primo piano Il Comune di Umbertide: ispezione presso la Fornace

Riceviamo da parte dell'Amministrazione comunale di Umbertide e pubblichiamo   Ufficio tecnico e Polizia municipale, insieme ai carabinieri, hanno verificato le condizioni della struttura  In data 24 luglio è stato condotto dall'ufficio tecnico e dal servizio di polizia municipale del Comune di Umbertide con l'ausilio dell'arma dei carabinieri della stazione locale un sopralluogo presso il complesso immobiliare "la Fornace" teso a verificare lo stato generale degli immobili e la presenza di potenziali situazioni di criticità al suo interno. Il sopralluogo presso il complesso edilizio, la cui proprietà fa capo al fondo immobiliare denominato Diaphora 1 di Raetia s.g.r, in stato di liquidazione giudiziale, è stato preventivamente concordato con i commissari liquidatori del fondo, i quali hanno autorizzato l'Ente agli accertamenti di competenza.Dal sopralluogo sono emersi, come era nelle attese, generalizzati fenomeni di degrado delle palazzine dipesi in larga parte, oltre che dalla prolungata incuria, anche dai numerosi atti vandalici e dai furti che si sono susseguiti nel tempo al loro interno. Da un primo esame dei fabbricati sono apparse tutto sommato ancora in buono stato le strutture; gli immobili hanno evidenziato per lo più segni di danneggiamento su infissi, in alcuni casi manomessi o forzati, sulle pareti, oggetto di atti vandalici (scritte o scrostamento di intonaci) e in larga misura sugli impianti (elettrici, termici), oggetto di numerosi furti.All'interno delle palazzine visitate non sono state trovate persone e non sono state riscontrate situazioni di grave degrado igienico sanitario o sociale. L'Amministrazione Comunale, ferma l'intenzione di mantenere alto il controllo sullo stato del complesso immobiliare, rimane attenta alle dinamiche giudiziali in corso legate allo stato di liquidazione del fondo immobiliare, confermando altresì la propria disponibilità, per quanto in sua facoltà, ad offrire la propria collaborazione per una felice e proficua cessione della proprietà, che possa sbloccare le sorti dell'immobile. 

29/07/2014 15:03:30

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy