Notizie » Società Civile Prevenzione dei tumori: il Lions Club Umbertide rinnova il legame con la scuola e con i giovani

Riceviamo e pubblichiamo Prevenzione dei tumori: il Lions Club Umbertide rinnova il legame con la scuola e con i giovani mettendo al servizio le proprie professionalità Al Campus "Leonardo da Vinci" di Umbertide, grazie all’incisiva comunicazione del socio del Club Dott. Marco Caporali, riscuote ancora grande successo il service “Progetto Martina, parliamo ai giovani dei tumori, lezioni contro il silenzio” di Raffaello Agea Umbertide - Nell’anno scolastico 1999-2000 alcuni medici, soci di Lions Club di Padova, hanno cominciato ad organizzare incontri con gli studenti delle scuole superiori per informarli sulle metodologie di lotta ai tumori. La loro iniziativa aveva un importante legame con Martina, una giovane donna colpita da un tumore, che con insistenza ripeteva: «informate ed educate i giovani ad avere maggior cura della propria salute». Da quel momento gli incontri con gli studenti sono stati ripetuti con periodicità annuale e l’accorato suggerimento di Martina, le testimonianze degli studenti e dei loro genitori, i risultati ottenuti nel corso degli anni sia in termini di gradimento che di efficacia, hanno portato alla decisione di fare di questi incontri un service pluriennale nell’ambito del multidistretto Italia. L’interesse, alimentato dai risultati ottenuti, soprattutto quelli in chiave di prevenzione, è andato via via crescendo, tanto che ogni anno, solo nelle scuole italiane, sono coinvolti nel progetto circa 150.000 studenti. E tra quei 150.000 studenti, ci sono ormai da molti anni quelli del Campus Leonardo da Vinci di Umbertide, cui il Lions Club Umbertide propone l’importante campagna di informazione con il proprio socio Dott. Marco Caporali, che grazie alla propria esperienza ed alla propria professionalità, anche sotto l’aspetto della comunicazione, riesce sempre a coinvolgere in modo molto partecipativo gli studenti. Proprio nei giorni scorsi circa 200 studenti del Campus sono stati interessati dall’iniziativa, che ogni anno si arricchisce di nuove conoscenze e di nuove strategie, peraltro basandosi anche sull’interattività e sulle reciproche esperienze. Il presidente del club umbertidese Rolando Pannacci e la socia Anna Paola Gap Giacché, insieme alla dirigente scolastica Prof.ssa Franca Burzigotti, hanno avuto modo di esprimere tutta la loro soddisfazione per il successo dell’evento, quest’anno particolarmente arricchito dalla presenza del responsabile distrettuale del service Dott. Giuseppe Lio, che si è unito al plauso dei primi ed ha ringraziato sia il Lions Club Umbertide per l’eccellente lavoro, sia la scuola per la sensibilità al tema. L’appuntamento è dunque al prossimo anno, con l’auspicio che l’impegno dei Lions, come peraltro i dati dimostrano, possa continuare a dare il suo prezioso contributo nell’opera di prevenzione dei tumori.

05/03/2018 21:16:05

Notizie » Società Civile Le iniziative della scuola Di Vittorio di Umbertide a sostegno dell'ambiente e dell'Unicef

Riceviamo e pubblichiamo Un percorso inteso a salvaguardare il mondo in cui viviamo, quello stesso che oggi appartiene già ai nostri figli e che purtroppo è consegnato a loro malandato, sofferente, ma per il quale però esiste ancora una cura. La soluzione al problema ambientale infatti è proprio nelle mani di chi sarà grande domani, è in chi finalmente maturerà una coscienza ecologica e sostenibile assumendo comportamenti in difesa della natura che ci circonda. Nasce proprio da questa idea, da quella cioè che i bambini siano gli unici in grado di apportare un cambiamento significativo e positivo nell’avvenire più prossimo, l’iter portato avanti dalla scuola Primaria G. Di Vittorio e che attraverso il progetto “Noi e l’ambiente” contenuto nel PTOF promuove una serie di attività tutte rivolte a sostenere il nostro pianeta e il benessere di chi vive in esso, bambini in primis. Tra tutte le iniziative, anche quest'anno il II Circolo ha aderito a "M'illumino di meno" del programma radiofonico Caterpillar di Radio Rai 2, portando i bambini a riflettere sulla necessità di ridurre lo spreco di risorse e, con l’occasione, promuovendo il tema dell’andare a piedi proposto per questa edizione dal consueto appuntamento nazionale: dalle 9.30 alle 12.45 del mattino gli alunni si sono assicurati di spegnere tutte le luci e i dispositivi elettronici della scuola controllando che ciò avvenisse in ogni locale, dalla presidenza all’aula mensa. Con la collaborazione di tutti, alunni delle classi, docenti, personale scolastico, dirigenza, si è attuato un vero e proprio "stop" che è andato oltre gli spegnimenti e si è incentrato sulla condivisione di azioni contro lo spreco energetico. Successivamente, come proposto per questa 14esima edizione di “M’illumino di meno”, i bambini hanno percorso a piedi un tratto circostante la scuola con pettorine personalizzate a forma di bavaglino, realizzando una sorta di marcia silenziosa per promuovere lo spostamento a piedi nell’arco della giornata e svolgere le normali commissioni a motori spenti, almeno per una volta. In vista invece del prossimo Happy Earth Day, Giornata Mondiale dedicata alla Terra, la Di Vittorio sta realizzando diverse attività, dando il via sin d’ora alle numerose azioni per salvaguardare la natura e celebrarla nel migliore dei modi. In particolare le classi terze guidate dal prof. Vittorio Raggi, agronomo ed ex docente dell’Università di Perugia nonché sostenitore dell’Unicef, hanno intrapreso un percorso sulla conoscenza delle specie vegetali, partecipando ad un laboratorio su semi e riproduzione delle piante. Un secondo incontro sarà incentrato sulla riproduzione per talea e ogni alunno riceverà delle piante da duplicare mediante questa tecnica di giardinaggio. Non appena il clima lo consentirà, nei cortili della scuola verranno messe a dimora numerose piantine. I bambini così avranno spazi più accoglienti e la città sarà più vivibile. Ma non è tutto. La collaborazione tra il prof. Raggi, l’Unicef e la Di Vittorio in qualità di “scuola amica dei bambini” realizzerà un aiuto concreto alla protezione di bambini soli, in fuga da guerre, povertà e violenza, infatti buona parte delle specie vegetali riprodotte saranno poste in vendita e il ricavato sarà devoluto al Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia. "In realtà si tratta di gesti semplici e quotidiani, niente di impossibile - ha affermato Angela Monaldi, dirigente scolastico della Di Vittorio -. I bambini devono e vogliono essere artefici di un cambiamento che potrà aiutare il nostro pianeta e contribuire al benessere di chi in esso vive”.  

02/03/2018 08:02:40

Notizie » Politica Umbertide Cambia:''Il Comune può e deve essere uno dei protagonisti nelle politiche per il lavoro''

Riceviamo e pubblichiamo UMBERTIDE CAMBIA: LE POLITICHE PER IL LAVORO “Il lavoro è un diritto e non una raccomandazione”. Per Umbertide cambia non è uno slogan, ma un principio cardine del programma di governo della città. Per questo il movimento civico ripropone il fondo per l’occupazione, leva concreta per la realizzazione di un progetto che riguarda l’occupazione di fasce marginali nel mercato del lavoro, ma anche il sostegno della imprenditorialità giovanile. “Il Comune – sottolinea Umbertide cambia – può e deve essere uno dei protagonisti nelle politiche per il lavoro, con una particolare attenzione alle persone che trovano difficoltà per un nuovo inserimento lavorativo, e nella promozione della cultura d’impresa, soprattutto tra i giovani. Il nostro progetto parte da una azione sinergica tra servizi per l’impiego e servizi sociali, prevedendo il coinvolgimento delle scuole e delle aziende del territorio, che potranno essere coinvolte in un patto per la responsabilità sociale d’impresa. Si tratta sostanzialmente di mettere a sistema attori, risorse, incentivi già previsti a livello nazionale e regionale declinando il tutto in chiave locale attraverso la regia dell’amministrazione comunale. Le persone interessate potranno essere inserite nel progetto sulla base di una profilatura, ed essere sostenute con dei contributi per la loro assunzione. Altro filone sarà quello dei “cantieri”, iniziative finalizzate a particolari obiettivi di utilità sociale nelle quali potranno essere coinvolte le persone più difficilmente collocabili. Al tempo stesso occorre favorire la scelta professionale dei giovani ed incentivare la cultura e l’iniziativa imprenditoriale. Ciò è possibile proponendo iniziative di orientamento all’interno dei percorsi scolastici, media inferiore e superiore, massimizzando le esperienze in alternanza scuola-lavoro, sviluppando l’incubatore d’ impresa (anche partendo dall’attuale FabLab), realizzando, magari all’interno della struttura ex Fornace, laboratori per il “coworking”, che significa lavorare insieme all’interno di spazi condivisi, distribuendo i costi tra i professionisti che vi aderiscono, sostenendo le start up, ma soprattutto aumentando le opportunità di scambio professionale, stimolando la circolazione di idee ed esperienze e best practices in un’ottica di massima collaborazione. Spazi utilizzabili anche per esperienze di telelavoro”.   Umbertide cambia

21/02/2018 11:32:33

Notizie » Politica Discarica di Pietramelina, il comitato inceneritori zero:''Vogliamo risposte''

Riceviamo e pubblichiamo VOGLIAMO RISPOSTE Il Comitato Inceneritori Zero Umbria si fa portatore della paure e i timori della popolazione nelle vicinanze della discarica di Pietramelina e del suo territorio. In più occasioni sono stati accertati dalla discarica di Pietramelina episodi di inquinamento nel vicino torrente Mussino, a fronte delle quali vi sono state delle condanne penali a carico di alcuni responsabili di Gesenu, inoltre è in corso un’indagine penale da parte della Procura della Repubblica riguardante l'impianto e la sua gestione e nonostante tutto si sente da parte delle istituzioni un silenzio assordante. Il comune di Perugia in più occasioni ha assicurato l’avvio della procedura di tombamento della discarica, al contrario ad oggi sembrerebbe sempre più evidente una situazione oramai di abbandono che ha agli occhi dei cittadini del surreale. Come se non bastasse esiste una relazione dell’Università di Perugia inviata al Servizio Geologico della regione Umbria e redatta nel novembre 2017, che evidenzia un rischio di cedimento del terreno su cui poggia la discarica, con un conseguente rischio di inquinamento del vicino torrente Mussino. Alla luce della quale cresce nella cittadinanza la paura per nuovi inquinamenti ancora più disastrosi. Alla luce di tutto questo ci appare ancora più assurda la decisione della Regione Umbria del riavvio dell'attività di compostaggio nel sito limitrofo la discarica. Pertanto il comitato, tramite il suo legale l'Avvocato Corrado Canafoglia, responsabile dell’Unione Nazionale Consumatori, ha richiesto in questi giorni, di sapere quali siano stati ad oggi da parte delle istituzioni gli interventi di bonifica relativi ai precedenti inquinamenti, a che punto è la messa in sicurezza della discarica e quando sia previsto l'iter di tombamento della stessa. In quanto i cittadini hanno bisogno di sapere quale è il vero stato del territorio in cui vivono, un territorio che si sente ogni giorno sempre più abbandonato. Comitato InceneritoriZERO Il portavoce Marco Montanucci

21/02/2018 11:22:48

Notizie » Società Civile Ingresso ''telematico'' di un socio: il Lions Club Umbertide celebra la 34^ Charter Night con una sorpresa all’insegna dell’innovazione

Riceviamo e pubblichiamo Ingresso “telematico” di un socio: il Lions Club Umbertide celebra la 34^ Charter Night con una sorpresa all’insegna dell’innovazione Il club umbertidese festeggia il trentaquattresimo compleanno con una serie di importanti riconoscimenti per l’attività svolta ed apre ancora all’internazionalità con l’immissione di un socio israeliano in collegamento Skype Umbertide – Che l’innovazione sia stata da sempre una delle guidelines del Lions Club Umbertide, non è una novità per coloro che conoscono le attività del sodalizio.   In occasione dei services e delle iniziative che il club realizza, la presenza sui social network e sulla stampa online, oltre che nell’ambito dei portali Lions, è ormai una costante che consente una diffusione del “We serve” certamente più capillare e più mirata rispetto alla stampa tradizionale. Le nuove generazioni, tanto per fare un esempio, sono certo più attratte o anche solo incuriosite dai mezzi che utilizzano tutti i giorni avvalendosi delle infinite possibilità del web.  Un’attenzione all’innovazione che tuttavia non significa abdicazione a favore delle vastissime possibilità che la Rete consente, tanto che nella passata annata, con la partecipazione di uno dei massimi esperti sull’argomento, il club ha organizzato un convegno sul tema della comunicazione in rete e delle sue devianze. Ma il mondo della comunicazione nell’era di Internet, ha delle potenzialità positive che consentono di superare ostacoli apparentemente insormontabili. E’ stato così che il Presidente Rolando Pannacci, dopo che il club aveva deliberato l’immissione di un nuovo socio di nazionalità israeliana ed aveva programmato la cosa in concomitanza della sua 34^ Charter Night, avrebbe dovuto rinunciare all’ingresso.  Già, perché Motty Zalesch, che vive tra Italia ed Israele, era dovuto rientrare a Tel Aviv per improrogabili motivi. Annullare tutto? Senza pensare all’innovazione forse sì. A questo punto Rolando Pannacci ha avuto la geniale idea di proporre al Governatore del Distretto 108L Rocco Falcone, un collegamento via Skype per l’agognato momento. E’ stato così che il Governatore, che sappiamo essere favorevole alle iniziative nel segno dell’innovazione, ha dato il la … all’operazione.   Il momento, poi, dato che poco prima il club era stato impegnato nella visita del Governatore, era di quelli che sarebbero stati indimenticabili. Oltre al Governatore, infatti, erano presenti il I^ Vice Governatore Leda Puppa, il Segretario Distrettuale (e capo redattore della rivista distrettuale Lionismo) Silverio Forteleoni, il Segretario per l’Umbria Paolo Scilipoti, il Segretario per il Lazio Gabriella Rossi, il Cerimoniere distrettuale Marco Fantauzzi, il consulente del Governatore per gli affari assicurativi, nonché vice responsabile del Lions Day 2018 Fabrizio Bravi il vice responsabile del sito internet del Distretto Vincenzo Fragolino, il Presidente della IX circoscrizioneRosalba Bruno, il presidente della zona A della IX circoscrizione Alessio Dorelli, il responsabile del “Progetto Martina” Giuseppe Lio, il redattore della rivista Lionismo Raffaello Agea, oltre ai presidenti del Lions Club Gubbio Marco Rossi, del Lions Club Montone Aries Silvia Polidori (la serata era concomitante con la visita del Governatore al club arietano), del Lions Club Città di Castello Tiferno Pietro Paolieri ed al past president del Lions Club Città di Castello Host Geronimo Vercillo. Grazie all’impeccabile preparazione tecnica dell’officer per le tecnologie informatiche del club Mauro Tarragoni Alunni, sullo schermo appositamente predisposto ad un certo punto della serata è apparso Motty Zalesch, con il quale il Governatore ha avuto modo di interagire. E pur con riserva di appuntare sul bavero della giacca del nuovo socio la spilla simbolo dell’appartenenza, il Governatore ha ricordato a Zalesch l’importanza di questo ingresso ed il servizio dei Lions di tutto il mondo, auspicando l’apertura a nuove frontiere, non solo in senso fisico. Aapplausi e titoli di coda? Niente affatto, perché a questo punto è stato il Governatore a dispensare gradite sorprese al Lions Club Umbertide. Probabilmente Pannacci, che quest’anno è di nuovo alla guida del club, siccome insieme a tutti i soci del club aveva lavorato in modo molto intenso e produttivo su tutti i versanti, si aspettava di raccogliere qualcosa. Ma è proprio il caso di dire come la messe sia stata abbondantissima. Oltre agli elogi del Governatore e del Distretto, sono arrivati il riconoscimento per la campagna incremento soci e per le attività soci nell’annata 2016/201717, quelli (con relative patch per il labaro) per aver svolto tutti i temi dell’anno del centenario e e per la donazione di simboli di appartenenza sul territorio “Lions legacy”.   Chiosa finale ed augurio del Governatore: trentaquattro anni spesi benissimo e trentaquattro e più ancora da spendere all’insegna del servizio che il Lions Club Umbertide ha sempre svolto, distinguendosi costantemente tra le eccellenze di questa grandissima associazione.

17/02/2018 20:59:40 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Notizie » Politica Salvini ad Umbertide, Lega Nord:''Bilancio più che positivo''

Riceviamo e pubblichiamo Salvini ad Umbertide, un turbinio di emozioni. Vittorio Galmacci, commissario cittadino della Lega, traccia un bilancio sulla recente visita del leader della Lega nella cittadina altotiberina. “Non è stato semplice nè facile - dice Galmacci - organizzare l'evento in tutti i suoi particolari ma credo proprio di esserci riuscito, almeno a giudicare dalla straordinaria partecipazione popolare all'evento. Durante la visita alla moschea non ho mancato di rimarcare davanti alle varie tv nazionali come il malgoverno della precedente giunta Giulietti abbia preferito abdicare per un centro culturale islamico anziché favorire quello che era il progetto iniziale ossia una serra per disabili. Al sopralluogo è seguita l'inaugurazione della sede elettorale della Lega in viale Unità d'Italia dove confesso di essermi un po’ emozionato nel vedere quanti concittadini c’erano. A loro Salvini ha ricordato la cancellazione della legge Fornero, la necessità di una flat tax con la tassazione unica al 15% , il diritto alla legittima difesa e l’importanza di mettere al primo posto di qualsiasi scelta politica gli italiani. In una giornata importante per la nostra città, non sono mancate le contestazioni, alcune un po’ vigliacche come il cartello affisso sul cavalcavia della E 45 dove si citava testualmente “Occhio Salvini stavolta spariamo noi" . In un momento così favorevole per la Lega, una cerchia ristretta di dissidenti va messa in conto, ma resta un grande orgoglio, lo stesso avvertito quando all’arrivo di Salvini alcuni concittadini gli hanno gridato “Solo tu ci puoi salvare”. Ecco è per loro che lavoriamo, per un mondo migliore rispetto a quello lasciatoci dal Pd. Ringrazio il Sen. Candiani per l'incarico affidatomi, i candidati leghisti intervenuti Riccardo Augusto Marchetti, Virgino Caparvi e Luca Briziarelli e Valerio Mancini che tanto si è speso presentando anche, unico partito a farlo, un esposto alla magistratura affinchè indaghi sulla provenienza dei fondi e sui documenti relativi alla vendita del terreno e delle relative concessioni edilizie".  Galmacci conclude invitando tutti quelli che volessero maggiori informazioni sulla Lega a contattarlo anche su Facebook.

17/02/2018 16:08:25

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy