Categorie

Sport Ottima prova del Volley Umbertide tra le mura amiche: Colleluna Terni battuta 3 a 1

Turno infrasettimanale favorevole alle biancorosse di Maddalena Rosi, che si aggiudicano l’intera posta contro le ternane, riportandosi a una sola lunghezza dalla seconda piazza e a tre dalla vetta Umbertide – Servivano punti pesanti e una prestazione di sostanza per dimostrare che l’ultima partita a San Feliciano, quando le umbertidesi, pur in vantaggio di due set avevano subito la rimonta delle lacustri e avevano ceduto al tie break, fosse solo un incidente di percorso. Serviva dimostrarlo contro una delle squadre che in questo scorcio di campionato si è dimostrata tra le più attrezzate e che nella partita di andata disputata tra le mura amiche aveva prevalso al gioco decisivo. Serviva farlo davanti al proprio pubblico, che nonostante l’insolito turno infrasettimanale di giovedì, era accorso numeroso a sostenere la squadra di casa. Alla fine operazione riuscita, peraltro con una sapiente gestione dei cambi e senza particolari patemi d’animo per il set ceduto.   La cronaca Umbertide parte in sordina, con l’attacco che stenta a decollare. Le ospiti vanno in vantaggio (1 – 4), ma la ricezione della squadra di coach Rosi funziona e consente all’attacco di palla bassa di Giorgi di andare a segno tre volte, riportando la parità. Colleluna rimette il naso avanti (12 – 15), ma Palazzetti (entrata pe il servizio al posto della centrale Moretti), mette a segno due aces consecutivi (15 – 15). Umbertide cambia anche la diagonale e sono un altro ace (di Fiorucci), oltre al muro di Leveque e a un suo attacco a portare i punti del 22 – 19. Chiude il set Busti con due attacchi vincenti in successione (25 – 19). Umbertide accelera con decisione nel secondo parziale. Due muri consecutivi di Giorgi e un attacco della centrale di origini tifernati valgono il 9 – 4. Vanno anche gli attacchi di Leonelli e Busti (13 – 5) e a metà set c’è spazio anche per Sarnari al posto di Bianconi e per la giovanissima Ceccagnoli per il turno di servizio al posto della centrale Moretti. Colleluna non ha la forza di rialzarsi e il frangente è delle padrone di casa con ampio margine (25 – 18). Al rientro in campo delle squadre, le ternane si producono nel massimo sforzo, forzando molto anche al servizio e proprio grazie ad un ace portandosi a + 6 (9 – 15). Nuovo cambio della diagonale in casa Umbertide, con il muro di Busti e l’ace di Moretti che riportano le padrone di casa a – 2 (17 – 19). Ancora Leveque a segno per il 18 – 20, ma qualche disattenzione di troppo consente alle ospiti di aggiudicarsi il set (19 – 25). Le umbertidesi sono decise ad aggiudicarsi l’intera posta in gioco e nel quarto set si mantengono costantemente in vantaggio: 9 – 7 e 10 – 8 con gli attacchi vincenti da zona 2 dell’opposta titolare Leonelli. Sarnari a segno in mani out (16 – 14) e allungo decisivo con il muro vincente di Moretti (17 – 14) e gli attacchi al centro di Giorgi (21 – 16, 24 – 16). Il match è di Umbertide con l’errore al servizio di Colleluna che vale il punto del 25 – 17.   Giusto il tempo di rifiatare L’eccellente prova e i tre punti incamerati consentono alla squadra di coach Rosi di riavvicinarsi all’olimpo della classifica, guadagnandoli proprio su una delle avversarie dirette, adesso seconda a un solo punto di distanza dalle umbertidesi. Il terzo posto in solitario, con San Feliciano a quattro lunghezze di distanza e Narni in vetta alla classifica con soli tre punti in più, fanno sperare in un Natale in tranquillità Ma prima di scartare i regali sotto l’albero e prima di mangiare il panettone, si giocherà ancora nel fine settimana contro School Volley e sabato prossimo l’impegno sarà di nuovo nella sfida diretta contro Narni. Però se verrà confermato quanto visto in questa partita, Babbo Natale potrà mettere le ragazze umbertidesi tra quelle alle quali non porterà carbone, ma dolci e sorrisi.   VOLLEY UMBDERTIDE  - COLLELUNA S.G. BOSCO TERNI  3 – 1 (25-19, 25-18, 19-25, 25-17)   VOLLEY UMBERTIDE: Ubaldi (C), Bianconi, Leonelli, Giorgi, Busti, Moretti, Sarnari, Palazzetti, Leveque, Fiorucci, Beacc, Ceccagnoli (L1), Giulietti (L2). Allenatore: Maddalena Rosi. COLLELUNA S.G. BOSCO TERNI: Dominici (C), Galvani, Canestrini, Persichetti, Morosi, Brunetti, Paoletti G., Paoletti A. (L), Polli, Ferrotti, Malatesta, Menichini. Allenatore: Stefano Montineri; Aiuto Allenatore: Giovanni Piergiovanni. Arbitro: Lo Moro

16/12/2019 15:47:32 Scritto da: Eva Giacchè

Sport Basket A2/F: La Bottega del Tartufo Umbertide supera Livorno all'overtime

La Bottega del Tartufo Umbertide cala il tris, dopo aver espugnato all'overtime, la Jolly Acli Livorno. Le umbertidesi riescono a strappare la vittoria dopo un match che, dal terzo quarto, era ormai dominio delle livornesi. Coach Contu ha dovuto fare a meno di Aneta Kotnis ed Elisa Spigarelli. Questa volta le bianco-azzurre non hanno brillato, ma negli ultimi minuti hanno tirato fuori orgoglio e carattere, rimontando dal meno 11, con De Cassan che ad 8 secondi dalla fine ha piazzato la tripla che ha impattato la gara sul 52-52. Nel supplementare le bianco-azzurre si portano avanti con Giudice ed allungano grazie ai liberi di Prosperi e Pompei. Finisce 68-62. Top scorer il capitano Federica Giudice con 20 punti. In doppia cifra tra le umbertidesi anche Prosperi (16), De Cassan (13) e Pompei (11). PFU che sale così a quota 14 punti in classifica. Ora il calendario prevede l'anticipo della 14ma giornata con il match di Civitanova, mercoledì 18 alle 21. Sabato 21 dicembre alle 15 si torna al Pala Morandi contro la Virtus Cagliari. Jolly Acli Livorno – La Bottega del Tartufo Umbertide 62 – 68 (9-13, 20-24, 33-30, 52-52) JOLLY ACLI LIVORNO : Vanin 6, Ceccarini 3, Maffei, Bindelli 15, Simonetti, Orsini 18, Tripalo 14, Collodi 4, Sassetti ne, Lucchesini 2, Mandroni, Nannipieri ne. Allenatore: Pistolesi LA BOTTEGA DEL TARTUFO UMBERTIDE: Pompei 11, Giudice 20, Bartolini ne, Kotnis ne, Prosperi 16, Spigarelli ne, Moriconi 3, Paolocci 1, Gambelunghe ne, Gelfusa 4, De Cassan 13. Allenatore: Alessandro Contu.

16/12/2019 15:42:41 Scritto da: Eva Giacchè

Sport Battuta d’arresto a San Feliciano: il Volley Umbertide cede al tie break

Dopo essere andate in vantaggio 2 a 0, le umbertidesi si disuniscono e nel gioco decisivo capitolano alle lacustri San Feliciano – L’ottima prova del turno precedente, che aveva visto le biancorosse di Maddalena Rosi conquistare un’eccellente vittoria nella trasferta ternana contro il CLT, faceva ben sperare. Innanzi tutto per il livello di gioco sfoderato dalle biancorosse. Poi per la consapevolezza nei propri mezzi. Due ingredienti fondamentali per trasformare ogni match in un successo pieno. Operazione riuscita solo nel corso dei primi due set, con le padrone di casa a difendere strenuamente ogni pallone, ma con le ospiti sugli scudi e in controllo. Poi, però, qualcosa si è “rotto” e forse è mancata la pazienza di giocare un attacco in più. Così, quando la partita è arrivata al tie break, le energie nervose consumate nell’assistere ad un inaspettato recupero, erano veramente troppe. E nonostante la rimonta confezionata nel corso dell’ultimo e decisivo set, alla fine un paio di errori per la verità banali ed evitabili, hanno fatto pendere l’ago della bilancia dall’altra parte.   La partita All’inizio San Feliciano difende molto e qualche sbavatura in attacco di Umbertide consente il vantaggio della squadra di casa, che si porta a + 5 (15 – 10). Coach Rosi ferma il gioco e fa entrare in campo Palazzetti, che trova ottime soluzione da zona 4, riportando il punteggio in parità (22 – 22) e firmando l’attacco del set point (23 – 24). La difesa premia le umbertidesi, che costringono al fallo le avversarie e si aggiudicano il set (23 – 25). Il secondo parziale si apre con un discreto vantaggio di Umbertide, che va a + 6 con l’ace di Leonelli (7 – 1). San Feliciano di riavvicina, ma anche dopo il cambio della diagonale (Fiorucci-Leveque per Ubaldi-Leonelli), Umbertide si mantiene in vantaggio, fino ad arrivare al 19 – 22. Rientra la diagonale titolare e Leonelli da posto 2 non perdona, siglando i due attacchi che valgono 4 set point (20 – 24). Chiuderà il parziale l’attacco in parallela di Palazzetti (22 – 25). Al rientro in campo San Feliciano si produce nel massimo sforzo, mentre dall’altra parte non si riesce ad attaccare con incisività, soprattutto quando gli scambi si fanno lunghi e bisognerebbe avere più pazienza. Si arriva al 15 – 15, che si trasforma ben presto in vantaggio della squadra di casa (20 – 16) con un ace. A quel punto il muro di Giorgi si fa sentire e Busti riporta il punteggio in parità proprio sul filo di lana (23 – 23). Ma poi è la stessa Busti a dover gestire un difficile pallone in attacco e il suo errore vale il set per le avversarie (25 – 23). Il gap aumenta e nonostante i numerosi cambi delle ospiti e i buoni attacchi di Leonelli e Sarnari, le padrone di casa sono più che rinvigorite dopo aver accorciato le distanze, riuscendo a riportarsi in parità nel conto dei parziali. Il quarto set è loro con un buon margine (25 – 19). San Feliciano parte bene al tie break, portandosi sul 4 a 1. Ma Bianconi e Giorgi non ci stanno e i loro attacchi consentono di mantenere il contatto (5 – 3, 7 – 5). Però Umbertide si blocca e rimane a quota 7, mentre le padrone di casa volano a 13. Quando tutto sembrerebbe finito, Sarnari e Bianconi suonano la carica e con i loro attacchi riportano lo score in bilico. Ma sul 13 – 12, una palla che non è nemmeno un attacco, inspiegabilmente cade dalla parte di Umbertide e nonostante Leonelli firmi il punto del nuovo – 1 (14 – 13), Sarnari non riesce ad attaccare su una palla non certo facile e il match è di San Feliciano (15 – 13).   Tie break fatali? Forse è il caso di dire che i tie break siano fatali per Umbertide. Già, perché dei quattro disputati, le biancorosse se ne sono aggiudicati solo uno. Ma prima ancora che ai tie break, l’attenzione va alle occasioni perse. Sì perché una squadra che ha dalla sua potenzialità e individualità come quella affidata a Maddalena Rosi, non può certo permettersi il lusso di regalare parziali, soprattutto quando si trova in vantaggio 2 a 0 e avrebbe l’occasione per chiudere subito. Il potenziale appunto c’è, e come si è visto in occasione dell’ultima vittoria piena, quello che serve è un pizzico di cinismo in più, a costo di rigiocare lo scambio concedendo meno spazio alle belle giocate e qualcosa in più alla concretezza. Cose queste che sono certo alla portata delle umbertidesi e che tutti si auspicano di vedere a partire dal prossimo impegno casalingo, quando giovedì prossimo al PalaMorandi è attesa Colleluna Terni.     ESSEPI SAN FELICIANO AVIS MAGIONE – VOLLEY UMBDERTIDE  3 – 2   (23-25, 22-25, 25-23, 25-19, 15-13)   VOLLEY UMBERTIDE: Ubaldi (C), Bianconi, Leonelli, Giorgi, Busti, Moretti, Sarnari, Palazzetti, Leveque, Fiorucci, Girelli (L1), Giulietti (L2). N.e.: Beacci. Allenatore: Maddalena Rosi.   SAN FELICIANO VOLLEY: Marinelli, Baldoni, Costantini, Bonucci, Giunti, Angeletti, Andreini (L1), Bigi, Migni, Marchesini, Cosci, Belardoni, Dentini (L2). Allenatore: Matteo Cacciamani.     Arbitro: Tardioli

10/12/2019 12:51:45 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy