Categorie

Sport Basket A1 femminile: Reyer Venezia - Umbertide 63-43

La Pallacanestro Femminile Umbertide esce sconfitta dal parquet del PalaTaliercio. La formazione allenata da coach Serventi ha provato, anche visti gli infortuni subiti, a ridurre il gap tecnico con le avversarie. La PFU ha giocato con le stesse sei giocatrici che erano scese sul parquet di Pozzuoli contro Napoli, più Cabrini che è tornata a giocare qualche minuto ed è ancora in fase di recupero da una tendinite. Evento indimenticabile invece, per le più giovani del gruppo. Hanno fatto il loro esordio nella massima serie: Francesca Conti , classe 1998 e Giorgia Paolocci classe 1999. Federica Giudice classe 2000, ha invece messo a segno i suoi primi punti in Serie A1. In campo per otto minuti anche Chiara Fusco , classe 1998.   Primo Quarto La Reyer inizia con un break di 7-0 grazie Ruzickova, Sandri e Dotto. Mancinelli mette a segno i primi due punti per le bianco-azzurree poi Mallard porta in vantaggio Umbertide sul 12-9. Carangelo e Ruzickova riportano avanti la Reyer ed il primo quarto si chiude 13-12 per le venete. Secondo Quarto Il secondo quarto inizia con un parziale di 15-0 per l’Umana. Umbertide non molla ed arriva a meno 7 a 16:32 dall’intervallo lungo. Il punteggio è 26-19 per la squadra di coach Liberalotto. Le lagunari però, grazie a Sandri ed una tripla sulla sirena di Micovic chiudono il secondo quarto sul 34-20. Terzo Quarto Al rientro dall’intervallo lungo Fontenette porta le sue a + 18 (38-20). Le orogranata mantengono le distanze dalle avversarie ed il terzo quarto termina con il punteggio di 51-29 per l’Umana, +22 e massimo vantaggio. Ultimo Quarto Ormai la partita è già segnata e quindi coach Serventi fa esordire Paolocci e Conti, oltre a Fusco e Giudice, quest’ultima, come abbiamo detto, autrice dei suoi primi punti in Serie A1.   Tabellini (in grassetto gli starting five):   Umana Reyer Venezia: Micovic 6, Melchiori 4, Carangelo 7, Sandri 8, Cubaj, Ruzickova 8, Dotto 9, Madera 3, Togliani A. 2, Fontenette 7, Walker 7, Favento 2. All. Liberalotto. Pallacanestro Femminile Umbertide: Giudice 2, Cabrini, Dell’Olio 8, Moroni 3, Conti, Milazzo 11, Clark 5, Paolocci, Fusco, Brown ne, Mancinelli 2, Mallard 12. All. Serventi.   A fine partita abbiamo ascoltato il parere del coach Lorenzo Serventi.   Umbertide oggi ha affrontato una delle squadre più ambiziose del campionato. Qual è il suo giudizio riguardo la partita?   “Tecnicamente faccio fatica a dare un giudizio perché credo che il divario era ampio , sia a livello fisico, di esperienza, di atletismo ed anche per come eravamo messe noi. Consideriamo che le ragazze si sono sempre impegnate, abbiamo fatto giocare molte giovani che tra l’altro grazie al loro impegno e sacrificio profuso in questi anni, lavorando anche individualmente, contribuiscono con il loro apporto, oltre al lavoro con la serie a, anche a migliorare le squadre di Perugia e Umbertide, che partecipano ai campionato della serie c femminile. Mi riferisco in particolar modo in ordine di apparizione a Giudice (2000) che ha anche segnato i primi due punti in Serie A1, Paolocci (1999), Conti (1998) e Fusco (1998) che appunto hanno ben figurato però credo che oggi era un under19 con qualche senior contro una corazzata. Sembravano – prosegue Serventi - squadre che partecipavano a due campionati diversi. Non puoi affrontare squadre come Venezia in queste condizioni, considerando anche l’assenza, speriamo per poco temo, di Antiesha Brown che non ha giocato ed il poco minutaggio di Alessia Cabrini che è ancora alle prese con un infortunio ed è appena rientrata e sei giocatrici che anche a Napoli hanno giocato tantissimi minuti (Moroni, Mancinelli, Dell’Olio, Clark, Mallard e Milazzo). Quindi ringraziamo le giovani però in questo momento siamo troppo corti. Però so che la squadra non mollerà mai e si impegna sempre tanto. E’ innegabile che in allenamento preparare le partite non è sempre facile, visto queste assenze. Ritengo che tutte le squadre, sia di alta classifica che di medio-bassa, come La Spezia e Battipaglia, si stanno rinforzando. Quindi è segno che questo campionato è molto duro e tutte le squadre vogliono cercare assolutamente di salvarsi”.    

31/10/2016 14:46:05

Sport Umbertide: Mattia Lucantoni Campione italiano di Ranch Sorting 2016

Riceviamo e pubblichiamo Il giovane umbertidese ha dimostrato di essere un perfetto cowboy   Tutto ci saremmo potuti aspettare, ma non che Umbertide fosse anche terra di cowboy. Sì, proprio così, terra di cowboy, quelli che a cavallo e armati di lazo nel mitico (almeno nel nostro immaginario) Far West riuscivano a gestire intere mandrie di bestiame. E invece sì, ad Umbertide abbiamo un cowboy giovanissimo ma già molto bravo ed esperto. Si tratta di Mattia Lucantoni che a soli 12 anni si è ag­giudicato il titolo di campione italiano 2016 nella pratica del "Ranch Sorting". Questa disciplina, poco conosciuta ma spettacolare ed adrenalinica, altro non è che una gara di "sbrancamento del bestiame", specialità della monta ame­ricana. I concorrenti, a coppie, devono spostare, in una sequenza numerica data dal giudice di gara, 10 vitelli da un recinto all'altro in meno di un minuto. In sella a Miss Blondy Acres Mattia ha conquistato, in coppia con il 22enne spoletino Riccardo Bellini, il titolo di Campione italiano di Ranch sorting 2016. Una sfida in pura salsa western che, approdata in Umbria già da alcuni anni, vanta un buon seguito di appas­sionati. Dal nipote del maestro Galliano Cerrini ci saremmo aspettati la passione per la tromba, ed invece Mattia già a 10 anni ha iniziato ad appassionarsi a questa disciplina seguendo le orme del padre Marco, anch'egli cavaliere della nazionale italiana di sbrancamen­to, e del cugino Alessandro, campione italiano 2015 di Team penning, altra di­sciplina di sbrancamento del bestiame. Una vera e propria famiglia di man­driani. Mattia Lucantoni ha iniziato ad ap­passionarsi già a 10 anni, contagiato dal padre Marco, anch'egli cavaliere della nazionale italiana di sbrancamen­to, e dal cugino Alessandro, campione italiano 2015 di team penning, altra di­sciplina di sbrancamento del bestiame. Una vera e propria famiglia di man­driani. In pochi anni ha mosso i primi passi prima nei campionati regionali, poi nazionali, conquistando l'argento nel 2015 con la rappresentativa umbra al Trofeo delle regioni e vincendo la 4ª tappa della Coppa Italia nel 2015 alla 49ª Mostra nazionale del cavallo di Cit­tà di Castello. Durante la gara per il campionato italiano, il giovane umbertidese, portacolori del Team Bellini Ranch di Spoleto, senza farsi mai prendere dall'emozione, è partito de­terminato riuscendo a chiudere la prima manche tra i primissimi in clas­sifica, pronto a giocarsi la vittoria nella seconda. Nel secondo turno, alcuni av­versari vanno in testa per quasi tutta la gara, ma nel finale i giovanissimi pen­ners Umbri con una manche tecnica­mente perfetta fanno fermare il cronometro a 44 secondi netti, 2 secondi in meno dei primi in classifica, conquistando così l'agognato titolo di Campioni Ita­liani Ranch Sorting 2016. Dopo i festeggiamenti d'obbligo però non c'è tempo per rifiatare. Altri due traguardi attendono Mattia Lucantoni nei prossimi mesi: il cowboy umberti­dese è ancora in corsa per la vittoria dei Campionati Regionali Team Penning e Ranch Sorting. Non possiamo che augurargli che questa sia solo la prima sod­disfazione di una lunga e gratificante carriera.

27/10/2016 19:46:36

Sport Basket A1 Femminile, PF Umbertide: sconfitta a testa alta contro la Dike Napoli

“Mancò la fortuna, non il valore” è la frase scritta su un cippo posto a 111 km da Alessandria d’Egitto, per commemorare i soldati italiani che caddero combattendo in numero inferiore e senza adeguati mezzi. Questa frase può essere utilizzata per descrivere l’eccellente prestazione della Pallacanestro Femminile Umbertide contro la Dike Napoli al PalaErrico di Pozzuoli. Le ragazze di coach Serventi prive di Bove, Cabrini e Brown, sono state artefici di un’ottima prestazione contro una delle formazioni più forti del campionato. Solo applausi quindi per le bianco-azzurre che escono a testa alta da un match combattuto fino all’ultimo secondo. Primo quarto Umbertide parte bene con Clark e Mallard che firmano il 4-0 iniziale. Napoli raggiunge le biacno-azzure con una tripla di Gonzalez e Gray dalla lunetta. Ritmi altalenanti con Cinili che porta in vantaggio le sue, ma risponde Clark ed è parità. Mallard e Milazzo riportano in vantaggio le umbertidesi e la prima frazione si chiude 11-8 per le ospiti. Secondo quarto Chesta piazza un tripla ed è 11-11. Poi una Mallard stratosferica mette a segno 10 punti consecutivi, è 23-13 per Umbertide a metà del secondo periodo con coach Molino che è costretto a chiamare il time-out. Al ritorno sul parquet sono Gonzalez e Plaisance a far riavvicinare le partenopee. Proprio la play argentina mette a segno una tripla allo scadere e si va al riposo sul 28-28. Terzo quarto Napoli allunga e va sul 42-32. Mallard e Milazzo riducono il gap ed è 44-39 per le arancioni. Ultimo quarto Gray mantiene le distanze con la squadra avversaria. Due bombe da tre di Clark portano le umbre a meno 7. Ma alla fine il punteggio è 65-55 per le partenopee. Coach Serventi a fine partita dichiara: “Le ragazze si sono comportate benissimo nonostante le rotazioni molto ridotte dovute alle assenza di Bove, Cabrini e Brown. Speriamo che Brown non abbia nulla di grave, però le ragazze hanno messo tutta la loro energia in campo. E’ ovvio che con queste rotazioni limitate, le partite anche se giocate alla pari, facciamo fatica a portarle a casa. Abbiamo bisogno di recuperare le giocatrici o allungare il roster perchè così facciamo molta fatica però posso solo fare i complimenti alle mie ragazze che hanno dato il massimo ed hanno giocato alla pari contro una delle squadre più blasonate e per fare un campionato di alta classifica”. Mallard e Clark entrambe in doppia cifra negli ultimi due match. Hanno dimostrato di saper competere anche in questo campionato: “Noi dobbiamo mettere le straniere in condizione di rendere. Quest’anno abbiamo fatto una formula light perchè il budget a disposizione non è altissimo. Quindi abbiamo cercato straniere che possono essere utili e che possano supportare le italiane.Si stanno comportando bene ed è chiaro che sono straniere abituate a campionati leggermente inferiori ai nostri o ruoli di seconda fascia e quindi si stanno comportando sicuramente bene, visto e considerato che comunque sono venute qua per mettersi in mostra e non per dei ricchi contratti. Per quanto riguarda i rinforzi il coach reggiano afferma: ” Questo dovete chiederlo alla società. Io ho sempre fatto con quello che ho. Spero che i nostri rinforzi siano il recupero di Cabrini con rapidità e che Antiesha Brown non abbia nulla di grave. E’ chiaro che senza Bove siamo comunque limitati però questo non tocca a me. Dipende dal budget della società. Dipende se la società avrà economicamente la possibilità di eventualmente andare sul mercato. Però io devo pensare al recupero, non di Bove che non è possibile, ma devo sperare che Brown non abbia una lunga degenza e che torni al più presto Alessia (Cabrini, ndr) perchè il campionato non è lungo ed il nostro staff tecnico e le nostre giocatrici vogliono assolutamente provare a salvarsi perchè Umbertide si meriterebbe per un altro anno la Serie A1. Questa è al nostra missione  e  ci stiamo assolutamente provando e  lo abbiamo dimostrato anche oggi . Vogliamo ringraziare i nostri tifosi che ci hanno seguiti, anche se erano pochi, ma sono sempre con noi da nove anni ad un grande saluto anche loro che ci sostengono sempre, però le ragazze hanno messo in campo tutte le energie possibili per accontentarli  e portare a casa questa partita e ci siamo quasi riusciti.   SDike Napoli – Pallacanestro Femminile Umbertide 65-55 (8-11; 28-28; 46-39) Dike Napoli: Pastore ne, Cinili 5, Carta 3, Chesta 8, Gonzalez 13, Dentamaro ne, Sorrentino ne, Gray 24, Honti 2, Plaisance 10. Allenatore: Molino Pall. Femm. Umbertide: Giudice ne, Dell’Olio 2, Moroni 2, Milazzo 9, Clark 12, Paolocci ne, Fusco ne, Mancinelli 6, Mallard 24. Allenatore: Serventi Arbitri Ascione, Del Greco, Frosolini

24/10/2016 11:03:51

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy