Categorie

Attualità » Primo piano Pubblicati gli avvisi per la gestione del Campo sportivo Usu e Magazzino Ex Tabacchi e de La Piattaforma

Il Comune di Umbertide ha pubblicato gli avvisi riguardanti la procedura selettiva per la concessione d’uso associativo dell’impianto sportivo Usu e del magazzino Ex Tabacchi, per la concessione amministrativa di una porzione de “La Piattaforma” da destinare ad attività ricreative, aggregative e culturali e per la locazione di una parte del medesimo immobile da destinare ad attività ristorativa. Il Comune di Umbertide intende affidare in concessione d'uso l'impianto sportivo Usu e il limitrofo Magazzino “Ex Tabacchi”, sito all’interno del parco Puc 2 in unica gestione. La gestione non deve avere finalità di lucro e comporta lo svolgimento delle attività finalizzate alla gestione ottimale della struttura sportiva, anche in riferimento alle esigenze degli utenti. Le strutture sono destinate allo svolgimento di attività sportive agonistiche (nei limiti imposti dalle rispettivi federazioni in relazione alle caratteristiche dall’impianto), non agonistiche, amatoriali, culturali, ricreative e sociali il tutto nel rispetto delle normative vigenti. La concessione, oltre che consentire l’uso dell’impianto al concessionario, ha la finalità di valorizzare l’impianto come luogo di aggregazione ed integrazione sociale e di diffusione della pratica sportiva. A tale scopo l’utilizzazione dell’impianto dovrà essere opportunamente incentivata, anche promuovendo attività e manifestazioni complementari ricreative e per il tempo libero. I soggetti interessati dovranno far pervenire le domande al Comune di Umbertide entro il giorno 23 luglio alle ore 17 con sopralluogo previsto entro il 10 dello stesso mese. Nel caso della Piattaforma l’Amministrazione Comunale ha deciso mediante delibera, ai fini del successivo affidamento in gestione, di suddividere la struttura in due spazi indipendenti. La finalità del Comune nell’assegnare in concessione la porzione di immobile destinata ad attività ricreative è quella di tendere alla rivitalizzazione del centro storico attraverso la valorizzazione di uno dei punti di aggregazione più importanti del capoluogo. Il concessionario dovrà sviluppare attività culturali mediante un progetto che identifichi gli spazi come un luogo di incontro e di scambio, attivando e realizzando iniziative, eventi, occasioni culturali. Tali attività, insieme a quelle di somministrazione, potranno avere natura economica ai soli fini del raggiungimento dell’equilibrio economico finanziario dell’intero progetto, della sostenibilità economica della programmazione culturale, della gestione e manutenzione dell’immobile. I soggetti interessati a partecipare alla procedura dovranno far pervenire l’offerta entro e non oltre le ore 13 del 19 agosto. Infine, per la parte destinata a ristorante è stato stabilito di procedere a locazione di tipo commerciale mediante criterio del rialzo del canone posto a base d’asta. I soggetti interessati dovranno far pervenire l’offerta entro e non oltre le ore 13 del 30 luglio. Accedendo all’albo pretorio e/o alla sezione Amministrazione Trasparente-Beni immobili e gestione patrimonio del Comune di Umbertide è possibile consultare tutte le informazioni e le documentazioni.  

01/07/2019 15:45:31 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Ricordate le vittime di Serra Partucci e Penetola

Nella mattinata di domenica 30 giugno Umbertide ha ricordato a 75 anni di distanza le vittime degli eccidi di Serra Partucci e di Penetola. Alle celebrazioni in memoria dei 17 umbertidesi uccisi dai nazisti ha preso parte il sindaco Luca Carizia accompagnato dal gonfalone del Comune. Era il 24 giugno 1944 quando a Serra Partucci cinque giovani vennero trucidati dai tedeschi e soltanto quattro giorni più tardi in un casolare di Penetola, dato alle fiamme, altre dodici persone persero tragicamente la vita. Le cerimonie di commemorazione sono iniziate a Serra Partucci dove si è tenuta la santa messa presieduta da don Gerardo Balbi. Al termine del rito religioso è stata poi la volta della deposizione della corona di alloro ai piedi del cippo e della stele che ricordano il sacrificio di Natale Centovalli, Domenico Cernic, Bruno Ciribilli, Giuseppe Radicchi e Mario Radicchi. Successivamente la cerimonia si è spostata davanti al monumento dedicato alla memoria di Antonio Avorio, Carlo Avorio, Renato Avorio, Milena Nencioni Bernacchi, Canzio Forni, Ezio Forni, Edoardo Forni, Guido Luchetti, Conforto Nencioni, Eufemia Nencioni, Ferruccio Nencioni, Erminia Renzini, dove è stata deposta una corona di alloro. In seguito, è avvenuta la deposizione di una corona sulla facciata del casolare dove avvenne l’eccidio di Penetola. “E’ nostro dovere conservare il ricordo di quei giorni terribili, affinché episodi drammatici come quelli di Serra Partucci e Penetola non accadano più in futuro – ha affermato nel suo intervento il sindaco Carizia – I valori di democrazia, libertà e pluralismo vanno difesi e ribaditi nella pratica quotidiana accettando qualsiasi tipo di confronto politico, senza che questo sfoci mai nella violenza”.  

01/07/2019 15:15:06 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Rifiuti abbandonati in Via Battisti: la segnalazione di un cittadino

Riceviamo e pubblichiamo le foto inviate da un cittadino umbertidese che ci ha segnalato un caso di abbandono di rifiuti a dir poco "selvaggio". La zona interessata è via Battisti, come si può vedere dalle foto scattate dal nostro lettore, la situazione è di assoluto degrado. Una vera discarica improvvisata: scatoloni, sacchi pieni, materie plastiche. Un trionfo di rifiuti che tra l'altro si trovano a poca distanza dal parco giochi del campo USU di Umbertide. *** AGGIORNAMENTO *** Dopo la segnalazione, e le numerose polemiche scaturite, abbiamo deciso di verificare ulteriormente alcuni dettagli relativi alla zona interessata, che risulta essere privata e sottoposta a sequestro da circa un anno. L'Amministrazione comunale ha assicurato che provvederà nel più breve tempo possibile a mettere in sicurezza la zona. Il dibattito scatenatosi intorno all'argomento (che è pur sempre un bel segnale all'interno di una comunità) si è incentrato quasi unicamente su una questione politica ma quando si tratta di rifiuti abbandonati di certo il primo responsabile da chiamare in causa è il poco buon senso delle persone. Questa segnalazione può essere un ottimo motivo per ricordare che abbandonare rifiuti oltre ad essere un grande segno di inciviltà costituisce reato, per questo auspichiamo che le sanzioni continuino ad essere inasprite per evitare che tale fenomeno dilaghi.

28/06/2019 09:58:54 Scritto da:

Attualità » Primo piano A Umbertide i festeggiamenti regionali per i 70 anni dalla fondazione del Vespa Club d'Italia

Umbertide è pronta a ospitare insieme a Montone, sabato 29 e domenica 30 giugno, i festeggiamenti regionali per celebrare i 70 anni dalla fondazione del Vespa Club d’Italia. Il raduno, denominato “Dalla Fratta a Montone sulle orme di Braccio Fortebraccio”, organizzato dal Vespa Club Fratta Umbertide e dal Vespa Club Montone, patrocinato dai Comuni di Umbertide e Montone, avrà inizio alle 14 di sabato con l’apertura delle iscrizioni in piazza Matteotti. Dopo di che i centauri provenienti da tutta Italia potranno visitare la Rocca e la chiesa Collegiata, che ospita il santuario dei motociclisti. Successivamente, alle 16 è fissata la partenza, in direzione Montone, dei partecipanti alla gara di regolarità amatoriale di bassa difficoltà, aperta anche ai principianti, con percorso a controlli e prova speciale. Verranno premiati i primi cinque classificati con prodotti tipici locali, mentre a tutti i partecipanti sarà rilasciato un riconoscimento. Alle 17, invece, tutti gli iscritti al raduno si muoveranno alla volta del borgo, dove avrà luogo la cena. La mattina del 30 il ritrovo sarà alle 8 in piazza Matteotti e in piazza del Mercato a Umbertide. Dopo la colazione a base di prelibatezze del territorio, alle 10 partirà il giro turistico per la città e a seguire i vespisti giungeranno a Montone, dove saranno effettuate delle visite guidate. Il raduno si concluderà con un pranzo collettivo presso il ristorante “Adamo” di Corlo, al termine del quale si svolgeranno le premiazioni e la lotteria, il cui ricavato sarà interamente devoluto alla sezione umbertidese dell'Aucc.  

26/06/2019 14:53:16 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Successo per la visita della delegazione maltese al centro per i Disturbi del comportamento alimentare di Umbertide

Due giorni di studio sulle metodologie di lavoro per aprire un centro analogo. Grande attenzione è stata riservata al percorso sull’obesità infantile, problema particolarmente sentito a Malta Umbertide, 26 giugno 2019 – E’ stato un successo la visita della delegazione del ministero della Salute di Malta al centro per i Disturbi del comportamento alimentare di Umbertide, che si è svolta il 24 e 25 giugno. La dottoressa Darlenn Zerafae il dottor Anton Grech sono stati molto interessati al percorso dedicato al trattamento dei disturbi del comportamento alimentare dell’età evolutiva dai 3 a 6 anni. In particolare hanno prestato attenzione al percorso contro l’obesità infantile effettuato presso il Centro di Umbertide.    La visita rientrava nell’accordo tra Regione Umbria e La Valletta che ha portato, nel corso degli anni, alla costruzione del centro Kenn Ghal Satek di La Valletta sul modello della rete integrata per i disturbi alimentari alla cui realizzazione ha partecipato anche la dottoressa Laura Dalla Ragione, responsabile e coordinatrice del servizio. Lo scopo della visita, infatti, era quello di studiare le metodologie di lavoro del centro di Umbertide per poter, successivamente, aprire un centro a Malta dove l’obesità infantile è un problema particolarmente sentito.    All’incontro hanno partecipato, oltre alla dottoressa Laura Dalla Ragionee alla neuropsichiatra infantile Paola Antonellicon le loro equipe, il direttore sanitario del presidio di Città di Castello Silvio Pasqui e il direttore del distretto Alta Valle del Tevere Daniela Felicioni. 

26/06/2019 12:48:11 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Scuola di Niccone, approvato il progetto di fattibilità tecnico-economica

Un altro importante tassello si aggiunge all'iter che porterà alla ristrutturazione e alla riqualificazione della scuola primaria di Niccone. La giunta comunale di Umbertide ha approvato il progetto di fattibilità tecnico economica per la realizzazione degli interventi di ampliamento e miglioramento sismico del plesso scolastico che sorge nella frazione, così come previsto dal piano triennale delle opere pubbliche 2019-2021. Le operazioni, dall'importo complessivo di 800mila euro, vedono come obiettivi principali l'aumento delle superfici della aule destinate alla didattica, la dotazione di un ascensore e di una scala esterna antincendio, in quanto la struttura è distribuita in due livelli, piano terra e piano primo, collegati solamente da una scala interna; l'adeguamento dei servizi igienici della scuola e l'ampliamento dell’uso della scuola secondo le vigenti norme in materia di edilizia scolastica attraverso l’adeguamento della struttura per i diversamente abili. Un altro obiettivo sarà quello di armonizzare con interventi di bio-edilizia i due blocchi della scuola e di effettuare interventi di finitura sulla palestra del plesso. Tutto questo al fine di ottenere dall’intervento un notevole miglioramento sismico globale dell’edificio scolastico. “Si tratta di un progetto di grande importanza per il nostro Comune e per la comunità della Valle del Niccone, che da anni attendeva una scelta forte e concreta su questo versante - dichiarano il sindaco di Umbertide, Luca Carizia e l’assessore ai Lavori pubblici, Alessandro Villarini - a dimostrazione di quanto le scuole siano per la nostra Amministrazione una priorità assoluta”.

25/06/2019 11:59:56 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy