Categorie

Attualità » Primo piano Primo Maggio a Umbertide: il programma

Sarà il segretario nazionale della FISAC CGIL, Agostino Megale, a tenere il comizio conclusivo della Festa del 1° Maggio ad Umbertide che quest'anno sarà caratterizzata da un forte legame con il territorio. Oltre al tradizionale corteo, Cgil, Cisl e Uil hanno infatti organizzato anche due ulteriori iniziative per rendere omaggio ad Antonio Picistrelli, giovane nato ad Umbertide e poi trasferitosi a Roma che morì durante gli scontri con le forze dell'ordine nel corso della manifestazione del 1° Maggio del 1891 nella Capitale, e agli antifascisti e ai lavoratori umbertidesi che il 1° Maggio del 1921 parteciparono, per l'ultima volta prima dell'avvento del fascismo, alla Festa dei Lavoratori.   Il programma prevede alle ore 9.30 il concentramento del corteo in piazza Gramsci con partenza alle ore 10. Il corteo, che sarà aperto dai mezzi agricoli e delle cooperative del territorio e sarà accompagnato dalla musica della banda di Umbertide diretta dal maestro Galliano Cerrini, percorrerà le principali vie cittadine, passando anche per la rotatoria tra via Unità d'Italia, via Roma, via Morandi e via Colombo, dove per l'occasione verrà allestita una mostra di fotografie storiche della Festa del 1° Maggio ad Umbertide. Il corteo arriverà poi in piazza Matteotti dove alle ore 11.30 si terrà il comizio conclusivo con l'intervento del segretario nazionale della federazione assicurazione e credito della CGIL Agostino Megale. Alle ore 12 poi le celebrazioni continueranno in via Spoletini con la deposizione di una corona di fiori davanti alla lapide dedicata ad Antonio Picistrelli, mentre alle ore 16 presso il circolo Arci di Niccone verrà inaugurata una targa a ricordo degli antifascisti umbertidesi che festeggiarono l'ultimo 1° Maggio prima dell'avvento del fascismo, ritrovandosi, di soppiatto, proprio a Niccone, così come ricordato da Francesco Pierucci nel suo libro “1921-22 Violenze e crimini fascisti in Umbria. Diario di un antifascista”. Alla cerimonia sarà presente anche la partigiana Mirella Alloisio, dell'Anpi di Perugia.   “Umbertide si caratterizza come la piazza più importante dell'Umbria in termini di partecipazione alla Festa del 1° Maggio – ha affermato il responsabile della Cgil Alto Tevere Alessandro Piergentili – Il 1° Maggio continua ad essere una festa di popolo e per questo intendiamo ogni anno rinnovarla, caratterizzandola come festa che nasce e vive nel territorio”.   “Sulla scia dello slogan scelto da Cgil, Cisl e Uil per la festa nazionale 'La solidarietà fa la differenza. Integrazione, lavoro e sviluppo. Rispettiamo i diritti di tutti, nessuno escluso' che si terrà a Pozzallo, anche ad Umbertide vogliamo ribadire il concetto che non ci può essere né lavoro né sviluppo senza il rispetto dei diritti dei lavoratori – ha aggiunto il segretario della Camera del Lavoro di Umbertide Francesco Biccheri – Quest'anno inoltre, in occasione del 70esimo anniversario della Liberazione, abbiamo voluto far vedere, attraverso la mostra di foto storiche e le due commemorazioni, cosa Umbertide abbia rappresentato per la lotta al fascismo e come il 1° Maggio sia sempre stata per gli umbertidesi una data importante, anche negli anni più bui e difficili”. 

29/04/2015 11:13:08

Attualità » Primo piano La scuola al centro della Comunità montonese

Sono iniziati i lavori di manutenzione straordinaria della copertura dell’edificio scolastico della  scuola secondaria di primo grado ‘Giuseppe Polidori’ del capoluogo per un importo di complessivi 98.000,00 euro, finanziato interamente dal Governo Italiano nell’ambito del programma #scuolesicure. I lavori da eseguire consistono nella rimozione del manto di copertura, nell’esecuzione dell’impermeabilizzazione-coibentazione, nella sostituzione dei canali di gronda e discendenti pluviali e nella posa in opera del nuovo manto di copertura in laterizio. È previsto inoltre il ripristino delle parti delle gronde degradate e nel rifacimento degli intonaci dove si sono verificati i distacchi o parti annerite e muffe, con successiva ritinteggiatura. L’attuazione del progetto in termini economici è interamente, dunque, a carico dello Stato. Inoltre, l’amministrazione del Comune di Montone ha in programma la realizzazione dell’intervento di manutenzione straordinaria della palestra annessa alla scuola secondaria:  con il rifacimento della pavimentazione di gioco, la messa in sicurezza e la sostituzione dei corpi scaldanti. L’importo complessivo del progetto ammonta a circa 90.000,00 euro che verrà finanziato mediante ricorso a mutuo dell’Istituto di Credito Sportivo legato al progetto ‘500 impianti sportivi scolastici a tasso zero’. Non ci siamo fermati qui, dice il sindaco Rinaldi,   la giunta comunale ha appena approvato tre progetti per accedere ai fondi regionali sull’edilizia scolastica. Si tratta del progetto esecutivo sul contenimento dei consumi energetici dell’involucro edilizio della scuola secondaria di primo grado “Giuseppe Polidori”, per un importo complessivo di 346.000,000 euro. Il progetto definitivo per il superamento delle barriere architettoniche di entrambi gli edifici scolastici scuola d’infanzia e primaria “Emma Smacchia” e della scuola secondaria di primo grado, il cui importo complessivo ammonta a di  358.000,000 euro. Infine sempre per la scuola secondaria di primo grado “Giuseppe Polidori”, è stato approvato il progetto definitivo che concerne l’adeguamento sismico dell’edificio scolastico, con spesa totale di 1.070.000,00 euro.  Comunicato Stampa Comune di Montone

22/04/2015 18:47:11

Attualità » Primo piano C. di Castello: rubata auto a una donna

Alle 20.15 circa di ieri sera, un uomo ha bussato alla porta di una casa isolata di Città di Castello. La padrona di casa ha aperto e si è trovato di fronte un uomo che impugnava un coltello. Il malvivente ha intimato alla sventurata, con modi gentili ma decisi, di consegnargli le chiavi della sua autovettura, una vecchia utilitaria parcheggiata innanzi l’abitazione. La donna non ha potuto fare altro che obbedire. Il rapinatore si è quindi dato alla fuga a bordo del veicolo. La vittima ha avvisato telefonicamente il marito il quale, tornando verso casa, dopo qualche minuto ha incrociato il veicolo della moglie e lo ha inseguito per alcuni chilometri lungo la E45. Dopo un tamponamento che non ha comportato conseguenze fisiche, il malvivente è riuscito a far perdere le proprie tracce. A quel punto il marito della vittima è tornato a casa e con la moglie si è portato presso la Compagnia Carabinieri Città di Castello raccontando l’accaduto. Il ritardo con cui le Forze dell’Ordine sono state informate è stato certamente determinante ed ha impedito ogni tentativo di rintracciare in tempi brevi il rapinatore. L’automobile rapinata è stata rinvenuta da una pattuglia dell’Arma poco dopo in prossimità dello svincolo di Promano, ed è stata sequestrata. I Carabinieri della Stazione di Città di Castello e del Nucleo Operativo e Radiomobile stanno conducendo serrate indagini per risalire all’identità del malvivente, probabilmente dell’est Europa, nonché per comprendere cosa ci facesse, a piedi, nella zona particolarmente isolata dove ha poi commesso la rapina.

27/03/2015 14:23:37

Attualità » Primo piano Progetto Energy Door: premiati i primi tre classificati

Sono stati premiati gli spot più cliccati sul web realizzati dagli studenti degli istituti superiori dell'Altotevere nell'ambito del progetto “Energy Door”. Scopo dell'iniziativa, promossa dal Centro di educazione ambientale Mola Casanova e finanziata dalla Regione Umbria con fondi Por- Fesr, invitare studenti e cittadini a varcare la porta dell’energia per lasciarsi alle spalle abitudini errate e vecchie concezioni e farsi proprie tematiche quali il risparmio energetico e lo sviluppo sostenibile. Così durante lo scorso anno scolastico, i ragazzi dei sei istituti superiori che hanno partecipato al progetto (Agraria e Ipsia del “Patrizi-Baldelli-Cavallotti” di Città di Castello, Geometri del “Franchetti Salviani” di Città di Castello, Itis e liceo scientifico del “Campus Leonardo Da Vinci” di Umbertide e liceo “Plinio il Giovane” di Città di Castello) hanno realizzato spot sul risparmio energetico, pubblicati poi su youtube e votati sia dal pubblico della rete che da un'apposita giuria e ieri presso il Palazzo comunale di Umbertide si è tenuta la cerimonia di consegna dei premi ai primi tre classificati. In palio c'erano buoni per l'acquisto di materiale didattico ed ognuna delle scuole vincitrici ha scelto cosa acquistare in base alle proprie esigenze. Il primo posto se lo è aggiudicato l'indirizzo Itis del Campus “Leonardo Da Vinci” di Umbertide, al quale è stato assegnato un plotter, al secondo posto l'indirizzo Geometri del “Franchetti-Salviani” di Città di Castello che ha optato sempre per un plotter e al terzo posto si è classificato il liceo tifernate “Plinio il giovane” che ha invece vinto un computer. Alla cerimonia di premiazione erano presenti, oltre ad una rappresentanza degli studenti dei tre istituti, accompagnati da dirigenti scolastici e docenti, anche il sindaco Marco Locchi, l'assessore all'Istruzione Cinzia Montanucci, l'ing. Fabrizio Bonucci responsabile dei Lavori pubblici del Comune di Umbertide che ha seguito da vicino il progetto e Tatiana Roscini, responsabile del Centro Mola Casanova. “E' un'iniziativa importante che l'Amministrazione ha condiviso con piacere perché prosegue il cammino verso le fonti rinnovabili che costituiranno il nostro futuro”, ha detto l'assessore Montanucci. “Abbiamo aderito a questa iniziativa perché appartiene ad un filone che il Comune segue da anni, quello di creare una cultura del risparmio energetico e delle energie rinnovabili– ha aggiunto l'ing. Bonucci – In tempi non sospetti, il Comune ha avuto il coraggio di investire nelle rinnovabili realizzando una centrale idroelettrica sul fiume Tevere e un centro di educazione ambientale ed intendiamo proseguire su questa strada”. “L'Amministrazione Comunale punta molto sulle energie rinnovabili ed è impegnata a diffondere una nuova cultura, che parta dai giovani, e che ci consenta di adottare un approccio nuovo verso l'ambiente – ha aggiunto il sindaco Locchi – E' per questo che abbiamo approvato il nuovo Piano Energetico Ambientale Comunale che contiene le misure da intraprendere per ridurre le emissioni di Co2 in atmosfera ed incrementare il ricorso alle rinnovabili”. Il progetto “Energy Door” entrerà ora nel vivo della sua seconda ed ultima fase, che prevede la creazione da parte degli studenti di prototipi di macchine per il risparmio energetico che saranno poi oggetto di una mostra itinerante.

27/03/2015 14:13:14

Attualità » Primo piano C. di Castello: Carabiniere libero dal servizio sventa furto in appartamento

Due minorenni (16 e 17 anni) di etnia rom provenienti da un campo nomadi di Roma, sono state fermate nella tarda mattinata di ieri mentre tentavano di commettere un furto in un’abitazione del quartiere Graticole di Città di Castello. Ad accorgersi delle due, ed a sventare il furto, è stato un Brigadiere dei Carabinieri libero dal servizio. Verso le 13.30 il militare ha notato una ragazza all’esterno del giardino di un’abitazione. Insospettito dal suo atteggiamento si è avvicinato notando che, vicino ad una porta finestra del pian terreno, vi era una seconda ragazza. Le giovani presunte ladre si sono accorte di essere state scoperte e si sono date alla fuga a piedi. Il Brigadiere ha immediatamente avvisato la centrale operativa della Compagnia Città di Castello che ha inviato sul posto pattuglie della locale Stazione e del Nucleo Operativo e Radiomobile. Dopo una brevissima ricerca le ragazze sono state rintracciate ed accompagnate in caserma. Sebbene prive di documenti di identità, grazie alle impronte digitali è stato possibile identificarle, scoprendo così che, a dispetto della giovane età, in passato sono state arrestate e denunciate già molte volte, quasi sempre in seguito alla commissione di furti. Nel prosieguo delle indagini è stato accertato che le minori, prima di essere scoperte dai Carabinieri, avevano tentato di penetrare anche in un altro appartamento della zona, venendo però messe in fuga dal proprietario, improvvisamente rientrato a casa. L’uomo però non aveva informato dell’accaduto le Forze dell’Ordine. Al termine delle formalità di rito, e su disposizione della competente Autorità Giudiziaria, le presunte ladre sono state denunciate in stato di libertà con l’accusa di tentato furto in abitazione ed affidate ai servizi sociali del Comune. Con l’occasione si ribadisce l’importanza di segnalare sempre e con tempestività alle Forze dell’Ordine la presenza di persone o veicoli sospetti.

25/03/2015 11:10:39

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy