Categorie

Sport Ad Umbertide il Natale del Calciatore

Domenica 28 dicembre a partire dalle ore 15 il calcio amatoriale incontrerà quello agonistico con il "Natale del calciatore". L’evento interessa il comprensorio di Umbertide, Montecastelli, Pierantonio, Mercatale, Niccone con i comuni di Montone, Lisciano Niccone e Pietralunga. Sulle note dell’inno nazionale e agli ordini della terna arbitrale, Brugnoni, Bartolini e Cavedon, allo stadio Morandi scenderanno in campo una selezione delle squadre del comprensorio e una selezione delle squadre amatoriali. Parteciperanno inoltre circa 250 bambini del settore giovanile. Sono state invitate a partecipare tutte le associazioni sportive del territorio e i settori giovanili con i rispettivi allenatori. Tra i tanti ospiti del mondo del calcio e non, saranno in panchina coach Serventi allenatore dell'Acqua&Sapone Umbertide e il ct Arcipreti e in porta il mitico Boranga, grande esempio di professionismo sia nel calcio che nella vita. Questo d'altronde è un anno importante per il calcio umbertidese dal momento che ricorre il centenario della società sportiva Tiberis, fondata proprio nel 1914. All'evento sarà presente anche una rappresentanza di calciatori provenienti da Corea, Stati Uniti, Canada e Russia appartenenti alla scuola di calcio internazionale ISM con sede in Perugia. Alle premiazioni parteciperanno il sindaco Marco Locchi e l’assessore allo Sport Pier Giacomo Tosti. Al termine della manifestazione è previsto un buffet. Per informazioni 336 636877 (Graziano) oppure 345 7519482 (Marco).

24/12/2014 14:19:13

Sport Acqua&Sapone Umbertide impegnata nel derby contro Orvieto

Si chiude con il derby contro le cugine di Orvieto il girone d’andata di Acqua&Sapone Umbertide. 40 minuti che saranno decisivi nell’economia della stagione della formazione di coach Serventi, ben al di là del significato campanilistico che assumono sempre i confronti fra squadre della stessa regione. Dopo la sconfitta di Lucca che ha fatto svanire l’imbattibilità esterna, infatti, Acqua&Sapone ha sulla racchetta il secondo match point per conquistare la qualificazione alle Final Four di Coppa Italia. Stavolta però non saranno ammessi errori: per accedere per la quinta volta consecutiva al prestigioso palcoscenico l’unico risultato possibile è la vittoria. Ma conquistare i due punti contro la squadra allenata da Massimo Romano sarà tutt’altro che semplice e non devono trarre in inganno il terz’ultimo posto con 6 punti che Orvieto occupa al momento in classifica, né i due precedenti amichevoli di pre-campionato, che hanno visto Acqua&Sapone imporsi per 61-71 a Porano e per 70-41 al PalaMorandi e neppure il fatto che l’Azzurra abbia il peggiore attacco del campionato per efficienza, con meno di 70 punti segnati ogni 100 possessi. La dimostrazione evidente è il 91-64 con cui Ceprini ha schiacciato nella scorsa giornata una formazione forte come Cagliari, travolta in un match completamente a senso unico. La giocatrice più importante del roster allestito da Paolo Egidi è probabilmente la ceca Renata Brezinova, pivot dalla mano morbida e dal vastissimo raggio d’azione, che non disdegna, anzi forse preferisce, giocare lontano da canestro, fino a spingersi dietro all’arco dei 3 punti. Le due statunitensi sono Kirby Burkholder e Sidney Crafton, entrambe molto giovani e ancora evidentemente da sgrezzare tecnicamente, dalle caratteristiche opposte, tiratrice la prima, uscita con molti allori dalla carriera collegiale, pur condotta in un’università di secondo piano, dal grande atletismo la seconda, pescata in Ecuador dove aveva accumulato cifre considerevoli. Oltre alle tre straniere, tutte in doppia cifra di media finora, Orvieto ha anche un buon nucleo di italiane, con il play Marta Granzotto, arrivato da San Martino, a orchestrare il gioco (6 assist nell’ultimo match), le ali Azzurra Gaglio, Emilia Bove (14 punti contro Cagliari) e Silvia Sarni, una delle giocatrici dal maggiore impatto sulle prestazioni della squadra orvietana, e le due umbre Giulia Ridolfi e Valentina Baldelli. Completa l’organico Roberta Di Gregorio. In casa Acqua&Sapone si arriva all’incontro dopo una settimana di riflessione, per evitare di ripetere gli errori commessi a Lucca. Da segnalare che si svolgerà la pregevole iniziativa del Teddy Bear Toss, che vedrà dopo il primo canestro del match i tifosi lanciare in campo dei peluche che saranno poi raccolti e donati ai bambini ricoverati in ospedale. Un motivo in più per essere presenti e non far mancare il supporto alla squadra in un match così importante. La palla a 2 sarà alzata alle ore 18 dagli arbitri Andrea Bongiorni di Pisa, Alessandro Buttinelli di Roma e Marco Pierantozzi di Bologna.

19/12/2014 21:29:01

Sport Basket Femminile Serie A1: al Pala Morandi il big match Umbertide- Schio

Tre vittorie consecutive sono di sicuro il viatico migliore per arrivare a quella che da tutto l’ambiente umbertidese è considerata certamente la partita più importante dell’anno. Basterebbe il nome, dell’avversaria senza ulteriori parole di presentazione: Schio. Quella Schio con la quale spesso i destini di Umbertide si sono incrociati, spesso per contendersi obiettivi ai massimi livelli (finali di Coppa Italia, Supercoppa, semifinali scudetto).  I precedenti sono però impietosi: su 25 sfide finora le scledensi hanno sempre vinto, talvolta nettamente, più spesso dopo partite combattutissime e conclusesi anche in maniera abbastanza rocambolesca, lasciando più di un rimpianto e di una recriminazione. Che però non cambiano il dato di per sé piuttosto incredibile, una vera e propria maledizione che però neppure quest’anno sarà semplice esorcizzare. Schio infatti è sempre la solita corazzata costruita per dominare il campionato, alla quale forse la sola Ragusa può avvicinarsi per budget e organico. E da questo punto di vista poco cambia l’assenza per infortunio di Chiney Ogwumike, la giocatrice più dominante della prima fase del campionato con 25 punti e 13 rimbalzi di media, fermata da un brutto infortunio al ginocchio (ovviamente auguri di pronta guarigione alla lunga di origini nigeriane). Da quando infatti la prima scelta WNBA è fuori, tutte le sue compagne si sono prese maggiori responsabilità, alzando il loro livello di gioco. Rispetto alla passata stagione, Schio ha forse perso un po’ di presenza fisica sotto i tabelloni, con le partenze di Larkins e soprattutto di Godin, al cui posto è arrivata l’esperta croata Sliskovic. Ha lasciato il veneto anche Nadalin, il cui posto, almeno numericamente visto che le caratteristiche tecniche non sono del tutto sovrapponibili, è stato preso da una delle migliori giovani espresse dal vivaio italiano negli ultimi anni, ossia Cecilia Zandalasini, classe 1996. In regia, al posto della quotata Vandersloot è arrivato la qualità in regia di Giulia Gatti da Ragusa. Per il resto il roster è quello della passata stagione, con le storiche Macchi e Masciadri, le straniere Honti e Anderson,  l’ancora giovane Spreafico, la presenza di Ress e la classe di Giorgia Sottana, reduce dai 19 punti che in settimana hanno regalato a Schio la seconda vittoria in Eurolega a Kayseri. Se in Europa il cammino delle campionesse d’Italia non è stato impeccabile, l’unica sconfitta in campionato è arrivata per 2 punti a Ragusa, dopo una partita che le venete in verità avevano a lungo condotto. Servirà quindi una vera impresa alla truppa di coach Serventi, che comunque arriva all’incontro nel miglior momento della sua stagione. Il morale della squadra è alto e c’è voglia di confermare i progressi mostrati su entrambi i lati del campo e regalare, comunque vada, un bel pomeriggio ai propri tifosi. La palla a due sarà alzata alle ore 18. Arbitreranno Gianfranco Ciaglia di Caserta, Luigi Gasparri di Milano e Silvia Marziali. Sarà possibile seguire la partita anche in streaming sul sito legabasketfemminile.com

07/12/2014 12:35:05

Sport Nasce l'Umbertide Cycling Team

Metti insieme un gruppo di amanti della bicicletta, da strada o mountain bike che sia, aggiungi le lunghe pedalate della domenica, insieme per ore fra fatica e sudore e l'idea buona prima o poi prende forma. Nasce da questi ingredienti e dal sogno visionario di alcuni appassionati delle due ruote il desiderio di creare ad Umbertide una società di ciclismo. Si comincia con le proposte del nome, le opzioni per il colore delle divise e le prime riunioni informali, per arrivare alla data fatidica, 23 ottobre 2014: l'Umbertide Cycling Team è finalmente una realtà. Il Consiglio Direttivo del gruppo, formato da undici persone sotto la guida del Presidente Michele Palazzini, è ufficialmente insediato ed ora si passa alle scelte definitive: abbigliamento, logo e sponsorizzazioni. Hanno immediatamente aderito al nuovo team trenta appassionati e si aspettano nuovi ciclisti, anche donne, dal momento che per ora una sola ciclista del gentil sesso ha aderito al progetto, Giuliana Lisetti. Lo spirito che anima l'iniziativa è quello di condividere insieme la passione per la bicicletta, che conta ad Umbertide e dintorni un buon numero persone appartenenti a diverse fasce d'età, divertirsi insieme, partecipare ad eventi e raduni e soprattutto quello di creare una squadra cittadina, come fino ad ora non era successo. In attesa della partenza ufficiale della stagione a primavera è doveroso rivolgere a tutti i ciclisti della squadra un sincero in bocca al lupo. Per chi vuole aderire al progetto e/o alla squadra questi sono i contatti: umbertidecyclingteam@gmail.com Presidente Michele Palazzini 3284136947 Lorenzo Granturchelli (Vice presidente Settore MTB) 3333778306; Andrea Puletti (Vice presidente Settore Strada) 3387667636.

04/12/2014 14:38:08

Sport Svolta ad Umbertide l'iniziativa Sbocciamo

Il sindaco Marco Locchi ha partecipato questa mattina, insieme agli assessori Cinzia Montanucci e Pier Giacomo Tosti, a “Sbocciamo”, l’iniziativa organizzata dal Centro Socio Riabilitativo Educativo Arcobaleno, con il patrocinio del Comune di Umbertide e la collaborazione di Associazione Gruppo Volontari Umbertide, Cooperativa Asad, Distretto sanitario Alto Tevere Ausl Umbria 1, A.S.D. La Pantera onlus, l’Associazione Oltre la parola e l’Associazione Agad, in occasione della “Giornata internazionale delle persone con disabilità”. Sul campo del bocciodromo si sono sfidati a suon di bocce le coppie miste composte dagli ospiti del Centro Arcobaleno e da rappresentanti delle associazioni sportive del territorio, tra cui le giocatrici della Pallacanestro Femminile Umbertide insieme a coach Serventi e a parte dello staff, che hanno dato vita ad una giornata di sport, divertimento e soprattutto solidarietà. “La Giornata internazionale delle persone con disabilità è stata istituita dalla Commissione Europea nel 1993, con l'obbiettivo di sensibilizzare la cittadinanza sulle tematiche relative alla disabilità. – ha affermato il sindaco Locchi – Anche ad Umbertide abbiamo voluto celebrare questa giornata, non con mere commemorazioni, ma con momenti di aggregazione che hanno coinvolto sia gli ospiti del centro Arcobaleno che rappresentanti delle società sportive del territorio al fine di promuovere lo sport come veicolo di socializzazione ed integrazione. Il Comune di Umbertide si è sempre contraddistinto per l’attenzione particolare riservata al sociale e la giornata di oggi è il frutto delle tante attività messe in campo a favore delle persone diversamente abili che costituiscono un valore aggiunto e una risorsa preziosa per la nostra comunità. Un grazie quindi di cuore agli ospiti del centro Arcobaleno, ai loro familiari, e a tutti coloro che hanno partecipato a questa importante giornata di sensibilizzazione sul tema della disabilità”.

03/12/2014 14:23:22

Sport Il Vespa Club Fratta chiude in bellezza l'anno vespistico

Riceviamo e pubblichiamo Sabato 29 novembre il Vespa Club Fratta Umbertide ha concluso il suo anno vespistico con la tradizionale cena sociale che ha riscosso molto successo con oltre 150 partecipanti tutti molto soddisfatti per la stupenda serata. La cena si é tenuta presso il Ristorante "Adamo" a Corlo di Montone che come sempre ci ha accolto calorosamente facendoci degustare i piatti tipici locali molto graditi da tutti i partecipanti. Prima dell'inizio della cena é stata presentata una grande novità: l'Inno Ufficiale del VC Fratta inaugurato con il taglio del nastro da parte dell'Assessore allo Sport Pier Giacomo Tosti presente fra gli ospiti alla cena, é stato un momento a dir poco commovente, che segnerà la Storia del Club il quale da ora in avanti sarà accompagnato nei suoi viaggi da questo inno che rappresenterà i vespisti umbertidesi nei vari raduni Nazionali ai quali prenderanno parte. Oltre all'Inno é stata presentata anche la nuova divisa,data in omaggio ai soci che hanno raggiunto durante l'anno un numero minimo di 6 Raduni Nazionali. Durante la cena si é svolta una ricca lotteria il cui ricavato é stato interamente devoluto all'AUCC di Umbertide rappresentato alla cena dal dott. Billi; si ricorda che il VC Fratta con il suo contributo ha anche contribuito all'acquisto di un'autovettura utilizzata dagli infermieri dell'AUCC per l'assistenza domiciliare dei malati. Alla cena erano presenti i Rappresentanti del VC Città di Castello e del VC Gubbio simbolo dell'amicizia che il Club Umbertidese ha instaurato con i vicini Club, perché la Vespa é prima di tutto simbolo di amicizia. Fra le novità in programma per la stagione Vespistica 2015 c'è la partecipazione al Vespa World a Days in Croazia dall'11 al 14 giugno ed inoltre il Club sta organizzando il suo primo Raduno Internazionale previsto per il 28/29 giugno,che porterà vespisti da tutta Europa ad Umbertide. Tutto il Consiglio Direttivo(vedi foto)composto dal Presidente Massimo Bifolchi,il Tesoriere Stefano Alunno,la Segretaria Giada Pauselli, il Vice Presidente Fernando Facciadio,il Presidente Onorario Mario Bani,i Consiglieri Giacomo Bartolini,Giuseppe Reccia,Enrico Ciampelli, Giuseppe Cecchetti sono molto soddisfatti per l'andamento del Club, ringraziano tutti i soci,amici, gli sponsor che hanno preso parte alla cena sociale ed invitano tutti a partecipare alle iniziative vespistiche per il 2015.

03/12/2014 10:53:41

Sport Terza vittoria consecutiva per Acqua&Sapone Umbertide

Terza vittoria consecutiva per Acqua&Sapone Umbertide che espugna anche il PalaCiti di Parma, parquet sul quale la vittoria mancava dal 2011, mantenendo il proprio record di imbattibilità in trasferta. Una vittoria arrivata grazie a un ultimo periodo di alto livello soprattutto in difesa, dopo che l’ottimo primo quarto di gioco era stato vanificato da un lungo black-out nella seconda frazione, con la partita che da lì in poi era proseguita punto a punto, seppur con Acqua&Sapone quasi sempre in testa. Un’altra chiave della vittoria è stato il dominio a rimbalzo, con 41 palloni recuperati sotto i tabelloni, tra cui spiccano in particolare i 15 offensivi. Da un punto di vista individuale, top scorer è stata Carolyn Swords, con 17 punti, 13 dei quali in un primo quarto nel quale è stata letteralmente incontenibile; è emersa nella ripresa invece Jillian Robbins, che ha messo a referto la consueta doppia doppia pesante da 17 e 16. 15 punti per capitan Consolini, in campo senza maschera e 14 per Jacki Gemelos. In casa Parma giornata di grazia per Kritscher con 19 e ottima anche Battisodo a quota 13. Il primo possesso è ben giocato da Umbertide, ma il ferro sputa la conclusione di Robbins, Kritscher dall’altra parte pasticcia, ma il canestro sembra stregato ed espelle anche le conclusioni di Consolini e Swords che sembravano ben indirizzate, prima che il centro da Boston University riesca ad inaugurare le marcature. Acqua&Sapone difende bene, ma continua a sprecare in avanti, così Battisodo trova il pari, Swords reagisce ben assistita da Robbins, ma Maznichenko è precisa dalla media. Per la difesa di Parma Swords è un enigma di difficile conclusione, la lunga Usa guadagna falli, va in lunetta e fa 2/2, dall’altra parte però Maznichenko trova la tripla del sorpasso, ma ancora un’incontenibile Swords va a segno. Un piazzato di Kritscher e il contropiede di Franchini danno però il primo allungo al Lavezzini, subito pareggiato dalla tripla di Dotto. Il ferro continua a beffare le conclusioni di Umbertide, ma Swords trova il rimbalzo e va già in doppia cifra dopo 7 minuti di gioco, quindi Gemelos trova la tripla che costringe Olivieri al primo time-out. Ancora la guardia di passaporto greco si guadagna un viaggio in lunetta e converte i liberi con il 100%, prima che Kritscher chiuda il 10-0 di parziale ospite. Subito Santucci ristabilisce le distanze dalla linea della carità e poi si guadagna un altro viaggio in lunetta stavolta per un contatto onestamente veniale. L’ala della nazionale segna il primo, sbaglia il secondo, ma Swords recupera il rimbalzo, mette la palla dentro, subisce fallo e converte il libero supplementare, completando un primo quarto stratosferico con il recupero sulla sirena che sancisce il 13-24 con cui si chiudo i primi 10 minuti. Nel secondo periodo Kritscher segna i primi punti, poi Maznichenko va in lunetta e segna entrambi i liberi, quindi Kritscher colpisce ancora dalla media e costringe Serventi al time-out. Il parziale di 6-0 è interrotto dal canestro di Robbins, ottimamente pescata dalla penetrazione di Gemelos che spacca la difesa, ma Battisodo trova la tripla e poi in penetrazione riporta Parma a -2, La penetrazione di capitan Consolini ridà fiato a Umbertide, ma Kritscher oggi è infallibile dalla media e la rubata di Clark riporta il punteggio sul 28 pari. Umbertide in attacco non riesce più a trovare il bandolo della matassa e addirittura Kritscher porta in vantaggio le padrone di casa, prima del pareggio immediato di Robbins e poi del piazzato di Bona che rimette avanti Acqua&Sapone. Almeno la difesa funziona negli ultimi possessi e così all’intervallo lungo le squadre vanno sul 30-32. Dopo un primo minuto in cui i ferri sputano le conclusioni di entrambe le squadre, Robbins trova la prima marcatura del terzo quarto, poi Santucci in gancio rimette a +6 Umbertide. La tripla di Franchini dimezza però il distacco, mentre i palloni di Swords sembrano non voler più entrare. Dopo tre minuti il rientro di Consolini al posto del pivot statunitense abbassa il quintetto, Robbins prende la linea di fondo e segna in rovesciata, poi trova ancora il canestro. Giorgi tiene a contatto le parmensi, poi Clark segna uno solo dei due liberi che si era conquistata e ancora Giorgi dalla distanza segna. Swords pescata da Consolini finalmente torna a marcare punti. Battisodo dalla lunetta ne mette solo 1, ma ancora Swords va a segno, prima della tripla di Battisodo. Consolini va in penetrazione, segna, subisce il fallo di Giorgi e chiude il gioco da 3 punti. Poi però Kritscher subisce fallo su un tentativo di tripla e segna tutti e 3 i liberi, sancendo il 45-47 che lascia tutto aperto in vista dell’ultimo parziale. Umbertide approccia bene difensivamente il quarto periodo e anche l’attacco riparte: in transizione Robbins appoggia il +4, poi finalmente il ferro accoglie la penetrazione di Consolini e quindi l’arresto e tiro di Jacki Gemelos costringe al time-out Olivieri. Crudo interrompe il parziale di Umbeertide, ma Consolini sul ribaltamento di Santucci è sola e mette la tripla, poi Robbins appoggia in contropiede e rimette avanti di 11 Umbertide. L’appoggio di Kritscher si arrampica sul ferro e entra, poi la tripla di Crudo balla sul ferro ed entra e così Parma è di nuovo a -6. Gemelos in arresto e tiro va a segno. Battisodo appoggia al vetro, poi Consolini viene abbattuta in penetrazione e segna entrambi i liberi. L’anticipo di Robbins stavolta è a vuoto, così Kritscher può appoggiare comodamente. Poi però Acqua&Sapone stringe le maglie in difesa e così a 1’28” dalla fine Gemelos trova la tripla che ipoteca il successo per Umbertide. Robbins quindi appoggia di nuovo il più 11, poi Gemelos dalla lunetta allunga ulteriormente, poi Battisodo passa palla direttamente al cronista in tribuna: è il segno della resa definitiva di Parma, il cui passivo continua a crescere con la tripla di Chiara Consolini, prima che Corbani trovi il piazzato che scrive il 58-72 finale. Lavezzini Parma: Kritscher 19, Maznichenko 7, Clark 3, Franchini 5, Battisodo 13,Crudo 5, Giorgi 4, Corbani 2, Marangoni, Trevisan ne, Fataday ne, Petrilli ne. All. Olivieri Rimbalzi 26 (Kritscher 6) Acqua&Sapone Umbertide: Swords 17, Robbins 16, Consolini 15, Gemelos 14, Dotto 3, Santucci 5, Pegoraro, Bona 2, Cabrini, Ortolani ne, Villarini ne, Milazzo ne. All. Serventi. Rimbalzi 41 (Robbins 16) Arbitri: Del Greco (Vr), Marton (Tv), Loscalzo (Pz)

01/12/2014 18:38:10

Sport Acqua&Sapone Umbertide in trasferta a Parma

Dopo aver affrontato nelle ultime due uscite due novità del campionato di serie A1 come le neo-promosse Vigarano e Battipaglia, domenica prossima Acqua&Sapone Umbertide è invece attesa dal confronto con quella che si può definire la decana delle formazioni del massimo campionato, che disputa ininterrottamente dal 1976. Si tratta anche del remake della serie di quarti di finale play-off della scorsa stagione, vinta per 2-1 dalla Pfu che con quel successo si garantì l’accesso alle semifinale contro Ragusa. Rispetto alla passata stagione, la squadra del presidente Gianni Bertolazzi allenata da coach Massimo Olivieri ha mantenuto grosso modo invariato il nucleo storico delle italiane, confermando Valeria Battisodo, Mariachiara Franchini e Claudia Corbani, con le novità rappresentate da Sara Crudo e dall’ex di turno Sara Giorgi che hanno preso il posto di Ilaria Zanoni, emigrata in Svezia, e di Monique Ngo Ndjock, fresca avversaria di Umbertide con la casacca di Battipaglia. Completamente cambiato invece il gruppo delle straniere, con le partenze di Victoria Macaulay, approdata a Napoli, e soprattutto di Jillian Harmon, che dopo 5 stagioni ha lasciato l’Italia per andare in cerca di nuove esperienze in Australia. Al loro posto sono arrivate una solida pivot come Olga Maznichenko, ex Orvieto e Pozzuoli (16 punti e 6 rimbalzi di media finora), e due statunitensi, il lungo Megan Kritscher (tutta da scoprire a questi livelli e limitata anche da un problema fisico in avvio di stagione) e la guardia Christine Clark,giocatrice molto solida fisicamente e fin qui top scorer delle emiliane con 16,6 punti per incontro. In classifica il Lavezzini occupa la decima piazza con 6 punti, frutto di 3 vittorie a fronte di 6 sconfitte, delle quali le ultime 3 consecutive e piuttosto nette contro Battipaglia, Venezia e Schio. Nonostante il momento non brillantissimo, però, la compagine ducale rimane una formazione senza dubbio difficile da affrontare, soprattutto a domicilio, dove è sospinta da un pubblico molto caloroso. Non a caso per Umbertide al PalaCiti nelle ultime 3 occasioni è sempre arrivata una sconfitta, risalendo l’ultima vittoria a Parma al 17 dicembre 2011 per 45-53, con 16 punti di Jovanovic. Acqua&Sapone Umbertide, al netto dell’assenza perdurante di Ilaria Milazzo, arriva all’incontro con il resto del roster a disposizione di coach Serventi. Le due squadre si sono già affrontate in pre-campionato: in quella che era la seconda uscita stagionale di Umbertide, Acqua&Sapone si impose al PalaMorandi per 63-59, ma si era a metà settembre e da allora molto  è cambiato. La palla a due sarà alzata alle ore 18 dagli arbitri Stefano Del Greco di Verona, Marco Marton di Treviso e Salvatore Nuara di Genova.

29/11/2014 19:40:28

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy