Notizie » Società Civile Al via il bando "Vado a Teatro perchè"

L’Associazione Culturale Residenze Instabili bandisce un concorso finalizzato alla ricerca di slogan efficaci e creativi per promuovere il teatro San Fedele in Montone durante la stagione teatrale 2015/2016.  Questo il regolamento: 1. Finalità e oggetto.  La finalità del concorso è quella di trovare cinque (5) slogan “originali” per potenziare e promuovere il teatro San Fedele in Montone e gli spettacoli che comporranno il cartellone della stagione 2015/2016.  Gli slogan selezionati saranno protagonisti dei manifesti, locandine e del materiale pubblicitario che l’associazione produrrà.  2. Partecipazione e requisiti.  Possono partecipare al bando giovani residenti nel territorio del comune di Montone di età compresa tra 14/25 anni, inviando uno (1) slogan e uno soltanto di promozione del teatro di massimo 60 caratteri comprensivi di spazi, pena l’esclusione.  3. Scadenza e modalità.  Il materiale dovrà pervenire entro e non oltre il 27/09/2015, nelle seguenti modalità:  - Inviando una e-mail all’indirizzo teatrosanfedele@teatrosanfedele.it contenente Nome e Cognome, età, indirizzo di residenza, recapito telefonico, e lo slogan originale.  oppure  - Cartaceo, in una busta chiusa, con all’esterno solo riportato “Vado a teatro perché…” da consegnare a mano presso la Tabaccheria di piazza Fortebraccio (Martina).  La busta deve contenente un foglio con Nome, Cognome, età, indirizzo di residenza, recapito telefonico, e-mail e lo slogan originale.  La partecipazione è del tutto gratuita.  4. Giuria e premio.  La giuria formata dal Presidente e dal Direttivo dell’Ass. Cult. Residenze Instabili, premierà i migliori cinque (5) slogan per creatività, genialità ed efficacia comunicativa.  Il premio consiste in cinque (5) abbonamenti, uno per ogni slogan selezionato.  Il giudizio della giuria è insindacabile e inappellabile.  La Giuria potrà decidere insindacabilmente di non procedere alla nomina di uno o più vincitori nel caso ritenga che gli slogan presentati non corrispondano ai criteri di valutazione previsti dal bando.  I vincitori verranno tempestivamente contattati e saranno premiati durante la conferenza di presentazione della stagione teatrale che si terrà Domenica 4 ottobre 2015 

17/08/2015 18:51:47

Notizie » SLIDER Raccolta differenziata: Umbertide primo Comune umbro

La conferma arriva anche dalla Regione Umbria: è Umbertide il comune umbro sopra i 10.000 abitanti con la più alta percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti. E' quanto emerge dai dati sulla produzione dei rifiuti e della raccolta differenziata in Umbria relativi al 2014, certificati dalla Giunta regionale nel corso dell’ultima seduta. I dati sono stati raccolti nei mesi scorsi da ARPA Umbria presso i 92 comuni e i 4 ATI del territorio regionale e sono stati validati dall’Osservatorio regionale rifiuti,  istituito presso la stessa Agenzia. Il report evidenzia che per la prima volta la media annuale regionale della raccolta differenziata ha superato la soglia del 50%, attestandosi al 50,6%, con un incremento del 2,1% rispetto al 2013. Diminuisce invece dello 0,67% la produzione dei rifiuti, con una media pro-capite regionale pari a 508 kg/ab equivalente, comprensiva di studenti non residenti e turisti “stabili” e occasionali, in calo di 7 kg/abitante rispetto al 2013.  Per quanto riguarda i comuni, tra quelli con popolazione superiore ai 10.000 abitanti, nei quali risiedono i 3/4 della popolazione regionale e nei quali pertanto si producono i 3/4 del totale dei rifiuti, la Regione segnala i risultati di eccellenza raggiunti ad Umbertide, primo comune umbro con il 71,9% di differenziata, seguito da Bastia, Marsciano e Todi che grazie al completamento della riorganizzazione dei servizi di raccolta domiciliare hanno superato l’obbiettivo del 65% fissato dal Piano Regionale. A livello di ambiti territoriali, l'Ati 1 si classifica invece al secondo posto con il 51,4% di raccolta differenziata. A livello di singole frazioni merceologiche della raccolta differenziata, l’aumento più significativo rispetto al 2013 riguarda i rifiuti organici, mentre per la prima volta si riscontra un generale seppur modesto arretramento dei quantitativi raccolti in forma differenziata di tutte le frazioni secche (carta, plastica, vetro, metallo, legno).   Comune Pop. equivalente Prod. Tot. 2014 (t) %RD 2014 %RD 2013 ∆2014-2013 Città di Castello 41.718 22.204 47,8% 47,6% +0,2% Gualdo Tadino 15.820 7.219 54,4% 44,9% +9,5% Gubbio 33.176 15.845 48,7% 48,7% 0% San Giustino 11.604 6.294 46,0% 45,6% +0,4% Umbertide 17.084 8.517 71,9% 72,0% -0,1% Assisi 34.072 16.489 49,8% 35,6% +14,2% Bastia Umbra 22.704 12.188 69,6% 63,4% +6,2% Cast. del Lago 16.875 8.078 54,4% 50,6% +3,8% Corciano 21.964 11.506 58,7% 56,8% +1,9% Magione 16.410 7.444 49,5% 50,9% -1,4% Marsciano 19.190 9.317 66,9% 64,7% +2,2% Perugia 189.702 99.922 60,3% 59,1% +1,2% Todi 17.804 8.094 66,6% 65,1% +1,5% Foligno 59.069 32.733 52,3% 45,8% +6,5% Spoleto 40.207 22.344 39,1% 36,7% +2,4% Amelia 12.257 5.936 32,0% 30,0% +2,0% Narni 20.634 8.669 41,8% 41,8% 0% Orvieto 22.508 12.024 39,6% 38,0% +1,6% Terni 113.526 63.551 43,2% 44,0% -0,8% Totale 19 comuni 726.324 378.374 52,4% 50,2% +2,2%

05/08/2015 17:48:36

Notizie » Politica "Umbertide Cambia": aprire un confronto sulla sicurezza e sulle dinamiche sociali

Riceviamo e pubblichiamo “Adottare immediatamente il protocollo d’intesa con la Prefettura presentato dal sottosegretario Gianpiero Bocci e costruire forme di collaborazione responsabili ed efficaci con le forze dell’ordine per dare concretezza al concetto di sicurezza, che è un bene comune e non ha colore politico”. Luigino Orazi, consigliere comunale di Umbertide cambia, coglie al volo i positivi contenuti dell’iniziativa in materia di sicurezza promossa da “Informazione Locale” e ribadisce le linee del movimento civico in materia. “Occorre difendere ad ogni livello una cultura di legalità contro prepotenti e furbetti ed al tempo stesso - afferma Orazi - è necessario promuovere politiche, soprattutto in materia sociale, che limitino quanto più possibile di cadere nella marginalità, terreno fertile di reclutamento della criminalità”. L’obiettivo fondamentale, secondo il consigliere di Umbertide cambia, dev’essere quello di “preservare l’integrità del territorio, combattendo infiltrazioni di organizzazioni criminali attraverso una lettura attenta ed approfondita delle dinamiche che riguardano il commercio, gli appalti pubblici, operazioni urbanistiche. Ed in questo senso è fondamentale che anche il Comune di Umbertide recepisca il protocollo d’intesa con la Prefettura teso appunto ad un controllo di questi fenomeni”. “Dall’altra parte – aggiunge Orazi - occorre sostenere la costante azione di prevenzione ed intelligence svolta sul territorio dalle forze dell’ordine, anche studiando opportune e responsabili modalità di collaborazione che coinvolgano i cittadini in forme di sicurezza partecipata”. Come è emerso dagli interventi del Prefetto di Perugia Antonella De Miro e del Capitano dei Carabinieri di Città di Castello Alfredo Cangiano, l’Alto Tevere può essere appetibile per la criminalità organizzata. Per quanto riguarda i reati cosiddetti “predatori” (furti, rapine, truffe ad anziani ….) nel territorio opera in genere una criminalità “nomade”, proveniente da altre regioni, ma che può contare su basisti locali, mentre è ricondotto a persone del posto il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, al quale  si riferisce un numero decisamente alto di consumatori. “Certo - afferma Luigino Orazi – per l’importanza dell’argomento trattato e la competenza degli interlocutori una bella figura come Consiglio Comunale non l’abbiamo fatta, visto che erano presenti solo i consiglieri dell’opposizione ed il Presidente del Consiglio. Nemmeno un consigliere del PD e neanche un comunicato da parte del comune. Ai cittadini umbertidesi – conclude Orazi - non spaventano i 20 profughi o i 3000 stranieri presenti nel nostro territorio. Ciò che spaventa è la mancanza di una vera attenzione e di un confronto aperto e costante sulle dinamiche sociali che riguardano la comunità locale”.   Umbertide cambia

27/07/2015 09:49:46

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy