Categorie

Sport Basket A1 femminile: Umbertide espugna il PalaBrera di Broni con un buzzer beater di Antiesha Brown

La Pallacanestro Femminile Umbertide torna alla vittoria e lo fa in modo memorabile. Dopo un match combattutissimo tra le due squadre, ad avere la meglio è la squadra di coach Serventi con un buzzer beater di Antiesha Brown all'ultimo secondo. Gioia infinita per ragazze, staff e gli instancabili tifosi che hanno seguito la squadra anche nella cittadina lombarda. Il buzzer beater di Antiesha Brown testimonia il motto delle giocatici della PF Umbertide “Never Give Up” che in italiano significa “Mai Mollare”. Un motto che accompagnerà questa giovane squadra fino alla fine della stagione nella corsa salvezza.   Eccezionale la prestazione di Brown, MVP indiscusso del match, con 24 punti, 6 rimbalzi per 37 minuti di utilizzo e 25 di valutazione. Inoltre la guardia USA ha tirato con il 46 % da due, il 33% da 3 e l'87% ai liberi. In doppia cifra anche Ilaria Milazzo con 10 punti e 4 rimbalzi a referto ed un 100% ai liberi per 27 minuti di utilizzo.   Primo quarto   Il primo canestro del match è di Ella Clark ed arriva a 8:40 dalla fine del primo quarto, l'ala britannica subisce anche fallo, va in lunetta, sbaglia ed il rimmbazlo è di Mallard ch e fa 4-0 Umbertide. Brown si sblocca subito, arriva una tripla di Clark, 9-0 Umbertide 6:47 e time out chiesto da coach Sacchi della Techedge Broni. Stokes sblocca Broni a 5:51 dalla fine del primo quarto. Sefue Madu, ma Moroni porta Umbertide in doppia cifra ed è 11-9 PFU. Brown ruba palla, è sola contro Soli ed è 15-7 per la formazione di Serventi a 2:33. Bonvecchio piazza una tripla, ma Milazzo va a canestro ed il primo quarto si chiude sul 17-11 per Umbertide.   Secondo quarto   Il secondo quarto si apre con Mancinelli che fa ½ dalla lunetta dopo aver subito un antisportivo. Pochi secondi dopo e Brown piazza la tripla del +10 Umbertide. A 7:53 dall'intervallo lungo, arresto e tiro di Milazzo per il 23-11 PFU. Madu fa 23-13 ma Brown risponde e riporta la sua squadra +10. A 5 minuti dall'intervallo lungo Madu fa meno 4 Broni con il punteggio di 27-23. Ravelli e Zampieri mettono due triple consecutive per il primo vantaggio di Broni. Pappalardo dai 6,75 riporta a +1 Umbertide. Zampieri dalla lunetta fa 2 volte 2/2 e si va all'intervallo lungo sul 33-30 per la Techedge Broni.   Terzo quarto   Nel terzo quarto Broni arriva al 38-30 con Madu e tripla di Ravelli. A 5:20 dalla fine del terzo periodo il punteggio è di 39-36 per Broni. Mallard fa -1 a 4:49 e poi +1 a 3:59 per il 40-39 Umbertide. Stokes a 3:45 per il contro sorpasso di Broni. Contro sorpasso anche per la PFU con Brown ed è 42-41 a 03:29 . Tripla di Richter e poi 2/2 dalla lunetta, alla fine tripla di Clark con il terzo quarto che si chiude sul 46-45 per Broni.   Ultimo quarto   Bonvecchio e Soli portano Broni sul +6 a 7:27 dalla fine. Milazzo non sta a guardare e porta a -4 Umbertide. Brown ½ dalla lunetta, poi Mallard per il 51-50 e -1 Umbertide. Madu dalla lunetta fa +3 Broni. Zampieri fa +5 e la partita sembra ormai pendere dalla parte di Broni. Time out Serventi. Milazzo sfrutta il bonus per Umbertide dalla lunetta ed è -3 a 47 secondi dal termine. Ancora time out. Brown dalla lunetta 2/2 e -1 Umbertide a 10 secondi dal termine. Time out Broni. La partita è tesissima, un solo punto divide le due squadre a 10 secondi dal suono della sirena. Si rientra con la rimessa di Ravelli per Zampieri, poi Ravelli che perde palla, recupero di Brown che corre come una centometrista, arresto e tiro e proprio sulla sirena mette a segno il buzzer beater che decreta la vittoria di Umbertide per 56-55 sul campo di Broni. Gioia incontenibile per la squadra e i tifosi che a invadono il parquet per un finale memorabile che porta due punti importanti in classifica.       Tabellini     TECHEDGE BRONI: Stokes 8 , Costa NE , Madu 16, Colombi NE , Bratka 2, Ravelli 6, Zampieri 9, Bonvecchio 4, Soli 7, Zara, Richter 3, Fusari NE. Allenatore: Roberto Sacchi PALL. FEMM. UMBERTIDE: Giudice NE , Cabrini, Dell’Olio NE, Moroni 2, Milazzo 10, Clark 8, Pappalardo 3, Paolocci NE, Fusco NE, Brown 24, Mancinelli 1, Mallard 8. Allenatore Lorenzo Serventi ARBITRI:Daniele Yang Yao, Fabio Ferretti, Irene Frosolini    

06/12/2016 20:36:33

Sport Basket A1 Femminile: PF Umbertide verso la sfida contro Torino

Archiviato lo stop per lasciare spazio alle Nazionali, in vista dell'Europeo 2017, riprende il campionato di Serie A1. La Pallacanestro Femminile Umbertide è reduce dalla sconfitta contro la Passalacqua Ragusa per 70-54 ed è pronta a sfidare la Fixi Piramis Torino al PalaMorandi Domenica 27 novembre. Anche la squadra di coach Marco Spanu è reduce da una sconfitta. Contro San Martino le pantere sono uscite sconfitte 66-50 sul parquet del PalaEinaudi.   Tra le fila piemontesi troviamo l'ala Ashley Bruner che ha realizzato fino ad ora 14 punti di media a partita. Pericolosa anche l'altra giocatrice USA, la guardia Jori Davis, ex San Martino di Lupari che viaggia a 13,9 punti di media. Inoltre fa parte del roster anche Martina Kacerik, eletta miglior giovane della stagione 2015-2016. La ex di turno è la croata Ivana Tikvic, nel roster umbertidese la passata stagione.  Inoltre anche Giovanna Pertile è nel roster torinese e sta terminando il recupero dopo l'infortunio subito lo scorso gennaio.  Umbertide risponde con le due USA, la guardia Antiesha Brown a 14,8 punti di media ed autrice di 17 punti nel match contro Battipaglia, gara nella quale era rientrata dopo uno stop di due settimane a causa di un infortunio subito in allenamento.  L'altra giocatrice USA, il pivot Kierra Mallard ha messo a referto 15,1 punti di media e negli ultimi due incontri ha realizzato 13 punti contro Battipaglia e 15 contro Ragusa. L'High stagionale risale alla partita contro Vigarano, in quell'occasione 21 punti ed 11 rimbalzi per Kierra.   Ella Clark invece è reduce da un doppio impegno con la Nazionale britannica dove, contro le albanesi, ha realizzato 16 punti. In campionato invece viaggia a quota 7,6 punti di media per 29 minuti di utilizzo. High stagionale anche per lei contro Vigarano, in quella sfida mise a referto 13 punti ed 11 rimbalzi. Il play Ilaria Milazzo sfiora i 10 punti di media ed in terra sicula ha registrato 13 punti e 5 rimbalzi. Entrambe le squadre sono a quota 4 punti insieme a Broni e Vigarano. Palla a due domenica 27 novembre alle 18.  

25/11/2016 21:33:36

Sport Field Target: il campione Simone Antonelli si racconta

Quando si pratica una disciplina con tanta passione, rimanerne affascinati e coinvolti è praticamente impossibile. È quello che ci è successo con Simone Antonelli e il "suo" Field Target. Uno sport che simula in modo non cruento la caccia con armi ad aria compressa. In sostanza si tratta di un tiro a segno praticato all'aria aperta. E l'umbertidese Simone Antonelli ne è un vero campione, tanto che dopo gli ottimi risultati già ottenuti nel 2013, quest'anno non solo ha conquistato il campionato italiano, di categoria PCP DEPO 7,5J, ma anche la Coppa Italia e il titolo interregionale Centro Nord. Lo abbiamo intervistato per capire meglio come si svolge questa disciplina e soprattutto da dove nasce questa sua passione. Simone, da quanto pratichi Field Target e come hai iniziato? «Fin da bambino sono sempre stato appassionato di armi ad aria compressa, soprattutto della carabina, una passione che mi ha trasmesso mio padre, ma per molti anni mi sono dedicato al calcio. Solo nel 2010 ho scoperto questa disciplina, visitando una fiera a Città di Castello. Lì ho conosciuto Aldo Boncompagni, un guru del Field Target». Come definiresti il Field Target? «È una caccia simulata non cruenta con bersagli inanimati e la sua peculiarità è che si svolge totalmente all'aria aperta, principalmente tra boschi ed agriturismi, con una distanza dai bersagli che arriva a 50 metri. Questo significa che nel tiro intervengono molti altri fattori, oltre alla precisione infatti bisogna calcolare anche gli agenti esterni come vento e pioggia». Dove si svolgono gli allenamenti e le gare? «Si svolge tutto a Lugnano, presso l'ex campo di tiro a volo "L'archibugio". Qui ci si allena e si svolgono anche gare e manifestazioni. Io faccio parte dell'ASD  FIELD TARGET UMBRIA che racchiude tutti i tiratori della nostra regione, circa 70 iscritti, e ha sede a Lugnano, appunto». Le Olimpiadi di Rio e le medaglie di Campriani hanno sicuramente messo in risalto il tiro a segno in Italia. «Eventi come le Olimpiadi contribuiscono di certo a dare maggiore visibilità a queste discipline considerate minori. Campriani, che non pratica Field Target ma la C10,  con le sue vittorie ha dato risalto ha tutti gli sport che utilizzano la carabina ad aria compressa. E non solo, ha anche dato lustro ad un'azienda italiana, la Pardini armi, che ha costruito ad hoc la carabina per Campriani e altri campioni italiani, conquistando in totale 7 medaglie a Rio». A chi consiglieresti il Field Target e perchè? «È una disciplina che si può praticare già da ragazzi perchè prevede diverse categorie, con armi in libera vendita o con porto d'armi, e potenze diverse. In realtà ci sono anche parecchie donne che praticano Field Target e sono anche molto brave perchè dotate di grande precisione. È uno sport che mi piace paragonare al rugby, perchè molto aggregante e corretto. Permette di svolgere attività a contatto con la natura, stimolando concentrazione, calma e coordinamneto psicofisico». I tuoi progetti futuri nel Field Traget? «Dopo questi ultimi tre titoli conquistati credo sia arrivato il momento di passare alla categoria superiore, la 16 joule, considerata a piena potenza».  Complimenti e in bocca al lupo Simone. © Riproduzione riservata

18/11/2016 16:40:28 Scritto da: Eva Giacchè

Sport Basket A1 Femminile: Umbertide batte la Treofan Battipaglia e torna al successo

Grande prova della squadra di coach Serventi che supera la Treofan Battipaglia. In doppia cifra 3 giocatrici tra le fila umbertidesi: Milazzo (10), Brown (17) e Mallard (13). Da notare che Brown è tornata sul parquet proprio nel match odierno, dopo uno stop di due partite. Ottima prova anche per il neo-acquisto Carolina Pappalardo che realizza 6 punti nel suo primo match in maglia bianco-azzurra. Alessia Cabrini invece, dopo essere rimasta fuori a causa di una tendinite, gioca per 23 minuti e mette a segno una tripla.   Primo Quarto   Umbertide parte subito molto bene, Mallard mette a segno cinque punti di fila (di cui una tripla) e Clark fa 8-0. Sotiriou sblocca il risultato per la PB63, ma Umbertide allunga ancora e va più 9. Il primo quarto si chiude sul 20-11 per le padrone di casa.   Secondo quarto   La PFU aumenta il divario dalle avversarie e vola a più diciannove, trascinata da Mallard e da una Brown in gran forma, nonostante lo stop per due partite. Coach Riga chiede time-out, ma le cose non cambiano più di tanto e si va al riposo sul 37-24 per Umbertide.   Terzo Quarto   Si torna dall’intervallo lungo con le ospiti che provano a rimontare, ma il divario non va mai sotto la doppia cifra. Siamo sul 51-37.   Ultimo Quarto   Umbertide tiene a debita distanza le avversarie e la partita finisce con il punteggio di 62-45 per la Pallacanestro Femminile Umbertide.   PALL. UMBERTIDE-TREOFAN BATTIPAGLIA 62-45 (20-11, 37-24, 51-37) Pallacanestro Femminile Umbertide: Giudice ne, Cabrini 3, Dell’Olio, Moroni, Milazzo 10, Clark 8, Pappalardo 6, Paolocci ne, Fusco ne, Brown 17, Mancinelli 5, Mallard 13. Coach: Lorenzo Serventi Treofan Battipaglia: Orazzo 7, Chicchisiola ne, Porcu, Verona, Trimboli 2, Policari 3, Williams 12, Trucco, Vella, Pascalau 9, Andrè, Sotiriou 15. Coach: Massimo Riga

06/11/2016 20:59:48

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy