Notizie » Politica Umbertide Partecipa, ancora una volta a difesa della salute dei cittadini e dell’ambiente

Sandro Zucchini,  a nome della Associazione “Amici del Tevere”, denuncia ancora una volta lo stato di forte degrado dello stesso che come si evince dalle foto è passato in meno di 12 ore da una situazione di perfetta limpidezza ad un’altra di torbidità assoluta, con odori nauseabondi che provocano mal di stomaco e bruciori agli occhi. Una situazione che oramai si ripete da troppo tempo con continue segnalazioni e  denunce da parte degli “Amici del Tevere”, che ad oggi non hanno sortito alcun effetto. Tale situazione ha dell’incredibile in quanto è da molti giorni che non piove e quindi tale cambiamento non può essere associato a fenomeni naturali. E quindi è naturale chiedersi: chi assicura che tali emissioni odorose non possono provocare danni alle numerosissime persone che giornalmente frequentano il percorso? Chi assicura che la flora e la fauna  non vengano danneggiate irreparabilmente?? Tutto ciò crea anche un danno notevole sia sul piano turistico che commerciale. Inutili sono stati gli appelli rivolti al Comune da oltre un anno affinchè lo stesso si facesse promotore di iniziative concrete a tutela della nostra città; si ricorda che l’ Altotevere ha l’ incidenza dei tumori più alta di tutta l’Umbria: chiediamo pertanto un intervento urgente degli organi preposti in primo luogo ASL e ARPA i quali devono comunicare come intendono far fronte ad un problema così grave. Si chiede altresì che vengano  portati alla cittadinanza   dati ed analisi concrete  sulla natura di tali episodi innaturali che interessano il Tevere. Umbertide Partecipa si farà promotrice in tal senso di una Assemblea Pubblica alla quale verranno invitati tutti i soggetti  competenti e le amministrazioni comunali coinvolte al fine di trovare una risposta condivisa e definitivamente risolutiva del problema. Associazione Umbertide Partecipa    

12/09/2019 09:28:16 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Lega Altotevere: Castellari e Puletti a fianco dei pendolari lungo la ex-Fcu

I referenti della Lega Altotevere Marco Castellari e Manuela Puletti, questa mattina hanno accompagnato gli studenti nel loro viaggio in treno da Città di Castello a Ponte San Giovanni. “Per rendersi conto dei veri problemi di questa Regione – si legge nella nota – non si può rimanere segregati nelle stanze dei palazzi, ma occorre stare tra la gente, parlarci e vivere la quotidianità. L’Umbria ha grosse potenzialità ma mai sfruttate perché i territori vengono snobbati da un Pd troppo impegnato a fare concorsi sanitari. Alle 7,12 di questa mattina, siamo saliti in treno insieme a tanti ragazzi, testando con mano uno dei più grandi fallimenti del Pd in Umbria, ossia le infrastrutture e nello specifico l’Ex Ferrovia Centrale Umbra. La nostra Valle, che viene usata dalla sinistra come mero bacino di voti, appare sempre più isolata con strade dissestate, cantieri perenni e una ferrovia che dovrebbe fungere da collante tra il Nord e il Sud della Regione, retrocessa ad essere una carovana da far west. Inconcepibile, che nonostante gli annunci in pompa magna dell’Assessore Chianella, i pendolari debbano percorrere nemmeno 60Km in quasi due ore, con ritardi accumulati durante i tragitti per soste evitabili, oppure affidarsi alla fortuna per sopperire alla mancanza di punti vendita di biglietti o trovarsi in situazioni in cui la scarsa illuminazione diventa un problema di sicurezza. La Lega Altotevere, come rivendicato anche dall’On. Riccardo Augusto Marchetti chiede, al prossimo Governo Regionale, un impegno concreto: controllori ad ogni corsa che possano sostituirsi agli autisti nel verificare le timbrature, punti vendita per l’acquisto di biglietti vicino alle stazioni, una illuminazione sufficiente ed un maggior decoro urbano presso le stazioni locali, sempre più nel degrado ed abbandonate a se stesse.  Preoccupazioni – concludono Castellari e Puletti -  anche sul lato degli sgravi fiscali dove alcuni studenti chiedono agevolazioni per i diversamente abili, oltre a stazioni a norma, ed un giusto e dovuto rimborso dell’abbonamento pagato per intero ad inizio mese ed ora soggetto a riduzioni visto i notevoli disagi”

11/09/2019 16:44:08 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Il 30 settembre riapre il centro di aggregazione Lucignolo. Nel fine settimana le iscrizioni

Venerdì 13, sabato 14 e lunedì 16 settembre sarà possibile iscriversi al centro di aggregazione Lucignolo, servizio socio-educativo promosso dal Comune di Umbertide insieme alla Cooperativa Asad che tornerà attivo dal 30 settembre. Lucignolo è un servizio educativo che si rivolge a ragazzi di età compresa tra i 6 ed i 13 anni, ai loro familiari ed alla comunità locale. Si tratta di un servizio che favorisce e promuove la socializzazione e la condivisione di interessi e attività culturali. Il Centro svolge attività extra scolastiche con finalità sociali, educative e formative, in continuità e coerenza con l’azione della scuola e della famiglia. Le attività proposte comprendono gioco libero e guidato, aiuto compiti, assistenza per il pranzo, laboratori creativi e manuali, iniziative di incontro, scambio e confronto con altre realtà aggregative locali, conoscenza del territorio e analisi ambientale, uscite, gite, animazione, momenti di festa, spazio di ascolto individuale e di piccolo gruppo su tematiche specifiche con bambini. Nella sede centrale di Lucignolo situata nei locali della ex scuola media Pascoli e nelle due sedi distaccate situate presso le scuole primarie “Di Vittorio” e “Garibaldi”,  il servizio è organizzato in fasce orarie nell’arco che va dalle ore 13 alle ore 18 per un massimo di 50 posti. Per iscriversi a Lucignolo è necessario recarsi presso il centro il 13 settembre (dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00), il 14 settembre (dalle 9.30 alle 13), il 16 settembre (dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00). Per informazioni è possibile contattare i numeri 075 9419278, 3292203818, 3292203797.

10/09/2019 12:56:02 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Associazione Umbertide Partecipa: “Trasformisti al Potere”

Umbertide Partecipa contro l'associazione LiberaIlFuturo:   "Apprendiamo dalla stampa che domenica 8 settembre si terrà l’inaugurazione di “uno spazio di democrazia” da parte della associazione “LIBERAILFUTURO”. Una associazione che dice di “far parte del governo della città”: certo una situazione anomala visto che governano senza alcuna legittimazione da elezioni. Un fatto che rasenta la sfacciataggine politica: si sono appropriati del programma, delle idee, del lavoro di tanti aderenti alla associazione Umbertide Partecipa e ora vivono di luce riflessa. Hanno utilizzato il successo di Umbertide Partecipa, la fiducia che la stessa associazione ha riposto nei loro confronti per dare sostanza al disegno strategico già concordato con i leghisti: un gruppo di trasformisti politici che ha abbandonato il progetto civico portato avanti da Umbertide Partecipa per “spiattellarsi” ai piedi della lega. Quale spazio di democrazia  vero viene prospettato alla cittadinanza su queste basi?  Le parole: democrazia, liberailfuturo, ONESTA’, TRASPARENZA, CONCRETEZZA E BUONSENSO utilizzate come slogan nell’invito sono  proprio l’opposto di quello che è stato fatto nella pratica, senza un minimo di vergogna, senza un minimo di correttezza nei confronti dei sostenitori di Umbertide Partecipa che hanno votato un progetto e oggi si ritrovano truffati e rappresentati da un soggetto inesistente che obbedisce soltanto alla lega, senza una propria autonomia e linea politica. Ma come diceva quel detto ... “tutte le volpi (vere) prima o poi finiscono in pellicceria “  figuriamoci quelle artefatte. Salvini docet!   Associazione Umbertide Partecipa"

09/09/2019 15:47:47 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy