Notizie » Società Civile Monni, centrodestra: la Conferenza dei Servizi chiude la partita Calzolaro- Splendorini

Riceviamo e pubblichiamo Come preannunciato, con corretto realismo dal centrodestra, la Provincia e gli Enti preposti hanno rilasciato parere favorevole e l’azienda ha ottenuto l’autorizzazione ad aumentare il volume dei rifiuti da trattare. Splendorini su sollecitazione della Provincia si è reso disponibile a ridurre la quantità di prodotto in entrata: 35mila tonnellate nel 2016 e 50mila nei successivi anni, contro i 60mila chiesti inizialmente. Altre prescrizioni da attuare e un’intesa con il Comune per realizzare una nuova rotatoria e una bretella stradale. Il PD aveva promesso ai residenti della Frazione che avrebbe impedito alla Splendorini di aumentare la massa dei rifiuti da trattare e con i Grillini, che caldeggiavano la delocalizzazione dell’azienda, aveva emanato un documento inutile esprimendo contrarietà all’autorizzazione. Il centro destra aveva espresso voto negativo, a costo di passare per quella politica che favorisce l’impresa a discapito del cittadino. Ora i cattivi odori a Calzolaro pare si siano ridotti mentre permane l’olezzo della menzogna politica, l’odore delle speranze alimentate e tradite, quelle di eliminare puzza e disagio. Che fine fanno le promesse fatte? A cosa è servito tanto folklore in consiglio comunale? Quel poco o tanto che si è ottenuto arriva da una trattativa tra Provincia e Splendorini che nel Comune di Umbertide, invece, non ha trovato un interlocutore serio. Oggi i residenti di Calzolaro sanno che il centro destra ha reso una scomoda verità ma non ha preso in giro nessuno. Veniamo al gran finale, sì,  perché i paladini dell’ambiente dopo aver gridato battaglia hanno ammainato bandiera e dato voto favorevole in Conferenza dei Servizi. Sconvolgente! Questo significa che la vicenda è definitivamente chiusa senza possibilità di proporre ricorso. Follia, inettitudine …. e pensare che per il Comune  c’erano Sindaco e tre Assessori, tra cui il primo degli eletti.

12/11/2015 15:26:27

Notizie » Società Civile Ancora furti in abitazione: la testimonianza del Signor Alunno

Ennesimo furto in abitazione ad Umbertide, dove un'intera casa è stata svaligiata nel corso della giornata di sabato 7 novembre. A raccontarci quanto successo è lo stesso proprietario, Giorgio Alunno, ancora visibilmente scosso per l'accaduto.  "Sabato io e la mia famiglia siamo usciti di casa dalla mattina per andare a raccogliere le olive in campagna e al nostro rientro verso le 19.30 abbiamo trovato una spiacevole sorpresa. La nostra abitazione era stata completamente svaligiata e messa a soqquadro. Il primo ad accorgersi del furto è stato mio figlio minore Emanuele che appena rientrato si è trovato di fronte ad un vero disastro. Il portone di accesso spalancato e ogni stanza dell'abitazione completamente violata. Abbiamo immediatamente allertato le forze dell'ordine che sono prontamente intervenute anche se dei malviventi ormai non c'era più alcuna traccia." Solo chi ha subito un furto di questo tipo può rendersi conto dello stato d'animo del Signor Giorgio a soli tre giorni dal brutto evento. Un trauma che ha colpito l'intera famiglia, legata in maniera particolare all'abitazione svaligiata che appartiene agli Alunno da quasi 70 anni. Una casa indipendente nella zona di Petrelle che mai fino ad ora era stata toccata da eventi criminali.  "La strada che conduce all'abitazione è senza uscita ed inoltre tutti i confini della proprietà sono recinatti e dotati di cancello elettrico. Di certo questo non ha spavenatto i malviventi che hanno avuto tutto il tempo di svaligiarci di ogni bene. All'esterno abbiamo trovato le orme di almeno quattro individui, che per portare via tutto hanno sicuramente fatto avanti ed indietro varie volte. Hanno portato via di tutto, dall'oro ai generi alimentari (carne e cibo che avevamo surgelato), per un valore di circa 15.000 euro, senza considerare gli enormi danni a porte, finestre e quant'altro. Sono riusciti a scassinare la cassaforte e ad aprire un armadietto blindato in cui tenevo delle armi regolarmente detenute. Ma il danno più grave non è di certo quello materiale ma quello psicologico. I danni morali subiti con questo furto da me e da tutta la mia famiglia non credo siano nemmeno valutabili. Per questo motivo vorrei sottolineare quanto sia difficile per un cittadino italiano avere fiducia nella giustizia, perchè sappiamo bene che se anche i colpevoli venissero catturati, sconterebbero una pena minima e sarebbero presto di nuovo liberi di continuare a delinquere. Noi cittadini comuni dovremmo proteggere le nostre case e le nostre famiglie a nostre spese, e nonostante questo non ci sentiremmo sicuri. Non possiamo continuare a vivere in un paese che assomiglia al paradiso dei delinquenti. Questa volta è tocacto a me, domani chissà. E' veramente ora che le cose cambino". Nelle foto che seguono alcuni scatti dell'abitazione della famiglia Alunno subito dopo il furto.

12/11/2015 15:21:06

Notizie » SLIDER M5S: contenitori appositi per mozziconi di sigaretta e gomme da masticare

Riceviamo e pubblichiamo Il Movimento 5 Stelle Umbertide ha presentato una mozione in merito ai mozziconi di sigaretta e alle gomme da masticare gettati per terra. La proposta non vuole assolutamente discriminare chi fuma sigarette o chi fa uso delle gomme da masticare, ma anzi vuole sottolineare l’emergenza ambientale provocata da questi piccoli rifiuti, che è frutto della mancanza di norme comportamentali e della scarsa consapevolezza della loro pericolosità. Dal punto di vista numerico, i mozziconi di sigaretta sono il rifiuto singolo più abbondante sulla Terra e sono rifiuti tossici indifferenziati che rilasciano sostanze inquinanti nel suolo, nell’acqua e nell’aria, e impiegano da 1 a 5 anni per degradarsi. Il M5S Umbertide ha chiesto al Sindaco di istallare contenitori dedicati ai mozziconi di sigaretta ed alle gomme da masticare e ad adottare specifiche sanzioni riguardanti chiunque getterà al suolo, nelle acque e negli scarichi sigarette, mozziconi di sigarette e gomme da masticare. Questo dovrebbe incoraggiare a comportamenti più rispettosi dell'ambiente. Lo stesso Senato ha da poco approvato una nuova norma ambientale relativa all'abbandono di questi piccolissimi rifiuti, prima che diventi legge dovremmo aspettare un altro passaggio alla Camera, nel frattempo la si potrebbe applicare nel nostro Comune, d'altronde il buon esempio è l'insegnante migliore.

10/11/2015 18:04:03

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy