Categorie

Attualità » Primo piano Rapinano commerciante, nei guai due minorenni

Era lo scorso 23 marzo quando una cittadina cinese, titolare di un banco del mercato rionale del quartiere di Ponte San Giovanni, si era rivolta ai Carabinieri per denunciare che proprio in occasione del mercato settimanale era stata rapinata da una coppia di ragazzi. Dalle dichiarazioni della donna era emerso che un ragazzo e una ragazza si erano avvicinati al banco della signora portando via un coltellino senza pagarlo, allontanandosi repentinamente tra la folla. Nonostante ciò la donna era riuscita a raggiungere i due malfattori cercando di riappropriarsi dell’oggetto, venendo però malmenata dai due malfattori che prima tirandole i capelli e poi colpendola alla schiena con dei pugni l’avevano rapinata anche del proprio telefono cellulare per poi dileguarsi. I carabinieri della Stazione di Ponte San Giovanni, dopo una minuziosa indagine, sono riusciti a raccogliere inconfutabili elementi di prova, consistenti sia in alcuni fotogrammi del sistema di videosorveglianza presente nei pressi dell’aggressione sia in alcune testimonianze dirette, consentendo al G.I.P. del Tribunale per i minorenni di emettere due misure cautelari del collocamento in comunità, eseguiti dai militari qualche giorno fa, a carico di un ragazza e di un ragazzo di nazionalità italiana. Entrambi dovranno rispondere dei gravi reati di rapina e lesioni personali. Il G.I.P. nel motivare la misura emessa ha evidenziato la personalità dei due minori su cui gravano altri procedimenti penali per reati contro il patrimonio, contro la persona nonché violazioni per la normativa attinente gli stupefacenti.  

18/04/2017 20:44:08 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Umbertide: spari nella notte al parco Ranieri, l'Amministrazione ringrazia Carabinieri e Polizia di Stato

Riceviamo e pubblichiamo Chiesto incontro a Prefetto e Questore; presto l'installazione di ulteriori telecamere di videosorveglianza  L'Amministrazione Comunale di Umbertide ringrazia gli uomini del commissariato di Polizia di Città di Castello e i Carabinieri di Umbertide che, operando in strettissima collaborazione, sono riusciti ad individuare, nel giro di poche ore, l’autore degli spari di questa notte nella zona del Parco Ranieri. L'uomo che ha sparato è stato così assicurato alla giustizia, mentre il ferito si trova all’ospedale di Città di Castello e non è in pericolo di vita. Sono ancora in corso le indagini per capire le cause dell’accaduto. L'Amministrazione comunale ritiene grave il fatto avvenuto nella nostra città e pertanto si è attivata immediatamente con le forze dell’ordine per capire le cause dell'accaduto ed individuare idonee azioni preventive al fine di scongiurare il ripetersi di fatti simili. Nei prossimi giorni verrà richiesto un incontro con il Questore e con Il Prefetto per incrementare l’attenzione e la presenza delle forze dell’ordine nel nostro territorio. Si precisa inoltre che l'Amministrazione ha già deciso da tempo di realizzare una serie di interventi finalizzati all’incremento della sicurezza dei cittadini; a breve, anche nella zona in cui si è verificato l'accaduto, verranno installate telecamere di videosorveglianza che andranno ad aggiungersi a quelle già in funzione in alcuni punti strategici della città (stazione, ingresso nord E45, bivio Niccone/Mercatale, Pierantonio all’uscita della superstrada). È stato inoltre attivato il progetto di miglioramento della pubblica illuminazione nel nostro Comune che vedrà, tra la fine del corrente anno e i primi mesi del prossimo, la sostituzione delle vecchie lampade a vapori di mercurio presenti nella maggior parte delle zone cittadine e delle frazioni, con lampade a led di ultima generazione che consentono una maggiore illuminazione. Nell’occasione si provvederà anche ad installare nuovi punti luce in zone ancora non coperte o coperte parzialmente dal servizio.

16/04/2017 17:32:46 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy