Categorie

Attualità » Primo piano Umbertide: il Campus ''Da Vinci'' secondo nella graduatoria del Miur per le biblioteche innovative

Riceviamo e pubblichiamo L’istituto Superiore di Umbertide è risultato secondo, con 98 punti su 100, nella graduatoria nazionale del Bando MIUR “Biblioteche Innovative” che ha visto la partecipazione di 3.333 scuole d’Italia. Al Progetto del “L. da Vinci” sono stati assegnati 10.000 euro che, come spiega la Dirigente Scolastica Franca Burzigotti, saranno utilizzati per proseguire nel più complesso e costoso Progetto di rinnovamento della Biblioteca iniziato ormai da un triennio. Due anni fa,infatti, sono stati inaugurati i primi Bibliopoint e appena lo scorso anno la nuova “Aula di libera lettura” e “Debate “ e altri spazi lettura sparsi in ogni luogo della scuola che hanno proprio ribaltato il concetto stesso di biblioteca non più chiusa entro spazi delimitati ma diffusa in tutta la scuola, in ogni luogo di transito (corridoi, sottoscale, pianerottoli,….) e in spazi dedicati, Bibliopoint, dove i libri sono a disposizione di tutti, da prendere, leggere riportare o sostituire con altri al motto “ I libri si rispettano usandoli non lasciandoli stare (Umberto Eco), senza nessun vincolo di prestito e inutili burocrazie che di certo non incentivano “ la voglia di leggere”. “Quando è uscito lo scorso anno (maggio 2016) il Bando sulle Biblioteche innovative avevamo appena concluso il Progetto “La scuola Biblioteca:liberi di leggere”, coordinato dalla prof.ssa Barbara Moretti, che racchiude il senso della nostra idea di Biblioteca. Il Bando ci ha permesso di proseguire nell’innovazione e abbiamo quindi puntato alla digitalizzazione e all’inclusione prevedendo software dedicati per alunni con specifichi bisogni speciali e luoghi accoglienti e di relax per godersi la libera lettura. E ancora eventi tematici e apertura al territorio in orari e periodi non canonici: insomma una naturale prosecuzione della strada d’innovazione intrapresa” affermano le docenti che hanno redatto il Progetto: proff. Sirci Clarissa, Vannocchi Elisa, Brunacci Stefania con la supervisione tecnica della prof.ssa Birgitta Roselletti e della Preside stessa da cui è partita qualche anno fa l’idea della Biblioteca diffusa e digitale a scuola. Il Progetto presentato dal “L. da Vinci” dal titolo “Liberi di leggere digitale: una sfida inclusiva” rappresenta, quindi, un’eccellente opportunità per ampliare, migliorare e valorizzare nel territorio, un progetto già avviato che ha trasformato la Biblioteca da spazio chiuso a diffuso con cinque Bibliopoint allestiti in varie aree della scuola, per permettere agli studenti la libera fruizione dei libri cartacei valorizzando l’importanza della lettura e della sua libera diffusione. La naturale estensione del Progetto è l’implementazione del digitale, l’adeguamento e la valorizzazione di tre nuovi spazi che diventeranno ambienti digitali e centri per l’informazione, la libera lettura, la scrittura creativa, attività aperte al territorio anche in orari pomeridiani e serali. I tre spazi da riqualificare sono piccoli ma strategici per logistica e caratteristiche, perfetti per diventare aree di lettura digitale ed accogliere piccoli gruppi favorendo l’inclusione di studenti con particolari bisogni speciali. “Una bella soddisfazione vedersi al secondo posto della graduatoria nazionale e ottenere 10.000 euro per uno dei filoni di innovazione più importanti e sul quale abbiamo investito molto in questi ultimi anni. Mi complimento con le docenti del gruppo di progetto, tutte neoassunte, nuove e fresche leve della nostra scuola che hanno immediatamente interpretato al meglio le solide basi gettate da precedenti colleghe e colleghi che hanno fatto “storia” in tema di Biblioteca, libera lettura, incontri con l’autore, scrittura creativa, concorsi letterari,…” commenta la Preside visibilmente orgogliosa del risultato che si aggiunge ad altri e prestigiosi riconoscimenti ottenuti in questo anno. In totale i Progetti finanziati in Italia sono stati 500 e, come da comunicato MIUR, sono stati premiati quelli le cui Biblioteche hanno spazi di consultazione e formazione innovativi, aperti al territorio, anche fuori dall’orario scolastico, fruibili dalle studentesse e dagli studenti, dalle famiglie e dalla cittadinanza. Spazi che promuovano la lettura e l’educazione all’informazione, anche attraverso il prestito dei testi in formato digitale. Biblioteche dotate di abbonamenti on line a riviste e quotidiani e in sinergia con altre realtà del territorio di riferimento. Progetti, quindi, che come quello del Campus “L. da Vinci” di Umbertide, riscrivono l’identità della biblioteca scolastica, che si fa vero e proprio bibliopoint a disposizione non solo di studentesse e studenti, ma della cittadinanza, diventando centro digitalizzato di documentazione e informazione culturale e linguistica nel territorio, aperto anche alla realizzazione di eventi di promozione della lettura.

18/08/2017 20:17:31 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Assisano denunciato per porto di oggetti atti ad offendere

Nel corso di un normale posto di controllo, intorno alla mezzanotte, ad Assisi nei pressi dello svincolo per la SS 75, gli agenti della volante del commissariato,  hanno fermato una utilitaria condotta da un ventiduenne assisano in compagnia di un moldavo 23enne di Bastia Umbra. I due durante il controllo sono apparsi subito nervosi e alle domande degli agenti sul motivo della loro presenza in giro a quell’ora della notte, non erano in grado di addurre motivazioni credibili, giustificandosi in maniera discordante. Dagli accertamenti effettuati entrambi risultavano avere a carico numerosi precedenti anche per reati contro il patrimonio. A quel punto gli agenti hanno deciso di sottoporli a perquisizione personale e di estendere il controllo anche all’autovettura. All’interno dell’auto, nascosto in un borsello occultato tra i sedili anteriori, è stato rinvenuto un coltello a serramanico mentre nella tasca portaoggetti di una portiera erano occultati un paio di guanti in pelle ed uno scalda collo nero di quelli utilizzabili tipo passamontagna a coprire il viso fin sotto gli occhi. Il conducente dell’autovettura rivendicando la proprietà di quanto rinvenuto si è giustificato dicendo che il coltello era stato utilizzato nel corso di una battuta di pesca e lasciato per dimenticanza all’interno dell’auto così come i guanti e il passamontagna che, secondo il racconto, sarebbero rimasti lì dall’ultimo inverno. Le giustificazioni non sono servite ad evitargli la denuncia per il possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere.

18/08/2017 16:11:25 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano IL COMANDANTE GENERALE DEI CARABINIERI, TULLIO DEL SETTE IN VISITA AI CARABINIERI DI NORCIA

A quasi un anno dalle prima scossa del 24 agosto 2016, il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Gen. C.A. Tullio DEL SETTE, è tornato, ancora una volta, a congratularsi personalmente con tutti i suoi Carabinieri che dallo scorso anno, in seguito alle reiterate e disastrose scosse sismiche, sono impegnati, quotidianamente, senza sosta e senza risparmiarsi nei servizi di vigilanza e controllo del territorio nel comprensorio di Norcia. Sempre al fianco dei cittadini, i Carabinieri continuano a prodigarsi, garantendo sicurezza e contribuendo alla rinascita dei centri colpiti dal sisma. Il Comandante ha visitato la Tenenza Carabinieri di Norcia e le Stazioni Carabinieri Forestali di Norcia e Norcia Parco, che attualmente sono dislocate nei moduli abitativi provvisori, necessari a soddisfare le esigenze abitative – logistiche - operative dei Reparti dell’Arma. Accompagnato dai vertici dell’Arma locale, erano presenti, tra l’altro, il Comandante interinale della Legione Umbria, Colonnello Franco Bartolini, nonché militari degli Organismi militari di Rappresentanza Centrale del Co.CER e di base del Co. BAR, il Comandante Generale ha salutato tutti i militari presenti nonché quelli appartenenti ai vari reparti di rinforzo, attualmente ancora in servizio in Umbria, 30 unità dei Battaglioni Mobili, provenienti dai Reparti di Firenze, Mestre e Gorizia ancora impiegati soprattutto in attività anti-sciacallaggio a salvaguardia delle abitazioni abbandonate. Al termine, il Generale Del Sette ha continuato la sua visita istituzionale presso i Comandi Arma degli altri centri colpiti dal terremoto, recandosi prima ad Arquata del Tronto e successivamente ad Accumoli ed Amatrice.

17/08/2017 18:41:21 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano I Carabinieri di Assisi e Bastia Umbra impegnati in un servizio straordinario di controllo del territorio

Nel corso di un servizio a largo raggio effettuato il giorno di Ferragosto, che ha interessato i comuni di Assisi, Bastia Umbra e Valfabbrica, i Carabinieri di Assisi hanno controllato 60 persone, 1 locale pubblico e 50 veicoli. Il servizio che ha visto il considerevole impiego di militari, circa 30 a bordo di 10 autovetture con i colori d’istituto, con l’ausilio anche dei militari della S.O.S (Squadra Operativa di Supporto) dell’8° Reggimento Lazio, ha interessato le più importanti arterie stradali nonché i luoghi particolarmente frequentati da pregiudicati e tossicodipendenti. Nel corso dei controlli, organizzati nel periodo di massimo afflusso di turisti, sono stati deferiti in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria: due minorenni per ricettazione, in quanto sorpresi a scorrazzare per le vie di Bastia Umbra a bordo di un ciclomotore risultato rubato la sera precedente e restituito al legittimo proprietario; due cittadini stranieri per ricettazione in quanto trovati in possesso di due biciclette provento di furto, restituite ai legittimi proprietari; un 19enne per ricettazione in quanto, all’interno del proprio garage, è stata rinvenuta una motocicletta asportata alcuni mesi fa a Torgiano; quattro automobilisti per guida in stato di ebbrezza alcoolica con il relativo ritiro delle patenti di guida; un’ automobilista per guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti con relativo ritiro della patente; un 28enne per evasione in quanto non è stato rintracciato presso la propria abitazione dove si trovava sottoposto agli arresti domiciliari; due cittadini stranieri per omessa esibizione dei documenti di identificazione e mancata ottemperanza al decreto di espulsione; segnalati alla Prefettura di Perugia per uso personale di sostanza stupefacente due giovani di cui uno straniero, in quanto trovati in possesso di complessivi gr. 2 di marijuana. Particolare attenzione è stata posta inoltre all’annoso problema dei c.d. “parcheggiatori abusivi” nelle zone limitrofe alle Basiliche ed ai supermercati, dove sono stati sorpresi sei nigeriani intenti a “molestare” i turisti ed i cittadini. Nel complesso sono state elevate sanzioni amministrative per più di 4.000 euro ed è stata sequestrata l’intera somma provento dell’attività illegale.    

17/08/2017 18:30:11 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Perugia: operazione ''Movida'', 5 arresti e 8 denunce

E’ più che positivo il bilancio dei risultati ottenuti all’esito dei controlli straordinari delle zone della movida del capoluogo umbro pianificati dal Questore di Perugia Francesco Messina su disposizione della Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato. Il piano di alto impatto ha coinvolto le Squadre Mobili di numerose Questure sull’intero territorio nazionale coordinate dal Servizio Centrale Operativo. Il progetto che aveva come obiettivo il contrasto al fenomeno dello spaccio di stupefacenti negli ambienti frequentati da giovani e giovanissimi, ha visto impegnati anche i poliziotti della Squadra Mobile di Perugia con l’ausilio degli equipaggi del reparto Prevenzione Crimine. Decine le pattuglie impiegate affiancate dai poliziotti specializzati nelle attività investigative. Nel corso dei servizi sono state 159 le persone controllate. Di queste, 39 sono risultati gravati da precedenti e pregiudizi di polizia. 5 gli arrestati e 8 i denunciati a piede libero; 89 i veicoli controllati. Tra questi, un cittadino albanese dell’88 è stato arrestato ed il connazionale che era con lui è stato denunciato a piede libero per possesso ai fini di spaccio: il 35enne occultava negli slip 13 dosi di cocaina per un peso complessivo di 6,91 grammi e 1050,00 €. Nel corso dei controlli sono stati rintracciati ed arrestati altresì due cittadini tunisini, dell’81 e del ’76, sui quali gravava un’ordinanza di misura cautelare in carcere emessa dal G.I.P. di Perugia per spaccio di stupefacenti ed un italiano del ’66, pregiudicato per reati contro il patrimonio, sul quale pendeva un provvedimento di carcerazione per aver violato le prescrizioni detenzione domiciliare cui era sottoposto. Un cittadino tunisino dell’82, pluripregiudicato, è stato denunciato per minacce gravi e percosse commesse ai danni di un avventore all’interno di un locale di Villa Pitignano. Altri tre stranieri, due marocchini ed un albanese sono stati denunciati per minacce aggravate, danneggiamento aggravato e lesioni dopo che, allontanati dai dipendenti di un locale di Balanzano per la loro condotta molesta, si sono ripresentati poco dopo e, armati di bastoni, hanno mandato in frantumi la porta di vetro dell’ingresso per tentare di entrare. Ad un 22enne italiano fermato a bordo di un veicolo privo di revisione, è stata sottoposta a sequestro amministrativo l’auto. Un marocchino del ’78 ed un italiano del ’91, trovati in possesso rispettivamente di 3,06 e 0,42 grammi di hashish è stato contestato il possesso ad uso personale.

16/08/2017 17:09:45

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy