Categorie

Sport L'Acqua&Sapone Umbertide vince Gara 1 contro Parma

Esce vincente l’Acqua&Sapone Umbertide dalla Gara 1 dei quarti di finale dei Play- off scudetto, che, nel Pala Morandi delle grandi occasioni, ha battuto il Lavezzini Parma 62-53. Una partita in cui le ragazze di coach Serventi l’hanno fatta da padrone contro le giallo- blu, che solo negli ultimi 10′ di gioco provano a riscattarsi. A battezzare l’incontro ci pensa Putnina e con le realizzazioni di Consolini, Fontenette e Santucci, dopo i primi tre minuti di gioco l’Acqua&Sapone si porta sull’8-2. Le ducali provano a riagganciare le bianco- blu e a 4′ dalla prima sirena il tabellone luminoso segna 10-7. Le padrone di casa però non demordono e con due punti a testa per Fontenette e Putnina e tre di capitan Consolini (una realizzione da due e un tiro libero), il primo quarto termina sul punteggio di 17-12 per le umbertidesi. Nella seconda frazione di gioco, torna in campo, dopo l’infortunio al dito, una strepitosa Black che mette a segno 6 punti. Grazie ai canestri di Gorini, Putnina, Fontenette e Consolini si va all’intervallo sul punteggio di 33-26 per le bianco- blu. Al ritorno dagli spogliatoi altri due punti per Gorini. Segue poi una realizzione dalla lunetta per Putnina. La play romana ritorna a segnare e subito dopo Fontenette realizza in pochissimo tempo 5 punti, una realizzione da due e una tripla, che portano Umbertide sul punteggio di 45-32 a 3′ dalla fine del terzo quarto. Poco dopo viene fischiato un fallo tecnico per proteste alla pachina di Parma, il secondo della partita, e Fontenette mette a segno tre tiri liberi su quattro e con un canestro di Black, la penultima fase della partita termina 50-36 per le padrone di casa. Nell’ultima frazione di gioco, grazie ad una realizzione di Puntina, Umbertide si porta a 16 punti da Parma. Proprio in questa fase le ospiti provano a tornare in carreggiata e a 3′ dalla fine il punteggio è di 55-50. L’Acqua&Sapone però sventa l’agguato ducale. Consolini azzecca due punti. Fontenette di conseguenza ne realizza altrettanti e, dopo aver subito fallo, insacca un tiro libero. A mettere la parola fine sull’incontro ci pensa capitan Consolini che, con due punti, fa scalfire sul tabellone il punteggio di 62- 54 per le padrone di casa. Fontenette si aggiudica la palma di miglior giocatrice dell’incontro, con 21 di valutazione da parte della Lega e con 19 punti segnati a referto. Finisce la partita in doppia cifra anche capitan Consolini, che chiude il match con 13 punti. Undici invece sono stati quelli messi a segno da Putnina e dieci quelli realizzati da Black, col 100% dei tiri da due. Mercoledì 2 aprile si torna in scena con Gara 2. Le ragazze di coach Serventi scenderanno in campo contro le parmensi alle 20,30. Finale: 62-54 (17-12; 33-26; 50-36) Acqua&Sapone Umbertide: Consolini 13, Gorini 7, Puliti, Ortolani ne, Linguaglossa, Dotto, Putnina 11, Black 10, Fontenette 19, Villarini ne, Santucci 2. All. Serventi Lavezzini Parma: Battisodo 9, Franchini 4, Corbani, Ngo Ndjock, Zanoni 11, Trevisan ne, Harmon 17, Meschi, Vian ne, Macaulay 13. All. Olivieri

30/03/2014 12:25:34

Sport Atletica Umbertide ancora protagonista con Arianna Fabbri

Evidentemente c’è un certo feeling tra le manifestazioni importanti come i Campionati Italiani UISP e l’Atletica Umbertide dato che anche domenica 23 marzo alla gara di Spoleto (dopo la vittoria dello scorso anno a Campi Bisenzio) vede lasciare il segno dai ragazzi dell’Atletica Umbertide, in quanto si sono ripetuti salendo sul gradino più alto del podio grazie ad una fantastica prova di Arianna Fabbri (1998) nella categoria Allieve giovanissima atleta ma con doti eccellenti. Ottima anche la prestazione di Andrea Silvestrelli giunto 5° sempre nella categoria Allievi. In generale buone prestazioni di tutti i ns portacolori dai giovani Caterina, Hani e Belhadj, dai senior Paolo, Simone, Johnny e Giovanni e dai veterani Fabrizio G. e Fabrizio R. Il Presidente Silvestrelli commenta “continua con impegno la ns attività di crescita e di continuo miglioramento, questi risultati ci aiutano a sostenere i ns sforzi, ma non è l’obbiettivo prioritario, che invece resta quello di dare interesse ad uno sport che merita di crescere, però ovviamente facciamo tanti complimenti ad Arianna per la fantastica prestazione”. Una bella soddisfazione anche per la Uisp Altotevere che anche grazie a queste prestazioni continua a far crescere questa attività. Come prossimo evento importante l’Atletica Umbertide in collaborazione proprio con la Uisp Altotevere con il Circolo Fontanelle “G.Billi”e con il Gruppo di sostegno della Fibrosi Cistica di Città di Castello organizza la 1° Staffetta alle Fontanelle una gara intorno al quartiere da 4 atleti x 2 km a testa il sabato 3° Maggio. Poi a Settembre riproporremo il 2°Memorial Rudy Dorelli.

27/03/2014 20:16:39

Sport Quattro umbertidesi alla Maratona di Vienna

Il 13 aprile quattro umbertidesi correranno in staffetta la 42 km di Vienna, prestigiosa maratona nella stupenda capitale europea. Le podiste che si presenteranno ai nastri di partenza sono: Roberta Nanni, Lucia Tarantelli, Serena Sonaglia, Valentina Cenciarini. “Abbiamo deciso il nome del gruppo- affermano- perché spesso i partecipanti a staffette di maratone importanti sono componenti di una azienda: non è questo il caso, ma Lucia (Tarantelli) è socia di Insert srl , affiliato Buffetti che si occupa anche si software, e quindi ci è venuto in mente che sarebbe stato carino chiamarci Insert@girls. Siamo 4 donne che amano correre senza troppo agonismo; ci piace e ci fa stare bene.  Ormai sono diversi anni che corriamo. Come detto più volte  il running (o il jogging a seconda dell’impegno e/o velocità)  in Italia non è una attività sportiva praticata da un vasto pubblico. Quando vediamo film o interviste televisive estere , spesso sullo sfondo si vede qualcuno che corre o per strada o nei parchi. Qui a volte ti prendono per matto. Questo è perché non abbiamo molta cultura sportiva e poco ci viene trasmesso anche nelle scuole. Siamo 4 amiche che si ritrovano 2 -3 volte a settimana per un’oretta o più e corrono quei 10 km, quasi di rito, come chi si incontra per farsi un aperitivo e 2 chiacchiere (facciamo anche quello!!) e poi ci scappa qualche gara, ma così, senza esagerare, giusto per divertirsi , e andare un po’ in giro. Oltre quelle umbre ad esempio, a novembre siamo state alla maratona di Dublino, in Irlanda, cogliendo anche l’occasione per visitare questo meraviglioso paese. Roberta e Serena sono state a New York lo scorso anno, a Roma, Firenze. Una scusa per viaggiare e vedere posti da prospettive diverse. Adesso sarà la volta di Vienna nella nuova veste di staffettiste (e che veste!!). Non abbiamo alcuna velleità se non quella di divertirci e portare un segnale positivo, cioè che la salute comincia dal volersi bene anche con l’attività fisica più o meno impegnativa: meglio mezz’ora  tutti i giorni di niente ,anche camminando. Si risparmierebbero molte spese sanitarie facendo attività fisica: troppe sono le patologie legate alla sedentarietà e alla cattiva alimentazione. Basta trovare lo stimolo e far si che quello che una volta sembrava un sacrificio incredibile, diventi divertimento e benessere  e se è in compagnia è perfetto!”.     

09/03/2014 12:28:02

Sport Judo. L'umbertidese Gaia Marchetti agli Europei di Zagabria

L’umbertidese Gaia Marchetti vola a Zagabria per l’European Cup Under 18. L’atleta del Kodokan Judo Fratta sabato 8 marzo si misurerà con le migliori atlete d’Europa. Dopo i piazzamenti al Torneo internazionale Alpe Adria e ai recenti Campionati Italiani cadetti, l’atleta del Kdk Fratta ha maturato il diritto di difendere i colori della nazionale nei tornei di Coppa Europa. Gaia, che gareggia nella categoria dei 52 Kg, affronterà per la prima volta il tatami europeo con la consapevolezza che si tratta di una sfida difficile ma non impossibile. “Con Gaia – afferma Franco Bruni, consigliere del club Umbertidese – sono tre i ragazzi di Umbertide che approdano in European Cup. L’ennesima dimostrazione di come il nostro club, anche se con mille difficoltà, porti avanti con successo il progetto giovani. Gaia ha solo 15 anni e rappresenta l’ultimo frutto del nostro inesauribile settore giovanile”. Il Kodokan Fratta di Umbertide è una delle principali scuole di judo d’Italia. Grazie ad una politica incentrata sui giovani non solo ha prestato valorosi judoka allo staff della nazionale ma soprattutto ha contribuito a crescere centinaia di mini judoka secondo i valori della nobile arte marziale. “Da tantissimi anni – ha proseguito Bruni – il nostro club è impegnato in progetti con le scuole elementari del territorio. I corsi di judo-scuola prevedono una sana attività motoria abbinata ai valori della nostra disciplina. Chi pratica il judo possiede uno spiccato autocontrollo e una naturale inclinazione al rispetto delle regole e dell’avversario. La pratica di questo sport durante le ore scolastiche contribuisce a ridimensionare fenomeni come il bullismo e favorisce la reciproca conoscenza fra i praticanti. Spesso dietro ad ogni bullo c’è un ragazzo insicuro che cerca conferme dietro ad azioni violente. Con la pratica costante del judo si acquisisce coscienza di sé e tranquillità interiore. Queste qualità serviranno sicuramente a Gaia quando salirà sul tatami a Zagabria”. Dopo Nicola Becchetti e Matteo Lascialfari, quindi un altro atleta del Kdk si lancia nella sfida europea. “Abbiamo fatto un bel tris – conclude Bruni – ma non ci accontentiamo anche perché ben presto altri due atleti del nostro club gareggeranno in Europa: si tratta di Francesco Brachelente che proprio questa settimana ha scalato posizioni nella ranking list nazionale e Stella Brachelente alla quale manca solo un punto per staccare il biglietto per l’Europa”.  

06/03/2014 15:09:21

Sport Serie A1 Basket Femminile. L'Acqua&Sapone Umbertide batte Ragusa 61-56. Ipotecato il terzo posto

Nuova importantissima vittoria per l’Acqua&Sapone Umbertide, che sul parquet del Pala Minardi, batte le padrone di casa della Passalacqua Ragusa per 61-56. Con il successo in terra di  Trinacria, la compagine di coach Serventi e di capitan Consolini, ha messo l’ipoteca sul terzo posto nella classifica generale.  Una partita che non poteva essere data per scontata, dati i problemi fisici di Fontenette e Santucci e la defezione di Black per infortunio ad un dito. E’ Putnina che inaugura il match. Vanno a segno poi capitan Consolini e Fontenette, che dopo 3′ di gioco, portano l’Acqua&Sapone sul punteggio di 7-4. Subito dopo la lettone firma due realizzazioni consecutive, seguita dai centri del capitano e di Gorini. A metà dei primi 10′ di gioco, il tabellone segna 17-10 per le umbre. Putnina azzecca il quarto centro consecutivo e Consolini mette dentro altri due punti. Quando suona la prima sirena il punteggio è di 19-14 per le ragazze di Serventi. Nei primi cinque minuti del secondo quarto, Fontenette ritorna a segnare e Consolini, per due volte consecutive, fa entrare la palla nella retina, andando così in doppia cifra. Pochi istanti dopo anche Putnina  va in doppia nella prima metà della seconda frazione di gioco Umbertide è a +4 dalle iblee, sul 27-24. Con due punti di Gorini e una tripla di Santucci, le bianco- blu umbertidesi vanno all’intervallo sul punteggio di 32-29. Al ritorno dagli spogliatoi, Gorini insacca un tiro libero, mentre Putnina e Fontenette realizzano un canestro a testa e alla metà del quarto, l’Acqua&Sapone è avanti alle siciliane di 3 punti. Con un centro di Consolini e due della pivot lettone, la terza frazione di gioco finisce 43- 40 per le bianco- blu. Nell’ultimo quarto, con due punti di Gorini, l’Acqua&Sapone va a +5 dalle padrone di casa che però riescono a raggiungere il pareggio. La play romana sblocca la situazione, ma Ragusa si porta in vantaggio. Umbertide suona la carica. Prima Fontenette, con due punti, e poi Putnina, con quattro, fanno tornare l’Acqua&Sapone in vantaggio, sul 56-48 a 4′ dal termine. In questi minuti, anche Fontenette e Gorini vanno in doppia cifra e Putnina, alfa e omega dell’incontro, mette a segno l’ultimo centro per le umbre. Il match finisce così 61-56 per le umbertidesi. MVP dell’incontro, una strepitosa Aija Putnina che, in 40 minuti di gioco, con una valutazione di 34 da parte della Lega, ha messo a segno ben 22 punti, con il 100% delle realizzazioni da due  e dai tiri liberi, e  ha realizzato 11 rimbalzi, di cui 10 in difesa. In doppia cifra anche capitan Consolini, con 13 punti segnati a referto, Gorini, per lei i punti sono stati 11, e Fontenette, autrice di 10. Adesso tutti gli occhi sono puntati sull’All Star Game di Rimini, fissato per sabato 8 marzo. L’Acqua&Sapone sarà ben rappresentata. Consolini, Gorini e Santucci, indosseranno la maglia azzurra delle nazionale italiana; mentre coach Serventi sarà l’allenatore delle stelle straniere del campionato italiano, fra cui è stata inclusa Fontenette. Finale: 56-81 (14-19; 29-32; 40-43) Passalacqua Ragusa: Micovic 14, Gatti 14, Mauriello, Galbiati 3, Walker 18, Malashenko 4, Wabara, Richter ne, Soli 3, Valerio. All. Molino Acqua&Sapone Umbertide: Consolini 13, Gorini 11, Puliti ne, Linguaglossa, Dotto, Putnina 22, Black ne, Fontenette 10, Villarini ne, Santucci 5. All. Serventi

06/03/2014 11:22:43

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy