Notizie » Politica Fronte Nazionale Umbria: ''Basta essere stranieri a casa nostra''

Riceviamo e pubblichiamo La segreteria Regionale del Fronte Nazionale Umbria condivide pienamente la scelta del nostro primo cittadino riferisce Giuseppe Castelli segretario per l'Umbria del partito. Basta essere stranieri a casa nostra. Adesso anche la SUNIA Cgil è contro gli Italiani, si infuria anche per la decisione del Sindaco Romizi per la clausola nel bando per l’assegnazione degli alloggi popolari che favorirà italiani e residenti nel capoluogo umbro da almeno 15 anni. Chi si deve infuriare dovrebbero essere gli Italiani soprattutto con la cgil dopo questa sparata che mette in luce la sua politica ormai evidente contro gli italiani. Noi come Fronte Nazionale dice Giuseppe Castelli segretario regionale del Fronte Nazionale, riteniamo che quanto deciso dal primo cittadino sia una scelta politica legittima, giusta fatta da un Sindaco che ama la sua città ed i suoi concittadini che mostra ancora una volta la sua capacità di governare una città portata al degrado dalle precedenti amministrazioni e che con impegno e sudore, il Sindaco Romizi sta ricostruendo. Conclude Castelli, sono nove mesi che come Fronte Nazionale siamo presenti in Umbria, e non abbiamo mai avuto motivo di contestare l'operato di Romizi in quanto riteniamo che sta facendo un ottimo lavoro in questo capoluogo. Caro Sindaco continua così ed avrai sempre il nostro appoggio. Perché noi siamo con i cittadini. 

05/10/2016 20:58:12

Notizie » Politica FRONTE NAZIONALE UMBRIA DICE ''NO'' ALLA SVOLTA AUTORITARIA DELLA RIFORMA COSTITUZIONALE A PERUGIA

Riceviamo e pubblichiamo Si intensifica l’attività del Fronte Nazionale Umbria. La Sezione di Perugia infatti, Sabato 1 ottobre, era presente al mercato settimanale di Pian di Massiano con il gazebo informativo per il NO alla Riforma Costituzionale. Presenti tra gli altri, il leader Umbro Giuseppe CASTELLI ed il seg. della sez. di Assisi Roberto PIEROTTI oltre a militanti della Sezione Perugina del Fronte. “Abbiamo distribuito centinaia di volantini, ha detto Castelli, molti dei quali voluti dai Cittadini stessi, con riassunti i sei punti principali del NO alla Riforma, numerose le richieste di delucidazioni sui temi proposti, da molti ritenute convincenti al punto da spingere tante persone ad aderire al Fronte Nazionale”. “In particolare, prosegue il Segretario Umbro, tanta Gente ha voluto chiarimenti e pareri sulla svolta autoritaria che questa presunta riforma porta con se, anche in considerazione dell’approvazione da parte del parlamento della nuova legge elettorale (italicum)”. “Svolta autoritaria paventata anche nel recente confronto televisivo tra il Premier Matteo Renzi e il Giurista ed ex Presidente della Corte Costituzionale Gustavo Zagrebelsky, nel quale il Giurista contestava a Renzi il pericolo di dittatura Oligarchica poiché, tra le altre cose, con questa Riforma le regole dell’opposizione verranno di fatto scritte dal partito al governo”. “Anche noi del Fronte Nazionale siamo preoccupati, dice ancora il Segretario Regionale, per questa eventualità più che concreta e cerchiamo per quanto ci è possibile di “aprire gli occhi” delle Persone, di spiegare con coerenza e dovizia di particolari i motivi delle nostre motivazioni a supporto del NO e nel contempo vogliamo far conoscere alla Cittadinanza anche il nostro Partito fuori dagli schemi della Politica tradizionale, il cui unico interesse sono i Cittadini e NON gli “intrighi di palazzo”, siamo infatti fermamente convinti che sia possibile fare politica in modo ONESTO tra la Gente per la Gente”. L’attività del Fronte Nazionale Umbria proseguirà anche nelle prossime settimane, in particolare a Umbertide e Città di Castello, ed in altre località dell’Umbria fino alla tornata elettorale del 4 dicembre.    

05/10/2016 13:43:39

Notizie » Politica Nasce il comitato ''Possibile Montone''

Riceviamo e pubblichiamo   Anche il nostro territorio Comunale, vede la nascita del Comitato Locale di Possibile, Partito Politico di Sinistra. Il Portavoce di Possibile Montone unitamente a tutto il Comitato Locale, affermano: “Viviamo un periodo molto difficile, fra crisi economica- crisi del mondo del lavorocrisi sociali e tanto altro; insieme di situazioni, di cui anche il nostro territorio non e affatto immune, per questo con i nostri fermi ideali di un partito di Sinistra, Laica, e Sensibile alle tematiche del nostro territorio, abbiamo deciso di Costruire il Comitato locale; Possibile Montone. Dichiariamo fin da subito che una politica urlata, una politica non obbiettiva, non ci appartiene e non ci apparterrà mai, crediamo in una politica Seria, Costruttiva, una politica che Propone, Discute, porteremo avanti una opposizione basata su una politica incentrata sulla salvaguardia del Lavoro, di politiche sociali che guardino energicamente alle famiglie piu’ in difficoltà del nostro territorio comunale e alle loro esigenze, crediamo in una politica rispettosa dell’Ambiente, che sappia coniugare sviluppo industriale con rispetto per esso, crediamo ad una reale attenzione delle problematiche del nostro territorio comunale, attenzione che con piena responsabilità, Possibile non farà mancare mai perché prima di tutto vengono i nostri cittadini, perché se oggi Montone e quello che è, un vero e proprio diamante storico – culturale lo dobbiamo in primis a loro che con grande lavoro rendevano e rendono grande ogni giorno il nostro territorio Comunale, a loro, tutti i nostri cittadini, va il nostro più vivo ringraziamento. Noi , “per concludere” come Partito fiero dei nostri ideali di Sinistra non faremo mai mancare la nostra Voce e il nostro Contributo, a volte pungente, e ci batteremo a testa alta senza paura, continueremo il nostro lavoro con maggiore incisività, guardiamo con molto interesse alla nascita di Montone A Sinistra come contenitore di tutte le anime della Sinistra nel nostro territorio Comunale, noi come Possibile faremo la nostra parte, fieramente andremo a testa alta insieme a tutti i nostri cittadini, per il nostro territorio! Per la nostra gente! Per la Sinistra!   Comitato Possibile - Montone

04/10/2016 19:56:29

Notizie » Politica Segnale RAI nella Valle del Niccone: la risposta del Sindaco Locchi ad Umbertide Cambia

Dal profilo Facebook del Sindaco Marco Locchi Ho visto l' articolo della Nazione sul segnale RAI nella Valle del Niccone e ho trovato veramente "patetico" il modo con cui Umbertide Cambia mette "la tacca alla pistola" dicendo "si conclude una lotta iniziata oltre due anni fa....". Ma una lotta di cosa. Umbertide cambia pensa che basta fare una interrogazione su un progetto che l' Amministrazione sta seguendo da tempo per poter poi sostenere alla conclusione positiva dello stesso che il merito e suo!| E' vero che oramai questo metodo e cioè del cavalcare progetti, proposte della maggioranza con interrogazioni odg è diventata una tecnica che in mancanza di idee vere viene sempre più utilizzata. Allora tanto per essere concreti: questa storia nasce fin dal 2013 e quando sembrava cosa fatta si è bloccata per problemi "burocratici" tra Raiway, ministero, rai, ecc. Per sbloccare il tutto sono intervenuti diversi soggetti fra cui i sindaci di Umbertide, Lisciano Niccone e Cortona, l' Amministrazione regionale, i parlamentari con Giulietti in prima fila, nonchè alcuni abitanti della vallata. L' Amministrazione Comunale ha contattato ripetutamente vari soggetti della Rai, del Ministero delle Telecomunicazioni, di Raiway, del parlamento e della Regione. Tutto questo lavoro fatto a 6/8 mani ha portato a questo risultato: ecco chi ha fatto "la lotta", fra le 6/8 mani che si sono date da fare per la causa non ho mai visto quelle di Umbertide Cambia (piuttosto due di un militante di Forza Italia del Nord!!)

02/10/2016 13:00:09

Notizie » Società Civile Giro D'Italia in Vespa 2016: l'Autismo sale in Vespa

Riceviamo ed inoltriamo Giro D'Italia in Vespa 2016: l'Autismo sale in Vespa Il Vespa Club Fratta Umbertide sempre molto sensibile al sociale lo scorso 22 settembre ha scortato, facendo da staffetta, i componenti del Giro D'Italia 2016. Augusto Gaudino, Domenico Gelmi, Agostino Mastrorocco e Francesco Muroni, membri rispettivamente dei Vespa Club di Santhià (VC), Malonno Valcamonica ( BS), Acquaviva delle Fonti (BA) e Roma sono i componenti ed organizzatori di questo importante giro di 7300 km che si snoderà per tutto il territorio nazionale e che ha come scopo quello di raccogliere fondi per L'ANGSA e quindi di sensibilizzare l'opinione pubblica sul problema dell'autismo sempre più presente nella nostra società e fondi per l'Associazione Sanguis Francisci per consentire la messa in sicurezza dell'impianto elettrico del convento francescano di Castelvecchio Subequo, in Abruzzo, dove è custodita una reliquia del Santo. Queste quattro persone, mosse da un grande spirito umanitario, sono partite lo scorso  3 Settembre da Acquaviva delle Fonti e rientreranno il prossimo 2 Ottobre a Barletta dopo avere trascorso un mese all'insegna della solidarietà con l'intento, come loro stessi hanno dichiarato, di fare Rumore su una realtà tanto importante quale è quella dell'autismo. Il Vespa Club Fratta fa parte dei 160 Clubs accreditati all'evento: rappresentato dalla segretaria Giada Pauselli e dal Vice Presidente Giuseppe Reccia hanno fatto da staffetta ai componenti del giro da Marsciano (vedi foto con i componenti del giro), dove insieme al Club Locale, alle autorità comunali ed al Vespa Club Orvieto si è tenuta in Comune una conferenza stampa, passando per Santa Maria degli Angeli, per poi fare visita al centro diurno per autistici, la Semente, a Spello raggiunti dal Vespa Club Perugia per poi arrivare a Fabriano dove il locale Vespa Club ha organizzato una conferenza stampa proprio per illustrare la bellissima iniziativa dei componenti del Giro D'Italia. Il Club Umbertidese non può che essere onorato di avere in qualche modo contribuito alla realizzazione di questo progetto tanto importante e tutti i complimenti e l’ammirazione del Consiglio Direttivo vanno ai componenti del Giro D'Italia in Vespa 2016.

29/09/2016 21:35:48

Notizie » Politica UMBERTIDE CAMBIA CHIEDE LA VERIFICA DEGLI INTERVENTI REALIZZATI NELLE SCUOLE DEL TERRITORIO

Riceviamo e pubblichiamo Con una nota inviata al Sindaco del Comune di Umbertide, al Presidente del Consiglio Comunale, al Segretario Generale il gruppo consiliare Umbertide cambia ha chiesto la convocazione urgente della Commissione Consiliare competente per verificare ed approfondire, caso per caso, gli interventi effettuati nelle scuole del territorio e quindi definire un monitoraggio della situazione degli edifici in relazione alle norme in vigore in materia sismica, barriere architettoniche e risparmio energetico. “Posto che nel nostro programma elettorale abbiamo indicato come fondamentale la messa in sicurezza degli istituti scolastici, l’applicazione di soluzioni utili per il risparmio energetico e l’eliminazione al loro interno di ogni barriera architettonica (es. ascensore scuole medie) – si legge nella nota – e considerata la distinzione tra i concetti di adeguamento e miglioramento sismico, con la presente il gruppo consiliare Umbertide Cambia chiede una convocazione urgente della Commissione Consiliare competente per verificare ed approfondire, caso per caso, gli interventi effettuati nelle scuole del territorio e quindi definire un monitoraggio della situazione degli edifici in relazione alle norme in vigore in materia sismica, barriere architettoniche e risparmio energetico”.   Umbertide cambia   di seguito il testo della nota inviata     Al Sindaco del Comune di Umbertide Al Presidente del Consiglio Comunale Al Segretario Generale   Umbertide 27.9.2016   Oggetto: richiesta convocazione commissione consiliare   Posto che nel nostro programma elettorale abbiamo indicato come fondamentale la messa in sicurezza degli istituti scolastici, l’applicazione di soluzioni utili per il risparmio energetico e l’eliminazione al loro interno di ogni barriera architettonica (es. ascensore scuole medie); considerata la distinzione tra i concetti di adeguamento e miglioramento sismico; con la presente il gruppo consiliare Umbertide Cambia chiede una convocazione urgente della Commissione Consiliare competente per verificare ed approfondire, caso per caso, gli interventi effettuati nelle scuole del territorio e quindi definire un monitoraggio della situazione degli edifici in relazione alle norme in vigore in materia sismica, barriere architettoniche e risparmio energetico.   Il Gruppo Consiliare Umbertide Cambia Claudio Faloci Luigino Orazi Stefano Conti

29/09/2016 09:51:25

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy