Cultura Una micro-stagione virtuale a disposizione di tutti sulla pagina Facebook del Teatro dei Riuniti di Umbertide

Anche se sono giorni difficili per tutti, lo spettacolo non si ferma. A dimostrarlo anche l'impegno del Teatro dei Riuniti di Umbertide che ha lanciato un'iniziativa online: una micro-stagione teatrale a disposizione di tutti. "Sono giorni tristi per tutti. Nessuno di noi è preparato per vivere tranquillamente e con serenità quello che sta accadendo. Ovviamente il primo pensiero va a chi non c'è più, a chi è in prima linea, agli amministratori, agli operatori della sanità, a chi sta combattendo contro questo male subdolo, a chi sta piangendo i suoi cari, a tutte le persone che, con spirito di grande sacrificio, continuano a garantirci i servizi indispensabili. Per molti di noi sono giorni surreali di pausa forzata. Per i lavoratori dello spettacolo sono giorni nerissimi. Tutti i teatri e tutti i luoghi di spettacolo sono chiusi, un esercito di professionisti è costretto al silenzio, senza remunerazione, senza prospettiva immediata, senza tutele. Un esercito variegato chiamato pubblico si trova spiazzato, costretto in casa come tutti. Il Teatro dei Riuniti, come tutti i teatri, ha interrotto le proprie attività e, come tutti, non sappiamo quando sarà possibile riprendere la stagione. Senza particolare originalità abbiamo chiesto a tutti i nostri amici, alle attrici e agli attori che hanno calcato le tavole del palcoscenico umbertidese, di realizzare insieme a noi una micro-stagione virtuale, da mettere a disposizione di tutti sulla pagina Facebook del Teatro dei Riuniti. Ogni giorno pubblichiamo un contenuto: piccoli monologhi, letture, esecuzioni musicali, pensieri... Non è una iniziativa particolarmente originale e non pensiamo di poter dare chissà quale contributo illuminante. È solo il nostro auspicio di poterci ritrovare presto insieme, dal vivo. Pensiamo insomma che questa piccola iniziativa potrebbe essere un microscopico supporto per quelli che si sentono orfani della più inutile e indispensabile tra le attività umane: il teatro".   ...

18/03/2020 10:51:58 Scritto da: Eva Giacchè

Cultura Cinema Metropolis: tanti titoli a dispozione gratuitamente con l'iniziativa DI/STANZA

Bellissima iniziativa del Cinema Postmodernissimo e Metropolis che dopo la chiusura dovuta alle miksure di contenimento per l'emergenza coronavirus hanno deciso di dare un loro contributo rendendo disponibili alcuni titoli tra film, documentari e cortometraggi, che negli anni sono stati proiettati. "Ci hanno chiesto di mantenere una distanza, ma siamo andati oltre e ci siamo messi DI/STANZA.  Abbiamo deciso di unirci per raccogliere e mettere in libera circolazione le opere di amici registi e produttori per non lasciarvi e lasciarci soli. Da oggi, sul sito del cinema Postmodernissimo e del cinema Metropolis sono disponibili gratuitamente per questi giorni di quarantena alcuni film, documentari e cortometraggi che negli anni sono stati prodotti e distribuiti, proiettati nei festival e in sala. Sono alcune delle opere con cui abbiamo lavorato: le nostre, quelle dei nostri amici, quelle dei nostri compagni, quelle dei nostri maestri. In questi giorni di emergenza e di quarantena, in un momento come questo che cambierà le nostre abitudini, vogliamo continuare a camminare sul sentiero che abbiamo sempre percorso: quello della passione, della solidarietà e della cultura. DI/STANZA è la sola risposta che avremmo potuto dare a questi giorni. Perchè siamo isolati, ma mai soli". Questi i toli disponibili accedendo al sito http://www.cinemametropolis.it/ o http://www.postmodernissimo.com/ EXCIM – MATTONE SU MATTONE di ANDREA E IVAN FRENGUELLI LA LOTTA di MARCO BELLOCCHIO IL CARICATORE di EUGENIO CAPPUCCIO, MASSIMO GAUDIOSO, FABIO NUNZIATA OKIKE di EDOARDO FERRARO NEL PRIMO CERCHIO di MATTIA MARIUCCINI E.A.M. – ESTRANEI ALLA MASSA di VINCENZO MARRA UOMINI E FUOCHI – IL RITO DEI... di ANDREA FRENGUELLI IN PURGATORIO di GIOVANNI CIONI DAL RITORNO di GIOVANNI CIONI 77 – NO COMMERCIAL USE di LUIS FULVIO LA SANTA CHE DORME di LAURA SAMANI ONLINE FREE LA FAMILIA CHECHENA di MARTÍN SOLÁ ET IN TERRA PAX di MATTEO BOTRUGNO E DANIELE COLUCCINI ALLENARSI! di MAURIZIO PANSERI

13/03/2020 11:01:40 Scritto da: Eva Giacchè

Cultura Al Metropolis di Umbertide: “The Milky Way”, il film documentario per la prima volta in Umbria

 “The Milky Way - Nessuno si salva da solo", il nuovo film-documentario del regista Luigi D'Alife (Italia 2020 - SMK Factory, 84') arriva per la prima volta in Umbria a Umbertide per la rassegna “Cinema senza frontiere”, promossa dall’associazione “Altotevere senza frontiere Onlus” con l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico  su alcune grandi questioni del nostro tempo. . “The Milky Way” è un intenso racconto che narra le storie di sofferenza e di solidarietà lungo la rotta dei migranti sulle Alpi tra Italia e Francia, con il patrocinio di Amnesty International - Italia. L’appuntamento è giovedì 5 marzo alle 21.15 al Cinema Metropolis di Umbertide. Di giorno, le montagne tra Clavière e Monginevro sono attraversate da migliaia di sciatori in vacanza sulla neve nel comprensorio sciistico chiamato “La via lattea”; di notte, sono percorse di nascosto tra i boschi da decine di migranti che lasciano l’Italia per proseguire il loro viaggio oltre il confine con la Francia. Di giorno luogo di svago e divertimento, "La via lattea" si trasforma di notte in un teatro di paura, pericolo e violazione dei diritti umani. “The Milky Way” è la storia di solidarietà degli abitanti e dei pericoli affrontati dai migranti, raccontata attraverso scorci di vita e graphic novel animate sullo sfondo del mondo di montagna nella consapevolezza che – qui come in mare – nessuno si lascia da solo. La rassegna Cinema senza frontiere proseguirà giovedì 12 marzo con la proiezione di Isis, tomorrow, il docufilm di Francesca Mannocchi presentato alla Biennale del Cinema di Venezia, alla sala Officina della Lana della scuola Bufalini di Città di Castello (via San Bartolomeo). Sabato 28 marzo sarà la volta della festa 10 anni con Altotevere senza frontiere: nelle prossime settimane saranno forniti tutti i dettagli e il programma delle iniziative. 

02/03/2020 17:56:19 Scritto da: Eva Giacchè

Cultura Cosa vedere al Cinema Metropolis dal 27 febbraio

Settimana di grandi recuperi al Metropolis. Da giovedì sono ben tre i film in programmazione nella sala principale: Odio l'estate vede riunirsi il terzetto di comici italiani più famosi del grande schermo, Aldo, Giovanni e Giacomo, per una nuova commedia che esce in inverno ma che, stavolta, ha un retrogusto di ombrelloni, lettini e sabbia perché è ambientata appunto in piena estate.  Judy è il biopic su Judy Garland. Alla fine dell'arcobaleno la povera Judy Garland non aveva trovato il segreto della felicità ma cinque matrimoni, depressione, alcolismo e dipendenza. La storia della grandissima artista capace di conquistare il pubblico mondiale nella parte di Dorothy ne Il mago di Oz ma anche da adulta in È nata una stella (di George Cukor) e soprattutto gli ultimi mesi della sua vita sono al centro del biopic firmato da Rupert Goold. Da brividi l'interpretazione di Renee Zellweger premiata con l'Oscar che lunedì avremo modo di assaporare anche in originale sottotitolata (VOST). Last but not least, solo lunedì martedì e mercoledì, Fabrizio De Andre e PFM Premiata Forneria Marconi - Il concerto ritrovato, lo storico filmato del concerto di Fabrizio De André con la PFM, recentemente ritrovato dopo essere stato custodito per oltre 40 anni dal regista Piero Frattari che partecipò alla realizzazione delle riprese, diventato un docufilm diretto da Walter Veltroni. Inoltre questa settimana la Sala Rometti ospiterà AND - Abito Nella Danza, uno spettacolo di danza ideato dal Centro Studi Danza di Umbertide diretto da Maria Paola Fiorucci.   ODIO L'ESTATE DI MASSIMO VENIER DA GIOVedì 27 FEBBRAIO COMMEDIA / DURATA 110 MIN / ITALIA 2020, MEDUSA Odio l’estate, il film diretto da Massimo Venier, racconta una storia di amicizia e sentimenti. Tre uomini decidono di trascorrere le vacanze estive in un’isola a largo delle coste italiche, ognuno insieme alla rispettiva famiglia. Non conoscendosi, scelgono la stessa meta estiva, la stessa spiaggia e si ritrovano anche ad affittare la stessa casa…tutti nello stesso periodo. Giovedì 27 ore 17:00 - 21:15 Venerdì 28 ore 17:00 - 21:15 Sabato 29  ore 21:15 Domenica 1 ore 17:00 - 21:15 Mercoledì 4 ore 17:00 [biglietto 4 euro]   JUDY DI RUPERT GOOLD DA GIOVedì 27 FEBBRAIO BIOGRAFICO / DURATA 118 MIN / USA, 2020 NOTORIOUS PICTURES Judy, fim diretto da Rupert Goold, è ispirato alla poliedrica figura di Judy Garland (Renée Zellweger), attrice, cantante e ballerina statunitense, nota al grande pubblico soprattutto per l’interpretazione di Dorothy ne Il mago di Oz. Una carriera brillante iniziata in giovane età, la sua, e proseguita con grandi successi – come Incontriamoci a St. Louis ed È nata una stella – che hanno accompagnato una vita ricca di tormenti, di amori finiti male e di drammi. Giovedì 27 ore 19:00 Venerdì 28 ore 19:00 Sabato 29  ore 19:00 Domenica 1 ore 19:00 Lunedì 2 ore 18:30 VOST Martedì 3 ore 21:15 Mercoledì 4 ore 19:00 [biglietto 4 euro] FABRIZIO DE ANDRÉ E PFM. IL CONCERTO RITROVATO DI WALTER VELTRONI DA LUNedì 2 MARZO MUSICALE / DURATA 90  MIN / ITALIA, 2020 NEXO Fabrizio De André e PFM. Il concerto ritrovato, film diretto da Walter Veltroni, riporta in vita uno degli eventi cardine della musica italiana, quello tenutosi a Genova il 3 gennaio 1979. Un nastro rimasto fino a ora sepolto e gelosamente conservato dal regita Piero Frattari. Finalmente ritrovato, il filmato è stato restaurato per una versione cinematografica, che riporti indietro nel tempo i nostalgici e affascini le nuove generazioni. Un tour, quello di Faber con la PFM, che ha visto uniti sul palco due simboli dell’Italia e della musica italiana e le cui immagini sono soltanto quelle contenute nel video della data di Genova. Tra ricordi, backstage ed emozioni, il film ricostruisce tassello dopo tassello un momento unico, che ha trasportato il suo pubblico sotto una magica atmosfera irripetibile. Lunedì 2 ore 21:15 Martedì 3 ore 19:00 Mercoledì 4 ore 21:15   AND - ABITO NELLA DANZA SABATO 29 febbraio e domenica 1 marzo DURATA 60 MIN Acronimo di “Abito Nella Danza”, la parola AND racchiude brevemente la traduzione inglese della coniugazione “e” che diventa, in questo caso, il simbolo di unità tra parti differenti: idee, concetti, persone. AND è un racconto immaginario che unisce il linguaggio contemporaneo della danza con il linguaggio dell’arte della Ceramiche Rometti. Lo spettacolo, interpretato dalle giovani allieve dell’ Associazione Centro Studi Danza, si compone liberamente senza una traccia drammaturgica, diventando un’indagine profonda e poetica sul corpo inteso in quanto “abitazione”. Le coreografie, create specificatamente sullo spazio espositivo del Museo Ceramiche Rometti dai coreografi Marta Benvenuti, Leonardo Farabi, Paolo Rosini e Afshin Varjavandi, si alternano creando suggestioni ed evocazioni, componendo una sequenza morbida ed armoniosa di performance, danza e poetica del corpo. Ingresso unico: 8,00 euro. Posti limitati, prevendita consigliata. Sabato 29 ore 18:00 - 21:00 Domenica 1 ore 18:00 - 21:00

26/02/2020 15:51:20 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy