Notizie » Società Civile Comunicato stampa del maestro Michael Zurino su National Singing Team Competition

Riceviamo e pubblichiamo Avrei tante cose da dire. All'Amministrazione comunale in primis. Ordinai con richiesta scritta e protocollata 5 tavoli ed un sopralluogo tecnico ed informativo circa l'utilizzo della corrente elettrica presso l'Anfiteatro comunale. Nessun tavolo mi è stato consegnato (su questo devo ringraziare il Vespa Club che gentilmente ce li ha prestati all'ultimo minuto) e nessun sopralluogo tecnico è stato fatto. Anzi. Dopo una giornata intera di prove senza problemi tecnici, soltanto dalle 21 l'impianto elettrico della struttura ha dato seri problemi, impedendoci di iniziare nell'orario stabilito e permettendoci di utilizzare solo 4 luci su 16. Dire che provo vergogna per questo Comune, per il degrado di certe strutture, per il fatto che considerano "Artist Academy" l'ultima ruota del carro, è il minimo. Esprimo la mia immensa gratitudine per le circa 300 persone che ieri sera hanno manifestato apprezzamento per la serata che alla fine si è rivelata un vero successo. Non immagino cosa sarebbe stato se tutto fosse filato liscio. Sicuramente uno spettacolo unico! Ringrazio soprattutto le 150 persone rimaste fino alle 01.30 continuando a dare calore e supporto alle ragazze. Ringrazio coloro che volontariamente mi hanno affiancato e dato supporto. Vi ringrazio immensamente per i bellissimi messaggi ricevuti. Umbertide ospiterà un Talent Reality proprio perché vorrei dimostrare che questo paese non ha solo melma, ma possiede anche persone come me disposte a mettere la vita per una cosa in cui credono. Ed io risolleverò questo paese. Ve lo prometto. Un plauso alle mie piccole artiste, alle 4 squadre, alla squadra vincitrice. Sono estremamente orgoglioso di voi. Bene. Detto questo, devo subito tornare al lavoro. Tra 2 giorni, arriverà apposta per seguire uno stage con me una delegazione di cantanti provenienti dalla Sicilia. Non vedo l'ora. Infine, vi ricordo che domani termineranno le iscrizioni ai Casting di ARTIST ACADEMY Talent Reality. M° Michael Zurino

29/06/2015 17:40:47

Notizie » SLIDER Umbertide: resoconto del Question Time

E' tornato a riunirsi venerdì 26 giugno il Consiglio Comunale di Umbertide. La seduta è stata dedicata interamente al question time, ovvero alla presentazione di interpellanze ed interrogazioni a risposta immediata che hanno riguardato numerose tematiche.   Ambiente Il Movimento Cinque Stelle ha presentato un'interrogazione riguardante il complesso residenziale “La Fornace” chiedendo alla Giunta se nella zona sia ancora presente amianto da bonificare. Il sindaco Locchi ha risposto che, in nessuna fase dei lavori di realizzazione del complesso, è emersa la presenza di materiali inquinanti tali da ritenere necessaria una bonifica del sito mentre nell'area limitrofa sulla quale sorgeva la ex draga, appartenente al demanio dello stato e data in concessione d'uso, a seguito di controlli effettuati dagli uffici comunali con l'ausilio del Corpo forestale dello stato, è stata rilevata la presenza a terra di alcuni manufatti in eternit. Di tale situazione è stata immediatamente informata l'Agenzia del demanio insieme alla quale l'Ente ha condiviso l'ipotesi di procedere congiuntamente ad una riqualificazione dell'area attraverso la preventiva bonifica del sito da parte dell'ente proprietario e la successiva valorizzazione da parte del Comune. Sempre in risposta al Movimento Cinque Stelle che chiedeva delucidazioni in merito al trattamento dei rifiuti della ditta Ecopartner a Calzolaro e alla qualità dell'aria, il vicesindaco Maria Chiara Ferrazzano ha risposto che l'Arpa ha effettuato indagini per la comprensione delle cause dei fenomeni odorigeni riscontrati nell'area che sono risultati non tollerabili dai cittadini e ha preso atto che la ditta ha effettuato negli ultimi mesi dei lavori che potrebbero aver ridotto significativamente l'impatto odorigeno, stabilendo quindi di effettuare un ulteriore sopralluogo di verifica. In merito alla tipologia dell'impianto, il vicesindaco ha fatto riferimento alle note della Provincia di Perugia e della Regione dell'Umbria, che specificano che la ditta è già autorizzata al recupero di rifiuti non pericolosi di origine agroalimentare per un totale di 21.000 tonnellate all'anno. La ditta ha avanzato richiesta per il trattamento delle suddette tipologie di rifiuto per un totale di 60.000 ton, all'anno e l'aumento della capacità di trattamento sarà soddisfatto con l'utilizzo di nuovi macchinari. Nell'ambito della procedura di valutazione ambientale in corso e del successivo procedimento autorizzativo, saranno verificate le prescrizioni stabilite dal piano regionale e valutate in particolare la presenza e l'adeguatezza dei presidi ambientali necessari ad assicurare la tutela della popolazione. Inoltre il consigliere del Pd Orsini ha interrogato la Giunta in merito alla possibilità di installare fontanelle pubbliche di acqua potabile a Pierantonio e Montecastelli. Il vicesindaco Ferrazzano ha risposto che attualmente Umbra Acque non dispone dei fondi per l'installazione di ulteriori fontanelle, anche perché, per ripristinare la funzionalità dell'impianto di via Giotto oggetto di un episodio di danneggiamento, ha impegnato 7-8.000 euro, ma sono arrivate richieste da parte di privati per promuovere tale tipi di impianti anche nelle frazioni.   Sport Il gruppo consiliare del Pd ha presentato un'interrogazione in cui, riconoscendo il valore e il ruolo che la zona sportiva di via Morandi ha assunto nel tempo grazie all'operato dell'Amministrazione comunale, ha chiesto quali iniziative la stessa Amministrazione abbia posto ed abbia intenzione di porre in essere per qualificare ulteriormente l'area e renderne la fruizione sempre più polivalente. All'interrogazione ha risposto l'assessore allo Sport Pier Giacomo Tosti che ha ricordato gli ultimi interventi posti in essere dall'Amministrazione, in sinergia con il gestore e le associazioni sportive, con particolare riferimento alle nuove attrezzature della palestra situata sotto il palazzetto e alla realizzazione del campo da beach volley all'interno dell'impianto della piscina comunale. Inoltre l'assessore Tosti ha sottolineato la valenza polivalente che sta assumendo lo stadio Morandi: dopo l'ingresso degli atleti del judo, si sta definendo anche l'utilizzo della struttura da parte dell'associazione di atletica mentre a breve, nell'ambito di un percorso di manutenzione e di riqualificazione dell'impianto, si lavorerà per la realizzazione di una sala riunioni polivalente che potrà essere utilizzata da tutte le associazioni sportive del territorio.   Immigrazione Nel corso della seduta si è tornato a parlare anche della presenza nel territorio umbertidese di profughi in attesa di riconoscimento dello status di rifugiati. In un'interpellanza il consigliere di Umbertide Viva Giovanna Monni ha invitato l'Amministrazione Comunale a favorire l'inserimento dei profughi in progetti di formazione/lavoro per prestare attività di volontariato, utili sia alla comunità in cui vivono, sia per il benessere psicofisico e per l'inserimento sociale e lavorativo dei profughi stessi. Il sindaco Marco Locchi ha risposto che la Prefettura di Perugia ha stabilito un'ospitalità all'interno del territorio comunale di Umbertide di 9 persone che, sotto la gestione e il controllo dell'associazione Cidis (società a cui è stata affidata, tramite bando, la gestione del soggiorno e della permanenza degli immigrati), sono state allocate due in piazza delle Erbe, due in piazza XXV Aprile e cinque a Pierantonio in via Leonardo da Vinci. Nonostante l'attenta gestione del Cidis, si sono verificati episodi di disagio urbano che hanno richiesto anche l'intervento della Polizia municipale e dei carabinieri e i soggetti responsabili sono stati allontanati e trasferiti nei centri di espulsione. In merito alla gestione dei profughi, secondo la normativa vigente, per i primi sei mesi di permanenza in Italia i richiedenti asilo non possono essere avviati al lavoro ma possono intraprendere percorsi di formazione e avviamento al lavoro e attività di volontariato. Ssu tali basi, il Comune di Umbertide si è mosso già da tempo ed ha avviato le procedure burocratiche necessarie al fine di predisporre una convenzione con il Cidis e la Prefettura che impegni i profughi nello svolgimento di attività di formazione e di volontariato. Tale attività non è tuttavia priva di costi economici, soprattutto in relazione al carattere assicurativo e previdenziale, e tale aspetto è al vaglio degli uffici competenti al fine di fare in modo che anche queste ulteriori spese vengano sostenute dal Cidis, e per definire al contempo l'impiego più adeguato alle necessità della comunità. 

29/06/2015 14:20:22

Notizie » Editoriale Il primo editoriale non si scorda mai

Cari lettori e care lettrici, scrivo il mio primo editoriale con il cuore carico di emozioni. Assumere la direzione di un giornale è sicuramente un compito di grande responsabilità, lo è ancora di più se, come nel mio caso, tra le pagine di questo mensile ci si è cresciuti. Già, perchè presentandomi a chi tra di voi non mi consoce, mi piace ricordare, anche con orgoglio, di aver fatto parte del progetto Informazione Locale fin dalla nascita, da quel numero 0, lanciato, nell'ormai lontano ottobre 2008, su cui in tanti, per fortuna abbiamo creduto. E abbiamo fatto bene, perchè il tempo ci ha dato ragione. Sette anni dopo siamo ancora qui, a presentare a voi lettori un nuovo numero del nostro, o meglio del vostro giornale.  Ho sempre pensato ad Informazione Locale come ad un diario stampato del nostro territorio, una raccolta di storie, tradizioni, gusti e linguaggi di chi lo conosce e lo vive. E questo è ciò che ci auguriamo di trasmettere, da oggi e nel futuro: far circolare le idee e favorire il dibattito sarà il nostro intento. Continueremo ad essere presenti ad Umbertide e in AltoTevere con lo stesso impegno e la stessa trasparenza che da sempre ci contraddistinguono. Il giornale e il sito internet (www.informazionelocale.it) che sempre più numerosi frequentate, continueranno a rappresentare una piazza aperta, dove proporre ed ascoltare notizie e questioni che stanno a cuore a tutti noi cittadini.  Nel concludere questa mio personale intervento, mi sento in dovere di ringraziare l'Editore Enzo Lepri, che con grande fiducia mi ha affidato questo prestigioso incarico, e con affetto e profonda stima saluto Gianni Codovini, che mi ha iniziata al giornalismo e ha saputo guidarmi, con professionalità e passione, fino a qui, consegnadomi un dono prezioso di cui avrò grande cura. Eva Giacchè

26/06/2015 17:55:38

Notizie » Politica Monni: finalmente una risposta del sindaco su rifugiati a Umbertide

Riceviamo e pubblichiamo dal consigliere comunale del centrodestra Giovanna Monni Finalmente, dopo sei mesi, arriva la risposta del Sindaco all’interrogazione del centrodestra sulla presenza o meno, nel territorio comunale, di soggetti aventi lo status di rifugiato. Secondo le dichiarazioni del Sindaco ad oggi sarebbero presenti nel territorio cittadino 9 rifugiati che, inizialmente ospitati in Loc. Racchiusole, al momento sono collocati nella frazione di Pierantonio (n. 5) e nel centro storico di Umbertide (n.4). Il consigliere Monni ha chiesto conto anche dell’organizzazione che si occupa della loro accoglienza e integrazione (vitto, alloggio, tutela psico-socio-sanitaria, tutela legale ecc.) e l’Amministrazione ha chiarito che di tali incombenze si fa carico una ONLUS che ha sede in Perugia, la CIDIS. La curiosità e le perplessità di molti hanno dovuto attendere molto atteso che l’interrogazione è stata presentata nel  lontano dicembre 2014. Non è opportuno e tantomeno corretto …… che occorra attendere un intero semestre per avere delle informazioni che tra l’altro  l’Amministrazione avrebbe dovuto rendere in via autonoma, senza alcuna sollecitazione da parte dell’opposizione. Si ripropongono ciclicamente le solite difficoltà che ostacolano la piena ed agevole informazione del cittadino e questo accade per due ragioni: l’Amministrazione è prodiga di informazioni quando si tratta di inaugurare “questo e quello” ma in modo del tutto arbitrario sceglie di  tacere o sorvolare su questioni ben più importanti quali la presenza, il dislocamento e mantenimento nel nostro Comune di persone in attesa di ricevere lo status di rifugiato. E vi è di più.  I lavori consiliari procedono a rilento e questo perché il PD, con la nuova legislatura,  ha inteso attenersi rigidamente al regolamento comunale che prevede un tempo di trattazione degli argomenti introdotti dai consiglieri di soli 90 minuti. Trasparenza e buon senso siano le linee guida del PD, nell’interesse di tutta la cittadinanza.

26/06/2015 11:08:09

Notizie » SLIDER Dal 23 al 26 luglio Rockin' Umbria a Umbertide

Si è svolta stamani presso la chiesa di San Francesco al Prato a Perugia la presentazione di Rockin’Umbria, in programma ad Umbertide dal 23 al 26 luglio. La Fondazione “SergioPerLaMusica” ha organizzato qui la conferenza “perché da San Francesco –ha detto il presidente Virgilio Ambroglini– è partita la vita artistica di Sergio Piazzoli ma anche per affermare un punto fondamentale ovvero cosa intendiamo per rievocazione storica, che significa offrire alla comunità spazi storici rendendoli agibili per eventi culturali”. Ambroglini ha poi sottolineato che “la missione della Fondazione non è fare business ma creare arte e bellezza”. “Siamo nati per curare le ferite dell’anima e c’è bisogno di questo tipo di energia”, ha aggiunto, ed anche per questo motivo è stata presa la decisione di rilanciare uno storico festival come Rockin’Umbria “con un programma che è figlio di una direzione artistica collettiva di vari soggetti”. Presente all’incontro con la stampa anche il neo assessore regionale alla cultura Fernanda Cecchini alla sua prima uscita pubblica: “Sono contenta che sia proprio qui – ha affermato – in questo luogo simbolo che è collegato alla storia anche culturale dell’Umbria. La vostra proposta – ha aggiunto rivolgendosi alla Fondazione – va ad arricchire quello che già offre, dal jazz alla classica, l’Umbria musicale dei grandi eventi”. Prima dell’illustrazione del programma della quattro giorni, ha preso la parola il sindaco di Umbertide Marco Locchi. “Abbiamo subito condiviso la proposta di rimettere in moto un evento così importante, capace di offrire eventi culturali che ci hanno segnato profondamente e che hanno portato alla ribalta internazionale la nostra città – ha detto – Auspichiamo che da questa edizione prenda il via un nuovo percorso capace di durare negli anni”. Tra gli appuntamenti di punta di questa edizione “zero” di Rockin' Umbria il concerto di uno dei migliori songwriter contemporanei, Sun Kil Moon (Mark Kozelek) che inaugurerà il festival il 23 luglio in piazza San Francesco con la successiva proiezione, in collaborazione con il cinema Metropolis, del film “Youth” di Paolo Sorrentino (il musicista americano è autore di parte della colonna sonora). All'evento è stato invitato a partecipare anche lo stesso Sorrentino. Gli altri giorni, ad ingresso gratuito, una ricca serie di iniziative tra suggestivi live con band locali e nazionali, da “Umbria calling” a “The Legacy: 1985-2015” fino all’ “Italian Party” dell’etichetta To Lose La Track, e la serata “Dance Department” dedicata alla musica elettronica. Venerdì 24 luglio sempre in piazza San Francesco spazio alle nuove tendenze musicali della regione con “Umbria Calling”, progetto che fin dalle prime edizioni di Rockin' Umbria ospita i gruppi e i musicisti umbri che più di tutti si sono distinti. Sul palco saliranno Mulholland Drive e The Rust and The Fury. A seguire si terrà “Rockin' Umbria Legacy 1985-2015  dedicata alle cover dei grandi artisti che hanno partecipato alla kermesse. La giornata di sabato 25 luglio sarà invece dedicata alla musica elettronica e al Parco Ranieri andrà in scena “Rockin’Umbria Dance Department” mentre domenica 26 ci sarò spazio per l’Italian Party targato To Lose La Track. Insieme a molti membri della “famiglia”, l’etichetta discografica indipendente umbertidese festeggerà i 10 anni di attività grazie ad una lunga giornata a partire dalle ore 17 con il meglio che la scena indierock italiana può offrire. Rockin' Umbria riparte quindi da Umbertide, dove tutto è nato negli ormai lontani anni ’80, grazie anche al sostegno del Comune di Umbertide, della Regione Umbria e dell’Arci. Quello che in quel periodo è stato uno dei primi e più innovativi festival rock italiani e che ha cercato da allora di crearsi un’identità nel segno di progetti ispirati alla promozione delle nuove tendenze della cultura musicale contemporanea e giovanile in Italia, vuole riproporre ancora oggi gli stimoli più interessanti della scena musicale attuale, puntando sempre alla valorizzazione di tutto il patrimonio “underground”, ben oltre la canonica definizione di rock.

25/06/2015 17:17:14

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy