Notizie » Altotevere Un bosco per la città

Sarà impiantato martedì 16 dicembre alle 10.00 a Città di Castello il Bosco per la città, promosso dall’associazione UPM Un punto macrobiotico, che sulla base di un idea di Mario Pianesi, hanno coinvolto circa 130 bambini della scuola primaria del primo e secondo circolo in un percorso didattico che, insieme ai volontari UPM, li ha portati a ricostruire con giochi ed esperimenti, l'esperienza della vita, dal seme all'albero ed accrescendo la propria consapevolezza sulla grande importanza degli alberi per l’esistenze delle persone, dato che ognuno ha bisogno per la sua vita di 60 alberi dalla chioma di 10 metri, secondo quanto dice l’Organizzazione Mondiale della Sanità. Il Progetto “Un Bosco per la Città” nasce nel 2002 da un'idea del Prof. Mario Pianesi, membro della Commissione Nazionale UNESCO per il Decennio dell'Educazione allo Sviluppo Sostenibile, e pluriencomiato per i suoi progetti di sostenibilità a favore di Ambiente, Agricoltura, Alimentazione, Salute, Economia, con lo scopo di realizzare dei boschi all'interno del territorio urbano con specie autoctone tipiche delle varie zone: costa, pianura, vallata, collina, montagna. Con il patrocinio di Agenzie ONU quali l'UNESCO e l'UNCCD, il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, il Corpo Forestale dello Stato, alla presenza del Sindaco Luciano Bacchetta, i volontari dell'Associazione UPM coordineranno, con l'aiuto esperto degli agenti della Stazione del Corpo Forestale di Città di Castello e degli insegnanti, un primo impianto di circa 130 alberi nella zona dello stadio, dietro i Vigili del Fuoco e il Corpo Forestale, presso i pozzi di Umbra Acque. Insieme a lecci, aceri ed altre specie compaiono nomi quasi dimenticati anche se fanno parte dell’habitat, come il giuggiolo o il sorbo, o il ribes, per recuperare anche semi a rischio di estinzione.

13/12/2014 12:59:08

Notizie » SLIDER Montone, tutti gli eventi per le feste

Tanti sono gli eventi che animeranno lo splendido borgo di Montone nel periodo delle festività. Di seguito il programma completo delle iniziative: Venerdì 12 e 19 dicembre Ore 16.30 BIBLIOTECA COMUNALE Letture animate per tutti i bambini... dai 3 ai 90 anni Sabato 13 dicembre Ore 21 TEATRO SAN FEDELE Va in scena "Il berretto a sonagli" di Luigi Pirandello, Compagnia dell'Eclissi. Regia- Marcello Andria a cura dell'Ass. culturale Residenze Instabili Giovedì 18 dicembre Ore 17.30 PALESTRA SCUOLE MEDIE Un mondo di auguri  a cura della scuola dell'Infanzia Sabato 20 dicembre Dalle ore 15 alle 20 PIAZZA FORTEBRACCIO Mercatini di Natale Sapori e mestieri a cura dell'Ass. Montone Agricoltori e dell'Ass. Montone in Umbria Dalle ore 16.30 PIAZZA FORTEBRACCIO Babbo Natale ed i suoi gnomi aspettano tutti i bimbi per giocare insieme... e non dimenticate di portare la letterina a cura della Coop A piccoli passi- Nido d'infanzia Apo e Melina Lunedì 22 dicembre Ore 20.30 CHIESA COLLEGIATA Natale... Nin- Natale a cura della Scuola Elementare di Montone Martedì 23 dicembre Ore 21  PIAZZA FORTEBRACCIO Natale sotto l'albero a cura della Soc. Filarmonica B. Fortebraccio e dell'Ass. Pro Loco Montonese Mercoledì 24 dicembre Ore 23.45 CHIESA COLLEGIATA Santa Messa CHIESA SANTA CATERINA Apertura del Presepe (tutti i giorni dalle 10 alle 19) a cura della Parrocchia San Gregorio Magno Venerdì 26 dicembre Ore 18 CHIESA COLLEGIATA Concerto di Natale a cura della corale Braccio Fortebraccio di Montone e Corale Polifonica di Pietralunga Sabato 27 dicembre Ore 11 SALA CONSILIARE Presentazione catalogo: Binnale internazionale d'arte- cultura/ pittura/ fotografia (seconda edizione) a cura dell'ass. Montone Arte Domenica 28 dicembre Ore 17 MUSEO DI SAN FRANCESCO Maria, storia e immagini di una donna Visita tematica con accompagnamento musicale- Lorenzo Bisogno (sassofono); Matteo Parretta (chitarra) Ingresso gratuito a cura del Sistema Museo, Terre&Musei Mercoledì 31 dicembre Dalle 22.30 fino all'alba PIAZZA FORTEBRACCIO Aspetta con noi l'arrivo del 2015! Grande festa e musica dal vivo con la band "Walter Gionbini" Ore 24 PIAZZA FORTEBRACCIO Fuochi d'artificio a cura di Comune di Montone, Ass. Cult. Residenze Instabili, Ass. Montone in Umbria, ACD Montone, Operatori Turistici, Associazioni e Imprese di Montone Sabato 3 gennaio Ore 7.45 PIAZZA FORTEBRACCIO Escursione Antiche vie di crinale: dalle Valcelle a Montone Ritorno con navetta info: Canini Daniele 3486014398 Lunedì 5 gennaio Ore 18 SALA CONSILIARE Approccio Leader: Verso il nuovo piano di sviluppo locale  promosso da GAL Alta Umbria Martedì 6 gennaio Ore 16 CHIESA COLLEGIATA Benedizione dei bambini a cura della Parrocchia San Gregorio Magno Ore 17 Arriva la Befana a cura dell'Ass. Pro Loco Montonese            

12/12/2014 16:36:28

Notizie » Economia Pietramelina: Comune delocalizzare

Si è conclusa con due importanti novità l'iniziativa pubblica che si è tenuta mercoledì sera a Pierantonio per discutere del futuro di Pietramelina: la possibilità di realizzare un biodigestore verrà cancellata dall'adeguamento del Piano regionale dei rifiuti e verrà avanzata da parte del Comune di Umbertide la richiesta di delocalizzare in altro sito l'impianto di compostaggio oggi esistente. E' quanto emerso nell'ambito dell'incontro, organizzato dal Comune di Umbertide insieme alla Regione dell'Umbria, che ha visto gli interventi del sindaco di Umbertide Marco Locchi e dell'assessore regionale all'Ambiente Silvano Rometti, moderati dal consigliere comunale Nicola Orsini (assenti invece il Comune di Perugia e Gesenu). Scopo dell'incontro fare chiarezza sul futuro della discarica di Pietramelina che, dopo la chiusura dello scorso giugno, ad oggi riceve soltanto la frazione umida che viene trattata nell'impianto di compostaggio esistente, non però senza disagi per i cittadini, costretti a subire i cattivi odori che derivano dallo stagnare dei rifiuti. Nel corso dell'incontro l'assessore Rometti ha illustrato le caratteristiche del nuovo Piano regionale dei rifiuti che non prevede la costruzione di termovalorizzatori - anche grazie al considerevole aumento della raccolta differenziata che oggi ha raggiunto il 55% a livello regionale - ma che si basa sulla realizzazione di biodigestori e di impianti di compostaggio. Il pubblico presente ha però subito manifestato la propria contrarietà sia alla realizzazione di un biodigestore che al potenziamento dell'impianto di compostaggio oggi esistente e l'assessore Rometti si è quindi impegnato a cancellare dall'adeguamento del Piano regionale dei rifiuti la possibilità di costruire un biodigestore a Pietramelina. In merito all'impianto di compostaggio il sindaco Locchi, dopo aver ribadito che è interesse dell'Amministrazione Comunale tutelare la salute dei cittadini, ha comunicato che il Comune presenterà richiesta al Comune di Perugia e a Gesenu di delocalizzare l'impianto attualmente presente a Pietramelina. Come ribadito dal sindaco, i cittadini di Pierantonio hanno già subito notevoli disagi a causa della vicinanza alla discarica, pertanto verranno intraprese tutte le azioni necessarie affinché il biodigestore venga eliminato dal Piano Regionale dei rifiuti e l'impianto di compostaggio dislocato in altro sito. Nel caso in cui non fosse possibile dislocare il suddetto impianto, ha spiegato il primo cittadino, sarà allora necessario vigilare affinché il Comune di Perugia e Gesenu S.P.A. garantiscano l'adeguamento dell'impianto in termini di sicurezza e di trattamento della frazione organica, eliminando le emissioni meleodoranti e tutte le altre problematiche ambientali legate al trasporto e allo stoccaggio dei rifiuti . Il sindaco ha inoltre comunicato che questa proposta verrà portata anche in consiglio comunale con la discussione di un apposito ordine del giorno.

12/12/2014 12:43:45

Notizie » Politica Umbertide cambia: 200mila euro per l'occupazione

Riceviamo e pubblichiamo Investire sulla professionalità e la conoscenza ed affrontare le problematiche che riguardano l’economia in un’ottica territoriale. Sono i concetti base sui quali Umbertide cambia ha sviluppato le sue proposte in materia: piano strategico territoriale, sistema territoriale del lavoro e dell'impresa, contributi alle imprese per favorire l’occupazione ed un fondo per il diritto allo studio universitario. “Cogliendo la sollecitazione dei sindacati, che auspicano un nuovo piano per rilanciare l’economia, Umbertide cambia – ha detto Stefano Conti, Consigliere comunale della lista civica - mette sul tavolo della discussione le sue proposte. Occorre innanzitutto ragionare in un’ottica di sistema territoriale del lavoro e dell’impresa, concepito come ambito di riferimento ottimale per lo studio, la progettazione e l’attuazione di politiche mirate, utili allo sviluppo locale. Nell’ambito del sistema ogni componente, pubblica e privata, deve fare la propria parte in maniera coordinata e sinergica, integrando strumenti già esistenti con interventi specifici orientati su quelle che si ritengono emergenze e priorità. In questo senso Umbertide cambia ha proposto e sosterrà anche in occasione della impostazione del prossimo bilancio comunale un fondo di almeno 200.000 euro utile a sostenere l’occupazione, ed un fondo pari ad almeno 50.000 euro per il diritto allo studio universitario. In particolare – aggiunge Conti – pensiamo ad un progetto, definito “Responsabilità sociale dell’impresa”, che in pratica significa scommettere ed investire su una nuova cultura e capacità imprenditoriale, supportata dall’intervento pubblico, ma che a sua volta restituisce alla comunità vantaggi in termini di occupazione, azioni di welfare, sensibilità ambientale, sicurezza, legalità ”.   “Occorre costruire – ha spiegato il consigliere di Umbertide cambia - una nuova fase di sviluppo su tre fondamentali pilastri: imprese, lavoratori, enti pubblici. Regione e Comuni debbano assolvere ad un ruolo di regia, attuando una programmazione efficace degli interventi ed apportando parte delle risorse necessarie a realizzarli. C’e bisogno di una strategia, che significa capire su quali basi strutturali progettare il sistema economico e produttivo territoriale (dimensioni d’impresa, settori d’investimento, qualità delle relazioni all’interno e sviluppo della competitività verso l’esterno), e di interventi immediati. Per le imprese significa dare ossigeno, quindi concordare con il sistema finanziario interventi utili, per i lavoratori significa occupazione, e da questo punto si interviene con una politica di sostegno calibrata su diverse categorie, rivolta in particolare, ma non esclusivamente, a disoccupati che hanno più di quaranta e cinquanta anni e a tutta quella fascia di marginalità che riguarda le persone diversamente abili. In questo contesto – conclude Conti – occorre sviluppare una nuova impostazione della formazione professionale e dell’offerta scolastica, ed appunto sostenere la possibilità per giovani meritevoli in difficoltà economica di realizzare un percorso universitario”.     Umbertide cambia

11/12/2014 19:30:20

Notizie » SLIDER Domenica per i 50 anni del Basket Fratta

Ci saranno gli atleti che hanno fatto la storia della pallacanestro a Umbertide all'assemblea celebrativa dei 50 anni del Basket Club Fratta che si terrà domenica 14 dicembre a partire dalle ore 10 presso il Centro socio culturale San Francesco. L'evento è stato presentato dal presidente della società sportiva Lucio Rondini insieme al prof. Giovanni Bico, alla presenza del sindaco Marco Locchi e dell'assessore allo Sport Pier Giacomo Tosti. “Non è da tutti raggiungere un traguardo così importante – hanno dichiarato il sindaco Locchi e l'assessore Tosti – Solo poche società sportive riescono a vivere così a lungo e a diventare un punto di riferimento per tanti giovani, perseguendo sempre l'obbiettivo dello sport come divertimento e socializzazione. Il Basket Club Fratta è una di queste e alla società, ai dirigenti e a tutto lo staff, di oggi e di ieri, va la nostra stima”. Dopo lo spettacolo teatrale “Ippippurrà” tratto dall'omonimo libro di Federico Sciurpa, che ha visto salire sul palco del Teatro dei Riuniti giocatori e dirigenti del Basket Club Fratta, domenica 14 dicembre si terrà un'assemblea straordinaria durante la quale verranno ripercorse le tappe della gloriosa storia del Fratta. L'assemblea si aprirà con i saluti delle autorità; saranno presenti il sindaco Marco Locchi, l'assessore allo Sport Pier Giacomo Tosti, il presidente regionale del Coni gen. Domenico Ignozza e il presidente regionale della Fip Mario Capociuchi. A seguire verranno proiettati video e immagini del Basket Club Fratta che racconteranno le tappe della società umbertidese dal 1964, anno della sua fondazione ad oggi, e ricorderanno i personaggi che ne hanno fatto la storia. Verrà inoltre allestita una mostra fotografica e saranno esposte le statistiche di tutti i giocatori che negli anni hanno indossato la maglia del Fratta. La giornata si concluderà con la consegna degli attestati a tutti gli atleti, di ieri e di oggi, del Basket Fratta presenti alla cerimonia.

11/12/2014 12:50:15

Notizie » Politica M5S Umbertide: destinare 8 per mille a edilizia scolastica

Riceviamo e pubblichiamo dal Movimento 5 Stelle Umbertide Il M5S Umbertide ha presentato una mozione relativa all’accesso ai fondi dell'8 per mille all'edilizia scolastica da destinare al miglioramento e ristrutturazione degli edifici scolastici posti sul nostro territorio comunale. Questa mozione si rifà ad un emendamento del M5S alla legge di stabilità 2014 in modo tale che lo Stato possa destinare il proprio 8 per mille oltre che ad “interventi straordinari” anche per “ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico, ed efficientamento energetico degli immobili di proprietà pubblica adibiti all'istruzione scolastica”. Le amministrazioni comunali possono presentare formale richiesta al fine di accedere ai fondi destinati dall'8 per mille all'edilizia scolastica. Una grande vittoria per tutti i cittadini visto che gli edifici scolastici necessitano di manutenzione, ma c'è scarsità di fondi per procedere agli interventi che sarebbero necessari, appare dunque utile utilizzare anche questa nuova forma di finanziamento. Questa mozione rappresenta la continuità con le proposte del Movimento 5 stelle Umbertide volte alla concretezza per il bene del nostro Comune. Infatti, qualora l’Amministrazione umbertidese, decidesse di seguire la strada indicata dal M5S, potrebbe essere possibile, per esempio, togliere il pericolosissimo eternit dai tetti sotto i quali i nostri bambini passano molto tempo. Lo stato e la qualità degli edifici scolastici di un territorio rappresentano un indicatore di quanto una comunità investa nella sicurezza e nella formazione. Movimento 5 Stelle Umbertide

11/12/2014 10:39:33

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy