Categorie

Sport Acqua&Sapone Umbertide: al via la settima stagione consecutiva in Serie A1

Sta per avere inizio la settima avventura consecutiva di Acqua&Sapone Umbertide in serie A1. Mancano infatti meno di 24 ore alla palla a 2 della sfida contro la Ginnastica Triestina che alle ore 14 di sabato 4 ottobre darà il via non solo al campionato della formazione bianco-azzurra ma anche al programma dell’opening day di San Martino di Lupari e quindi alla stagione della massima divisione del basket femminile italiano. La squadra di coach Serventi arriva a questo incontro sulla scia di un ottimo pre-campionato, caratterizzato dalle vittorie su Orvieto (due), Parma, Battipaglia e Venezia, ma anche con diversi problemi fisici che hanno complicato non poco l’avvicinamento all’esordio, in primis i due infortuni alla caviglia di Giulia Pegoraro e di Caterina Dotto, fermatasi martedì in allenamento, particolarmente pesanti perché entrambi andati a colpire il reparto playmaker. “Direi che siamo pronte per questa prima giornata - ha dichiarato il capitano Chiara Consolini - Dobbiamo continuare a guardare avanti senza fare passi indietro perché abbiamo fatto un buon lavoro e siamo cresciute molto, quindi arriviamo all’Opening Day cercando di fare il possibile contro una nuova realtà come è Trieste”. La partita contro le giuliane sancirà anche l’esordio in Italia di Jacki Gemelos e Carolyn Swords. La guardia californiana di passaporto greco dopo i primi incontri amichevoli ha affermato che “la competizione è a un livello più elevato che in Grecia, Devo ancora raggiungere il mio pieno potenziale, sto migliorando la mia forma e mi sto abituando al basket italiano, ci vorrà ancora qualche settimana ma penso che andrà sempre meglio. Come squadra possiamo fare grandi cose“. Per il centro del Massachussets invece nel precampionato la squadra “ha fatto un buon lavoro, sia in difesa, dove abbiamo lavorato assieme, e ritengo che sarà molto importante per noi, sia in attacco, dove abbiamo eseguito bene. Dobbiamo ancora lavorare per migliorare l’intesa, ma sono molto contenta di poterlo fare con questo team”. Sarà la prima partita ufficiale con Umbertide anche per Serena Bona, che sta migliorando la propria condizione dopo l’infortunio che l’ha limitata nelle prime settimane di preparazione: “Non mi voglio sbilanciare, perché può portare sfortuna, quindi non mi espongo più di tanto, però secondo me siamo una buona squadra, un bel gruppo e possiamo prenderci tante soddisfazioni“. Durante l’opening day ci sarà un momento importante anche per Ilaria Milazzo, che sarà premiata come miglior giovane della stagione 2013/14. L’avversaria di Acqua&Sapone Umbertide sarà la Ginnastica Calligaris Triestina, una delle neo-promosse in serie A1, tra le novità più importanti della stagione visto che solo 2 anni fa questa squadra militava nel campionato di serie A3. Si tratta comunque, nonostante l’assenza dai massimi livelli degli ultimi anni, di una società dal passato glorioso, capace di vincere 5 scudetti negli anni pionieristici del basket femminile italiano. Uno dei segreti dei successi degli ultimi anni che hanno riportato una piazza importante sul palcoscenico della serie A1 è sicuramente il tecnico Nevio Giuliani, bravo e preparato. A sua disposizione è rimasta buona parte del gruppo della promozione, da Romano a Trimboli, da Miccoli a Gombac fino all’ungherese Vida che nella passata stagione con i suoi 20 punti di media a partita ha dato un contributo certamente fondamentale. Tra i nuovi innesti si segnalano Annalisa Borroni, da anni tra le migliori in serie A2 con la maglia di Muggia, e le due statunitensi, la lunga Katherine Harry e la play/guardia Donica Cosby, prodotto di Oklahoma State e nelle ultime stagioni protagonista prima in Portogallo e poi in Romania.

03/10/2014 19:43:49

Sport Presentata la squadra di calcio del Montone

L’ACD Montone si è presentato ufficialmente alla città. Domenica 21 settembre atleti, dirigenti e simpatizzanti della società che quest’anno disputa il campionato di calcio di Prima Categoria si sono dati appuntamento presso la Sala consiliare del Comune dove sono stati accolti dal sindaco Mirco Rinaldi e dall’assessore allo Sport Roberta Rosini. “L’ACD Montone è un orgoglio per la nostra città – hanno affermato gli amministratori comunali  – perché dimostra come lo sport possa essere elemento di aggregazione e socializzazione e un ambiente di crescita sano per i nostri ragazzi”. “Il nostro obbiettivo è quello di fare un campionato tranquillo – hanno affermato il presidente della società Giampaolo Rondoni e il vicepresidente Stefano Bei – ma ci teniamo a fare bene, a divertirci e a divertire i nostri tifosi”. “Ho la fortuna di allenare ragazzi che danno sempre il massimo - ha aggiunto mister Massimo Pazzaglia – l’inizio di campionato non è andato come speravamo ma sono sicuro che i risultati arriveranno”. Previsione che si è subito avverata visto che, poche ore dopo la presentazione, il Montone ha ottenuto la prima vittoria di campionato battendo in casa la Grifo Cannara con un netto 4 -0 ed entusiasmando il pubblico presente sugli spalti dello stadio comunale Piergiorgio Reali. Oltre alla prima squadra, l’ACD Montone conta anche la squadra juniores e, in collaborazione con l’Agape di Umbertide, copre tutte le fasce di età, dai primi calci agli esordienti.  “Puntiamo molto sui giovani, vogliamo farli crescere e a dar loro la possibilità di mettersi in gioco – ha aggiunto il direttore sportivo Filippo Bani – ma al contempo abbiamo deciso anche di riconfermare i giocatori che da anni militano nel Montone e che sono oramai diventati un punto di riferimento per la squadra. Dopo due promozioni consecutive, per le quali ringrazio la precedente gestione che ci ha permesso di raggiungere questo importante obbiettivo in soli due anni, quest’anno ci ritroviamo a disputare il campionato di Prima Categoria e il nostro obbiettivo sarà quello di fare quanto prima i punti che ci garantiranno la salvezza. Invitiamo quindi tutti i tifosi a sostenere l’ACD Montone dagli spalti del Piergiorgio Reali, ricordando che è possibile anche acquistare l’abbonamento alle partite interne al costo di 30 euro”. DIRIGENTI                              RONDONI GIAMPAOLO Presidente BEI STEFANO Vice Presidente MONTAGNINI PAOLO Vice Presidente FIORUCCI GRAZIANO Direttore Generale NATICCHI GUIDO Responsabile Marketing GONFIA FABIO Tesoriere GRILLI FABIO Segretario /Responsabile Settore Giovanile ADRIANI DANIELE Responsabile Impianti Sportivi BANI FILIPPO Direttore Sportivo BELLUCCI GIUSEPPE Consigliere BELLUCCI GIAMPAOLO Consigliere Dott. ZUCCHINI   CLAUDIO Consigliere e Medico sociale   CALCIATORI                             COGNOME NOME   BASILICO ANDREA   BEFFANINI CRISTIAN   BRUSCHI ANDREA   CARINI GIOVANNI   CENCIARINI ELIA   CESARINI STEFANO   DIAZ WALTER MATIAS   DJALOSHI DENIS   FARRUKU XHESIAN   FINOCCHI ARCIPRETI MATTEO   FREDDI GIACOMO   GRASSINI EMANUELE   GRILLI DANIELE   GRILLI MAICHOL   GRILLI MIRCO   XHAFA HAMDI   LOCCHI ALESSANDRO   MAGENTA STEFANO   MARIOTTI EDOARDO   MICUCCI ANTONELLO   NARDONI ANDREA   PALAZZOLI FULVIO   TAVERNELLI LEONARDO

23/09/2014 14:30:35

Sport Acqua&Sapone Umbertide bene anche contro Battipaglia

Terza partita amichevole e terza vittoria per Acqua&Sapone Umbertide in questo avvio di stagione.  A cedere di fronte alla truppa di coach Serventi è stata la Techmania Battipaglia, formazione che si è confermata come nelle attese coriacea, combattiva e ricca di talento individuale, caratteristiche che la candidano a essere una mina vagante e una delle potenziali sorprese del prossimo campionato. Consolini e compagne hanno costruito la vittoria nei primi 16 minuti, giocati davvero a livello molto alto tanto in difesa, dove hanno costretto Battipaglia a una lunga serie di tiri forzati e di palle perse, quanto in attacco, sia quando c’è stata la possibilità di correre con i contropiedi generati dalla difesa, che quando c’era da far girare palla per costruire conclusioni in ritmo o trovare le lunghe sotto canestro, fino a toccare il massimo vantaggio sul +19. Poi le ospiti sono riuscite a rientrare in partita, grazie ad alcune belle giocate e con la complicità di qualche leggerezza di troppo di Acqua&Sapone, anche se per quasi tutti gli ultimi due parziali, dove la qualità del gioco è scesa a un livello più normale per un’amichevole prestagionale, il distacco è rimasto compreso tra i 10 e i 5 punti che hanno rappresentato lo scarto finale. Acqua&Sapone presenta in quintetto Swords, all’esordio con la canotta bianco-azzurra e alla prima vera partita dopo l’infortunio del 20 luglio 2013. Assente invece ancora Pegoraro, il cui problema alla caviglia richiederà ancora qualche settimana. Coach Riga invece deve fare a meno di Ngo Ndjock, seduta in panchina ma non entrata. Il primo canestro della partita è di Williams che si libera dai blocchi e trova la conclusione dalla media, risponde subito Consolini che con una bella penetrazione trova anche il fallo della stessa guardia americana e chiude il gioco da 3 punti. Ramò trova i due punti dalla media, ma ancora Consolini rimette davanti Umbertide con la prima tripla dell’incontro. La difesa di Acqua&Sapone è efficiente e così c’è spazio per correre in contropiede, Gemelos dà spettacolo con un passaggio dietro la schiena per Swords che non si tramuta in assist per l’errore da sotto del pivot statunitense. Battipaglia quindi opera il controsorpasso con una bella tripla di Treffers, alla quale subito replica la potente penetrazione di Robbins che dà il via al primo parziale di Umbertide, siglato in attacco dal tiro libero della stessa Jillian e dalla perfetta linea di fondo presa da Gemelos, che lascia sul posto l’avversaria e chiude in sottomano. L’ottima difesa collettiva delle padrone di casa crea spazi in transizione, con Dotto che lancia subito Gemelos, che ne appoggia altri due per il 13-9 Umbertide. Battipaglia torna a segnare con Williams, che sfrutta un mancato tagliafuori per recuperare  il rimbalzo sul suo stesso errore, ma al referto dei punti si iscrive anche Carolyn Swords, pescata sotto canestro da un bel lob di Gemelos, che poi mette a segno in prima persona una tripla da oltre sette metri che vale il +7 Acqua&Sapone. Battipaglia non attacca neppure male, semplicemente è Umbertide a difendere meglio, così le campane restano a secco per diverse azioni e Swords può sfruttare i suoi centimetri nel pitturato e su assist di Dotto scrivere 20-11 sul tabellone. A riportare a referto Battipaglia è Treffers che però poi sbaglia il libero supplementare. La palla in attacco per Umbertide circola molto bene e così Consolini in ritmo mette a segno la tripla del +10. L’1/2 ai liberi di Treffers chiude le marcature per il primo quarto. Il primo canestro del secondo parziale è di Swords che si ritrova a essere marcata in post da Turnbull e quindi sfrutta con bravura l’evidente mismatch. Sempre l’ex delle Chicago Sky poi segna dalla media, con Orazzo che risponde dall’altra parte. Santucci prende benissimo la linea di fondo e con grande eleganza va a marcare i suoi primi due punti (solita prestazione di grandissima sostanza per la lunga azzurra). Gemelos poi allo scadere dei 24 secondi subisce il fallo di Orazzo e converte i due liberi. Il pick&roll Dotto-Swords funziona bene e così il pivot va in doppia cifra, subito raggiunta dopo da Gemelos che chiude con un bel tocco il contropiede innescato da Dotto. Ancora Swords si conferma immarcabile per le lunghe campane e allunga nuovamente, Bonasia prova a tenere in partita Battipaglia, ma quando Dotto chiude da sotto l’ennesima bella azione offensiva il tabellone recita 39-20 Umbertide. Williams trova 2 punti con una certa dose di buona sorte sfruttando due rimpalli dopo che Acqua&Sapone aveva comunque difeso bene. Treffers fa 0/2 in lunetta, ma poi si fa perdonare rubando palla su un passaggio pigro di Milazzo e andando ad appoggiare a canestro indisturbata. Tunstull finalmente dà un segno della sua presenza in campo realizzando due liberi, ma le risponde subito Milazzo. Anche Tagliamento si guadagna un viaggio in lunetta chiuso con 1/2, al quale segue il parziale di 4-0 per Battipaglia con sui si arriva al riposo lungo, frutto del canestro di Williams che recupera nel traffico un rimbalzo offensivo e della rubata di Bonasia che scippa Milazzo e appoggia indisturbata a canestro per il 41-31 che chiude il secondo quarto. Tunstull con la collaborazione decisiva del ferro apre la terza frazione e prolunga così il parziale di Battipaglia, che prosegue con il canestro di Williams che punisce gli errori anche banali in attacco di Umbertide, poi con i liberi della guarda Battipaglia rientra addirittura a -4, terminando un break a cavallo dei due tempi di 11-0. É Dotto con una bella azione personale a interrompere l’emorragia, subito dopo imitata da Robbins. Le ospiti si schiantano sulla difesa locale e così Gemelos può correre in contropiede e concedersi anche un virtuosismo puramente estetico prima di appoggiare il nuovo +10 umbertidese. Battipaglia ricuce però ancora con un piazzato di Tunstull e con una tripla di Orazzo. Acqua&Sapone replica con Robbins trovata bene sotto canestro da Gemelos e con la penetrazione sulla linea di fondo di Consolini, ma Tagliamento da 3 tiene Techmania a contatto. Vanno poi a segno Robbins e Treffers e trova i primi punti dal campo anche Milazzo. Treffers fa 1/2 dalla lunetta, prima che un’ottima Santucci in penetrazione si guadagni anche il fallo e con il gioco da tre punti chiuda sul 58-48 un terzo parziale che non ha visto mutare le proporzioni del punteggio. L’1/2 ai liberi di Consolini apre le marcature nel quarto periodo, risponde Tagliamento che però fallisce il libero supplementare. mentre il capitano ha la mano calda e muove solo la retina da dietro l’arco, poi serve un perfetto assist per Santucci che va a chiudere un’azione ottimamente eseguita. Treffers ne mette due con grande caparbietà, ma subito risponde Consolini. Battipaglia prova a riavvicinarsi con la tripla di Ramò e poi con i due liberi di Bonasia, ma Consolini trova il taglio backdoor di Swords che ne appoggia altri due. Sul nuovo +11 la contesa sembra a un passo dal risolversi, invece Battipaglia la riapre con i punti di Treffers e soprattutto quelli di Tagliamento che con una tripla porta le ospiti a un solo possesso di ritardo, con Williams che può anche tentare la tripla del pareggio che però esce cortissima dalle sue mani. Sono importantissime quindi due giocate di Robbins che prima raccoglie un rimbalzo offensivo in mezzo solo a maglie battipagliesi e guadagna due liberi (convertendone uno) e poi ancora va a segno riallungando sul +6.Williams apre l’ultimo minuto con l’1/2 dalla lunetta, poi non segna più nessuno e così finisce 71-66. Il prossimo incontro di Umbertide sarà sempre al PalaMorandi, mercoledì 24 alle ore 18, per il match di ritorno contro Orvieto che ricambierà la visita che Acqua&Sapone fece a Porano lo scorso 10 settembre. Sarà un test interessante per controllare i progressi effettuati dalle due formazioni in due settimane.   (23-14, 41-31, 58-48) Umbertide: Swords 14, Robbins 12, Consolini 17, Gemelos 13, Dotto 4, Santucci 7, Milazzo 4, Bona, Cabrini, Ortolani, Villarini ne. All, Serventi Battipaglia: Treffers 14, Tunstull 8, B. Williams 15, Ramò 5, Bonasia 8, Orazzo 7, Russo A, , Marchetti ne, Tagliamento 9, Ngo Ndjock ne,  Costa. All. Riga

21/09/2014 18:57:23

Sport Basket Femminile Serie A1. Acqua&Sapone Umbertide vittoriosa nella prima amichevole contro Orvieto

Per entrambe le formazioni era la prima uscita stagionale, normale quindi vedere un grande cartello lavori in corso esposto sul parquet del Palazzetto dello Sport di Porano: tra un’amalgama di squadra ancora da trovare e una condizione fisica per forza di cose precaria era impossibile aspettarsi una partita dagli elevati contenuti tecnici. Dentro la messe di palle perse, rotazioni e aiuti difensivi mancati e tiri sbagliati per le mani pesanti, i due allenatori hanno comunque sicuramente tratto degli spunti interessanti. A scattare meglio dai blocchi è Orvieto che forse anche per il fatto di giocare sul campo amico (pur se di fronte a un pubblico in maggioranza umbertidese) se non altro ci mette più intensità. Brezinova inaugura il tabellino delle marcature prima ancora che il cronometro parta (stranezze delle amichevoli prestagionali), ma Santucci pareggia subito i conti da sotto. Orvieto trova i primi punti anche da Burkholder e scatta sul 6-2, prima che una tripla dall’angolo di capitan Consolini riporti a contatto Acqua&Sapone. Però in questa fase Umbertide fatica sia in attacco che in difesa a trovare le spaziature, arrivano tiri forzati o peggio palle perse che permettono alle padrone di casa di correre e trovare ampi spazi nella metà campo offensiva. Il parziale di 6-0 delle ragazze di Valentinetti induce quindi Servnti al time-out sul 12-5. Due giri in lunetta di Robbins permettono di richiudere parzialmente il gap, ma non blocca l’inerzia di Orvieto che grazie anche a un gioco da tre punti di Crafton riallunga sul 17-9 che vale il massimo vantaggio dopo 6 minuti di gioco. Qui la partita gira, grazie anche all’energia portata sul parquet da Milazzo che magari non farà sempre la scelta giusta, specie in difesa, ma in questa fase riesce sempre a far accadere qualcosa. 4 punti della siciliana (grazie anche a una bella rubata), il piazzato di Bona e la prima marcatura di Gemelos, che si mette a referto dopo due triple sbagliate e qualche palla persa di pura mancanza di conoscenza reciproca con le compagne, riportano Umbertide a -2 sul 19-17. prima che Gemelos e una fuga di Consolini sulla sirena riportino il match in parità sul 21-21. Milazzo apre la seconda frazione con il primo vantaggio umbertidese del match, bissato dopo il pari orvietano dal canestro di Consolini. La difesa di Acqua&Sapone sale di colpi e sporca inesorabilmente le percentuali di Orvieto resta a secco per tre minuti aprendo la strada al primo parziale delle ospiti che con Gemelos e Consolini colpiscono ripetutamente la retroguardia locale allungando sul 32-26. Negli ultimi quattro minuti, complice anche l’allargamento delle rotazioni, la squadra di Valentinetti si riavvicina sfruttando un paio di passaggi a vuoto delle umbertidesi che però con i punti di Robbins e Milazzo tengono la testa e vanno al riposo avanti 38-37. La ripresa si apre con 2 minuti di totale carestia da ambo i lati, con Umbertide però che vince importanti battaglie difensive portando Orvieto sempre a tirare al ventiquattresimo secondo o anche oltre, così in attacco possono arrivare punti veloci con Santucci, Robbins e Gemelos, scappando sul 37-44 e costringendo Valentinettial time-out. Si riprende comunque senza che cambi l’inerzia, Burkholder tira cortissimo da 3, mentre Milazzo brucia la retina con un bell’arresto e tiro. Orvieto trova i primi punti della ripresa dopo 5 minuti con Crafton e la penetrazione di Granzotto, con Consolini che in contropiede riporta però le distanze sul 41-48. Orvieto prova a ricucire guadagnandosi importanti tiri liberi, ma due canestri di Bona consecutivi la tengono sempre a -5, per il 47-52 che chiude il terzo parziale. Anche in avvio dell’ultimo quarto Orvieto non riesce a segnare, Gemelos invece inizia a dare spettacolo con un morbidissimo tiro dalla media  e uno spettacolare assist no-look dietro la schiena per Robbins che segna, subisce fallo, converte il libero e scrive 47-57 sul tabellone. Mentre Orvieto affoga in un mare di palle perse, Robbins si scalda definitivamente e mette a segno altri due canestri per il 47-61 a 7’25” dalla fine. Un’altra persa della Ceprini genera un brutto contrasto nel quale purtroppo rimane a terra dolorante Granzotto. Infortunio alla caviglia per la giocatrice proveniente da San Martino, costretta a lasciare il campo tra gli applausi, con la speranza che non si tratti di nulla di grave e gli auguri di una rapida ripresa. Due giri dalla lunetta di Gaglio e Dotto cambiano il punteggio ma non le sue proporzioni, anche per il tabellone che pure a un certo punto regala 3 punti a ciascuna delle due formazioni. Crafton sigla il 51-63 e Brezinova sfrutta un’incomprensione tra Gemelos e Consolini per mettere a segno il -10. Il capitano poi fa 2/2 dalla lunetta. prima di subire un colpo in faccia che però non lascia conseguenze, almeno a giudicare dalla penetrazione che vale il nuovo +12 prima che anche Dotto metta a segno il primo canestro dal campo della sua partita. A 2’30” dalla fine c’è spazio anche per Chiara Fusco. Orvieto torna a segnare con Crafton per il 57-69, cui risponde Gemelos che combatte bene a rimbalzo per il 57-71, Il piazzato di Brezinova con un piede sulla riga riporta Orvieto a -10 sul 61-71. ma alla fine mancano solo 8 secondi, il punteggio non cambia più sino alla sirena conclusiva. Soddisfatto a fine partita l’assistant coach William Orlando che sottolinea come nonostante le assenze di Swords e Pegoraro la squadra si sia mossa bene, mostrando i primi segni di quell’intensità difensiva che dovrà essere il marchio di fabbrica della squadra per poter poi correre in contropiede. Anche in attacco c’è stata una discreta fluidità nonostante le palle perse dovute all’applicazione pedissequa degli schemi provati in allenamento che ha reso prevedibili molti possessi, oltre all’assenza di Pegoraro che tra i play a disposizione è senz’altro il più ragionatore, Il prossimo impegno per Acqua&Sapone Umbertide, che già domani riprenderà gli allenamenti, è previsto per sabato prossimo alle ore 18 al PalaMorandi contro il Lavezzini Parma.   Santucci 4 (2/4, 0/1), Robbins 15 (5/7), Consolini 16 (6/7, 1/1), Gemelos 16 (7/8, 0/3), Dotto 4 (1/5, 0/1), Bona 6 (2/6), Milazzo 10 (4/4, 0/1), Ortolani (0/1), Cabrini (0/2 da 3), Villarini (0/1)

11/09/2014 14:26:14

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy