Cultura » Mostre Umbertide: Successo per la manifestazione ''Vicini di casa Art Exhibit''

Umbertide: Successo per la manifestazione ''Vicini di casa Art Exhibit'' Si è tenuta venerdì 12 agosto ad Umbertide "Vicini di casa Art Exhibit", manifestazione organizzata dalla Civitella Ranieri Foundation e dalla Galleria Grefti che ha ottenuto un successo superiore ad ogni aspettativa.  Merito dell’idea, senz’altro originale ed in grado di sollecitare l’interesse di artisti e pubblico, oltre che della perfetta organizzazione dell’evento che ha avuto per cornice uno dei castelli più belli e meglio conservati dell’Umbria, il Castello di Civitella Ranieri, posto su un colle che domina l’Alta Valle del Tevere ed invaso pacificamente per l’occasione da centinaia di ospiti. Operando su due fronti diversi, ma perseguendo lo stesso scopo, che per la Fondazione è quello di favorire la creatività di artisti provenienti da tutto il mondo ospitandoli a Civitella, mentre per la Galleria Grefti è quello di  promuovere  l’arte e la cultura attraverso mostre, dibattiti e corsi di pittura e disegno, le due associazioni hanno deciso di organizzare “Vicini di casa Art Exhibit”, un evento culturale che permettesse di conoscere meglio i talenti locali e stranieri e le loro opere.  Hanno aderito all’iniziativa di questa prima edizione, gli artisti Aglietti & Poggioni, Alberto Alunni, Claudia Andreani, Christy Astuy, Rebecca Bacchetti, William Balthazar Rose, Paul Bannow, Libby Barber, Peter Bartlett, Mario Bizzarri, Adriana Bodrero, Adriano Bottaccioli, Sarah Bradpiece, Francesco Candelori, Luca Cataldo, Donna Cehrs, Robert Chiarito, Lucy Clink, Jil Cuthenberg, Gattoroscio, Chiara Giannelli, Monica Grelli, Mirco Guardabassi, Eva Hausegger, Frances Middendorf, Giampaolo Monsignori, Luisa Nunziati, Penny Radford, Rimateria, Ginda Simpson, James Kingdom Smyth, Martina Stromberger, Vera Tamburini, MichelleThyne, UmbriArt, Valeria Vestrelli, Rachel Williams, Neal Winfield, Valerie Zanotto. Dalla presenza di questa folta schiera di artisti e dall’interesse creato dalle loro opere, è emersa la convinzione che l’arte, in tutte le sue variegate espressioni, può contribuire alla conoscenza di culture a volte lontane e spesso in contrapposizione tra di loro, arricchendo il patrimonio intellettuale della collettività. Tutte le forme artistiche, dalla pittura, alla musica, alla letteratura, pur se espresse, a volte, sotto forma di  provocazione, sono state per secoli e rappresentano ancora, il mezzo più pacifico per sostenere e diffondere i propri principi. Sensazioni queste, ampiamente percepite e condivise da quanti hanno partecipato all’evento di venerdi 12 agosto al Castello di Civitella Ranieri, promosso dalla omonima fondazione istituita anni fa dalla mecenate Ursula Corning e dalla Galleria d’arte Grefti, con il patrocinio del Comune di Umbertide.

18/08/2016 13:43:55

Cultura » Mostre Umbertide: la mostra ‘’3 identità’’ alla Rocca prosegue fino al 28 agosto

Venerdi 12 agosto, in occasione di “Calici di Vino” si potrà accedere alla mostra dalle ore 19 alle ore 24 dal passaggio sotterraneo in piazza del Mercato Proseguirà fino a domenica 28 agosto presso la Rocca – Centro per l'arte contemporanea la mostra “Tre identità”, collettiva di Pierluigi Ricci, Katrin Grote-Baker e William Balthazar Rose. La mostra propone tre diverse forme d'arte, espressione di tre artisti di differenti origini che però hanno scelto Umbertide e il suo territorio come luogo in cui vivere. Qui, a contatto con la terra e godendo di quella libertà profonda che soltanto la natura sa offrire, hanno trovato il luogo ideale per esprimere il proprio modo di essere e la propria arte. Pierluigi Ricci, italiano, proveniente dalla vicina Sansepolcro, si cimenta in varie forme espressive, compresa la scultura e la realizzazione di suggestive opere su dischi di vinile. Katrin Grote–Baker è di origine tedesca ma da tempo vive tra la Germania e l'Umbria, realizza opere d'arte ed oggetti in cui a trionfare è il colore. William Balthazar Rose, inglese, abita nelle campagne di Montecorona già dal 1993 ed ama ritrarre i suggestivi paesaggi della bella Umbria. Insieme hanno dato vita alla collettiva “Tre identità” che mette in luce tre diverse forme d'arte, che traggono però tutte ispirazione dal legame profondo con il territorio umbro, eletto dai tre artisti il luogo ideale in cui vivere. La mostra è visitabile tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10.30 alle ore 12.30 e dalle ore 16.30 alle ore 18.30.  

11/08/2016 13:14:44

Cultura » Mostre Umbertide: la mostra ‘’3 identità’’ alla Rocca prosegue fino al 28 agosto

Venerdi 12 agosto, in occasione di “Calici di Vino” si potrà accedere alla mostra dalle ore 19 alle ore 24 dal passaggio sotterraneo in piazza del Mercato Proseguirà fino a domenica 28 agosto presso la Rocca – Centro per l'arte contemporanea la mostra “Tre identità”, collettiva di Pierluigi Ricci, Katrin Grote-Baker e William Balthazar Rose. La mostra propone tre diverse forme d'arte, espressione di tre artisti di differenti origini che però hanno scelto Umbertide e il suo territorio come luogo in cui vivere. Qui, a contatto con la terra e godendo di quella libertà profonda che soltanto la natura sa offrire, hanno trovato il luogo ideale per esprimere il proprio modo di essere e la propria arte. Pierluigi Ricci, italiano, proveniente dalla vicina Sansepolcro, si cimenta in varie forme espressive, compresa la scultura e la realizzazione di suggestive opere su dischi di vinile. Katrin Grote–Baker è di origine tedesca ma da tempo vive tra la Germania e l'Umbria, realizza opere d'arte ed oggetti in cui a trionfare è il colore. William Balthazar Rose, inglese, abita nelle campagne di Montecorona già dal 1993 ed ama ritrarre i suggestivi paesaggi della bella Umbria. Insieme hanno dato vita alla collettiva “Tre identità” che mette in luce tre diverse forme d'arte, che traggono però tutte ispirazione dal legame profondo con il territorio umbro, eletto dai tre artisti il luogo ideale in cui vivere. La mostra è visitabile tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10.30 alle ore 12.30 e dalle ore 16.30 alle ore 18.30.  

11/08/2016 13:14:44

Cultura Umbertide: Venerdì 12 agosto evento speciale al chiostro di Piazza San Francesco

Composizione e sonorizzazione dal vivo del film “MAN WITH A MOVIE CAMERA” di VERTOV (Russia, 1929) ad opera di  Michele Fondacci  “  Man with a Movie Camera  ” di Dziga Vertov (Russia, 1929) ci guida a scoprire la vita brulicante di una metropoli lungo un’intera giornata, con i suoi protagonisti, le persone comuni che la abitano, i mezzi di trasporto, le sue architetture. Al contempo, indaga il lavoro stesso dell’operatore, messo fisicamente in scena mentre riprende la vita urbana, e della montatrice del film, mostrata al lavoro in moviola, in un cortocircuito autoriflessivo che smonta il gioco del cinema in un continuo passaggio tra l’immagine e il dispositivo che la genera.    Foley artist, sound designer e compositori formano insieme il “dream-team” sonoro, che sin dagli albori del cinema ha saputo dar vita a molte scene memorabili. Lo scopo principale di questo progetto di ri-sonorizzazione è quello di far conoscere queste tre figure, grazie a dei set-up su misura, costituiti da strumenti tradizionali, strumenti “alternativi” e strumenti elettronici, progettati per fondere le diverse tecniche usate da questi maestri del suono in una cornice performativa live, dove l’elemento acusmatico e il momento esecutivo interagiscono sinergicamente con la proiezione del film.    Michele Fondacci, protagonista della serata è un percussionista e compositore eugubino classe 1985, inizia il suo percorso musicale a 4 anni studiando Batteria. In seguito, si iscrive al Conservatorio ” F. Morlacchi” di Perugia, dove studia Strumenti a Percussione (M. Trippitelli) Composizione (F. Cifariello Ciardi e M. Trotta) e Musica Elettronica.

09/08/2016 19:30:55

Cultura Umbertide: sabato 6 agosto inaugurazione della mostra ''3 identità''

Verrà inaugurata sabato 6 agosto alle ore 17 presso la Rocca – Centro per l'arte contemporanea la mostra “Tre identità”, collettiva di Pierluigi Ricci, Katrin Grote-Baker e William Balthazar Rose. La mostra propone tre diverse forme d'arte, espressione di tre artisti di differenti origini che però hanno scelto Umbertide e il suo territorio come luogo in cui vivere. Qui, a contatto con la terra e godendo di quella libertà profonda che soltanto la natura sa offrire, hanno trovato il luogo ideale per esprimere il proprio modo di essere e la propria arte. Piero Ricci, italiano, proveniente dalla vicina Sansepolcro, si cimenta in varie forme espressive, compresa la scultura e la realizzazione di suggestive opere su dischi di vinile; Katrin Grote – Baker è di origine tedesca ma da tempo vive tra la Germania e l'Umbria, realizza opere d'arte ed oggetti in cui a trionfare è il colore; William Balthazar Rose, inglese, abita nelle campagne di Montecorona già dal 1993 ed ama ritrarre i suggestivi paesaggi della bella Umbria. Insieme hanno dato vita alla collettiva “Tre identità” che mette in luce tre diverse forme d'arte, che traggono però tutte ispirazione dal legame profondo con il territorio umbro, eletto dai tre artisti il luogo ideale in cui vivere. La mostra sarà visitabile fino al 28 agosto tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10.30 alle ore 12.30 e dalle ore 16.30 alle ore 18.30.    

04/08/2016 12:48:56

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy