Notizie » Politica M5S Umbertide: riqualificare l'area della Fornace

Riceviamo e pubblichiamo dal M5S Umbertide Il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle Umbertide ha presentato un ordine del giorno relativo al complesso residenziale “La Fornace” chiedendo un impegno concreto da parte del Sindaco e di tutta l'Amministrazione affinché si inizi un percorso di riabilitazione di questa area, considerata da gran parte degli umbertidesi uno scempio per la città. Questo quartiere, a ridosso del centro storico, è abbandonato ormai da tempo a se stesso. Un'atmosfera di desolazione e impietoso degrado lo avvolgono. Pensare che questa zona rientrava in un importante progetto di riqualificazione e recupero dell'area! Da un recente controllo, effettuato dalla Polizia, in un sottoscala, sono stati rinvenuti alcuni oggetti atti allo scasso; questa “città fantasma” sembra essere, dunque, diventata rifugio improvvisato per malviventi. Il caso è già approdato in Consiglio comunale, nel 2013, ma la situazione ad oggi è ancora la stessa, non sembra essersi sbloccata, tenuto conto anche del fatto che il termine del piano attuativo di intervento edilizio di questo complesso è fissato per il 2015. In vista di questa scadenza chiediamo al Sindaco di impegnarsi affinché sia tenuto alto il controllo sulla stato della struttura, al fine di garantire la sicurezza della stessa, e di attivarsi in maniera effettiva perché ci sia un recupero e utilizzo dell'area, magari destinando tale immobile a canone sociale per famiglie ed attività. Ci auguriamo che in futuro ci sia una maggiore attenzione e una migliore programmazione delle attività di carattere urbanistico ed edilizio nel nostro territorio. Movimento 5 Stelle Umbertide

10/03/2015 15:40:37

Notizie » Politica Centrodestra: inutile convocazione anticipata della Commissione su TU Governo Territorio

Riceviamo e pubblichiamo dal consigliere comunale di centrodestra Giovanna Monni Il Comune di Umbertide ha promosso per la mattinata odierna un seminario volto alla conoscenza e all’approfondimento della Legge Regionale n. 1/2015 – T.U. sul governo del territorio, in particolare del suo assetto urbanistico ed edilizio. I lavori avranno inizio alle ore 10:00 con i saluti del Sindaco, Dott. Locchi, seguiranno gli interventi del candidato PD alle regionali Manlio Mariotti, l’Architetto Zurli e, finalmente, alle ore 11:00 l’attesa esplicitazione della normativa da parte dei Funzionari della Regione. Al contempo, è convocata la III Commissione Consiliare del Comune di Umbertide per le ore 9:15 che avrà a disposizione 45 minuti di tempo per dibattere un sistema giuridico che verrà illustrato solo alle ore 11:00 (!!!) Il seminario, che si preannuncia essere molto interessante proprio a partire dalle ore 11:00 - allorquando dovrebbero intervenire i Funzionari regionali – è promosso dalla nostra Amministrazione come un evento aperto alla cittadinanza che non ha impegni lavorativi e che per ascoltare i tecnici regionali dovrà avere la pazienza di presenziare agli spot elettorali del Partito Democratico. Per i membri della Commissione elettorale non ci saranno problemi. Dalle ore 9:15 e sino al termine dei lavori potranno usufruire dei permessi lavorativi e del gettone di presenza, come previsti per legge. Sarebbe stato certamente più opportuno che la Presidente Ranuncoli convocasse la III Commissione nel tardo pomeriggio di oggi e che ella stessa esponesse a tutti i consiglieri i lavori del seminario e, quindi, il contenuto della normativa regionale. Sarebbe certamente stata l’opzione più gradita: avrebbe garantito l’informazione ai membri consiliari a costo zero e, allo stesso tempo, gli avrebbe consentito di recarsi al lavoro. Sono semplici accorgimenti, piccoli esempi pratici di amministrazione virtuosa, oculata nella spesa del denaro dei contribuenti. Anche oggi, invece, si è scelto si far pagare ai cittadini i permessi lavorativi di cui godranno i consiglieri che vorranno-dovranno intervenire al seminario.   

10/03/2015 11:52:31

Notizie » SLIDER M5S Umbertide: eternit all'asilo di via Morandi

Riceviamo e pubblichiamo dal Movimento 5 Stelle Umbertide Umbertide risulta essere uno dei Comuni più inquinati della regione per la presenza di amianto, da dati Arpa risultiamo essere al primo posto per quanto riguarda gli edifici pubblici. Quello che ci lascia veramente perplessi è che, tra gli edifici pubblici che presentano questo pericoloso materiale, ci sono delle scuole. Una di queste è l'asilo e scuola materna del capoluogo, sita in via Morandi, la cui copertura è totalmente eternit. Il Movimento 5 Stelle Umbertide ha presentato pochi mesi fa un ordine del giorno in consiglio comunale che prevedeva un piano organico ed articolato che dettava tempi e modi, come l’assegnazione di un indice di priorità di intervento ai siti, per iniziare ad intraprendere la strada della bonifica su tutti gli edifici del territorio comunale. Questa nostra proposta è stata bocciata dalla maggioranza . Tutto ciò è passato inosservato agli occhi dei cittadini umbertidesi, e per informazione il M5S con l'aiuto di cittadini volontari, e a proprie spese, ha effettuato un volantinaggio di fronte alla scuola. Nel giro di poco tempo è arrivata la Polizia Municipale che, svolgendo il proprio ruolo di monitoraggio sul territorio su chi fa volantinaggio, ha chiesto l'esibizione del pagamento dell'imposta dovuta e le generalità ai ragazzi che stavano svolgendo questo compito. Tutto in ordine, e siamo anche lieti che sul territorio vengano effettuati controlli così importanti e in modo così scrupoloso! Il M5S e i tanti cittadini, che ci hanno ringraziato per averli informati, ritengono necessario un intervento immediato sulla scuola in questione, ma soprattutto chiedono un sopralluogo di tecnici per verificare lo stato in cui versa la copertura. La giustificazione circa la mancanza di fondi non regge quando di mezzo c'è la salute pubblica . Sono stati spesi inutilmente soldi, come per lo scatolone vuoto dell'ex tabacchi, e non si trovano fondi per bonificare una scuola dall'eternit? Assurdo! Il risultato della verifica dei tecnici dovrà essere reso noto ai cittadini, che potranno così essere tranquilli sull'incolumità della salute dei propri figli, e nel frattempo ci si adoperi per prevedere un intervento immediato.

02/03/2015 14:17:44

Notizie » SLIDER Sicurezza: finanziato progetto per videosorveglianza

La Regione Umbria, con determinazione dirigenziale n. 480 del 6 febbraio 2015, ha ammesso a finanziamento il “Progetto sicurezza” presentato dal Comune di Umbertide che prevede l'installazione di telecamere di videosorveglianza nelle principali vie di accesso ad Umbertide e agli altri comuni del Servizio associato di polizia locale. Ad annunciarlo il sindaco Marco Locchi e l'assessore alla Sicurezza Paolo Leonardi. “L'Amministrazione Comunale ha sempre riservato un'attenzione particolare al tema della sicurezza come dimostra anche il progetto finanziato proprio in questi giorni dalla Regione Umbria – hanno affermato – Grazie a questo finanziamento potremo procedere all'installazione di telecamere di videosorveglianza per monitorare costantemente il nostro territorio ed in particolare i principali punti di accesso alla città. Tali apparecchi, oltre a costituire un deterrente per i malintenzionati, saranno inoltre di aiuto nell'individuare i responsabili di eventuali illeciti”. Le telecamere permetteranno infatti di visionare sia in diretta che in remoto, di giorno e di notte, ciò che avviene sulle strade e i veicoli in transito, dando quindi la possibilità agli agenti di identificare i responsabili di eventuali fatti illeciti e di individuare veicoli sospetti. Il “Progetto sicurezza”, elaborato unitamente dal sindaco, dall'assessore Paolo Leonardi e dalla Polizia Municipale, ha ottenuto il massimo cofinanziamento pari a 15.000 euro; tali somme verranno liquidate in due soluzioni, il 70% dopo l'accettazione del contributo da parte del Comune che avverrà immediatamente con la presa d'atto nella prossima Giunta, e il restante 30% a conclusione del progetto. 

26/02/2015 14:13:11

Notizie » Politica Umbertide cambia:un impegno concreto per il lavoro

Riceviamo e pubblichiamo Umbertide cambia ha proposto e sosterrà anche in occasione della impostazione del prossimo bilancio di previsione comunale un fondo di almeno 200.000 euro utile a sostenere l’occupazione di soggetti che difficilmente hanno possibilità di rientrare nel mercato del lavoro, ed un fondo pari ad almeno 50.000 euro per il diritto allo studio universitario. Dovranno essere inoltre reperite risorse adeguate per i SAL, cioè i progetti di accompagnamento al lavoro rivolti a persone diversamente abili o in condizione di marginalità sociale. “Occorre combattere la logica della raccomandazione, purtroppo ormai diffusa anche nel privato – afferma il consigliere di Umbertide cambia Stefano Conti -  sostenendo politiche che premiano il merito e le parti opportunità. Questo è possibile costruendo una rete di relazioni con le attività produttive del territorio, istituendo una dote, cioè un contributo economico, in favore delle persone che evidenziano uno svantaggio, ad esempio, ma non solo, chi ha più di 50 anni, prevedendo  inoltre percorsi formativi e di riqualificazione dedicati. Anche i progetti di accompagnamento al lavoro dovranno essere concepiti in quest’ottica, sviluppando una forte relazione in ambito socio sanitario. Occorre in tal senso un ruolo di regia della amministrazione comunale, che potrà operare anche attraverso una virtuosa collaborazione con i servizi per l’impiego e con le agenzie formative”. Pensiamo in pratica – aggiunge Stefano Conti – ad un progetto, definito “Responsabilità sociale dell’impresa e del territorio”, che significa scommettere ed investire su una nuova cultura e capacità imprenditoriale, supportata dall’intervento pubblico, ma che a sua volta restituisce alla comunità vantaggi in termini di occupazione, azioni di welfare, sensibilità ambientale, sicurezza, legalità ”. Umbertide cambia

25/02/2015 19:08:26

Notizie » SLIDER Maldestra rapina nei pressi della stazione

Brutta avventura per un giovane italiano di 30 anni che alcune sere fa è stato vittima di una maldestra rapina nei pressi della stazione ferroviaria di Umbertide. Verso le 21.30 il ragazzo, residente fuori regione, è giunto in treno ad Umbertide poiché il giorno successivo aveva un colloquio di lavoro. Appena ha messo piede fuori dalla stazione è stato avvicinato da due extracomunitari di origini nordafricane che hanno iniziato ad infastidirlo. A nulla sono valsi i suoi tentativi di allontanarli. Improvvisamente uno dei due gli ha strappato di mano lo smartphone dandosi alla fuga sui binari, coperto dall’oscurità. Il suo complice, approfittando del comprensibile smarrimento della vittima, ha tentato di impossessarsi di una banconota da 20 euro che il ragazzo aveva nell’altra mano. Ne è nata una brevissima colluttazione al termine della quale il rapinatore è comunque riuscito a sottrarre la banconota raggiungendo di corsa il suo complice. Il 30enne non si è perso d’animo; ha fermato un passante facendosi prestare il cellulare, ed ha chiamato il 112. Subito dopo ha notato in lontananza i due malviventi che avevano lasciato i binari ed erano tornati sulla strada. Li ha raggiunti di corsa ed ha chiesto loro la restituzione quantomeno del cellulare. Uno dei due rapinatori, probabilmente anche ubriaco, ha però iniziato a spintonarlo. Fortunatamente per la vittima l’intervento di una pattuglia dell’aliquota radiomobile della Compagnia Città di Castello, che già si trovava ad Umbertide, è stato praticamente immediato. Prima che la situazione degenerasse i Carabinieri hanno bloccato ed ammanettato i due extracomunitari che, con l’ausilio di altri militari successivamente intervenuti, sono stati trasportati in caserma. Nel corso della perquisizione personale, uno dei malviventi è stato trovato in possesso del telefono cellulare appena rapinato, dal quale era già stata tolta la sim card, che è stato restituito alla vittima. Al termine degli accertamenti i due magrebini, A.F. di 29 anni e A.B. di 33, entrambi senza fissa dimora e con numerosi precedenti di Polizia alle spalle, sono stati arrestati con l’accusa di rapina aggravata e tradotti presso la Casa Circondariale di Perugia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

23/02/2015 14:42:57

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy