Cultura MICHAEL ZURINO PUNTA TUTTO SULL'UMBRIA: È ORA DI AGGIUNGERE COLORI PIÙ GIOVANI

MICHAEL ZURINO PUNTA TUTTO SULL'UMBRIA: È ORA DI AGGIUNGERE COLORI PIÙ GIOVANI Un bilancio sui 9 mesi di trasmissione, alcuni ringraziamenti. E poi il grande annuncio. ARTIST ACADEMY resta in Umbria. Il "rivoluzionario" talent televisivo nato in Umbria ad opera del giovane artista Michael Zurino sembra prepararsi ad una seconda edizione che partirà il prossimo novembre. "Ho avuto la possibilità - spiega Zurino - di vivere da vicino diverse realtà regionali in cui la musica sembra proprio un vero e proprio collante sociale. Nella mia esperienza umbra, invece, posso dire di non aver trovato sempre istituzioni ed enti capaci di comprendere appieno il ruolo che iniziative come "Artist Academy" sono in grado di dare a livello promozionale, formativo e di valorizzazione del territorio stesso. Trovo che l'Umbria possieda un patrimonio artistico a cui vadano aggiunti colori più giovani. E la musica, per come la vedo io, è quella forma d'arte capace di mantenere sempre vivo e "colorato" ogni sorta di spazio. Non nascondo che mi era stata concessa la possibilità di portare il format in un'altra regione. Ci ho riflettuto bene, e alla fine mi sono detto che "scappare" sarebbe stato troppo facile. Lavorerò per una seconda edizione innovativa, che porti l'Umbria alla ribalta attraverso le vetrine mediatiche che mi verranno proposte. Mi auguro, dato che sono molto giovane, di trovare, nei prossimi mesi, personalità disponibili ed attenti al mio progetto di valorizzazione musicale e territoriale".

23/06/2016 18:56:31

Cultura » Mostre Umbertide: Sabato 25 giugno inaugurazione della mostra di Christy Astuy ‘’The intelligence of love’’

Sabato 25 giugno alle ore 18 presso la Rocca - Centro per l'arte contemporanea aprirà i battenti la personale di Christy Astuy, "The intelligence of love", promossa dal Comune di Umbertide, su progetto di Massimiliano Poggioni e Christy Astuy, e organizzata dall'Associazione Culturale ARTECH. La mostra, visitabile fino al 31 luglio, presenta una selezione di dipinti della Astuy realizzati negli ultimi anni, sia in Austria che in Italia. La Astuy è un'artista di fama internazionale, nata in California che vive e lavora a Vienna e da dieci anni anche in Umbria. Opera nel campo della pittura, ha una lunga carriera espositiva e le sue opere sono state esposte in gallerie e musei prestigiosi, fra i quali il Kunsthistorisches Museum di Vienna e la Galleria Nazionale di Arte Moderna di Roma, il Lentos Art Museum di Linz, la Galerie Thaddeus Ropac di Parigi e Salisburgo, la International Triennale Lalit Kala Academy di New Delhi. Il titolo The Intelligence of Love ispirato ai versi della celebre canzone di Dante “Donne ch'avete intelletto d'amore”, racchiude in un’unica locuzione l’intero universo visivo e poetico dell’artista. Come riportato nel catalogo, la mostra propone un viaggio attraverso questo universo popolato da donne che hanno una conoscenza fisica, intellettuale e spirituale dell’amore e quindi una comprensione piena della forza generatrice di sentimenti e della creatività in esso contenuta. Si fanno carico di esprimere tale forza, nei dipinti della pittrice, tutte le forme di vita possibili. Il processo di ascesa verso una visione sacra del mondo e quindi dell’essere, lo stesso che secondo l’interpretazione dell’artista accompagna il poeta nel suo viaggio di purificazione, conferisce alla pittura una apparenza aulica, incarnata dall’uso da parte di Astuy dell’oro. È l’occhio dell’artista “che ama troppo”, come lei stessa tiene a sottolineare, a cogliere e a lodare “l’amore” che pervade il mondo. E lo fa attraverso la pittura che ha il potere di trasformare la vita in immagini cariche di sacralità e di bellezza. Il riferimento a Dante, così ambizioso, nasce dal desiderio di rendere omaggio all’Italia, cui con ogni evidenza l’artista deve tanto.                                                                                                                                                                                       

23/06/2016 12:39:23

Cultura Umbertide: da domenica 26 giugno al via ‘’Cinema al centro’’

Da tempo il cinema all'aperto è un appuntamento imperdibile dell'estate umbertidese. Rilanciato dai ragazzi dell'Associazione Effetto Cinema che gestisce il Cinema Metropolis, “Cinema al Centro” quest'anno riparte dal 26 giugno e andrà avanti per tutta l'estate fino al 26 agosto in una delle location più belle e suggestive di Umbertide, il chiostro di piazza San Francesco. La stagione comincerà domenica 26 giugno con una proiezione in anteprima per bambini di tutte le età del film d'animazione "Snoopy & Friends" e con l'inaugurazione di uno spazio giochi per i più piccoli. A seguire, lunedì 27, la prima proiezione speciale della stagione estiva con la versione restaurata dalla Cineteca di Bologna del classico di Federico Fellini “Amarcord”. “Con la bella stagione riapre i battenti l'arena estiva di Umbertide per far gustare sotto le stelle i migliori film della passata stagione (e qualche anteprima). - ha affermato l'assessore alla Cultura Raffaela Violini – Inizia infatti domenica 26 giugno presso il chiostro di San Francesco, una delle location più suggestive di Umbertide, la stagione 2016 di “Cinema al centro”, la rassegna di cinema all'aperto rilanciata da qualche anno dal lavoro e dalla costante ricerca dei ragazzi dell'associazione Effetto Cinema. L'intenzione è quella di animare le serate d'estate, rendendo accessibile a tutti il meglio della cultura cinematografica, all'insegna della cura dei dettagli della location e dei gusti di un pubblico variegato, nessuno escluso, compresi i più piccoli. Credo che questa esperienza – ha aggiunto l'assessore Violini – rappresenti la rivincita dei “piccoli”, almeno d'estate, laddove i cinema di quartiere, rassicurando i cinefili con la loro atmosfera magica ed intima regalata ad ogni proiezione, vincono sui potenti multisala”. “In tempi di crisi come questo è importante portare la cultura in mezzo alla gente; ripensare gli spazi, dargli nuova vita. - hanno affermato dall'associazione Effetto Cinema - Vedere il Chiostro di San Francesco diventare un tempio dedicato al cinema sarà un'emozione esaltante e uno stimolo culturale e sociale di primo piano per la nostra cittadina. La storia e la bellezza di questi spazi ne fanno a nostro avviso una delle arene estive più belle d'Italia”. “Cinema al Centro” inoltre non sarà solo cinema. Anche per questa stagione il programma sarà diviso in tre sezioni: “Re/Visioni” con i migliori film non inseriti in programmazione durante la stagione invernale più qualche recupero degno di nota (film premiati da pubblico e critica), “Nostalghia” con i classici restaurati dalla Cineteca di Bologna e i cult intramontabili e “Adieu au langage” con i film proiettati sia doppiati in italiano che in lingua originale con sottotitoli in italiano tutti i giovedì. Infine gli eventi speciali: il 28 e 29 giugno proiezione di "Non essere cattivo" di Claudio Caligari e vernissage con aperitivo della mostra “Ciak-dipendenti, mostra d'immagini stupefacenti” a cura dell' Unità Di Strada Altotevere; il 15 luglio incontro con i “The Pills” e proiezione del loro film di debutto “The Pills - Sempre meglio che lavorare”; il 16 luglio serata dedicata a John Carpenter; il 3 agosto presentazione del film su David Foster Wallace "The end of the tour" in collaborazione con Calibro Festival. E poi ancora film dai principali festival, incontri con gli autori, musica, spazio bambini e tanto altro. In caso di maltempo le proiezioni si svolgeranno presso il Cinema Metropolis in piazza Carlo Marx ad Umbertide.

22/06/2016 20:14:38

Cultura » Archivio della Memoria Domenica 26 giugno Umbertide torna a commemorare le vittime di Serra Partucci e Penetola

Domenica 26 giugno Umbertide tornerà a commemorare le vittime degli eccidi di Serra Partucci e Penetola. Era il 24 giugno 1944 quando a Serra Partucci cinque giovani concittadini vennero uccisi dai tedeschi; quattro giorni più tardi in un casolare di Penetola altre dodici persone furono barbaramente trucidate. Le cerimonie di commemorazione, promosse dal Comune di Umbertide e dall'Anpi, si terranno domenica 26 giugno con il seguente programma: alle ore 9 a Serra Partucci don Gerardo Balbi officerà la santa messa mentre alle 9,30 si terrà la commemorazione delle vittime con la deposizione della corona a Serra Partucci e a seguire alle ore 11 a Penetola. Alle celebrazioni interverrà il sindaco Marco Locchi. Domenica 10 luglio invece l’Amministrazione Comunale di Umbertide e i cittadini di Preggio ricorderanno la strage del 4 luglio del 1944 quando nel casolare di Monsiano - Preggio morirono tragicamente due sposi e i loro sei figli. Alle ore 11 verrà quindi deposta una corona di alloro ai piedi della lapide che ricorda la tragedia, alla presenza del sindaco Marco Locchi. Con queste cerimonie l’Amministrazione Comunale di Umbertide intende mantenere viva la memoria di un passato non molto lontano che ha toccato da vicino la comunità umbertidese e trasmettere alle nuove generazioni i valori della pace, della libertà e della democrazia, contribuendo così a costruire un futuro migliore. 

21/06/2016 12:55:31

Cultura » Recensioni Lodovico Flori, il gesuita ragioniere di Umbertide, Sabato 25 Giugno la presentazione dell'opera

IL GESUITA RAGIONIERE DI UMBERTIDE Sabato 25 Giugno ad Umbertide: Convegno di Studi e presentazione della Copia anastatica del Trattato risalente al 1636   Lodovico Flori e il suo Trattato del modo di tenere il libro doppio domestico col suo esemplare, saranno i protagonisti del Convegno di Studi che si terrà sabato 25 giugno alle ore 10.30 presso il Museo Santa Croce di Umbertide. Il Flori, nato a Fratta (oggi Umbertide) nel 1579 è il maggiore teorico di contabilità dal Rinascimento all’Ottocento, un vero protagonista della disciplina, un anticipatore della moderna ragioneria. Il Centro Studi “Mario Pancrazi” e Digital Editor , in collaborazione con l’Università di Perugia, con il Comune di Umbertide, con la Società dei Docenti di Ragioneria e di Economia Aziendale e con l’Accademia Italiana dell’Economia Aziendale, ripubblicano – in copia anastatica - il Trattato di Lodovico Flori risalente al 1636, presentato e curato dai Professori dell’Università di Perugia Gianfranco Cavazzoni, Fabio Santini, Libero Mario Mari. La stampa del volume è stata autorizzata dalla Biblioteca Centrale della Regione Siciliana “Alberto Bombace” di Palermo e realizzata dalla casa editrice University Book di Digital Editor srl. Il volume sarà presentato alla cittadinanza e agli studiosi ad Umbertide sabato 25 giugno in concomitanza con il convegno di studi che sarà presieduto dal Prof. Massimo Ciambotti dell’Università degli Studi di Urbino e a cui interverranno: il Sindaco di Umbertide Marco Locchi, l’editore Enzo Lepri, i Professori dell’Ateneo perugino Fabio Santini, Gianfranco Cavazzoni e Libero Mario Mari, lo studioso di Filosofia della Scienza Prof. Argante Ciocci e il Presidente del Centro Studi “Mario Pancrazi” Prof. Matteo Martelli. Durante il Convegno interverranno inoltre, la Dott.ssa Marcella Galvani, Presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Perugia e il Dott. Giovanni Giorgetti, Ceo & Founder ESG89 Group. Personalità della cultura,  maestri  della storia e della teoria della contabilità, accademici dell’economia aziendale discuteranno della personalità del Flori e del suo contributo alla storia della ragioneria dal Rinascimento ai nostri giorni.

21/06/2016 12:40:08

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy