Attualità » Primo piano Accesso fiume Tevere: completate pavimentazione e nuova illuminazione

Nuova luce per una delle vie di accesso al Tevere. Da ieri sera è entrato in funzione il nuovo sistema di illuminazione a basso consumo energetico e a led, dei moderni faretti che nelle ore serali illumineranno la riqualificata porta di ingresso al parco fluviale di via Leopoldo Grilli. I sistemi di illuminazione, si uniscono alla realizzazione di una nuova pavimentazione in pietra priva di barriere architettoniche, andando così a concludere gli interventi di riqualificazione della zona. Tali lavori hanno avuto un importo complessivo di 76.300 euro finanziati per metà con risorse della Regione Umbria e per la restante parte da risorse comunali. Gli interventi, oltre a definire un itinerario per pedoni e ciclisti in grado di deviare l'attuale viabilità di via Cavour, completano a tutti gli effetti il quadro delle azioni di recupero ambientale delle zone fluviali vicine al centro storico, garantendo la massima fruibilità delle aree attrezzate comprese tra la foce del torrente Reggia e la riqualificata area della ex Draga ed un idoneo collegamento del centro abitato con la ciclovia del Tevere. “Quello messo in atto è un intervento a cui come Amministrazione tenevamo molto – affermano il sindaco Luca Carizia e l'assessore ai Lavori pubblici, Alessandro Villarini - Viene data così la giusta veste a uno degli accessi più belli e suggestivi del nostro centro storico che conducono al Tevere. Grazie alla nuova pavimentazione e alla nuova illuminazione viene resa ancora più fruibile, accessibile e sicuro uno dei passaggi che portano al nostro fiume, da sempre usato dai nostri concittadini. Questi lavori si uniscono a quelli che hanno interessato l'altro accesso posti nei pressi del passaggio a livello di piazza San Francesco e la riqualificazione completa del parco della Ex Draga e la nuova serra destinata ai disabili. Riqualificazione, sicurezza e decoro sono tre degli elementi che la nostra Amministrazione sta portando avanti e lo dimostra il fatto di aver iniziato il percorso per il Project Financing con cui sarà cambiata tutta l'illumunazione pubblica del nostro Comune con la sostituzione di tutti i 3706 punti luce presenti. Senza dimenticare che anche un altro luogo significativo della nostra città, come la Pineta Ranieri, verrà illuminata con un nuovo impianto di illuminazione. Tutto questo per fare in modo che gli umbertidesi possano godere al meglio della loro città e dei suoi posti più belli”.          

14/01/2022 15:13:22 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano In 9 mesi 22mila vaccini circa presso il Centro vaccinale di Umbertide

Dal 20 maggio (dal giorno della sua apertura) a oggi presso il Centro vaccinale situato presso il Magazzino Ex Tabacchi come è stato comunicato dalla Usl Umbria 1 sono stati somministrati circa 22mila vaccini. “Tutto questo dimostra come il Centro vaccinale della nostra città – afferma il sindaco Luca Carizia - è un punto strategico per la battaglia contro il Covid, un presidio fondamentale che la nostra Amministrazione ha fortemente voluto, destinando risorse comunali per l'allestimento della struttura pari a 36mila euro. In accordo con le autorità sanitarie viene data una risposta concreta ai bisogni degli umbertidesi e di tutto il territorio in questo momento di emergenza, garantendo un Centro vaccinale accogliente e funzionante. Un ringraziamento sentito va agli operatori sanitari che ogni giorno sono impegnati nel loro lavoro dimostrando competenza e gentilezza e al Gruppo Comunale di Protezione Civile che quotidianamente dà il suo contributo alla gestione degli accessi presso il nostro hub vaccinale”. Sempre sul fronte dell'emergenza si ricorda che è attivo il numero 3791264613 del Gruppo Comunale di Protezione Civile per la consegna a domicilio della spesa alimentare e farmaceutica per tutte le persone in isolamento o in quarantena che a partire da sabato 15 gennaio vedrà l'aiuto dell'associazione Donne Insieme alle quali va il grazie dell'Amministrazione Comunale.        

13/01/2022 15:34:29 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Servizio Civile Universale, ad Umbertide un progetto per otto volontari

Scade il 26 gennaio alle ore 14:00 il bando per la selezione di volontari da impiegare nei progetti di Servizio Civile Universale. Il Comune di Umbertide, in collaborazione con Arci Servizio Civile Perugia, propone l'impiego di otto volontari nel progetto “Me ne importa 2022” La durata del servizio è di dodici mesi. Agli operatori volontari in servizio civile universale spetta un assegno mensile di 444,30 euro. "L’attivazione di questi progetti - dice l'assessore alla Politiche sociali, Sara Pierucci – consente ai ragazzi che parteciperanno a mettersi al servizio delle propria comunità. Rappresenta un’obiezione all’indifferenza, all’apatia ed è il significato più profondo del Servizio Civile oltreché essere un bellissimo segnale che rilancia l’importanza di dedicare le risorse necessarie per potenziare ancora di più una misura che ormai è riconoscibile e necessaria e che va resa ancora più universale". Gli operatori volontari, come spiega Aldo Manuali di Arci servizio civile Perugia e progettista, in sintesi saranno impegnati nel supporto e nell'affiancamento del personale delle scuole dove saranno inseriti e nelle attività extrascolastiche estive. Per la realizzazione delle attività verrà loro richiesto di mettere a disposizione il proprio sapere e le proprie competenze ed il loro saper essere sul modello ”peer to peer”. In tutto lo svolgersi del progetto saranno sempre affiancati e sostenuti dall’equipe multi-disciplinare territoriale la quale fornirà elementi per personalizzare l’intervento di sostegno attraverso la conoscenza della storia dell’individuo allo scopo di trovare canali significativi e privilegiati di relazione. Gli operatori volontari parteciperanno agli incontri di programmazione e monitoraggio dell’equipe dove grazie anche alle loro osservazioni, contribuiranno a migliorare l’elaborazione del progetto educativo individualizzato (PEI), consentendo così l’integrazione con le attività e i contenuti della programmazione educativo-didattica del singolo ragazzo con l’intera classe. Possono presentare domanda i giovani che, alla data di presentazione della domanda, abbiano compiuto i 18 e non superato i 28 anni di età (28 anni e 364 giorni) e siano in possesso dei seguenti requisiti: cittadinanza italiana, ovvero di uno degli altri Stati membri dell’Unione Europea, ovvero di un Paese extra Unione Europea purché il candidato sia regolarmente soggiornante in Italia. Tutti i requisiti sono riportati nel bando disponibile all'indirizzo politichegiovanili.gov.it. I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio. Gli aspiranti operatori volontari devono presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it.   Bando, allegati e dettaglio dei progetti consultabili sul sito: www.arciserviziocivile.it Per informazioni sui progetti in dettaglio può essere visitato il sito https://scn.arciserviziocivile.it (percorso da fare: pagina progetti, cliccare Progetti Italia, cliccare Mappa in Umbria, aprire Progetto “Me ne importa2022").   Per informazioni: Arci Servizio Civile Perugia APS - Via della Viola 1 - 06122 PERUGIA - Contatti: 075.5725016 - perugia@ascmail.it; Ufficio Informagiovani del Comune di Umbertide. Si riceve solo su appuntamento, nei giorni di martedì – giovedì dalle 15 alle 17. Per informazioni e appuntamenti, telefonare  ai numeri: 3409040212 oppure 3666613539.        

12/01/2022 16:25:15 Scritto da:

Attualità » Primo piano Il sindaco Carizia chiede un incontro per avere garanzie sui servizi sanitari

Covid-19, la situazione nel Comune di Umbertide al 12 gennaio. Chiesto dal sindaco Luca Carizia un incontro con l'assessore Coletto per avere ampie garanzie sul mantenimento dei servizi sanitari   Oggi la situazione nel Comune di Umbertide vede 43 guarigioni da Covid-19 e 57 casi di positività. Gli umbertidesi attualmente positivi sono 465 di cui 463 nelle loro case e 2 in strutture ospedaliere non in terapia intensiva. Per quanto riguarda la situazione sanitaria ci sembra importante riportare le dichiarazioni della presidente della Giunta Regionale Donatella Tesei sulle scelte fatte dalla Regione e riportate nel corso dell'ultimo consiglio regionale, tenutosi il giorno 11 gennaio 2021: “Il picco, come dicono gli esperti, potrebbe arrivare fra due o tre settimane, un picco di ricoveri unito all’incognita della riapertura delle scuole. Dovremo essere pronti con la risposta ospedaliera e le cure domiciliari. Il commissario per l’emergenza covid sta dando il via allo scenario 5, che prevede una risposta ospedaliera che vede coinvolti Pantalla e Spoleto, e il rafforzamento fino a 294 posti covid, il 15 per cento della rete. Non ci saranno ospedali solo dedicati al covid, non saranno chiusi pronto soccorso e saranno riconsiderate le prestazioni chirurgiche”. A proposito delle prestazioni chirurgiche, anche la Chirurgia dell'ospedale di Umbertide è stata soggetta a rimodulazione, al pari di altre a livello regionale, con conseguenti rivisitazioni delle attività e con un ricollocamento del personale all'interno del centro vaccinale cittadino, di poliambulatori, altri reparti degli ospedali zonali ed Rsa. Per parlare della situazione attuale e futuro dell'ospedale cittadino, il sindaco Luca Carizia ha chiesto un incontro con l'assessore regionale alla Sanità, Luca Coletto, per porre la massima attenzione e le più ampie garanzie sul mantenimento dei servizi sanitari.

12/01/2022 15:48:47 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Alla Rocca prorogata al 31 gennaio la mostra “Volume, spazio, colore”

E' stata prorogata al 31 gennaio presso la Rocca-Centro per l'arte contemporanea la mostra “Volume, spazio, colore. Nuove ricerche di Paolo Ballerani, Pietro Marchioni, Fausto Minestrini”. L'esposizone con le opere dei tre artisti è curata dal professor Emidio De Albentiis, direttore dell’Accademia di Belle Arti (ABA) “Pietro Vannucci” di Perugia ed è organizzata dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Umbertide in collaborazione con l'ABA di Perugia e l'associazione SopraMuro. Paolo Ballerani (Perugia, 1952) è noto per un’attività professionale che, oltre alla produzione di opere d’arte, lo ha portato a realizzare straordinari allestimenti per musei archeologici e storico-artistici, per restauri importanti e imponenti (un esempio per tutti: l’Arco Etrusco di Perugia), nonché per fiere sovente di livello internazionale (ha avuto per clienti grandi aziende nel settore della moda che gli hanno richiesto stand spesso molto complessi); una propensione innata, derivante dall’abitudine a lavorare nello spazio e con lo spazio, verso un’impaginazione scenografica dei propri lavori; una spiccata tendenza rivolta non soltanto all’indagine su forme, composizioni e colori, ma, con una predilezione ulteriormente accentuata, verso la sperimentazione inesauribile di tecniche e materiali. Pietro Marchioni, di nascita romana (1950), ha dedicato le sue prime energie alla fotografia coltivando ben presto un profondo interesse verso il trattamento artistico dei materiali più vari, in un percorso composito (ha fra l’altro al suo attivo anche una prolungata attività di interior design che tuttora continua) che lo ha condotto fino alle attuali opere pittoriche per le quali la semplice definizione di dipinti pare non bastare: in Marchioni è assai spesso la materia che continua ad affiorare, come si può notare dal fatto che l’artista ha adottato pannelli lignei come supporto  per le sue opere; supporti sui quali si imbatté la prima volta durante la sua permanenza per lavoro nella capitale lettone, Riga (Marchioni è stato Funzionario del Ministero degli Affari Esteri). Ma se questo è un aspetto di immediata percezione, ancora più importante è l’utilizzo di tale materiale di origine industriale per costruire percorsi segnico-visivi animati da una chiara predilezione, pur se non esclusiva, per i ritmi geometrici regolari. Fausto Minestrini (Perugia, 1950) persegue con tenacia una propria originalità grazie alla quale ha conquistato una fondamentale e pregevole riconoscibilità del proprio linguaggio visivo. La matericità della sua ricerca emerge dalla stratificazione e dalla densità della pennellata alle quali l’artista non disdegna affatto di aggiungere trattamenti tormentati come, ad esempio, il ricorso a bruciature e a vere e proprie ferite della texture. Nella poetica di Minestrini tutto questo acquista intense venature drammatiche come se il dipinto volesse evocare una sorta di sacra rappresentazione, laica e contemporanea, affidata al segno e al colore. La mostra sarà visibile dal martedì alla domenica, giorni festivi compresi, dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 18.30. Chiusa il lunedì. Per informazioni è possibile contattare il numero 075 9413691. Per tutte le regole anti Covid da rispettare sono presenti cartelli informativi all'ingresso della Rocca.  

09/01/2022 12:34:04 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Nuova illuminazione pubblica per Umbertide, 3706 punti luce a led

Nuova illuminazione pubblica per Umbertide, saranno cambiati con tecnologia led tutti i 3706 punti luce presenti nel territorio comunale “Con l'importante collaborazione tra pubblico e privato, ovvero tramite il cosiddetto, Project Financing verrà ammodernato tutto il sistema di illuminazione pubblica del nostro comune: migliore visibilità, più sicurezza, maggor decoro, un consumo minore di energia e sostenibilità ambientale”: a dirlo è stato l'assessore ai Lavori Pubblici, Alessandro Villarini, nel corso della seduta del Consiglio Comunale dedicata al Question Time rispondendo a una interrogazione presentata dal gruppo consiliare della Lega. “Per quanto riguarda gli interventi che saranno attuati, il cui investimento iniziale da parte del privato è stato individuato in 1.487.177 euro – ha affermato l'assessore - verrà effettuata una sostituzione di parte dei sostegni e un rifacimento di quadri e linee elettriche, oltre la sostituzione di tutti i 3706 corpi illuminanti esistenti con altri a tecnologia Led”. “Per il discorso riguardante la procedura che viene seguita per realizzare il progetto – ha spiegato l'assessore - già è stato approvato in giunta il progetto di fattibilità tecnico-economica ed è stato adottato nel piano triennale delle opere pubbliche. Nel Consiglio Comunale in cui si darà il via libera al bilancio di previsione, verrà approvato anche il Piano triennale delle opere pubbliche nel quale è incluso il Project Financing che a sua volta sarà inserito nel Piano biennale di forniture e servizi”. “Oltre a questo – ha aggiunto - in quella seduta del Consiglio comunale ci sarà proprio un punto specifico nel quale si parlerà del Project Financing. Una volta approvato il bilancio, l'ufficio tecnico comunale preposto potrà partire con la procedura del bando di gara. Una volta individuata la ditta ci sarà la consegna degli impianti al concessionario per i prossimi 20 anni”. “Dalla consegna degli impianti – ha concluso l'assessore – decorre il termine per l'eseuzione dei lavori previsto dal cronoprogramma, di circa un anno, per effettuare tutti gli interventi. E' un progetto importante con il quale vogliamo cambiare in meglio il volto della città compiendo un deciso salto di qualita sul fronte dell'illuminazione pubblica”.

09/01/2022 11:29:45 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy