Categorie

Sport Il 2014 dell'assessore allo Sport di Umbertide

L'assessore al Bilancio e allo Sport Pier Giacomo Tosti ha tracciato il resoconto dei primi sei mesi di attività, illustrando al contempo le azioni che verranno messe in atto per il 2015. “Il primo impatto con l’impegno di Giunta è stato la costruzione del bilancio di previsione, approvato dopo poche settimane dall’insediamento. – ha affermato l'assessore Tosti- Ad oggi, dopo l’assestamento, si confermano la validità delle previsioni fatte e la solidità complessiva del bilancio comunale. L’approvazione della legge di stabilità ci mette in condizione di proseguire la fase di partecipazione che ci porterà all’approvazione del bilancio 2015; una prima fase di approfondimento tematico è già in corso all’interno della Prima commissione consiliare, ora ci apriremo ad un confronto con il territorio e con le sue articolazioni cercando di condividere le scelte e i criteri che, a mio avviso, debbono continuare ad essere, in via prioritaria, l’attenzione e il mantenimento dei servizi offerti ai cittadini, pur nelle difficoltà. In questi mesi si è inoltre lavorato per preparare la struttura di bilancio alle nuove norme di contabilità e per questo ringrazio gli uffici competenti per la serietà e la professionalità con cui hanno svolto questo e gli altri impegnativi compiti. Per quanto riguarda lo sport molte sono state le novità e le realtà che hanno trovato spazio negli impianti comunali. – ha continuato l'assessore Tosti – In particolare è stato possibile consolidare lo Stadio comunale Morandi come impianto polivalente che oggi viene utilizzato per il judo, l'atletica e il calcio, con l'arrivo della nuova società Real Pitulum Tiberis.  Questo ci porta a proseguire nella direzione di implementare un vero e proprio progetto di valorizzazione del polo sportivo della zona Morandi, con lo stadio, il palazzetto dello sport, già utilizzato in maniera polivalente, la piscina comunale, il centro tennis e, in un ragionamento più complessivo, anche il parco e la pineta Ranieri al fine di dare vita ad un vero e proprio polo sportivo ricreativo. In questi mesi è anche partita l’esperienza del nuovo campo in erba sintetica dove hanno trovato spazio le realtà amatoriali e gran parte delle scuole calcio. confermando la validità dell’investimento; la struttura sta ora entrando a regime e saprà essere una vera risorsa per la città. Valore importante dello sport e degli impianti sportivi anche nelle frazioni dove, spesso in sinergia con i cva, si creano delle strutture di aggregazione di alto valore; in questa direzione è andato il miglioramento della campo di Spedalicchio così come rivestono un ruolo importante la realtà di Calzolaro e Montecastelli. C'è inoltre da sottolineare l’ottimo lavoro svolto dal nuovo gestore dello stadio di Pierantonio, la società Cosmos Pierantonio; anche in questo caso la sinergia tra gestori e istituzioni ha portato ad avere un'area scolastica sportiva e ricreativa di primissimo livello. Il 2014 è stato inoltre un anno importante per lo sport anche dal punto di vista delle ricorrenze con i 50 anni del Basket Club Fratta e i 100 anni della Tiberis; l’Amministrazione ha inteso onorare queste ricorrenze consegnando una targa alle due società ed inserendo nel calendario di Umbertide 2015 un ampio spazio dedicato alla storia della Tiberis. Promuovere lo sport infatti non significa solo avere cura delle strutture, sulle quali negli anni si è investito molto e si continuerà a farlo, ma anche promuovere, insieme a società, associazioni e scuole, la cultura di uno sport pulito,  che sappia essere momento di crescita sociale, oltre che agonistica”. 

13/01/2015 14:30:52

Sport Inizia col sorriso il 2015 di Acqua&Sapone Umbertide

Inizia nel segno della vittoria il 2015 di Acqua&Sapone Umbertide, ma uscire con i due punti dal PalaTrieste è stato tutt’altro che semplice, soprattutto in virtù di un primo quarto nel quale la squadra non è praticamente scesa in campo, arrivando seconda in intensità rispetto a Trieste e concedendo alle giuliane troppe distrazioni soprattutto in fase di rimbalzo difensivo, chiudendo così i primi 10 minuti con 9 punti di distacco. Poi con il passare dei minuti, le ospiti hanno stretto le maglie in difesa e questo è stato sufficiente per ribaltare le sorti dell’incontro, chiudendo già il secondo periodo avanti di 4 e poi controllando senza eccessivi patemi, a parte un paio di sbandate, la seconda metà di gara, fino al 58-71 conclusivo. Da segnalare il grande spavento a fine secondo quarto per un infortunio al ginocchio già infortunato la passata stagione subito da Jillian Robbins, che per la dinamica aveva fatto molto temere, ma dopo l’intervallo il prodotto di Oklahoma University è rientrata in campo con grande tenacia, giocando sopra il dolore e la paura, senza timore di fare a sportellate in area o gettarsi su tutti i palloni. La sua situazione fisica andrà comunque monitorata nei prossimi giorni. Si parte con i quintetti attesi e con coach Giuliani che lancia subito dall’inizio McDonald. Proprio l’ex Gran Canaria vince subito la palla a due, con Trieste che segna al primo possesso con Pertile che approfitta di uno sbandamento difensivo a rimbalzo d’attacco e poi McDonald si ritrova libera per una scivolata di Robbins e appoggia il 4-0. Quando Umbertide attacca, la difesa di Trieste si apre come il burro e Swords ne appoggia due facili, il problema è che la concentrazione non è al massimo in questa fase iniziale e così arriva anche la tripla del 7-2 di Vida, mentre Umbertide fatica a trovare ritmo su entrambe le metà campo. Neanche la fortuna vede bianco-azzurro, visto che quando Robbins difende bene su Vida poi cade a terra, consentendo alla lunga ungherese di segnare un facile canestro con fallo subito e libero convertito. Time-out obbligato per coach Serventi, che dà la scossa alla squadra e sul campo trasmette la grinta del coach capitan Consolini che infila subito la tripla. Poi nonostante la scivolata di Gemelos, Trieste perde un giro in difesa e così Swords trova un facile appoggio. Dopo il minuto di sospensione di Giuliani è Nicolodi a trovare la penetrazione vincente, ma subito le risponde Consolini. Poi Dotto commette un’ingenuità regalando due liberi a Cosby in una situazione in cui la play americana si era praticamente imbottigliata. É ancora il capitano a trovare la via del canestro, pur sbagliando il libero supplementare. Nicolodi però trova anche il tiro dalla media, ma replica subito Santucci con un tiro dall’arco su un bello scarico di Swords. Però poi Cosby mette un canestro avvitandosi in tuffo e Nicolodi batte Bona per riportare Trieste a +7, infine McDonald trova il corridoio aperto per appoggiare il 22-13 che vale il massimo vantaggio interno e chiude un primo quarto davvero pessimo da parte di Acqua&Sapone. Dopo 11’30” finalmente entra in partita offensivamente Robbins che raccoglie il rimbalzo e appoggia mandando a vuoto McDonald, poi ha la forza di reggere a una decina di contatti, di recuperare la carambola sul suo errore e di segnare subendo fallo e convertendo il libero. Trieste si brucia tutto il bonus in due azioni, così Consolini si guadagna un giro in lunetta chiuso senza sbavature. Poi Gemelos scippa Pertile, resiste al tentativo di fallo e così in due contro zero il capitano può appoggiare il canestro del pari a quota 22. Però poi dopo il time-out di Giuliani Zecchin trova ben due triple in fotocopia dall’angolo sinistro che rimandano subito in fuga le giuliane. Santucci con due liberi a segno interrompe il parziale, poi Consolini scippa McDonald e lancia Dotto che in lunetta però fa 1/2. Finalmente entra in partita anche Gemelos, poi però l’ennesima dormita a rimbalzo collettiva permette a Nicolodi di metterne altri due. Swords raccoglie il rimbalzo e segna due punti, poi Dotto ruba palla a Cosby e lancia Gemelos che da sola sigla il sorpasso ospite sul 30-31. Poi per Acqua&Sapone arriva la peggiore notizia possibile con Robbins che cade male lottando a rimbalzo e ruotando in maniera innaturale il ginocchio già infortunato. Al posto dell’ala texana, uscita dal campo sulle sue gambe ma visibilmente sofferente, entra Santucci che subito in entrata appoggia il +3, quindi il primo tempo si chiude con il tiro libero di Caterina Dotto che sigilla il 30-34 con cui le due squadre rientrano negli spogliatoi. Il terzo periodo si apre con Swords che appoggia sulla testa di McDonald. Poi però Vida trova la tripla da 8 metri e dimezza le distanze. Ancora Swords muove la retina dopo aver raccolto il rimbalzo offensivo, poi però ancora una volta il manca il taglia-fuori e Nicolodi mette facilmente il suo punto numero 10. Ancora Swords domina l’area ma le risponde Cosby con un’altra acrobazia in exhitation. Poi è Santucci a segnare con un’altra bella entrata, subendo anche fallo e chiudendo in lunetta il gioco da tre punti. Gemelos in contropiede dopo un rimbalzo lungo resiste al contatto di Cosby e porta al massimo vantaggio Umbertide, prima dell’arresto e tiro di Vida e di Romano che con un mezzo miracolo trasforma una palla persa in un canestro a pochi centesimi dallo scadere dei 24. Consolini si guadagna un giro in lunetta, poi il rientro di Robbins è la notizia più bella di Umbertide, anche rispetto al pallone giocato da Trieste che vola via in tribuna. Vola a canestro invece la penetrazione di Gemelos per il +8, prima del piazzato di Trimboli e del sottomano di Dotto e della penetrazione vincente di Consolini che per la prima volta manda in doppia cifra Umbertide. Poi Robbins scippa Cosby, lancia Gemelos che viene placcata da Cosby, sanzionata con l’antisportivo cui segue un tecnico per proteste. Gemelos fa 3/3, poi dal possesso seguente non scaturisce nulla, ma l’azione successiva Bona mette il canestro del +15 che costringe Giuliani al minuto di sospensione, dopo il quale nessuno segna più fino alla fine del periodo. Il quarto periodo si apre con la tripla di Cosby che prova a tener viva Trieste, Umbertide riduce un po’ l’intensità, cosa che non può permettersi, come ricordano subito i quattro punti di Miccoli. A riaccendere la luce è una straordinaria Robbins in difesa e capitan Consolini in attacco con una penetrazione fondamentale che trova il fondo della retina, poi il tiro di Swords balla sul ferro ed entra e Robbins fa 1/2 ai liberi. Vida segna con il prezioso contributo del tabellone, ma ancora Robbins appoggia al vetro i due punti che chiudono di fatto la contesa. Vida e Robbins si rispondono ulteriormente, poi Nicolodi segna e subisce fallo ma non converte il libero supplementare e Swords trova un altro canestro assistito dal ferro. Sono ancora la 19enne trentina e il pivot di Boston a siglare le ultime marcature del match fissando il definitivo 58-71 Triestina: McDonald 4, Vida 15, Nicolodi 15, Pertile 2, Cosby 9, Trimboli, Romano 2, Miccoli M. 4, Gombac, Zecchin 6, Miccoli C., Bianco. All. Giuliani Umbertide: Swords 18, Robbins 10, Consolini 17, Gemelos 11, Dotto 4, Santucci 9, Pegoraro, Bona 2, Cabrini, Ortolani, Villarini, Milazzo ne. All. Serventi

07/01/2015 11:48:55

Sport Giovani Democratici: calcetto e beneficenza

Riceviamo e pubblichiamo I Giovani Democratici di Umbertide uniscono l'utile al dilettevole. E’ infatti in corso presso la palestra delle scuole medie Mavarelli-Pascoli il ''Primo Torneo Di Calcetto'' organizzato dai Giovani Democratici in collaborazione con l’Associazione Atletica Umbertide che ha visto la partecipazione di ben 12 squadre e che terminerà oggi, martedì 30 dicembre con la cerimonia di premiazione. Oltre alla squadra vincitrice, verrà premiato anche il capocannoniere del torneo.  All'evento parteciperà anche un ospite molto gradito, l’Avis di Umbertide, alla quale verrà devoluta parte del ricavato proveniente dalle iscrizioni più le eventuali offerte. Durante le partite si possono, inoltre, chiedere informazioni su come diventare donatore Avis e ricevere i moduli di iscrizione. Una scelta, quella dei GD di Umbertide, volta soprattutto a non trascurare il grande operato di questa associazione, sempre presente e attiva sul territorio comunale e non; un modo per dare un contributo e dimostrare come può essere importante l'agire di un'associazione politica giovanile come quella dei Giovani Democratici, sempre attenta e puntuale. Un gruppo di ragazzi che guardano con serietà e concretezza alle problematiche reali; una su tutte è quella che riguarda le persone affette da tumore e le persone che vivono con loro la malattia. Impossibile non pensare all'AUCC di Umbertide, che svolge un'azione più che capillare nel nostro territorio e che viene molto spesso sottovalutata. Domenica  4 gennaio alle ore 20 presso il CVA di Pierantonio si terrà una cena di sottoscrizione, al termine della quale si terrà una tombola aperta a tutti, il cui ricavato andrà interamente all'AUCC per finanziare attività e progetti concreti per i più bisognosi. Ci saranno ricchi premi che andranno a chi, con fortuna, farà terno, cinquina e tombola.

30/12/2014 16:14:07

Sport Ad Umbertide il Natale del Calciatore

Domenica 28 dicembre a partire dalle ore 15 il calcio amatoriale incontrerà quello agonistico con il "Natale del calciatore". L’evento interessa il comprensorio di Umbertide, Montecastelli, Pierantonio, Mercatale, Niccone con i comuni di Montone, Lisciano Niccone e Pietralunga. Sulle note dell’inno nazionale e agli ordini della terna arbitrale, Brugnoni, Bartolini e Cavedon, allo stadio Morandi scenderanno in campo una selezione delle squadre del comprensorio e una selezione delle squadre amatoriali. Parteciperanno inoltre circa 250 bambini del settore giovanile. Sono state invitate a partecipare tutte le associazioni sportive del territorio e i settori giovanili con i rispettivi allenatori. Tra i tanti ospiti del mondo del calcio e non, saranno in panchina coach Serventi allenatore dell'Acqua&Sapone Umbertide e il ct Arcipreti e in porta il mitico Boranga, grande esempio di professionismo sia nel calcio che nella vita. Questo d'altronde è un anno importante per il calcio umbertidese dal momento che ricorre il centenario della società sportiva Tiberis, fondata proprio nel 1914. All'evento sarà presente anche una rappresentanza di calciatori provenienti da Corea, Stati Uniti, Canada e Russia appartenenti alla scuola di calcio internazionale ISM con sede in Perugia. Alle premiazioni parteciperanno il sindaco Marco Locchi e l’assessore allo Sport Pier Giacomo Tosti. Al termine della manifestazione è previsto un buffet. Per informazioni 336 636877 (Graziano) oppure 345 7519482 (Marco).

24/12/2014 14:19:13

Sport Acqua&Sapone Umbertide impegnata nel derby contro Orvieto

Si chiude con il derby contro le cugine di Orvieto il girone d’andata di Acqua&Sapone Umbertide. 40 minuti che saranno decisivi nell’economia della stagione della formazione di coach Serventi, ben al di là del significato campanilistico che assumono sempre i confronti fra squadre della stessa regione. Dopo la sconfitta di Lucca che ha fatto svanire l’imbattibilità esterna, infatti, Acqua&Sapone ha sulla racchetta il secondo match point per conquistare la qualificazione alle Final Four di Coppa Italia. Stavolta però non saranno ammessi errori: per accedere per la quinta volta consecutiva al prestigioso palcoscenico l’unico risultato possibile è la vittoria. Ma conquistare i due punti contro la squadra allenata da Massimo Romano sarà tutt’altro che semplice e non devono trarre in inganno il terz’ultimo posto con 6 punti che Orvieto occupa al momento in classifica, né i due precedenti amichevoli di pre-campionato, che hanno visto Acqua&Sapone imporsi per 61-71 a Porano e per 70-41 al PalaMorandi e neppure il fatto che l’Azzurra abbia il peggiore attacco del campionato per efficienza, con meno di 70 punti segnati ogni 100 possessi. La dimostrazione evidente è il 91-64 con cui Ceprini ha schiacciato nella scorsa giornata una formazione forte come Cagliari, travolta in un match completamente a senso unico. La giocatrice più importante del roster allestito da Paolo Egidi è probabilmente la ceca Renata Brezinova, pivot dalla mano morbida e dal vastissimo raggio d’azione, che non disdegna, anzi forse preferisce, giocare lontano da canestro, fino a spingersi dietro all’arco dei 3 punti. Le due statunitensi sono Kirby Burkholder e Sidney Crafton, entrambe molto giovani e ancora evidentemente da sgrezzare tecnicamente, dalle caratteristiche opposte, tiratrice la prima, uscita con molti allori dalla carriera collegiale, pur condotta in un’università di secondo piano, dal grande atletismo la seconda, pescata in Ecuador dove aveva accumulato cifre considerevoli. Oltre alle tre straniere, tutte in doppia cifra di media finora, Orvieto ha anche un buon nucleo di italiane, con il play Marta Granzotto, arrivato da San Martino, a orchestrare il gioco (6 assist nell’ultimo match), le ali Azzurra Gaglio, Emilia Bove (14 punti contro Cagliari) e Silvia Sarni, una delle giocatrici dal maggiore impatto sulle prestazioni della squadra orvietana, e le due umbre Giulia Ridolfi e Valentina Baldelli. Completa l’organico Roberta Di Gregorio. In casa Acqua&Sapone si arriva all’incontro dopo una settimana di riflessione, per evitare di ripetere gli errori commessi a Lucca. Da segnalare che si svolgerà la pregevole iniziativa del Teddy Bear Toss, che vedrà dopo il primo canestro del match i tifosi lanciare in campo dei peluche che saranno poi raccolti e donati ai bambini ricoverati in ospedale. Un motivo in più per essere presenti e non far mancare il supporto alla squadra in un match così importante. La palla a 2 sarà alzata alle ore 18 dagli arbitri Andrea Bongiorni di Pisa, Alessandro Buttinelli di Roma e Marco Pierantozzi di Bologna.

19/12/2014 21:29:01

Sport Basket Femminile Serie A1: al Pala Morandi il big match Umbertide- Schio

Tre vittorie consecutive sono di sicuro il viatico migliore per arrivare a quella che da tutto l’ambiente umbertidese è considerata certamente la partita più importante dell’anno. Basterebbe il nome, dell’avversaria senza ulteriori parole di presentazione: Schio. Quella Schio con la quale spesso i destini di Umbertide si sono incrociati, spesso per contendersi obiettivi ai massimi livelli (finali di Coppa Italia, Supercoppa, semifinali scudetto).  I precedenti sono però impietosi: su 25 sfide finora le scledensi hanno sempre vinto, talvolta nettamente, più spesso dopo partite combattutissime e conclusesi anche in maniera abbastanza rocambolesca, lasciando più di un rimpianto e di una recriminazione. Che però non cambiano il dato di per sé piuttosto incredibile, una vera e propria maledizione che però neppure quest’anno sarà semplice esorcizzare. Schio infatti è sempre la solita corazzata costruita per dominare il campionato, alla quale forse la sola Ragusa può avvicinarsi per budget e organico. E da questo punto di vista poco cambia l’assenza per infortunio di Chiney Ogwumike, la giocatrice più dominante della prima fase del campionato con 25 punti e 13 rimbalzi di media, fermata da un brutto infortunio al ginocchio (ovviamente auguri di pronta guarigione alla lunga di origini nigeriane). Da quando infatti la prima scelta WNBA è fuori, tutte le sue compagne si sono prese maggiori responsabilità, alzando il loro livello di gioco. Rispetto alla passata stagione, Schio ha forse perso un po’ di presenza fisica sotto i tabelloni, con le partenze di Larkins e soprattutto di Godin, al cui posto è arrivata l’esperta croata Sliskovic. Ha lasciato il veneto anche Nadalin, il cui posto, almeno numericamente visto che le caratteristiche tecniche non sono del tutto sovrapponibili, è stato preso da una delle migliori giovani espresse dal vivaio italiano negli ultimi anni, ossia Cecilia Zandalasini, classe 1996. In regia, al posto della quotata Vandersloot è arrivato la qualità in regia di Giulia Gatti da Ragusa. Per il resto il roster è quello della passata stagione, con le storiche Macchi e Masciadri, le straniere Honti e Anderson,  l’ancora giovane Spreafico, la presenza di Ress e la classe di Giorgia Sottana, reduce dai 19 punti che in settimana hanno regalato a Schio la seconda vittoria in Eurolega a Kayseri. Se in Europa il cammino delle campionesse d’Italia non è stato impeccabile, l’unica sconfitta in campionato è arrivata per 2 punti a Ragusa, dopo una partita che le venete in verità avevano a lungo condotto. Servirà quindi una vera impresa alla truppa di coach Serventi, che comunque arriva all’incontro nel miglior momento della sua stagione. Il morale della squadra è alto e c’è voglia di confermare i progressi mostrati su entrambi i lati del campo e regalare, comunque vada, un bel pomeriggio ai propri tifosi. La palla a due sarà alzata alle ore 18. Arbitreranno Gianfranco Ciaglia di Caserta, Luigi Gasparri di Milano e Silvia Marziali. Sarà possibile seguire la partita anche in streaming sul sito legabasketfemminile.com

07/12/2014 12:35:05

Sport Nasce l'Umbertide Cycling Team

Metti insieme un gruppo di amanti della bicicletta, da strada o mountain bike che sia, aggiungi le lunghe pedalate della domenica, insieme per ore fra fatica e sudore e l'idea buona prima o poi prende forma. Nasce da questi ingredienti e dal sogno visionario di alcuni appassionati delle due ruote il desiderio di creare ad Umbertide una società di ciclismo. Si comincia con le proposte del nome, le opzioni per il colore delle divise e le prime riunioni informali, per arrivare alla data fatidica, 23 ottobre 2014: l'Umbertide Cycling Team è finalmente una realtà. Il Consiglio Direttivo del gruppo, formato da undici persone sotto la guida del Presidente Michele Palazzini, è ufficialmente insediato ed ora si passa alle scelte definitive: abbigliamento, logo e sponsorizzazioni. Hanno immediatamente aderito al nuovo team trenta appassionati e si aspettano nuovi ciclisti, anche donne, dal momento che per ora una sola ciclista del gentil sesso ha aderito al progetto, Giuliana Lisetti. Lo spirito che anima l'iniziativa è quello di condividere insieme la passione per la bicicletta, che conta ad Umbertide e dintorni un buon numero persone appartenenti a diverse fasce d'età, divertirsi insieme, partecipare ad eventi e raduni e soprattutto quello di creare una squadra cittadina, come fino ad ora non era successo. In attesa della partenza ufficiale della stagione a primavera è doveroso rivolgere a tutti i ciclisti della squadra un sincero in bocca al lupo. Per chi vuole aderire al progetto e/o alla squadra questi sono i contatti: umbertidecyclingteam@gmail.com Presidente Michele Palazzini 3284136947 Lorenzo Granturchelli (Vice presidente Settore MTB) 3333778306; Andrea Puletti (Vice presidente Settore Strada) 3387667636.

04/12/2014 14:38:08

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy