Notizie » Società Civile New Team Sport e i suoi primi dieci anni di attività

Informazione pubblicitaria  La forza delle idee, l’intraprendenza e il coraggio sono sicuramente alla base di un’attività di successo. Lo sa bene Marco Fiorucci, che nel 2009 ha lasciato un lavoro sicuro per buttarsi, anima e corpo, nella sua sfida più grande: il New Team Sport. Un negozio che è ormai diventato un’istituzione nel settore dell’abbigliamento sportivo ad Umbertide e non solo. Un successo che alla fortuna deve ben poco e che a maggio ha portato ad un traguardo importante: i suoi primi dieci anni di attività. Abbiamo approfittato di quest’occasione per visitare il negozio e scoprire direttamente da Marco i segreti di quella che è stata senza dubbio una sfida imprenditoriale. Marco raccontaci come è nato New Team Sport. «L’idea iniziale è stata semplice ma vincente: aprire un negozio che si occupasse esclusivamente di abbigliamento e scarpe da calcio. Era un qualcosa che mancava ad Umbertide e un settore che conoscevo molto bene, perché come molti ragazzi italiani anch’io sono cresciuto a “pane e calcio”». Hai fatto questa scelta nel 2009, un anno di certo non facile per avviare un’attività. «Eravamo in piena crisi economica e il clima era sicuramente di paura e timore. Inoltre io avevo un posto di lavoro stabile e la sfida è stata certamente doppia. Ricordo che in molti ci davano per “spacciati” fin dall’inizio, e ora ripensandoci mi viene da sorridere».  Come è cambiato New Team Sport in questi dieci anni? «Più che cambiato mi piace pensare che si sia evoluto. Prima di tutto abbiamo ampliato la nostra offerta, occupandoci di tutto l’abbigliamento sportivo in generale, scarpe comprese, non più dedicato solo al calcio ma a tutti gli sport e al tempo libero. Ci siamo evoluti anche nella personalizzazione, dalla stampa di materiale sportivo siamo passati alla personalizzazione di abbigliamento da lavoro per aziende turistiche del territorio, come ristoranti e bar, ma riusciamo a soddisfare anche singole richieste». In questi anni avete anche cambiato sede. «Si, nel 2016 ci siamo trasferiti, anche se in realtà di pochi metri, rimanendo sempre in Via Fratta. Avevamo la necessità di uno spazio più grande e questa nuova location ci permette di soddisfare meglio le esigenze di spazio per il nostro magazzino e soprattutto permette di offrire alla nostra clientela maggior differenziazione di prodotti».  Se dovessi fare un resoconto di questi dieci anni quali caratteristiche ti vengono in mente? «Io ho sempre creduto molto nel rapporto umano con il cliente. L’affidabilità del nostro staff è una qualità a cui tengo particolarmente unita alla qualità di quello che offriamo.  Oltre a me nel negozio lavorano due dipendenti, uno dei quali, Luca Bragetti, è con me dall’inizio. In questi dieci anni la logica che mi ha accompagnato è sempre stata la stessa: “se lavori bene il cliente torna sempre”. E devo dire che abbiamo molti clienti affezionati». La vostra offerta si distingue anche per un evento particolare che si svolgerà proprio tra pochi giorni. «Da sette anni organizziamo quello che ormai è un nostro “fiore all’occhiello”: la New Team Sport Cup. Un torneo di calcio che richiama centinaia di partecipanti e ci rende molto orgogliosi. Per questa edizione, il tema sarà la “Champions League Edition”, con 32 squadre partecipanti, 320 giocatori da tutta la regione e tantissimi sostenitori. L’appuntamento è per il 22 giugno al campo USU di Umbertide con tantissime novità che ci permetteranno di festeggiare al meglio il nostro traguardo, come una lotteria con ricchi premi in buoni acquisto». Cosa rende la New Team Sport Cup così particolare e partecipata? «Il successo di questo torneo sta proprio nell’organizzazione e nei dettagli che ci rendono unici. Ad esempio ad ogni squadra partecipante viene fornito un set completo di divise da gioco di alta qualità a tema con l’edizione. Quest’anno ci saranno le divise delle squadre partecipanti alla Champions League. Una particolarità che sembra essere molto apprezzata e ci contraddistingue».  Un negozio giovane e alla moda che rapporto ha con la vendita online? «Riuscire a vendere online è fondamentale oggi, per questo abbiamo attivato anche la vendita dei nostri prodotti tramite amazon e una nuova start-up online, tuteria.it, che ci permette di spedire i nostri prodotti in tutta Italia ma anche in Europa». Un messaggio da lasciare ai clienti attuali e a quelli futuri? «Ringraziamo i nostri clienti perché se siamo arrivati fino a qui il merito è sicuramente il loro e grazie a loro e a tutti quelli che crederanno nel nostro lavoro, continueremo la nostra attività con tutta la passione che ci ha accompagnati fino ad ora».

17/06/2019 19:22:29 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Botta e risposta tra PD e Lega Umbertide

E' botta e risposta tra Lega e PD a suon di comunciati.   Il PD esordisce sull'operato dell'amminsitrazione Carizia: "Non male, ma.. malissimo!" "Ricapitolando: si svende la scuola di Civitella e sono state aumentate le tasse agli umbertidesi; la situazione del decoro urbano è sotto gli occhi di tutti, le opere pubbliche vanno a rilento (e comunque sono relative ai periodi precedenti); il sindaco, non conoscendo la legge probabilmente, sbaglia a fare le nomine (vedere caso Multiservices). Il sindaco Carizia, inoltre, non risponde alla richiesta ufficiale inerente le procedure per un referendum consultivo sui parcheggi in piazza Matteotti (che vorrebbe dire dare seguito ad una previsione statutaria; infatti a meno che non cambi lo statuto è obbligatorio e il PD ha chiesto che venisse approvato il regolamento conformemente alla previsione statutaria). Cosa ancor più grave, Carizia non risponde per iscritto alla nostra interrogazione per sapere se ci siano legami di parentela tra politici nazionali, amministratori locali e loro familiari con alcune figure nominate dall'Amministrazione stessa. Qualcuno pensa di essere al di sopra delle regole ma si sbaglia di grosso." Non si fa attendere la risposta della Lega MA IL PD DI UMBERTIDE ANCORA PARLA?L’AFFONDO DELLA LEGA UMBERTIDE “È veramente un paradosso. Il PD di Umbertide ora ha tutte le soluzioni per governare brillantemente la città. Peccato che dopo 70 anni sia stato sonoramente e democraticamente bocciato dagli italiani, che hanno scelto un cambio di passo per uscire dalla stallo sociale ed economico creato dai “democratici”. Questa la nota della Lega Umbertide che prosegue: “Il nostro è un impegno quotidiano per il bene comune di tutta la città senza fare figli e figliastri, cercando di destreggiarci tra mille difficoltà create sopratutto dalle amministrazioni precedenti. E questo è stato recepito dai cittadini che durante le ultime elezioni europee con il loro voto hanno espresso fiducia alla Lega di Matteo Salvini e all’amministrazione della nostra città. Il PD invece di fare ordine all’interno del proprio partito (o almeno di quello che ne rimane) continua arrogantemente ad attaccare. Non solo, dopo il mega scandalo in Regione Umbria, Zingaretti se ne esce dicendo che faranno le barricate per tutelare la salute degli italiani, proprio loro che, stando a quanto riportato dalle cronache locali, inserivano raccomandati non tanto per merito quanto per convenienza! Noi rispondiamo con un sorriso e continuiamo a lavorare per il bene di tutti, nessuno escluso”.

17/06/2019 19:13:37 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Domenica 16 giugno la tradizionale passeggiata del Donatore AVIS nel cuore di Umbertide

Domenica 16 giugno è in programma la tradizionale passeggiata del Donatore che quest'anno si svolgerà nella splendida cornice di Umbertide, con la visita guidata di tre importanti edifici storici: la Rocca, il Teatro dei Riuniti e la chiesa museo di Santa Croce. Come riferito dalla stessa Associazione Avis di Umbertide: "Negli ultimi anni abbiamo avuto modo di visitare alcuni castelli e borghi che ci circondano. Quest'anno abbiamo pensato di far riscoprire agli umbertidesi alcuni degli edifici storici più belli ed importanti di Umbertide: il 16 giugno andremo a visitare il monumento che costituisce l'emblema della nostra città, la Torre o la "Rocca" e da lì, attraverso l’affascinante collegamento sotterraneo, il Teatro dei Riuniti per chiudere in bellezza con la stupenda chiesa di Santa Croce, oggi museo, che ospita uno dei capolavori del maestro del Rinascimento Luca Signorelli. Tante volte ci capita di passare "sotto" la torre, magari senza neanche guardarla tanta è l'abitudine della sua imponente presenza; forse non ci siamo neanche mai domandati il ruolo e l'importanza che nei secoli ha avuto nella storia di Umbertide e per questo vogliamo proporre una visita che ci permetta sia di conoscere dall'interno questa imponente opera militare ammirando dalla sua sommità il sistema difensivo dell’antica Fratta e del suo territorio sia la sua storia. Per far questo avremo a disposizione una breve ma esauriente illustrazione che ci verrà offerta dal nostro Mario Tosti che per la sua passione per Umbertide e la sua storia ha avuto modo di studiare a fondo la Rocca, avvalendosi anche del ricco materiale dello storico Renato Codovini. Dal momento che si tratta di una costruzione militare la parte interna, nella zona più alta, è poco agevole da visitare e per questo motivo la visita si dividerà in due fasi: - la prima fase permetterà a tutti di accedere ai piani interrati dove è ubicata la cella su cui si ritiene sia stato imprigionato Braccio Fortebracci da Montone e i piani superiori fino all’altezza del primo torrione che in parte sono adibiti a “Centro per l’arte contemporanea”; - la seconda fase, riservata a coloro che non hanno problemi di mobilità, ci permetterà invece di arrivare in cima alla torre.  La presenza di rampe di scale tipiche delle strutture militari dell'epoca, strette e ripide, sarà consentita per piccoli gruppi muniti di idonee calzature con suola piana ed in gomma. I minori dovranno essere accompagnati dal genitore. La giornata si concluderà con il tradizionale "Pranzo del donatore". Quest’anno il tradizionale pranzo si svolgerà presso la sala realizzata nell’"ex fattoria tabacchi", presso la zona PUC dietro la stazione ferroviaria. Il menù sarà composto da: - fagioli con le cotiche - polenta al ragù - panino con la porchetta - vino della cantina Baldassarri Il pranzo è gratis per i donatori - Euro 10,00 per i non donatori. Le iscrizioni presso la sede sociale avranno inizio il giorno 3 giugno; la sede è aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 15 alle ore 18. Per motivi organizzativi è necessario che anche i donatori si iscrivano preventivamente.  

12/06/2019 12:27:37 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Il 16 e il 17 giugno al Teatro dei Riuniti il saggio di fine anno del Centro Studi Danza

Torna come da tradizione l’ormai noto appuntamento con l’Associazione Sportiva Dilettantistica Centro Studi Danza ed il suo Saggio Spettacolo di fine anno scolastico. Una formula nuova quest’anno: una pomeridiana domenica 16 giugno alle 17 che vedrà esibirsi tutti i ragazzi dei corsi di danza classica -dai piccolissimi di 3 anni del corso di Ludodanza, alle ragazze del corso di V anno accademico-, un serale lo stesso giorno alle 21:15 dedicato completamente ai corsi di danza contemporanea, modern, experimental hip hop e breakdance e una replica dello spettacolo di classico lunedì 17 alle 21:15. Non cambia il luogo, il teatro storico della nostra città che con la gestione dell’Accademia dei Riuniti ha riaperto da questa stagione ufficialmente i battenti, il Teatro dei Riuniti. La scuola, diretta da Maria Paola Fiorucci, è da anni impegnata nel territorio nella promozione di attività di formazione inerenti la danza con diverse iniziative, in quest’anno scolastico ha partecipato alla realizzazione degli eventi organizzati in occasione delle Fiere di Settembre e dalla Fratta di fine 800, ha organizzato all’interno del centro stage e laboratori con insegnanti di fama internazionale e ha partecipato con le proprie allieve a Rassegne e Concorsi del settore note in tutta l’Umbria, riportando a casa sempre numerosi premi e riconoscimenti tenendo altro il nome di Umbertide. Lo spettacolo di quest’anno, sotto la direzione artistica di Maria Paola Fiorucci - laureata all'Accademia Nazionale di Danza in Roma – , l'organizzazione di Barbara Cagnini e la direzione tecnica di Fabio Galeotti porterà in scena per il classico il Carnevale degli Animali coreografato da Marta Benvenuti con le musiche di Saint-Saëns e La Bella Addormentata con le coreografie originali di Marius Petipariadattate da Maria Paola Fioruccie lamusica di Čajkovskij, la domenica sera vedrà sul palco Home, uno spettacolo che nasce dall’ideazione registica di Paolo Rosini e Afshin Varjavandi e le coreografie di Marta Benvenuti, Leonardo Farabi, Paolo Rosini e Afshin Varjavandi dove gli allievi del CSD di Umbertide porteranno in scena un alternarsi di linguaggi moderni della danza, componendo uno spettacolo caratterizzato da continue diversità, scene quiete, virtuosismi fisici, energia e poesia. Non mancheranno gli ospiti neanche quest’anno: nella serata di domenica si esibiranno gli INA innprogress atelier, corso di alta formazione professionale di danze urbane, sostenuto dalla compagnia Dejádonné e spazio performativo CentroDanza Perugia, ideato da Afshin Varjavandi e composto dai giovani danzatori che lo seguono nel suo personale stile e metodo: Chiara Morelli, Gioele Papa, Chiara Parretta, Emma Viceconti. Tra loro, Jenny Mattaioli, carismatica e storica danzatrice di INC innprogress collective.

12/06/2019 12:20:13 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Cavedon “Locchi parte con il piede sbagliato”

Riceviamo e pubblichiamo il comunicqato stampa del Capogruppo Lega Umbertide Lorenzo Cavedon   "Secondo l'ex sindaco Marco Locchi la Lega a Umbertide è in pieno declino. Locchi nel bel mezzo di un palese imbarazzo dovuto alla batosta presa dal suo movimento +Europa-Italia In Comune, parte con il piede sbagliato: confronta i dati del ballottaggio con quelli delle elezioni Europee e annuncia, tramite comunicato stampa e sui social, che il centrodestra ha perso 1300 voti. Un passaggio a vuoto clamoroso, visto che la coalizione trainata dalla Lega e completata da Fratelli d'Italia e Forza Italia, il 26 maggio ha collezionato 3671 voti, facendo così registrare 630 suffragi in più rispetto alle politiche dell'anno scorso. Per non parlare delle preferenze: su 3.045 voti alla Lega, 2.092 sono stati accompagnati dal nome di un candidato. In quell'insieme di parole in libertà e di numeri dati a casaccio, Locchi si è dimenticato un dato importante, ovvero quello portato a casa ad Umbertide dalla lista da lui appoggiata. +Europa-Italia in Comune si è dovuta accontentare solo di 246 voti e sapete quanti voti di preferenza hanno raggranellato i candidati appoggiati da Locchi? Di tre solo uno è riuscito a superare le 40 preferenze. Analisi sballate, tempismo cannato clamorosamente, tanto che l'unico declino evidente ci sembra proprio quello di Marco Locchi, che da responsabile regionale di Italia in Comune, visti i risultati abbastanza penosi ad Umbertide e in Umbria, si può tranquillamente candidare per diventare il segretario regionale di Italia in Condominio."

11/06/2019 09:06:01 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Festa di fine anno al Teatro dei Riuniti per i bimbi della scuola dell'infanzia Garibaldi

Il 4 giugno i bambini di 5 anni della Scuola dell’Infanzia Garibaldi, presso il Teatro dei riuniti, alla presenza di genitori, nonni, zii, ect., hanno presentato lo spettacolo di fine anno, costituito da una performance teatrale, di Lingua2 e di musica. Sorprendente è stata la semplicità con la quale hanno affrontato il palco e il pubblico, recitando con disinvoltura e consapevolezza in maniera del tutto autonoma. Questo è il risultato del percorso del laboratorio teatrale, di Lingua 2 e di musica, effettuato nel corso di tutto l’anno scolastico, con la collaborazione della professionista teatrale Minchielli Elisa, della madrelingua Maclaren Caroline e dell’esperta di musica Tamburi Denise. Fare teatro a scuola è un’opportunità, un grande gioco, un’occasione di scoperta per tutti i bambini e gli insegnanti. L’attività teatrale ha favorito la comunicazione e la socializzazione, con considerevoli ricadute sull’apprendimento, potenziando l’autostima, sviluppando l’intelligenza emotiva, stimolando la creatività, la libertà espressiva individuale e il lavoro di gruppo. L’attività di inglese ha rappresentato un valido strumento educativo per la sensibilizzazione dei bambini a un codice linguistico diverso e alla conoscenza di altre culture. L’attività musicale è stata importante per abituare i bambini all’ascolto, accostarli allo strumento musicale e a conoscere e dominare le proprie emozioni. Tanti sono stati gli applausi ricevuti, visibile la commozione dei presenti per la bravura di tutti i bambini. Un grazie particolare alla dr.ssa Gabriella Bartocci, per aver appoggiato e favorito ogni nostra iniziativa Si ringrazia inoltre: l’Amministrazione Comunale per la partecipazione; l’esperta di musica Denise Tamburi; l’esperta madrelingua Maclaren Caroline; Minchielli Elisa; Il teatro dei Riuniti di Umbertide con le sue maschere e i suoi tecnici; Floridi Anita per le riprese; i genitori, i bambini; gli insegnanti e tutto il personale scolastico.  

10/06/2019 11:37:10 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy